giovedì , 27 novembre 2014
Home >> Alimentazione >> Aiuto, il mio cane non mangia!

Aiuto, il mio cane non mangia!

di VALERIA ROSSI – Quello del cane inappetente è un argomento che può sembrare assurdo a tutti coloro che hanno esattamente il problema opposto: ovvero un cane costantemente morto di fame, che pietisce a tavola, che lancia ululati tenebrosi di fronte a un panino col prosciutto (col fumetto che dice “Perché mi torturi e non me ne dai un pezzo?”), che si avventa sulle bricioline di pane seminate per terra come se non mangiasse da centodue anni.
In realtà, diciamolo subito, il cane più “giusto”, o meglio più naturale, è proprio quest’ultimo: infatti il cane è “costruito” come un predatore, e i predatori hanno sempre e comunque fame, visto che la loro vita è caratterizzata da grandi abbuffate seguite da periodi di digiuno (forzato) anche piuttosto lunghi. Un canide (come qualsiasi altro predatore) può sentirsi  “sazio” solo quando è pieno come un otre, quando non riesce quasi più a stare in piedi perché ha la pancia che tocca terra  (e dopo cinque minuti pensa che comunque “ce ne possa stare ancora un po'”): quindi un cane alimentato correttamente, e cioè con il cibo necessario per vivere sano e in forma correttamente distribuito durante la giornata, non sarà mai “sazio” e si sentirà sempre dispostissimo a ingurgitare qualsiasi cosa gli appaia commestibile.
Come può succedere, dunque, che ci siano cani inappetenti, o addirittura anoressici?
Eh… indovinate un po’? E’ colpa degli umani.
Sempre e comunque, esclusi – ovviamente – i casi in cui esistano problemi fisici. Quindi, per primissima cosa, il cane che rifiuta il cibo va controllato da capo a piedi da un bravo veterinario, per escludere qualsiasi fattore patologico (una frequentissima causa di inappetenza, o di appetito “ballerino”, sono i parassiti intestinali): dopodiché, se il cane risulta perfettamente sano, è il caso di cominciare a farsi un esamino di coscienza.

Come si “costruisce” un cane inappetente

Per garantirsi problemi & guai ci sono diversi ottimi sistemi: primo fra tutti quello di variare continuamente l’alimentazione. Un giorno crocchette, un giorno cibo casalingo, un giorno crocche, ma di un tipo diverso (altrimenti, poverino, “che noia”, a mangiar sempre la stessa zuppa!)… e non dimentichiamo, mi raccomando, qualche bello spuntino qua e là e qualche bocconcino allungato dalla tavola umana (altrimenti, poverino, “ci resta male” a vederci mangiare mentre lui deve aspettare la ciotola).
Dopo qualche mesetto di questo trattamento, potete star quasi certi che il cane comincerà ad avere pretese: “Uhm? Crocchette di marca X? Ma non mi piacciono mica tanto, preferivo quelle di marca Y… oggi non ci sono? E allora non mangio, così capisci che queste sono sgradite”.
Ma anche, il giorno dopo: “Crocchette di marca Y? Seee… potrei assaggiarle, ma… quella fettina di prosciutto che mi hai allungato ieri era moooolto più appetitosa! Non ci sarebbe prosciutto, oggi, a pranzo? No? E allora no, grazie, queste te le mangi tu”.
E la cosa di amplia all’infinito, perché poi il prosciutto crudo magari gli piace più di quello cotto…e la bresaola più di quello crudo…e così via fino a che il cane, a forza di rifiutare questo e quell’altro, comincia ad avere problemi molto simili a quelli delle ragazze anoressiche: lo stomaco si “restringe”, la sensazione di fame diminuisce e questo rende sempre più “agevole”, per il cane,  il rifiuto del cibo. Se prima era solo un capriccio, adesso il cane non mangia perché non ha proprio più fame. Questo preoccupa immensamente gli umani, che arrivano a qualsiasi espediente pur di farlo mangiare: bocconcini sempre più prelibati, raffinatezze gastronomiche di ogni genere, “menù” sempre più variati… e alla fine, immancabilmente, si arriva ad imboccare il cane, cosa che lo sciagurato ovviamente gradisce moltissimo perché gli garantisce attenzioni continue e coccole a dismisura.
Attenzione: questo meccanismo perverso può portare addirittura a seri stati di debilitazione. Quindi non permettete MAI che si inneschi questa spirale, perché potrebbe travolgervi senza quasi che ve ne rendiate conto.
Un altro buon metodo per creare un cane svogliato/inappetente è quello di fargli fare il “cane da divano”: più il cane è sedentario, meno fame avrà (per ovvi motivi). Se a questo si aggiunge anche qualche vizietto di troppo, la spirale di cui sopra diventa ancor più drammatica.

Come si “cura” il cane inappetente

Sempre – ripeto e sottolineo – che NON esistano patologie in atto, nel qual caso ovviamente la cura la può decidere solo il veterinario… c’è una ed una sola terapia: la linea dura.  Chiamata anche “O mangi ‘sta minestra, o salti dalla finestra”.
Prima di arrivarci, però, vorrei sottolineare che il cane è un animale abitudinario, e lo è anche il suo apparato digerente. Spesso sento dire: “Eh, ma poverino… come si fa a dargli sempre la stessa zuppa? Ma scusi, lei mangerebbe la stessa cosa tutti i giorni?”
No, io no. Ma io sono un umano, e come tale onnivoro.
Il cane è un cane, ovvero un animale prevalentemente carnivoro, che assume anche altri tipi di alimenti ma – in natura – li assume sempre attraverso la predazione: quando mangia un animale ucciso, infatti, mangia anche il contenuto del suo stomaco e del suo intestino: quindi, se la preda è erbivora (e molto spesso lo è), mangia “bistecca con insalata”. Ma mangia sempre e solo questo, ogni giorno della sua vita!
Magari in forme  leggermente diverse (un giorno coniglio, un giorno uccello, un giorno pecora…), ma sempre di bistecca si tratta.
Quindi la “varietà” non è sicuramente prioritaria per il suo appetito. E non gli fa neanche bene, perché l’apparato digerente del cane è “programmato”, anche dal punto di vista enzimatico, per poter lavorare precise sostanze: la cosa può addirittura variare a seconda delle razze, tant’è che i cani nordici, per esempio, hanno pochissima amilasi  – l’enzima deputato a demolire gli amidi – perché di amidi normalmente non ne vedono proprio (il riso, per loro, può essere difficilissimo da digerire: e in realtà non è che il Grande Nord pulluli di risaie!).
Non pensiamo da umani, quindi, ma pensiamo da cani: rendiamoci conto che siamo fatti in modo diverso e che abbiamo esigenze diverse. L’appetito capriccioso, il “gusto di cambiare gusto”, nel cane non esisterebbe proprio… se non fossimo noi a farglielo scoprire. Ma non è che gli apriamo chissà quali splendidi orizzonti, quando glielo facciamo scoprire: danneggiamo invece la sua salute. E anche la nostra serenità, perché convivere con un cane che rifiuta il cibo è una delle esperienze più stressanti che un proprietario possa vivere.

Dunque, LINEA DURA.
Che si concretizza così:

a) scegliere, consultandosi con il veterinario e/o l’allevatore, il tipo di cibo giusto per il nostro cane.
E qui devo dire, purtroppo, che molti allevatori e soprattutto molti veterinari sono vittime della pubblicità (e a volte anche di una vera e propria “corruzione occulta”): perchè ci sono ditte mangimistiche che si sono create una clientela visitando esclusivamente allevatori e veterinari, facendogli una capa tanta sulle mirabilie del proprio mangime (e fin qui, niente di male) e talora anche offrendo agevolazioni o regalini  sui quali, invece, qualcosa da dire ce l’avrei. Per carità: nessuna legge impedisce alla ditta X di fare uno sconto all’allevatore se gli fa vendere tot quintali di mangime. E neppure le impedisce di offrire la vacanza gratis al veterinario che procura clienti. Però, vista dall’ottica del maligno, questa è una forma di corruzione, che purtroppo dilaga bellamente.
I professionisti implicati sono in malafede? Ma no. O almeno, quasi mai.
I più pensano che di mangimi validi, o anche molto validi,ce ne siano a carrettate: quindi consigliare il mangime X piuttosto che l’Y, cosa cambia? “Se X mi fa il regalino e Y no, io mi prendo il regalino e non danneggio nessuno”. Questo è sicuramente il sentimento più comune.
A volte, però, questo comporta anche una certa leggerezza nel far nomi: ovvero, si consiglia X a prescindere, senza porsi il problema che X sia davvero il più adatto al cane in oggetto…e qui non ci siamo più tanto. Perché X probabilmente non farà alcun male al cane, ma magari Y gli avrebbe fatto meglio. Purtroppo c’è anche da tener presente che la scienza dell’alimentazione è una cosa complicatissima; che a veterinaria (lo so per esperienza diretta) quella del cane è ampiamente sottostimata (si studia molto di più sull’alimentazione dei suini: va ricordato, infatti, che la facoltà di veterinaria deve produrre professionisti che, nella maggior parte dei casi, dovranno affrontare problemi legati o al rapporto tra animali e salute umana, o all’allevamento industriale); che quando esci dall’università, sull’alimentazione del cane, sai sicuramente più della Sciuramaria, ma per definirti un vero esperto alimentarista dovrai sciropparti un’altra dozzina di corposi tomi (cosa che io, per esempio, non ho fatto: e pur avendo superato tutti gli esami che avevano a che fare con l’alimentazione, in questo campo mi ritengo appunto “poco più esperta di una Sciuramaria”).
In generale, se il cane proviene da un allevamento serio (altrimenti meglio lasciar perdere) l’allevatore è più affidabile del veterinario generico: se non altro i mangimi X o Y lui li ha sperimentati su quella razza lì, e non solo: anche sulle stesse linee di sangue da cui proviene il vostro cane. Quindi, se non è un “venduto”, è più attendibile. Se lo è, allora diventa impossibile capire se promuove una marca per convinzione o per interesse.
La cosa migliore sarebbe sempre quella di informarsi in proprio: ma “capirne” di alimentazione è davvero molto difficile e non si può certo pretendere che tutti siano dei professori in materia. In ogni caso un piccolo sforzo varrebbe la pena di farlo, cercando di  conoscere almeno l’ABC, di saper leggere un’etichetta e di non lasciarsi fregare da consigli dati con troppa leggerezza.

b) una volta individuata la dieta giusta, mantenerla sempre uguale, esclusi ovviamente i cambiamenti relativi all’età o a particolari stati fisiologici o patologici.
A questo proposito, per quella che è la mia esperienza (supportata dai pareri di alimentaristi “veri” e molto più bravi di me), devo dire che è assolutamente corretto variare l’alimentazione a seconda delle varie  età e che hanno assolutamente senso i mangimi “puppy”, “senior” e così via… mentre sono delle vere e proprie trappolette di puro marketing i mangimi “per la razza X” o  “per la taglia Y”.
Ovvio che la taglia richiede crocche adeguate…ma in realtà hanno un senso logico solo tre dimensioni: piccole, medie e grandi.
Le crocche grandi vanno bene non solo per i cani di taglia grande, ma per tutti quelli a rischio di dilatazione/torsione dello stomaco (perché evitano che il cane si abbuffi troppo e quindi danno una certa prevenzione contro questa tragica patologia).  Ogni altra distinzione, nella stragrande maggioranza dei casi, è pura aria fritta DOC, così come lo sono coloranti e “profumi” vari che sono rivolti più all’occhio e al naso del proprietario che a quelli del cane (ricordate solo che un eventuale mangime al profumo di carogna imputridita farebbe felice qualsiasi cane: il problema è che gli umani non lo comprerebbero mai. E siccome sono loro che pagano…è a loro che si rivolge il marketing).

