- Ti presento il cane - http://www.tipresentoilcane.com -

La truffa del cucciolo “gratis, solo spese di spedizione”

Posted By Valeria Rossi On 27 febbraio 2012 @ 12:18 In News | 16 Comments

di VALERIA ROSSI – Nell’ultima settimana ho ricevuto tre email sullo stesso argomento: mi si chiedeva un parere sull’affidabilità di un’offerta di cucciolo di razza purissima (due erano labrador, uno un golden) che misteriosi signori stranieri erano disposti a cedere gratuitamente, in cambio delle sole spese di spedizione.
Presumo che la maggior parte dei lettori abbia già capito tutto: se non erro è stato fatto anche un servizio in TV su questa truffa, non ricordo se da Striscia o dalle Iene, comunque se ne è abbondantemente parlato. Purtroppo il fatto che tre persone mi abbiano scritto per chiedere informazioni, anziché mandare direttamente a quel paese i “regalatori” di cuccioli, mi fa pensare che la consapevolezza della truffa non sia ancora arrivata a tutti. E allora aggiungo anche la vocina di “Ti presento il cane” (che vi prego di far rimbalzare ovunque possiate) per proclamare ufficialmente che

E’ UNA TRUFFA!

I fantomatici cuccioli non esistono.
Si chiedono inizialmente le “sole spese di spedizione” (una cifra bassa, che invoglia l’ingenua vittima) per poi passare a una seconda richiesta di soldi un pochino più alta (giustificata di solito dal “dover acquistare un trasportino per il viaggio aereo”): dopodiché arriva la botta, perché qualche misterioso inghippo burocratico inchioda il cane in aeroporto e ci vogliono dai 500 ai 1000 euro per “liberarlo”.
L’aspirante adottante, a questo punto, perde la testa al pensiero del povero cucciolo prigioniero in una gabbietta, senza cibo né acqua, e fa subito il bonifico…dopodiché la dolce famigliola che regalava i cuccioli scompare nel nulla. Mentre il cucciolo non scompare, per il semplice motivo che non è mai esistito.

Per completezza di informazione, visto che l’email arrivata stamattina comprendeva anche copia di quella inviata dalla signora “regalante”, ve la copincollo qui sotto cosicché sia più facile identificare il metodo di approccio di questi truffatori:

Ciao XXX,
grazie per la tua mail e il vostro interesse nei miei bellissimi cuccioli. Sono 3 mesi di età in questo momento e sono i cuccioli Labrador 100% di razza pura e si può scegliere di prendere un solo cucciolo. Questi cuccioli non sono in vendita ok, perché la vendita di questi cuccioli è come vendere i figli. La nostra priorità principale è quello di guardare bella casa e la cura per i cuccioli. Come ho spiegato nella mia prima mail, il mio lavoro mi ha portato in Francia, sono questo momento qui in Francia con i cuccioli. Tutto si può fare per prendere il cucciolo è quello di pagare le spese di spedizione per il cucciolo che si pagherà direttamente all’agenzia di trasporto. Abbiamo contattato l’agenzia di trasporto e ci hanno detto che il costo della spedizione di XXX  e YYY è di 175 €.
Si paga solo 175 € per l’agenzia di trasporto per i cuccioli di essere trasportato e consegnato a casa vostra.
Ho bisogno delle informazioni personali al fine di registrare i cuccioli con l’agenzia di trasporto per il trasporto a casa tua.

Il tuo nome completo:
Numero di telefono:
Indirizzo di residenza:
Città:
CAP:
l’aeroporto più vicino a casa tua.

l’agenzia di trasporto vi contatterà per confermare la registrazione del cucciolo e diretto voi su come pagare le spese di spedizione.

Come si può vedere viene cavalcato il concetto animalista secondo cui “i cuccioli non si vendono” (concetto che piace moltissimo specialmente a chi pensa di riceverne uno di pura razza gratis…) e questi messaggi traboccano di amore e gentilezza. Il pessimo italiano è quasi sempre giustificato dal fatto che queste famiglie di buon cuore sono straniere (ma a volte non si preoccupano neanche di specificarlo: forse leggono Facebook e sanno che le sgrammaticature in Italia non vengono tenute in grande considerazione).
A volte c’è un solo cucciolo, a volte due (non si sa mai, magari trovano l’ingenuo che vuole la coppia… tanto per loro è la stessa cosa, uno, due o dodici…visto che sono cuccioli assolutamente immaginari, si può spaziare finché si vuole).

In tutta sincerità…ero quasi tentata di non scrivere nulla su questa faccenda, anche perché in questo caso non c’è nessun pericolo per i cuccioli, che proprio non ci sono, non esistono e non sono mai esistiti. Sono fittizi al cento per cento.
Mi verrebbe, quindi, da pensare che a chi cade in queste bidonate… ben gli sta: così impara, forse, a capire che NESSUNO al mondo regala cuccioli di razza pura così come nessuno al mondo regala Ferrari o Porsche. E che attribuire il giusto valore ad un cucciolo di razza pura è anche una forma di rispetto per lui e per chi l’ha allevato.
Però c’è la crisi, siamo già abbastanza in difficoltà senza dover andare anche a buttar via soldi per riempire le tasche dei truffatori: quindi parliamone, facciamo girare, informiamo più persone possibile.
NON cascateci, please.


Article printed from Ti presento il cane: http://www.tipresentoilcane.com

URL to article: http://www.tipresentoilcane.com/2012/02/27/la-truffa-del-cucciolo-gratis-solo-spese-di-spedizione/

Copyright © 2013 Ti presento il cane.