c) una volta stabiliti tempi e dosi di sommistrazione, si mette già la ciotola con la pappa, si aspettano dieci-quindici minuti (quindici al massimo, NON derogabili) e poi si toglie la ciotola. Niente pietismi, niente cuore tenero, niente “te la lascio ancora cinque minuti, ma poi…”.
I cinque minuti non servono a nulla: se il cane ha fame, mangia subito. Se non ha fame, gli verrà al pasto successivo. E se ancora fa lo schizzinoso, gli verrà il giorno dopo. Prima si comincia a far capire al cane questa antifona, meglio è.
Con quelli che “fanno i furbetti” solo da un paio di giorni, di solito ne bastano altrettanti per risolvere definitivamente il problema; se il cane sono mesi che aspetta il cameriere col menù…allora potrà occorrere anche una settimana (se proprio non mangia nulla) e fino a due-tre settimane se sbocconcella qualcosa (perché così sopravvive, e a lui questo basta e avanza per continuare la guerra dei nervi).
Se cedete una volta, sappiate che quella successiva sarà doppiamente più impegnativa e che il cane arriverà a farvi il cuore a pezzettini.
Quindi, per carità, NON cadete nella trappola dell’inappetenza da vizi, perché è una trappola pericolosissima: per il cane e per la vostra salute mentale.
Giù la ciotola, dieci minuti, via la ciotola. Fine della storia.
Se il cane è sano, funziona SEMPRE. Non esistono eccezioni.
Il cane potrà anche perdere qualche etto, se è particolarmente “tosto” nella guerra dei nervi, ma li riprenderà con gli interessi non appena si rimetterà a mangiare: ricordate, comunque, che il cane è “programmato” per essere magro. E’ nella sua natura di predatore. Non gli succede assolutamente nulla di grave se digiuna per qualche giorno.
Soprattutto ricordate che non esiste al mondo un solo caso di cane che sia morto di fame quando aveva del cibo a disposizione (non sono altrettanto certa della casistica per quanto riguardi ulcere ed esaurimenti nervosi negli umani con cani inappetenti).


About Valeria Rossi

Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani da utilità per 16. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di 85 libri cinofili e della serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" , nonché conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto e tiene diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI). Da settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) è tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO).

153 commenti

Se hai difficoltà nel leggere i commenti, puoi variare la dimensione del testo:


  1. ottimo articolo come sempre,grnadissima valeria,anche noi usiamo la tecnica 15 minuti di ciotola e ci vediamo stasera :) non è un grandissimo mangione il nostro cane mangia metà della sua dose (misurata dal grafico dietro al sacchetto)il cane è sanissimo,pieno di energia e vitalità,ma a giornate mangia meno!!!!

    Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 8

    • Ciao sono Giuseppe ho un dogo argentino che a settembre fa due anni il primo anno ha mangiato royal poi fermi a low grain ora per abbassare le proteine sto dando fitness trainer al pesce ma credo che faccia capricci nn vuole mangiarli , e questo mi dà molto fastidio credo di dover seguire il consiglio di togliere la ciotola dopo dieci minuti , speriamo bene ! Cosa pensi di questi mangimi ? O credi sia meglio ritornare a royal

      Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 20

    • Aiuto,ho due cani un jack russell femmina e un pincher maschio,domenica si sono accopiati e pincher,il maschieto da allora non mangia piu.Sta sempre vicino alla femmina,la lecca,li da bacini,ma non vuole mangiare.Aiutatemi,ho provato darli solo boconcini prelibati ma li rifiuta,qualcuno puo darmi un consiglio.

      Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 13

      • Aspetta che finisca il calore. Finché la femmina è in estro, che il maschio non mangi è del tutto normale.
        E magari, la prossima volta, evita di fare accoppiate ad capocchiam come questa…

        Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 15

        • LUIGI PELLEGRINI

          mi chiedo quando la smettera’ la gente di fare esperimenti effimeri ed inutili o di credere che se un cane maschio o femmina che sia non tro…a rischia di ESPLODERE ……….vabbè dai speriamo che trovino almeno una sana e giusta collocazione i pargoletti …………


          Vota il commento: Thumb up 3

      • altra infornata di meticci.
        complimenti

        Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 9

      • LUIGI PELLEGRINI

        congratulazioni per i futuri pinchrussel ……….dai su che siamo nel 2013 ormai !!!!!!
        invece di preoccuparti della normale inappetenza del casanova ALLUPACCHIATO preoccupati di quello che tra 2 mesi ne verra’ fuori ……….senza morale magari Maria sei una brava persona ………..che si circonda di brave persone e SENSATE ma ………..facciamo attenzione SU’ !

        Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 4

      • anche la mia jach russel ogni tanto si rifiuta di mangiare non so perche


        Vota il commento: Thumb up 0

  2. Confermo e sottoscrivo, e aggiungo che basta pochissimo per viziare certi cani! Io sono un po’ “molla”, nel senso che la briciola (briciola, non metà!) di crostatina o di biscotto quando faccio colazione sul divano glie la allungo quasi sempre, ma dal tavolo dove mangiamo io e mio marito non gli abbiamo dato mai nulla e viene cacciato se si avvicina speranzoso.
    Quando il sabato e la domenica andiamo dai “nonni” (i miei genitori:D) loro non sono capaci di dire di no, e gli arriva sempre qualcosa dal tavolo, un pezzetto di pane, di formaggio ecc… Il risultato è che il lunedì non mangia quasi mai le crocchette a pranzo. E’ pazzesco, all’inizio penmsavamo a una coincidenza ma poi ci siamo resi conto che era puntualmente inappetente ogni volta che si andava dai miei genitori. Non so se il mio sia particolarmente ricettivo, o se siano tutti così ma davvero ci vuole un nulla per viziare un cane in questo senso! Non avrei mai creduto! Grazie Valeria, come sempre! :)

    Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 9

  3. Il mio cane mangia circa un terzo della razione consigliata. Può mangiare un giorno si e due/tre/cinque no, o può mangiare un pochino di pappa al giorno. Forse ho fatto un po di casini all’inizio, ma sono più che duro adesso, o mangia o salta dalla finestra, o non mangia. Nei miei tentativi ho fatto un anno di barf, ma la carne cruda o scotta lasciata lì si rovina, quindi spendevo tanto per nulla( e la dieta non mi convince al 100% ed è uno sbattimento). Da anni gli dò una particolare marca di crocchette con un po di carne della stessa marca sopra, è la combinazione che mangia meglio, vario i gusti della carne sopra e basta, o a volte gli metto il mio “tortacrocchino” sbriciolato sopra, in quel caso spazza via tutto, ma non voglio darglielo sempre, anzi lo farò una volta ogni due mesi, quando non mangia da 5 giorni.
    Il mio unico cedimento è lasciargli la ciotola la sera, perchè mangia la notte. Quando era piccolo gliela levavo e mangiava ancora meno, non so come abbia fatto a svilupparsi. Di salute sta benissimo, i vari veterinari interpellati non mi hanno saputo dire niente, sono arrivato alla conclusione che abbia un metabolismo lento.
    Per provare proverebbe tutto, ha un arte innata sullo scroccare agli altri e se gli danno qualcosa puntualmente non mangia la notte, ma non è quello il vero motivo (capricci).. avrà sto metabolismo lento, molto lento, in fondo ha 5 anni vissuti sempre mangiando pochissimo, e sta benissimo.
    Io continuo con le solite crocchette, anni fa non ero convinto che “la solita minestra” andasse bene, non lo sono ancora, perchè si sa che dentro ogni marca di crocche ci mettono cose che non sono proprio l’ideale, e se creano alla lunga qualche problema al cane chi se ne accorge, ma siccome il massimo cui sono arrivato è che mangi una razione ogni due/quattro giorni, rimango così. Ogni tanto mi viene il dubbio: “sarà il metabolismo lento?” booh, ma lìimportante è che stia bene, e me lo dicono tutti i veterinari

    Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 7

  4. Bell’articolo Valeria….e soprattutto vero!
    Quando la mia cavalier era cucciolina aveva iniziato questa cosa di non voler mangiare le crocchette, puf, da un giorno all’altro, senza motivi apparenti (lei stava benissimo) e impietosita (perdeva peso ed era cucciola) ho iniziato a mischiarle un pò di cibo umido… MAI FARLO!!!! ho continuato così per qualche settimana poi ad un certo punto, come ha perfettamente descritto Valeria, ha iniziato a snobbare quella scatoletta là…quel gusto lì…. aveva 6 mesi e ho detto BASTA, mi sono puntata e per una settimana annusava e basta la sua ciotola…ma alla fine ho vinto io! Un giorno ha iniziato a mangiare regolarmente (vedendo che altro non le arrivava…) ma senza mai abbuffarsi e avanzava quello che lei riteneva essere di troppo…poi è arrivata una compagna, una cucciola di Cao voracissima, da lì se non sto attenta la mia Cavalier si mangia anche la ciotola. Adesso la nuova arrivata mi sta riproponendo lo stesso giochetto, un giorno ha smesso anche lei di mangiare (forse per l’addestramento uso bocconcini troppo gustosi??) ma ormai ho capito, io non cedo, ieri non ha toccato nulla ma essendo di base un cane vorace oggi ha spazzolato tutto… tutto serve e fa esperienza ;)


    Vota il commento: Thumb up 2

    • Ciao mi chiamo silvia e il mio cane isi. Ha 6 mesi e da un po di tempo nn mi mangia assolutamente niente. Ho provato di tutto scatolette di carne con riso soffiato biscottini x cani ossi di frutta. Ma ora nn mangia piu niente. Il veterinario mi ha consigliato di cambiare alimentazione, i croccantini….. io li ho messi dentro la ciotola ,ma lei fa finta che nn li vede. E nel frattempo vomita…xche ha lo stomaco vuoto..mi puoi aiutare x favore. Grazie ciao


      Vota il commento: Thumb up 0

  5. Ottimo articolo, magari lo leggessero tutti i proprietari di cani!
    I miei genitori fanno per l’appunto parte della categoria “ma no, poverino… sempre la stessa cosa! Poi si stufa! E il cibo glie lo lascio lì perché lui è parco e mangia pochino alla volta…”. Risultato? Cane troppo magro e, dal punto di vista del cibo, stra-viziato.
    Recentemente è stato a casa mia per due settimane, assieme alla mia cucciola super affamata: dopo tre quattro giorni, si spazzolava anche lui tutta la ciotola in cinque minuti e ha messo su anche un po’ di peso!
    Questo per dire che spesso si pensa di far bene al cane e invece lo si danneggia e basta.

    Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 7

  6. Scusate solo una cosa non ho capito: togli la ciotola ma i croccantini si ripropongono al pasto successivo?? Ad esempio il cane deve mangiare 300gr di croccette divisi in tre razioni da 100, salta quella della colazione a pranzo invece di 100 do 200??

    Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 9

    • gli riproponi la dose normale (quindi 100 gr, dal tuo esempio). semplicemente salterà uno (o +) pasti. quando smetterà di far capricci tornerà a mangiarsi i suoi gr giornalieri

      Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 8

    • Salta un pasto e basta! Cioè, le riproponi i 100 grammi.


      Vota il commento: Thumb up 0

  7. Portiamo a casa Maya, primo cane “serio” della nostra vita. Dall’allevatore mangiava il suo, quello degli altri, e pure di quelli che non c’erano, tanto era avida di cibo.
    Tre giorni a casa e inizia a non mangiare. Eravamo stati preallertati dall’allevatore, che poteva succedere e di tener duro (però per i nervi, aiuto). Lei mangiava scocciata, poi andava a farsi un giro, poi tornava, poi adesso no, qui no etc.
    Noi portavamo via la ciotola. Però evidentemente non collegava, allora, un giorno che se ne era andata a fare un giro dopo aver mangiato tre crocchette, ho preso la ciotola, svuotata e rimessa lì vuota. E’ tornata e ancora ricorda la sua faccia incredula. Da allora, è un lupo morto di fame che divora tutto in tre secondi.
    Quando è arrivata la piccola non ci sono state queste scene, credo abbia capito subito che se le lasciava, qualcuno era lì pronto a finire gli avanzi, con sommo gaudio.

    Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 12

  8. articolo fantastico, ovviamente! e verissimo…
    alla mia boxerina il nonno aveva allungato di nascosto un pezzo di crosta di grana!!!!!! per due giorni capricci! la mattina e la sera del giorno dopo aveva guardato la ciotola e noi con aria schifata, anche quando le veniva tolta… la mattina dopo quando gliela stavo togliendo è saltata su e ha divorato tutto… del genere chi la dura la vince!
    ora però dovrei chiederti un consiglio: ogni tanto le viene dato il pane secco, proprio secchissimo, come premio quando sta fuori dalla cucina mentre noi stiamo mangiando… il pane secco (dato una volta ogni tanto) sappiamo che la pulisce i denti e male non le fa, è corretto?
    l’unico vizio che le abbiamo dato sono le bucce delle mele (media di una volta ogni 15 giorni, a volte anche meno) possono farle male? è meglio evitare?
    grazie mille e complimentoni ancora!!!


    Vota il commento: Thumb up 2

    • “Una volta ogni tanto” non fa male praticamente nulla (a parte le cose proprio pericolose, tipo il cioccolato): le bucce delle mele in se stesse non fanno sicuramente male, però ci sono tutte le schifezze che ormai sono la norma in agricoltura, quindi lavate bene le mele prima!
      P.S.: io ho serissimi dubbi sul fatto che il pane secco pulisca i denti: moolto meglio il ditale!


      Vota il commento: Thumb up 1

      • Ditale? Ma che è? :D


        Vota il commento: Thumb up 1

        • il pane secco non pulisce i denti??? ehehehehe siamo vittime anche noi dei vecchi cari metodi della nonna allora =)
          curiosissima anche io di sapere cos’è il ditale!
          grazie


          Vota il commento: Thumb up 0

          • è un oggettino in gomma fatto – appunto – a forma di ditale (un po’ + grande, sembra un profilattico da dito ahahhaaha) con delle protuberanze sopra. si passa sopra ai denti del cane come lo spazzolino

            Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 5

          • Nein, io parlo di quello agli ioni d’argento, che è una strafigata. L’ho linkato in un commento sopra (o sotto, non lo so perchè io li vedo tutti ammonticchiati in una pagina :-))


            Vota il commento: Thumb up 1

          • Il mio Veterinario me lo ha sempre dato prima per giocarci e aiutarlo per la dentizione da latte e poi da adulto dopo pranzo per i dentini, ed ha funzionato essendo che è molto anziano e non ha avuto mai problemi fino ad oggi.


            Vota il commento: Thumb up 0

        • Questo: http://www.metec-produktion.com/html/ditale_cane.html
          Pecché non mi cliccate sugli sponsor, eh? EH? :-))) Che scoprireste tante cosine interessanti assai?


          Vota il commento: Thumb up 1

  9. il mio se c’è da mangiare mangia, ma se capita di dover saltare un pasto non fa una piega. L’unico vizio che gli ho dato è sporcargli le crocche con qualcosa, anche solo brodo di verdura, un carota lessa, una grattata di grana, quel che capita. Ma non ha fatto nessuna escalation. In compenso è magro come un chiodo anche se mangia ben di più del quantitivo corretto per il suo peso… Però mangia sempre lentamente, senza affanno, come vedo fare da altri cani che sembrano digiuni da giorni.
    In compenso per strada mangia qualsiasi schifezza e tira come un dannato anche per una briciola di pane a due metri di distanza…

    Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 4

  10. Mhaaa non sono daccordo,io cambio spesso tra varie tipologie di carne e pesce con relativi ,o riso o patate sempre umido e non ho mai avuto problemi,con cani che anno ogni uno un carattere diverso sul loro aproccio con il cibo,uno nn e’ mai sazio,l’altro e’ piu tranquillo,quindi e un argomento difficile e ingarbugliato,


    Vota il commento: Thumb up 1

  11. Valeria, io avrei aggiunto qualche riga sulla sedentarietà .. in genere i cani inappetenti sono cani che fanno pochissima attività (di ogni tipo) e sono soggetti a manifestare un sacco di altri comportamenti indesiderati


    Vota il commento: Thumb up 1

    • mea culpa, la mia è abbastanza sedentaria… ma ti assicuro che se non mi volesse bene mangerebbe anche me!


      Vota il commento: Thumb up 0

    • Vero e giustissimo. Io mi riferivo in particolare ai cani viziati, ma anche i cani da divano spesso sono inappetenti. Mo’ ce lo aggiungo, va': ci vuole!


      Vota il commento: Thumb up 0

  12. Bellissimo articolo, come sempre. Io sono stata vittima di un veterinario che mi consiglió la marca X, per interesse o in buona fede non l’ho capito, ma che ha causato non pochi problemi! Era un magime specifico per cani ultra allergici, costava un sacco di soldi ma conteneva cose a cui il mio cane era allergico. Dopo un cabio vet e analisi approfondite (e ipercostose) ho iniziato una lunga ricerca e finalmente ho individuato le crocche più adatte al mio cane. Finalmente ora mangia con gusto e sta molto meglio.


    Vota il commento: Thumb up 1

  13. Bellissimo articolo, veramente interessante, anche perchè io purtroppo appartengo alla categoria degli umani con cane schizzinoso. La regola del quarto d’ora ho sempre tentato di applicarla, ma la mia famiglia non perde occasione per dare a Yuki bocconcini e varie amenità culinarie, e quando ho provato a coinvolgerli nella routine (anche se comunque sono IO che nutro il cane, e nessun altro si ricorda di farlo se io sono via!) mi hanno dato della talebana delle crocchette!


    Vota il commento: Thumb up 1

    • …cosa vuole dire “nessuno latro si ricorda di farlo se sono via!” ..il cane non riceve da mangiare se tu sei via?


      Vota il commento: Thumb up 0

  14. Articolo interessantissimo dato che anche io col mio cucciolotto di Dobermann ho questo problema.
    I primi mesi spazzava via tutto, ora invece mangia solo se ci avviciniamo al suo cibo come a volerglielo portar via ma è una faticaccia star lì a incitarlo e comunque mi sembra di viziarlo…sono mesi che ormai il cane mangia a scatti…nel senso che inizia con qualche boccone poi esce, poi torna, poi sente un rumore e se ne va di nuovo, poi rieccolo e così via e alla fine ci impiega un’ora per mangiare tutto e ora che si va nella bella stagione iniziano a volare gli insetti sulla ciotola e questo mi da i nervi! Perciò adotterò anche io la tecnica dei 15 minuti ( ho iniziato già da stamani!) ma mi stavo domandando una cosa: molti articoli suggeriscono di togliere la ciotola quando il cane è altrove e non vede, è corretto fare così o possiamo togliere il cibo anche in sua presenza? Cambia qualcosa al fine del risultato? Grazie!


    Vota il commento: Thumb up 2

    • In realtà non cambia nulla: la “sparizione misteriosa”, però, a volte è più efficace.


      Vota il commento: Thumb up 1

  15. Ma se si volesse preparare una pappa bilanciata casalinga, (quella difficile quasi impossibile da fare correttamente) mi potete consigliare un libro o un sito dove possa informarmi? Perche` il mio nuovo cane, Yukita di scatolette buone non ne vuole sapere. Lo so che se lo faccio stare senza altro alla fine se le mangera` ma e` un cane anziano, otre i 10 anni e probabilmente era abituato in una famiglia di anziani perche` mangia riso e hokke che sarebbe un pesce comune nell`alimentazione giapponese e un tempo si dava anche ai cani mescolato al riso. Ora nessuno piu` lo da` come pappa perche` ci sono le scatolette belle e pronte ma probailmente lui e` stato abituato cosi` e io vorrei portarlo lentamente a mangiare cibo per cani come ho fatto con l`altro cane,Maro che ora infatti mangia cibo in scatola mentre quando e` arrivato mangiava solo mozzarella. Altra domanda: posso integrare la pappa con integratori eventualmente? Il cane era sottopeso, sui 16 kili a gennaio e ora ne ha recuperati due ma non deve mangiare niente di grasso perche` ha qualche problemino al pancreas. Ora mangia manzo bollito e riso (fatto con patate carote e cavolo), pollo e riso, questo pesce hokke e riso. 3 volte al giorno. Ogni tanto mangia un po` di scatoletta ma non sempre e poi quelle che fanno bene al suo pancreas le schifa proprio, si mangia quelle dell`altro cane che male non gli fanno ma non potrebbe vivere di quelle. Grazie!


    Vota il commento: Thumb up 0

  16. Ahhhh, se avessi letto un articolo come questo qualche mese fa… quanti grattacapi alimentari mi sarei risparmiato…
    La mia cucciolona di pastore tedesco quando mi è stata data era magrina perché condivideva il pasto con un cane adulto che le lasciava ben poco. La veterinaria la visitò e mi disse che comunque stava benissimo ed aveva solo bisogno di mettere su un po’ di peso.
    Purtroppo però la signorina era abituata a mangiare sia crocchette che avanzi, i quali si sa… sono Moooolto più saporiti… Io optai per le crocchette, ma non le voleva…
    Allora ho iniziato a sondare le varie tattiche, alcune anche consigliatemi dalla veterinaria…
    -inumidire le crocchette
    -inzzupparle del tutto
    -cucchiaio d’olio d’oliva
    -goccio di latte
    -grattatina di grana
    -aggiungere cibo per cani in scatola
    -dargliele dalla mia mano
    funzionavano per un po’ e poi ricominciava…
    alla fine, stanco di sprecare, sono arrivato da solo alla conclusione:
    questa è la colazione (crocche e basta) non ne vuoi? ok, ci rivediamo a cena…
    Ha saltato un paio di pasti, e poi è si è rassegnata.
    Comunque non è mai stata famelica e di certo non è il tipo di cane che ti assale non appena ti vede che prepari “il rancio”, semmai ti guarda come a dire “ma che S….zo sei a darmi questo schifo di crocche (e chissenefrega se sono super premium junior mono proteiche e piripì e piripà, io voglio roba più saporita)…” e mangia lentamente.
    Secondo me comunque è rimasta viziata dentro, perché le poche volte che ha avuto come fuori pasto l’osso di una bistecca da rosicchiare ha fatto nuovamente qualche capriccio…
    Da quando è cambiata l’ora legale sta saltando la colazione, mentre a cena non fa storie.
    E’ possibile che il cambio d’orario l’abbia scombussolata?
    Di fatto per lei sarebbe come mangiare un’ora prima.
    Non credo stia male, perché comunque gioca ed esce volentieri per le passeggiate, ma per il sicuro le faccio dare uno sguardo dalla veterinaria per sincerarmi che sia tutto ok (è stata sterilizzata da un paio di settimane) e se sono capricci le passeranno…

    Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 4

  17. Articolo giusto, anche se secondo me si può trovare una via di mezzo, con cognizione ovviamente. Ad esempio io sono d’accordo nel mettere un cucchiaino (dico un cucchiaino) di umido nelle crocchette, però è vero anche che i miei cani mangiano tutto anche se non lo metto. E ovviamente non bisogna cadere nel gioco di proporgli subito un’altra cosa se quella proposta non viene mangiata. Ecco diciamo..se ti metto un cucchiaino di umido nelle crocchette e non le mangi via dopo 15 minuti e poi rimangi al pasta successivo.
    Oppure per chi alimenta ad umido se ti metto giù marca X al gusto Y e non lo mangi via e poi mangi al pasto successivo.
    Spesso invece si propone subito qualcos’altro pur di farlo mangiare.
    E un’altra cosa secondo me da tenere presente è osservare bene se quello che proponiamo al nostro cane non gli causa magari malassere in qualche modo, ci sono casi in cui rifiutano un cibo perchè magari non lo digeriscono bene, o simili.
    Inoltre con i clienti del mio negozio noto che spesso i cani inappetenti sono “cani unici”, quindi manca anche quella competizione che spesso fa finire la pappa per non farsela rubare..:)


    Vota il commento: Thumb up 0

  18. il mio ha sempre mangiato di gusto…c’è stato un periodo, però, in cui era inappetente, pensavo fossero capricci (essendo cavalier king e avendogli allungato qualche volta qualche boccone prelibato a fine pasto umano), ma in reltà aveva un’infezione alle tonsille…tolte quelle e finita la cura di antibiotici, è tornato a mangiare come un lupetto, ora svuota la ciotola in un minuto scarso (60 gr a pasto, a volte qualcosa in più x 8,1 kg, questa in realtà è la dose consigliata per un cane di 9 kg) e da tavola non ha più niente, ci prova un pò a elemosinare, ma noi lo ignoriamo e dopo un pò va sulla sua poltrona…


    Vota il commento: Thumb up 0

  19. Bellissimo articolo, ma qualcuno sarebbe in grado di aiutarmi? Ho 3 cani, tutt’altro che viziati. Uno dei 3 mangia malvolentieri, lentissimamente e spesso avanza tutto. Io, il giorno successivo gli ripresento nuovamente la ciotola, ma nulla da fare. Non è mai stato abituato a vizi e “comodità alimentari”, anzi.. Tra poco partirò per 2 mesi e verrà con me. Come possso fare per “convincerlo a magiare”, dato che oltretutto sarà anche distante da casa e dagli altri 2 amici?


    Vota il commento: Thumb up 0

    • A un cane che non mangia io farei fare innanzitutto una serie completa di analisi, ma presumo che tu l’abbia già fatto e che il cane sia sano.
      In questo caso potrei presumere (ma tiro a indovinare, eh!) che possa esserci un problema gerarchico nei confronti degli altri due cani: perché alcuni soggetti vengono iperstimolati dalla competitività alimentare, ma altri (solitamente quelli molto sottomessi) possono sentirsi inibiti dalla presenza di altri cani (per la serie “Mangio quello che mi è necessario per sopravvivere, ma non vado oltre e quello che non mi serve lo lascio a voi, che siete i miei superiori”).
      Potrebbe quindi accadere che trovarsi da solo con te, senza gli altri due cani, gli faccia tornare l’appetito (a meno che, ovviamente, non abbia già lo stomaco abituato alle microdosi).


      Vota il commento: Thumb up 0

  20. Articolo fantastico! Complimenti

    questa è mitica:

    “Con quelli che “fanno i furbetti” solo da un paio di giorni, di solito ne bastano altrettanti per risolvere definitivamente il problema; se il cane sono mesi che aspetta il cameriere col menù…allora potrà occorrere anche una settimana (se proprio non mangia nulla) e fino a due-tre settimane se sbocconcella qualcosa (perché così sopravvive, e a lui questo basta e avanza per continuare la guerra dei nervi).”

    Grazie! Gian


    Vota il commento: Thumb up 0

  21. Mi sono un po’ tranquillizzata leggendo questo articolo.
    La nostra piccola vecchietta sta facendo lo sciopero da quasi una settimana, nonostante non dia alcun segno di malessere.


    Vota il commento: Thumb up 0

  22. Io con questi consigli ho risolto, il furbetto si è calmato e ora mangia..


    Vota il commento: Thumb up 0

  23. Salve, bellissimo articolo grazie, proverò anche io …… anche se per me è difficile, anzi cerco consigli!!!
    Nellina setter inglese di circa 13 anni, diabetica da 5 circa. Sin da quando l’ho adottata 9 anni fa ha sempre fatto storie con il cibo ma capitava che lasciavo la ciotola ed andavo via ora però non posso. L’ho viziata tanto con il cibo da quando è diventata diabetica…. poverina le devo fare l’insulina qualcosa deve mangiare !!! Ed ecco che ogni giorno niente le va bene…… questa scatoletta non mi piace più, il parmigiano non mi va, la carne cruda neppure, il tacchino si e no dipende…. ma il wustel è sempre buono ed anche il biscotto per diabetici…. scusate sono circa 7 mesi che è una tragedia 2 volte al giorno per farla mangiare…. ho necessità di aiuto e di consigli… non ne posso più!!! Stamattina non sapevo neppure quanta insulina fare….
    Grazie di tutto


    Vota il commento: Thumb up 2

  24. Invece la mia Baby (15 anni meticcia), dopo lo sciopero della fame, non accettava più cibo, se non era di “haute cuisine”… Poi è passata all’estremo: mangerebbe anche i sassi a qualunque ora di giorno e di notte. Se fosse per lei, mangerebbe di continuo.. e io sono contenta così :)


    Vota il commento: Thumb up 0

  25. IO SONO DISPERATO! DA UN MESE E MEZZO IL MIO CUCCIOLO (ORA HA 6 MESI E MEZZO) HA INIZIATO A NON MANGIARE: PRIMA I CROCCANTINI (Royal Canin) POI L’UMIDO PER CUCCIOLI! SONO STATO 4 VOLTE DAL VETERINARIO E D IL CANE E’ SANO!! SIAMO, PERCHE’ ALLARMATI DALLA PERDITA DI PESO ( CIRCA 8gr. / 1 kG.),NELLA CONDIZIONE DI IMBOCCARLO PUR DI FARLO MANGIARE!! E QUESTO PERCHE’FORSE CI SENTIAMO UN PO’ IN COLPA IN QUANTO NEGLI ULTIMI 2 3 MESI L’ABBIAMO LASCITO IN CASA DA SOLA E FORSE SI E’ SENTITA ABBANDONATA INOLTRE HO INIZIATO CON DEI CROCCANTINI PER POI PASSARE ALLA MARCA SOPRACITATA INSOMMA HO PROVATO ANCH’IO A LASCIARLO DUE O TRE GIORNI SENZA MANGIARE E UNA SERA HA VOMITATO UN PO’ DI SCHIUMA o SALIVA: AVEVA IL PANCINO VUOTO E PENSO SIANO STATI I SUCCHI GASTRICI. LI’ MI SONO ALLARMATO ED HO INIZIATO AD IMBOCCARLA, MORALE: E’ VIVACE AFFETTUOSA IN UN MODO EPIDERMICO VORREBBE SEMPRE GIOCARE ED ORA ME LA PORTO IN MACCHINA OVUNQUE E LEI E’ CONTENTA…UN PO’ MENO IO CHE A VOLTE AVREI BISOGNO DI LASCIARLA A CASA. AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO


    Vota il commento: Thumb up 1

    • Mario, ti prego, non scrivere in maiuscolo: fai andare insieme gli occhi di chi ti legge :-(
      Dopo questa preghiera… se è sano (e a quanto dici, il tuo lo è), a sei mesi può stare anche una settimana senza mangiare: certo che perde perso, ma poi lo recupera. E se vomita un po’ di succhi gastrici, non muore!
      Chi cede prima per cuore troppo tenero poi si ritroverà per tutta la vita a pregare in ginocchio il cane per farlo mangiare…è una legge irrevocabile. A te la scelta.
      Lo stesso vale per il portarsi il cane ovunque per non lasciarlo solo… mi viene in mente quella simpatica frase che dice “Se ben addestrato, l’uomo può diventare il miglior amico del cane”.
      Il tuo ti sta addestrando benissimo!


      Vota il commento: Thumb up 3

    • Invece di disperarti ancora vedendola dimagrire invence di crescere povera patatina, che poi sul serio si ammala, a mali estremi estremi rimedi!
      Prova a darle una fettina arrostita anche di carne di seconda scelta o del fegato appena cotto o del pesce deliscato che prufumi per tutta casa, un po’ di parmigiano che è molto calorico, altro che mangime secco od umido, che a volte puzza di olio rancido, la mia dopo poco si annoia a mangiare sempre la stessa cosa, dipende dal cane, alcuni hanno il gusto molto più sviluppato degli altri, il pane secco inzuppato per esempio sulla carne arrosto…non tutti i cani sono dei cloni.


      Vota il commento: Thumb up 0

  26. Scusa per le maiuscole….comunque a detta del veterinario il cane è in salute: esame emocromo completo – feci ecc ecc. dicono questo.
    In ultima analisi il veterinario mi ha detto che potrebbe avere una forma di anoressia dovuta al fatto che dandomelo a 52 giorni (troppo piccolo) e lasciandolo a casa da sola tra i 4 mesi e i 6 mesi ha vissuto come un’abbandono e per questo che ora si comporta così ma se la imbocchi mangia….quindi che anoressia è? Inoltre mi ha detto che essendo arrivata così piccola mi ha scambiato per il padre, daltronde la stò sempre a baciare ed accarezzare ma che devo fare l’adoro….


    Vota il commento: Thumb up 1

    • Mario, proprio perché l’adori dovresti sentirti responsabile del suo equilibrio psichico: un cane “papà-dipendente” e anoressico non è un cane né sereno, nè felice. Non concordo con il veterinario, prima di tutto perché questa non è anoressia: sono vizi belli e buoni!…e poi perché restare a casa da soli è una cosa che si deve imparare e con cui si deve convivere, perché sono ben poche le famiglie che possono permettersi di stare tutto il giorno col cane.
      Abituala gradualmente a restare sola: esci per pochi minuti alla volta, poi rientra senza esagerare in attenzioni e coccole (che sono controproducenti), poi allunga gradualmente i tempi. E per la svogliatezza sul cibo…la soluzione la conosci già: posso solo insistere sul fatto che, se continui ad imboccarla, le cose peggioreranno sempre più :-(. Migliaia di casi simili al tuo ne sono la prova.

      P.S.: che la cucciola “ti abbia scambiato per il padre”, scusami, è una cavolata bella e buona :-). Nessun cane “scambia” un umano per un cane (e se anche fosse, penserebbe magari che sei la mamma: i cuccioli il padre lo vedono raramente). E’ verissimo che 52 giorni sono troppo pochi, ma la cucciola ha semplicemente cominciato, fin dal primo istante, ad approfittare biecamente del tuo amore “sbaciucchione e accarezzone”. Non è una “povera malatina”… questa è una lenza di prima qualità! :-D


      Vota il commento: Thumb up 1

    • Ciao Mario,
      si, è possibile la storia con l’abbandono.
      Vi racconto della mia cagnetta. Mio marito scherza sempre con lei, dicendole che l’abbandona in autostrada. Sapete che, ogni volta che viaggiamo, se ci fermiamo in autogrill e le diamo da mangiare, non mangia se non siamo tutti intorno a lei? se si allontana qualcuno, soprattutto mio marito, lo segue con lo sguardo e non tocca cibo finché ritorna. E poi, arrivati a destinazione, fa intere giornate di digiuno, non mangia nulla. A volte riprende a mangiare solo al ritorno a casa.

      Un’altra esperienza l’abbiamo avuta quest’estate. Sono dovuta partire all’improvviso da casa: mia madre si è rotta una spalla. La cagnetta è rimasta con mio marito e mi diceva lui che gli stava attaccata, era la sua ombra. Quando mi hanno raggiunto, era talmente offesa con me che non mi ha lasciato avvicinare per un bel po’ di tempo. Io soffrivo un casino e non sapevo come farmi perdonare… Solo al ritorno a casa, dopo due mesi tutti e tre insieme, si è ripresa sia col mangiare che con l’affetto per me. L’ho offesa proprio tanto… piccola mia… Poi dicono che sono solo animali…


      Vota il commento: Thumb up 1

    • Ascolta, l’unica prova che puoi fare per vedere se fosse un fatto psicologico oppure inappetenza dovuto al rifiuto fisico di quel mangime che ti hanno consigliato, che in altri casi ha procurato crisi isteriche ed epilettiche a varie canine, prova a darle una pappa saporita a base di carne che profumi, impossibile da non mangiare per un cane, come ti ho suggerito prima, anche del parmigiano che tutti i canini ne vanno matti, se non ti mangiasse neanche quello, allora cambia subito veterinario, perchè il cane è ammalato, altro che crisi psicologica di fronte ad una fettina di carne arrostita!


      Vota il commento: Thumb up 0

  27. Avrei una curiosita`: cosa significa il fatto che un cane mangi da solo certi cibi cucinati ma anche certe scatolette e altre invece solo se offerti dalla manina? Maro fa cosi`, quando era arrivato 4 anni fa era inappetente, mangiava solo mozzarella, ma ora mangia parecchie cose diverse sia cibi per cani che cucinati da me ed e` perfettamente in peso, anche gli esami dicono che sta bene. Pero` per esempio il fegato, la carne cotta, la mozzarella, le crocchette e certe scatolette, sempre le stesse, le mangia dalla ciotola mentre tre diverse scatolette, e solo quelle, che pure gli piacciono, le mangia solo se “offerte”. Sara` casuale o potrebbe dipendere dal fatto che queste scatolette siano tipo pate` mentre le altre sono composte di pezzi di carne e verdura?


    Vota il commento: Thumb up 0

    • Erma’…dipende solo da quanto l’hai viziato! Le cose che gli piacciono le mangia anche da solo, per quelle che gli piacciono un po’ meno (o che trova più scomode da afferrare: in questo sì, può contare la differenza tra bocconi e paté)…si fa pregare. Se invece di dargliele in mano gliele lasciassi nella ciotola per dieci minuti e poi le facessi sparire fino al giorno…scommettiamo che le prenderebbe anche dalla ciotola? :-)


      Vota il commento: Thumb up 0

  28. Nin zo`… se gliele lascio 10 minuti nella ciotola spariscono si ma nella pancia di Yukita ^o^ Comunque scherzi a parte forse allora dipende che le trova scomode. Cosi` per curiosita` provero` a fargli delle palline col pate`


    Vota il commento: Thumb up 0

  29. Il mio cucciolo di cavalier king da un paio di giorni non vuole più mangiare dalla sua ciotola, non so se sia dovuto dal fatto che ogni tanto gli abbiamo dato il cibo dalla mano perché mangiava dalla ciotola dopo un po’ o lasciava li magari per un ora e finiva poco a poco, ma quasi mai ha finito subito il cibo.ora invece lo vedo felice quando tiro fuori le crocchette ma si mette nella cuccia e non si avvicina neanche alla ciotola!!!così ho iniziato da ieri sera a togliere la ciotola ma ho paura che davvero perde peso o che gli sto facendo del male a fare così….ma che altro posso fare???non puo’ stare per un ora il cibo nella ciotola o passare un quarto d’ora a darlo io dalla mano!!quanto puo’ stare così senza mangiare?delle volte vedeva le crocchette appena messe e ricomincia a dormire o giocare!!e’ strano perché il veterinario dice che sta bene, gioca e mi sembra tranquillo!non gli ho mai dato niente a parte le crocchette!!non e’ che rischia di perdere troppo peso o che cominci a piangere di notte per la fame??questa e’ la mia paura!ma d’altronde io il cibo glielo do!!


    Vota il commento: Thumb up 0

    • ciao..volevo ringraziarvi x i vostri commenti…anche io ho il problema che il mio volpino di 5 mesi, fa’ i capricci col mangiare.. ha cominciato mia mamma col dargli carne lessa e il risultato? non mangiava piu’ le sue crocchette. prima che mia mamma gli facesse assaggiare la carne non avevo problemi..andava di corpo regolarmente ecc. poi…io impietosita xche’ non mangiava gli ho dato carne bianca(gallina)e sapete cos’e’ successo?e’ stato male tutta la notte..mi ha fatto in casa di notte la cacca…ha vomitato anche l’anima ed e’ stato male quasi tutto il giorno…e mi son dettas BASTA..da adesso mangi solo ed esclusivamente le tue crocchette…e infatti non le vuole mangiare…ma sto’ dura….xche’ senno altrimenti e’ tutto inutile…lui sta’ benissimo ..corre gioca ed e’ molto vispo x cui sono solo capricci!!


      Vota il commento: Thumb up 0

    • a Jenny:

      se piange la notte ti metti i tappi nelle orecchie (dico sul serio, se è possibile che faccia la lagna e magari la mattina devi andare al lavoro, compra già dei tappi da usare x emergenza anche x essere aiutata a non cedere, cosa che farebbe solo MALE al cane: viziare il cane sul cibo in questo modo lo fa stare male psicologicamente, starà molto meglio quando mangerà come un cane normale) e la mattina gli riproponi la ciotola x 15 minuti con la sua dose di crocchette: se ha tanta fame le mangerà! alla fine non stai proponendo una cosa dura da rosicchiare ad un cane con il mal di denti, ne fette di limone e cipolle crude ad un cane normale, ne cibo inadatto a lui: gli offri delle crocchette magari non gustosissime ma adatte a lui e salutari, che il 90% dei cani sbaferebbe in 30 secondi anche fuori pasto!
      I cani sono molto intelligenti e il tuo cane ti sta MANIPOLANDO (non con cattiveria, certamente…ma è comunque manipolazione come quella di certi bambini talmente capricciosi che alla fine convincono i genitori a dargli ad es solo patatine fritte e pizza a tutti i pasti x ani: cosa che danneggia la loro salute e danneggiando l’autorità dei genitori non aiuta il bambino a crescere equilibrato psichicamente…idem x un cane!): nessun cane SANO è mai morto x non aver mangiato x 24 ore o +, e poi tu mica lo tieni a digiuno: glu dai le sue crocche 2 o 3 volte al giorno e se non le mangia dopo 15 minuti le levi e ritenti al pasto sucessivo (e non magari dopo 2 ore perchè sei preoccupata o perchè il cane ha piagnucolato: ti faresti solo manipolare ancora di +).

      Niente imboccamenti o strappi alla regola: con cani viziati sul cibo serve molto rigore (e il cane saprà farci sentire terribilmente in colpa: i cani hanno la dote innata di saper far impietosire e sentire in colpa gli umani, e alcuni sono dei veri maestri in tale arte..).

      Ad es la mia pitbulla no è mai stata inappetente, quindi non succede nulla se le allungo qualche boccone ai pasti o se di tanto in tanto aggiungo alle sue crocche un po’ di “minestra” fatta con avanzi di verdura stracotti (tutte cose commestibilissime, on darei mai al mio cane qualcosa diu avariato o che possa darle fastidio, ma spesso quando facciamo la verdura scartiamo parti + che commestibili solo perchè un po’ + dure o un po’ meno gustose, quindi io le faccio a pezzettini piccoli e le stracuocio in una sorta di minestra con acqua pochissimo sale e un po’ di olio extravergine di oliva e magari un pezzetto di cotenna di prosciutto che poi farò a cubettini piccoli, da aggiungere ai crocchini una volta a settimana circa o quando mi capita di avere verdura da fare, idem la pelle del salmone e cose simili) o se le faccio leccare il fondo di un barattolo di pesto o rosicchiare un ossobuco o mangiare un po’ di trippa cruda ecc..ma il mio cane ha e ha sempre avuto un ottimo appetito pur non essendo ossessionata dal cibo e pur essendo uno di quei cani a cui puoi lasciare della carne ad altezza muso e uscire di casa e riprovarla quando torni pochè gli avevi detto di non toccarla..x questo io posso permettermi di essere poco fiscale (ma la ciotola è sempre stata tolta subitro dopo il pasto, ben prima dei 15 minuti e se il cane cominciasse a diventare muscio con il cibo, dopo un controllo veterinario comincerei a diventare fiscale) con il mio cane, mentre tu hai un cane diverso con cui X IL SUO BENESSERE PSICOFISICO E X LA TUA SALUTE MENTALE (e x evitare spreco di soldi e cibo) DEVI ASSOLUTAMENTE ESSERE ULTRA-FISCALE E TENERE DURO anche quando il cane ce la metterà tutta x farti sentire un mostro e anche quando parenti e amici ti remeranno contro e cercheranno di farti sentire in colpa (capita spesso, soprattutto se quando sono in visita gli impedisci di dare bocconcini al cane al quale tu cattivona hai levato la ciotola quasi piena dopo 15 minuti lasciandolo li affamato e disperato).

      Veramente, e va del benessere psicogfisico sia del cane che del proprietario: io ho visto mia madre come si era ridotta e quanto cibo sprecava quando la sua cagnina era anziana ed era diventata prima un po’ inappetente ve poi viziatissima tanto che bisognava cucinarle 5 cose diverse ad ogni pasto e imboccarla pregandola e la cagnetta dimagriva sempre +..e adesso mia madre sta facendo lo stesso errore anche con alcuni dei gatti semi-randagi a cui da del cibo: in particolare uno di loro non mangia i crocchini e pretende ogni giorno carne diversa tagliata a pezzettini e cotta sul momento e che non sia stata lasciata li da + di 15 minuti, e sto gatto arriva sempre ad orari diversi, che vanno dalle 5:40 del mattino alle 11 di sera) e se ne va stando via 3 giorni se quando lo vedi non corri subito a cucinare e portargli il pollo o il tacchino o i wurstel e il latte (nonostante li ci siano sempre crocchini a disposizione cambiati e buttati via in estate anche 3 volte al giorno x via delle formiche, quindi una bella spesa x i miei, ma dirgli di insegnare ai gatti a venire ad una certa ora è come cercare di far capire al mio cane la fisica quantistica), ed è magrissimo come era uno scheletro la cagnina di mia mamma da molto anziana e viziata!


      Vota il commento: Thumb up 1

  30. Ciao, articolo molto interessante. Io ho una weimaraner di 3 anni e mezzo che è sempre stata inappetente, fin dal primo giorno di arrivo a casa. L’allevatrice ci consigliò un mangime puppy, con parmigiano e omogeneizzato. Io seguii alla lettera le sue istruzioni, preparandole ogni giorno la pappa come da indicazioni, senza mai variare. Poi il veterinario mi sconsigliò l’omogeneizzato, quindi rimasero solo le crocche e il parmigiano, ma lei dopo mesi non ha mai voluto saperne di mangiare, due o tre bocconi e basta ciascun pasto. Il pasto dopo si ritrovava la stessa identica ciotola lasciata e raccolta da me il pasto precedente. Mesi e mesi così. Ma nulla. Mai cambiato mangime, mai date aggiunte gustose. Poi verso i 10 mesi ecco la colpevole: dermatite fortissima da allergia. Fatti i test allergologoci ed è risultata allergica a ben 7 alimenti, tra cui la polpa di barbabietola. Buttato il sacco di mangime e passati ad uno che non doveva contenere nulla di ciò a cui era allergica, peccato però che la % di carboidrati era così alta che ogni 4 o 5 giorni andava in diarrea. Nessu miglioramento dal punto di vista della fame. Teniamo presente che io ho sempre usato i metodi che tu ben descrivi e che condivido pienamente: non mangi? Salti! Ma in certi giorni mi faceva talmente pena che la imboccavo. Alla fine siamo passati attraverso diversi mangimi, ma tutti le facevano allergia. Abbiamo aspettato, perché con il tempo passa, mi dicevano, ma lei stava male, non mangiava, e veniva x di più imbottita di cortisone e antibiotici che di certo non aiutavano. Ora da ottobre mangia cucina casalinga preparata da me. Inizialmente sempre stessi alimenti x poi passare a una rosa completa di carni e pesce, verdure e quant’altro. Ora non lascia più una briciola e sta divinamente… Questa è la nostra storia di cane inappetente!


    Vota il commento: Thumb up 2

  31. anche io da circa 2 settimane sono passata alla cucina casalinga e va molto meglio…..


    Vota il commento: Thumb up 0

  32. Salve, bellissimo articolo. Io ho lo stesso problema dell’inappetenza-viziata con il mio pastore tedesco di 4 anni e 45 kg (che a volte mi domando come faccia a pesare così tanto se non mangia quasi nulla…) Sin da cucciolo non è stato mai un “mangione”, anzi.. direi proprio che pare che mi fa un favore, quando mangia… Lo devo ‘forzare’ e soprattutto, devo stare vicino a lui per farlo mangiare. Ho provato a fare, come consigli tu, di togliere la ciotola (oppure anche di lasciarla vicino la cuccia) ma ti posso assicurare che non mangia anche per giorni SE non gli sto vicino… Sono sicuro di aver sbagliato sin da quando era cucciolo, ma adesso non so’ come rimediare! Da circa quattro giorni, nonostante un’ottima forma fisica, nessun evidente sintomo, ed un’attività motoria regolare, addirittura non sta mangiando più, neanche aggiungendo al pasto della carne omogeneizzata della nipiol al pollo (rimedio al quale ricorro raramente e solo se sta male) al chè la cosa mi sta stressando non poco…


    Vota il commento: Thumb up 0

  33. Ciao, innanzi tutto complimenti per l’articolo, hai spiegato con serietà e scherzo uno dei problemi maggiori che un umano deve affrontare rispetto al suo cane. Io ho provato a fare come hai detto tu, ma il cane dopo due giorni di digiuno ha vomitato della schiumetta bianca/giallastra. Il cane è testa dura e devo continuare con la soluzione del digiuno per fargli cambiare idea? P.S. sono andato dl veterinario e dice che è normale che quando digiunano possano vomitare. HELP! Grazie per l’eventuale risposta.


    Vota il commento: Thumb up 0

  34. Ho un cocker di due anni che sin da cucciolo mi ha fatta disperare con il mangiare rifiutando il cibo messo nella ciotola.
    Dallo scorso inverno però con il metodo duro si divorava le crocchette in un baleno appena appoggiavo le ciotole a terra.
    Mi sono dovuta assentare dieci giorni per motivi lavorativi lasciando il cane in custodia ai miei genitori e al mio ritorno si è ripresentato il problema del rifiuto del cibo.
    Facile sarebbe seguire ancora la linea dura lasciandolo a digiuno 2/3 giorni finchè non gli torna l’appetito ma il mio cane è epilettico e quindi deve assumere delle pastiglie due volte al giorno a stomaco pieno ad orari fissi.
    Mi trovo quindi costretta a dargli dei wurstel di pollo con le pastiglie per proteggergli lo stomaco ma così facendo lui non mangia altro. chi mi può dare dei consigli?
    Grazie mille


    Vota il commento: Thumb up 0

    • a Veronica:

      magari è una cavolata, ma non potresti chiedere al veterinario se x una o 2 settimane (il tempo che ti servirà circa x farlo tornare a mangiare usando la linea dura) si può magari dare al cane un gastroprotettore insieme alla pillola x l’epilessia in modo da poter evitare i wurstel e seguire la linea dura risolvendo il problema? questo perchè alla lunga non gli fa certo bene spiluccare solo wurstel )che non contengono molti elementi utili al cane e sono fatti di carne molto scadente con anche un eccesso di calcio).

      So che x gli umani esistono svariati farmaci gastroprotettori, ma non conosco il loro uso nei cani: LA mia era solo un’idea così da chiedere al vet (anche se il gastroprotettore avesse effetti collaterali sul cane o non proteggesse del tutto, si tratterebbe di un uso limitato nel tempo e volto a risolvere un problema serio e non altrimenti risolvibile; bisogna valutare bene i pro e i contro ma se fosse possibile credo ne varrebbe la pena), visto che sennò non so proprio come puoi fare a risolvere (poi comunque fai una bella ramanzina ai tuoi genitori: i genitori viziano quasi sempre i cani dei figli facendogli prendere pessime abitudini, è successo anche a me con la pitbulla + volte e se dovessi lasciargliela 10 giorni dopo sarebbe un bel casino, ma i tuoi purtroppo, anche se involontariamente, hanno creato una situazione veramente difficile da risolvere e deleteria x il cane e x la tua salute mentale, DEVONO CAPIRLO, anche x non combinare altri casini simili in futuro)..

      fatti sapere cosa ha detto il vet eventualmente: se potesse essere una soluzione potrebbe aiutare anche altri con cani nella tua situazione o in situazioni simili.


      Vota il commento: Thumb up 0

  35. Complimenti per il sito, oltre che fatto bene ed esauriente e’ anche scritto in maniera divertente. Anche io ho il problema della inappetenza con il mio pastore tedesco di 4 mesi; mi fa disperare ma poi mangia ( anche se di mala voglia ) se lo tengo a digiuno per 2 giorni e perde appena un pó di peso che poi recupera. Io ritengo che la cosa giusta sia rappresentata dai 50 giorni da orsacchiotto di Troisiana memoria…. A volte lo invoglio con un pó di umido mischiato alle crocchette, con un pó di formaggio ed oggi ho bollito un cucchiaio di macinato ed ho bagnato le crocchette con l’ acqua, ma le crocchette restano come base! Domani e stasera crocchette e basta. Sono d’accordo che la linea dura sia quella giusta, devo convincermene io, esattamente come dite voi. Grazie per i preziosi consigli e le risposte alle domande piú disparate che trovo sul vostro sito.


    Vota il commento: Thumb up 0

  36. Hai proprio ragione, parole sacrosante. Io, per paura che nelle crocchette non ci fosse tutto, ho cominciato a dargli cose sempre più gustose e ora le crocchette le schifa, i bocconcini li fa andare a male, non mangia più neanche la carne!!! Eppure lo porto a correre almeno 3-4 Km al giorno, torniamo e non mangia!


    Vota il commento: Thumb up 0

  37. Riccardo di GRUGNO

    Complimenti per l’articolo, sembra che tu abbia vissuto a casa mia negli ultimi tempi.
    Il mio mastino napoletano di 6 anni e mezzo non mangia, ho provato di tutto, ho superato tutti gli chef possibili ed inimmaginabili, sta dimagrendo a vista d’occhio (da 76 a 68 )e sono allarmato, ovviamente ho fatto fare tutte le analisi possibili compreso l’ecografia, in linea di massima è tutto in ordine.
    Non è mai stato un mangione, ed essendo il mio preferito (ho 4 cani – tutti da canali e tutti con storie drammatiche alle spalle), la sua storia mi a portato ad adorarlo, tutta la mia vita ruota intorno a lui, e credimi sono ripagato con i suoi sguardi ogni giorno – detto questo, ho preso un cane ogni anno circa, tutti maschi tranne il primo che è castrato (così da canile) – per poterli inserire piano piano nel mio appartamento ho fatto una castrazione chimica (suprelorin da 4,7mg) che consiglio a tutti quelli che intendono castrare il proprio cane – è reversibile e ogni iniezione dura 6-9 mesi.
    Passato il periodo di aggressività tra maschi (oggi dormono tutti abbracciati tra loro) ho allungato il periodo da 6/9 mesi fino a 12/14.
    L’errore forse è stato quello di pensare di interromperlo definitivamente al mastino, perchè è docilissimo ed ormai è totalmente inserito con gli altri tre – sono passati 15 mesi e da 2/3 mesi ha iniziato a dare tutti i segni dei maschi che sentono un calore – non solo per quelli di zona, ma in particolare con il castrato, lo annusa, lo lecca, ed è sempre eccitato, inizialmente ho pensato che fosse questa la causa dell’inappetenza, e vederlo digiunare mi distrugge.
    anche il veterinario che non riscontra niente (nessun mal di gola, mal di denti, gastrite…niente)mi ha consigliato di riprovare con la castrazione chimica.
    Ho rifatto l’iniezione da 5 giorni ma ci vogliono 3 settimane perchè faccia effetto definitivamente, nel mentre sono indeciso se usare la linea dura o aspettare che l’effetto inizi in modo da avere più possibilità di successo – in passato ho già provato, ma al terzo giorno consecutivo di digiuno totale sono ricascato nella spirale ed ho ricominciato a comprare tutto ciò che esiste in commercio di più appetibile e ho iniziato a cucinare di tutto!!!!!
    A volte …imboccato, prende la carne e la sputa!!!!!
    Vorrei aspettare ancora una decina di giorni prima di iniziare la linea dura – è molto testardo – ma se dopo 5/6 dovesse continuare il digiuno….devo continuare? fino a quando?
    Grazie per le informazioni dell’articolo.
    Riccardo


    Vota il commento: Thumb up 0

  38. Ciao a tutti, chiedo consigli per la mia cucciola di chihuahua (sta per compiere 4 mesi e pesa circa 950 g.).

    E’ arrivata in casa 3 giorni fa. E’ vivace e giocherellona, ma mangia decisamente poco. Io le do’ circa 45-50 g. di croccantini per cuccioli della sua taglia divisi in tre porzioni da 15 g. Il risultato è che ne mangia solo 5 g. a porzione. Sembra che campi di sola aria, anche se in questi tre giorni è leggermente aumentata di peso (all’inizio era 900 g.).

    Posso applicare amche a un cane così piccolo (sia per l’età, sia per il peso) la regola dei 15 minuti? Fino ad ora ho preferito lasciarle la ciotola a disposizione anche perché si tratta di una razza soggetta a crisi ipoglicemiche, ma forse sto sbagliando…


    Vota il commento: Thumb up 0

  39. LUIGI PELLEGRINI

    adesso dopo aver letto l’analisi del tema sono davvero piu’ sereno ………….spesso aggingerei anche i veterinari involontariamente sono i fautori della spirale INAPPETENTE ………..perchè tu proprietario apprensivo chiami insistentemente poichè il “bimbo” non mangia……..temi che deperisca e allora iniziano con il classico…. macinato crudo , omogenizzati di pollo ecc.
    I mie cani seguivano una dieta con una cronologia diurna e una regolarita’ intestinale PERFETTA ……….2 razioni al giorno secondo prescrizione da peso corporeo sempre agli stessi orari e alla fine della porzione serale SOLO un tozzetto di pane strasecco PER LA BUONA NOTTE ….. STOP .
    Non ho mai aggiunto altro al mangime che poi non è un mangime da 100 euro al sacco anzi…. ma che DI FATTO e almeno ai miei cani risultava digeribile , assimilabile e appetibile .
    Tutto è cominciato con e per un maledetto forasacco nell’orecchio ……….che le possano CANCELLARE DALLA TERRA le graminacee slvatiche…..TUTTE ….. gia’ perchè se fossero grano od orzo VERO col cavolo che crescerebbero cosi’ forti e riglogliose nonstante la desertificazione almeno qui in Puglia . :(
    Detto cio’ otite e timpano perforato, dopo la rimozione e la pulizia dei condotti auricolari ……….aimè un bel po’ di giorni di ANTIBIOTICO erano quantomeno indispensabili ma una compressona da 1 grammo di AU…..IN AL MATTINO E UNA ALLA SERA in genere un cane non è che sia cosi’ felice di ingoiarla ………di conseguenza …….macinato fresco di prima qualita’ ………..prosciutto crudo …………addirittura bresaola per il CAMUFFLAGE a fin di bene .
    Risultato i miei cani in 5 anni sempre in ottima forma e salute sono giorni che non toccano piu’ cibo all’inizio ero arrivato anche ad imboccarli perdendo anche 2 ore per ciascuno ……….in piu’ dissenteria a go go ……..insomma l’orologio alimentare sè sballato a tal punto che esasperato gli metto sempre acqua fresca e pulita a disposizione ma ai loro ricatti da falso patetico non ci sto piu’ e come dice Valeria verificato che non sussistano patologie nascoste ……….l’appetito prima o poi ritornera’ ………..concludo dicendo a chi somministra uova insieme ai mangimi completi nell’illusione di avere un mister olympia DOG world che spesso state facendo SOLO danni al vostro migliore amico .
    Stessa cosa per l’olio d’oliva che è un purgante vero e proprio , additivi proteinici e di sapidita’ ecc.
    Saluti a tutti e buon appetito ai vostri AMICI pelosi ;)


    Vota il commento: Thumb up 0

    • LUIGI PELLEGRINI

      ……….un cane a differenza nostra non è mai stufo di magiare sempre la stessa pietanza ……..purchè sia idonea ai suoi fabbisogni nutrizionali ………certi complessi siamo noi proprietari ad innescarli viziandoli …..in modo ERRATO .


      Vota il commento: Thumb up 0

  40. Buongiorno,
    mi chiamo Deborah ed ho un gran problema..
    il mio carlino soffre di calcoli renali, il vet mi ha consigliato di dargli da mangiare una crocchetta apposita per cani con i calcoli, durata del trattamento 3 mesi, trascorsi i 3 mesi abbiamo fatto un’anno di crocchette alternate, una x i calcoli e una normale, una x i calcoli e una normale, ora sono circa 3 mesi che continuo con la crocchetta normale.. qui arriva il problema, ieri vedendolo strano invece delle crocchette gli ho fatto riso soffiato e umido di pollo della stessa marca delle crocchette.. risultato, stamattina le crocchette non le ha volute..nemmeno quelle per i calcoli..potrebbe rientrare nei casi dei ”viziati” e tengo fede alle crochette lasciandolo incaponire da solo, l’unica cosa che però ho notato è che è molto triste ed abbacchiato, e rimane con la gambina alzata un bel pò prima di fare qualche goccia di pipi..ma il controllo l’abbiamo fatto poco fà ed i calcoli nn ci sono più..la pipì è pulita (quando lo abbiamo adottato era rosso sangue) mi aiuti lei!non riesco a capire se è solo viziato oppure stà male..è vero che è anche molto caldo..e che la femmina è in calore…mi aiuti lei che se ne intende!!grazieeee


    Vota il commento: Thumb up 0

    • LUIGI PELLEGRINI

      Ciao Deborah non sono veterinario ma in base alla mia esperienza ti consiglierei un giorno di digiuno COMPLETO non preoccuparti ……….anche 2 non fanno male ……………ANZI e mettergli a disposizione sempre acuqua fresca e pulita MEGLIO se oligominerale (QUELLA LEGGERISSIMA ) vedrai che l’appetito tornera’ e se comunque il tuo AMICO ha problemi di calcoli renali somminstra le crocchette apposite appena ha fame e nel frattempo fai una telefonata al veterinario per stare piu’ serena …….in bocca al lupo e cordiali saluti ;)
      P.s evita di deliziarlo con pietanze diverse e piu’ appetibili andresti a sballare il suo normale OROLOGIO alimentare …….


      Vota il commento: Thumb up 0

    • Ciao Deborah io ho avuto un cane con problemi di calcoli all`uretra e appunto stava molto tempo con la gambina alzata prima di fare qualche goccia di pipi`. E` stato operato e poi ogni mese, per una settimana, gli abbiamo dato acqua Fiuggi, per tutta la vita. E` costato un capitale in denaro e in tempo (poco dopo aver bevuto, ogni volta, DOVEVA scendere a far pipi`) ma considerato che quando l`abbiamo trovato con una gamba rotta e i calcoli il veterinario mi ha detto “non affezionarti che questo cane ha piu` di 10 anni e un mucchio di problemi” e che poi e` stato 11 anni con me senza piu` problemi di salute direi che posso ritenermi soddisfatta. Magari controllate che non abbia calcoli all`uretra!


      Vota il commento: Thumb up 1

  41. Grazie x le risposte,
    Ermanna ho preso appuntamento con il veterinario x giovedì prossimo, e gli chiederò di controllare l’uretra, forse sono ”scesi”..l’acqua gli dò la naturale in bottiglia (quella che bevo io, con un basso contenuto di residuo fisso!!)..ma stasera prenderò la fiuggi..tanto male non gli fà!
    Luigi..io non lo delizio..ma il pupo è il cocco di mia mamma..e immagina una nonna con il nipotino..UGUALE!! a pranzo gli ha dato un pezzettino di pane bagnano (non ha i dentini davanti povero tesoro mio..è stato buttato dalla macchina quando è stato abbandonato) e…l ha divorato!! è sempre stato un pò schizzinoso sul cibo..chissa cosa cavolo gli davano..ma a rifiutare addirittura le crocchette..


    Vota il commento: Thumb up 1

    • Sicuramente non è quello, ma essendo periodo potrebbe avere un lieve fastido alla gola e le crocche tendono a grattare.. Guarda se mangia di gusto qualcosa di umido ma per lui meno appetitoso delle crocche


      Vota il commento: Thumb up 1

  42. Si ieri sera ha mangiato riso soffiato e umido!!rifiutando le crocchette stamattina!! Stasera riprovo con l umido!! Grazie davvero a tutti!!


    Vota il commento: Thumb up 1

    • LUIGI PELLEGRINI

      Deborah grazie a te per quello che hai fatto ………..sai ho letto del triste passato del tuo AMICO e ti stimo davvero tanto ………vedrai che tutto rientrera’ nella norma ………..per deliziare comunque non intendevo viziare ……..la facciamo un po’ tutti alla fine ………specie quando è alla pari di un vero membro della famiglia ……..facci sapere e in bocca al lupo ;)


      Vota il commento: Thumb up 0

      • LUIGI PELLEGRINI

        …..ti direi prova con gli omogeneizzati che papperebbe sicuramente senza difficolta’ e con grande gusto ma sono un bel po’ carichi ………e allora meglio desistere ……..dai ricorda che ogni tanto il digiuno specie nei cani è TERAPEUTICO ……


        Vota il commento: Thumb up 0

  43. Comunque tutti i cani che ho avuto io non e` che impazzissero per le crocche, salvo eccezzioni le mangiano solo mescolate con l`umido o con l`uovo strapazzato…se non gli fa male prova con la mozzarella, io gliela do` per cena due volte la settimana ^o^ …e facci sapere che dice il vet! Un bacino al bau!!!


    Vota il commento: Thumb up 1

  44. Ma allora è sbagliato alternare cibo casalingo a crocchette? Ovviamente il cibo casalingo lo cucino appositamente per lei,scondito e ,per come almeno credo, più bilanciato possibile…


    Vota il commento: Thumb up 0

  45. Io non so se e` sbagliato ma io alterno: a colazione cibo cucinato, pesce o carne, a mezzogiorno croccantini con qualcosa dentro (altrimenti non li mangiano) tipo uovo sodo o strapazzato (senza nessun condimento e col bianco molto ben cotto) o un cucchiaio di scatoletta buona…a cena di nuovo cibo cucinato o una mozzarella o ricotta. Dagli esami che facciamo di controllo stanno bene e il cane che avevo prima alimentato allo stesso modo e` diventato molto vecchio in salute malgrado avesse avuto i calcoli, come ho scritto sopra, calcoli mai piu` riformati per fortuna!


    Vota il commento: Thumb up 1

  46. Si anche io alterno! Anche se leggendo l’articolo mi è parso di capire che non sia proprio corretto!?? Non tanto da un punto di vista nutritivo quanto più per non viziarli…che ne pensi?
    Io comunque a pranzo le cucino riso o pasta con verdura e frutta lesse,con carne magra o pesce,ogni tanto formaggio ed uovo sodo..mentre alla sera crocchette! Anche lei nonle ama e viene ad elemosinare altro ma quando vede che la nostra rispota è negativa si arrende e le mangia


    Vota il commento: Thumb up 0

    • LUIGI PELLEGRINI

      alternare almeno per la mia esperienza diretta è negativo …………ci fu un periodo che avevo gratis del macinato fresco di ottima qualita’ ……….a parte la diarrea per sbalzo alimentare ……….le crocchette non le volevano neanche piu’ vedere da lontano ………..con i cani la coerenza e la ripetitivita’ alimentare forse è la miglior scelta a patto che sia BILANCIATA ………saluti Anna


      Vota il commento: Thumb up 1

  47. bhe non credo che dargli cibo fresco e cucinato da noi sia proprio viziarli! Certo vedo che i cani aprezzano ma non sono proprio viziati, sono un regime bilanciato ma anche buono. Perche` devono mangiarsi solo le crocchette che non amano? Oh sono d`accordo che una alimentazione bilanciata con tante carote e verdure sia perfetta per noi ma fa anche un po` schifo ne! Percio` il mio compromesso e` si alla pappa buona e si anche alle crocchette. Prova a sminuzzare nelle crocchette del pesce senza spine fatto nel microonde o un uovo strapazzato senza condimenti…di solito fanno fuori anche le crocchette senza tante storie. Come formaggi io do` mozzarelle e ricotta magra che faccio io, per cena, ne vanno proprio pazzi!


    Vota il commento: Thumb up 0

    • LUIGI PELLEGRINI

      va tutto bene ma il microonde lo eviterei ……….basta un’alimentazione a temperatura ambiente e se proprio cè da stemperare le pericolose pietanze prese direttamete dal frigorifero metterle al sole è la miglior soluzione ……….giuro ;)


      Vota il commento: Thumb up 0

  48. Io intendevo il microonde non usato per scongelare o riscaldare ma per cucinare proprio! Ho scoperto che per esempio il petto di pollo cotto nel microonde senza pelle, (a 500 W per 6/7 minuti un mezzo petto di pollo o 12 muinuti uno intero ) e‘ molto piu` gustoso che bollito. Idem per il pesce. Adesso lo faccio cosi` anche per me se voglio il pollo in insalata o con la salsa tonnata. E, non so perche`, ma non c`e` neanche bisogno di salarlo. Faccio il pollo bollito solo se mi serve il brodo per il risotto.


    Vota il commento: Thumb up 2

  49. Io ho un pitbull di 15mesi,con lui é una lotta tutti i giorni,nn so piú cosa provare,il cane é sanissimo lo porto 3 volte al giorno a camminare é sempre super attivo,ma quando si tratta di mangiare sembra ke dv morire!é una cosa ke nn sopporto!adesso voglio provare a fard come dite,eppure fino ad un anno mangiava come un orso.speriamo,vedere le sue facce mi spezza il cuore


    Vota il commento: Thumb up 0

  50. prova con del macinato crudo ma senza MAIALE …………VEDI se non mangia !!!
    qualora accadesse (ma ho dei seri dubbi) rivolgiti ad un buon veterinario …….in bocca al lupo ;)


    Vota il commento: Thumb up 0

  51. Avessi letto questo articolo un anno fa, avrei sicuramente avuto molte gastriti da stress in meno! Ho un Jack Russell che sin da quando è stato accolto in famiglia, ha fatto le bizze con il cibo..e io ho ceduto al vizio. Inoltre, quasi per gioco, i miei genitori non hanno mai rispettato la regola che io imponevo del “niente cibo dal tavolo”..risultato? Un cane inappetente, viziato e sempre alla ricerca di nuovi sapori prelibati. Niente andava bene..e via alle preoccupazioni e alle ansie!
    Adesso, dopo 7 giorni di digiuno e la lettura dell’articolo, abbiamo detto TUTTI (eh si, stavolta mi sono imposta seriamente) BASTA. Ciotola giù, 15 minuti, e ciotola su…con o senza crocchette!

    Bè, che dire… Lillo non è mai stato così felice di mangiare i suoi croccantini! Adesso appena mettiamo giù la ciotola (rigorosamente dopo il nostro pasto), se li spazzola tutti..inoltre ha iniziato anche a non mendicare più cibo dai commensali…
    Grazie davvero…ci vuole proprio qualcuno che ci insegni ad essere dei buoni padroni!

    Commento con voti alti. Tu cosa ne pensi ? Thumb up 5

  52. Che dire… per me sono tutte storie…! Da me non mangiano se sono malati ! Peso sempre il cibo, faccio attenzione al età del cane, al peso( se sono in crescita) dopo di che…ciotole giù e si mangia! Morti di fame sempre! Se uno non mangia è da vero malato non c’ è dubbio! è anche un buon ” termometro” x me! Capisco se stanno bene o no! Ho un vecchietto di 14 anni che aspetta la ciotola come se fosse la prima volta dopo 10 anni! :-)


    Vota il commento: Thumb up 0

  53. Salve ,giorni fa o trovato un cane abbandonato in mezzo alle campagne ,lo preso ,lo portato dal veterinario per vedere se avesse il micricip e risalire al padrone, il veterinario che non ce la, il cane sta bene ,e un incrocio tra un maltese e un yorkshire ,o deciso di tenerlo ,unico problema e che non mangia ,o dato i croccantini ,la pasta ,il riso ,magari mangiava carne in scatola ,ma non vorrei abituarlo male ,vorrei che facesse un alimentazione giusta ….potete aiutrmi?non voglio vederlo star male ,già a sofferto per essere stato abbandonato da dei bastardi….grazie…


    Vota il commento: Thumb up 0

  54. LUIGI PELLEGRINI

    scusa la banalita’ Giulia ma ………..hai riferito tale anomalia al vet che ha dato il verdetto : IL CANE STA BENE ?
    Per disagio e depressione conseguente all’abbandono e al cambio radicale di abitudini è biologico che un cane sia inappetente ma solitamente al secondo/ terzo giorno ……gia’ la fame bussa inesorabile alla porta del pancino .


    Vota il commento: Thumb up 0

  55. LUIGI PELLEGRINI

    Giulia sui bastardi non proferisco altrimenti poi esagero ……….sai un giorno si ……….un giorno no al mattino fuori dal cancello trovo qualche poverino legato alla recinzione e la rabbia è TANTA ……Ciao e facci sapere in bocca al lupo


    Vota il commento: Thumb up 0

  56. Io ho adottato un cane dal canile, meticcio terranova,grande di cira 40 kg. Ho scoperto che mangia solo pane, non so casa fare, xchè ha bisogno anche di altro, la carne non la mangia, le crocchette della trainer neppure, carne in scatola nulla, praticamente carne e altri sfizi nulla , solo pane pane pane, poi prende a testate la ciotola e butta tutto x aria. Vi prego ditemi cosa poso fare, sono disperata !! aiutoooooo


    Vota il commento: Thumb up 0

  57. ho un cucciolo di pastore tedesco da 3 settimane, appena portato a casa divorava il cibo con una voracità impressionante, l’allevatore mi disse che era normale perchè fino ad allora aveva mangiato insieme a tutti gli altri e se non avesse fatto in fretta sarebbe rimasto senza, quindi mi consigliava di lasciarlo mangiare in un luogo appartato e con calma, infatti adottata questa strategia ha progressivamente mangiato più lentamente, solo che ora sembra mangi controvoglia e spesso non finisce la ciotola che io dopo 10-15 minuti tolgo. mangia 3 volte al giorno le dosi indicate nella scatola delle crocchette. appena preso, su indicazione dell’allevatore gli davo royal maxi yunior poi consigliato da amici ho preso l’orijen e ho cominciato facendo metà royal e metà orijen. sembra che il cane stia bene, nel senso che ha voglia di giocare, anche se a volte lo vedo stanco e svogliato e dorme. adesso ha poco più di 4 mesi e comunque mi sembra che cresca anche se è sempre magro. adesso pesa sui 13,5 kg, appena preso ne pesava poco più di 9. ho anche notato che le feci sono sempre all’inizio normali poi progressivamente più molli. … qualche esperto mi sa dire qualcosa? grazie a tutti e saluti


    Vota il commento: Thumb up 0

  58. Buongiorno a tutti! Ho bisogno del vostro consiglio, ho un piccolo yorkshire che è molto viziato, purtroppo una signora me lo ha venduto appena nato dicendomi che era toy ed aveva 4 mesi,invece quando portò cagnogliono dalla veterinaria mi disse che era appena nato, quindi sono stata io a svezzarlo e dargli il cibo da cucciolo, prima il latte e poi gli omogenizzati cosi finche non è cresciuto. Ora invece ha 3 anni. Ultimamente non mangia quasi nulla, mio marito ed io gli diamo la carne bollita con il riso, purtoppo neanche quello mangia.
    Ultimamente è stato recoverato al Gregorio VII per una specie di rush cutaneo- definito dai medici la vasculite , è stato sotto antibiotici e cortisone per circa 10 giorni, ora gli diamo i prottetori gastrici ed i fermenti lattici ma non mangia nulla. cosa devo fare?


    Vota il commento: Thumb up 0

  59. Ciao a tutti, grazie mille dei consigli, dopo aver letto un po di vostre esperienze, ho provato non dar piu ul cibo al mio cane ma di farlo stare a digiuno per qualche giorno e devo dire che funzione veramente!!!!! ora mangia, anzi mi salta a dosso chiedendomi da mangiare è pazzesco!
    Vi ringrazio!!!


    Vota il commento: Thumb up 0

  60. Salve ho letto il vostro articolo e lo ritengo molto interessante al punto che sto mettendo in atto come voi lo chiamate il pugno duro con la mia Emma una cucciola di 17 mesi di pastore tedesco ……..ma…sono molto apprensiva, sono 4 giorni che non tocca cibo per il resto beve come sempre ed è vispa e pimpante…devo continuare così o cosaltro devo fare? vi prego rispondetemi…sto esaurendo….


    Vota il commento: Thumb up 0

    • Se la cagnina è sana (una visita l’hai fatta?) e non ha altri problemi, continua con la linea dura. Io, con una femmina di husky, sono arrivata a una settimana…


      Vota il commento: Thumb up 1

      • Si si la dottoressa dice che che perfetta e sono solo capricci…..ma ogni volta che gli porgo la ciotola con i croccantini e lei li annusa e se ne va….mi fa impazzire…..per il resto….gioca corre…è del tutto normale quella che sta cadendo malata sono io…..


        Vota il commento: Thumb up 0

        • Cristina, c’è qualcosa che non torna: un cane che “non tocca cibo” per quattro giorni, come hai detto tu, non dovrebbe giocare e correre come se nulla fosse. Quindi, confessa! :-) Cos’è che mangia?


          Vota il commento: Thumb up 1

          • Giuro niente……nn so dove trova tutta questa energia…..nn la capisco proprio….


            Vota il commento: Thumb up 0

  61. Non tocca proprio nulla …testarda di una Emma ieri sono uscita a passeggio e me la sono portata per fargli fare una lunga passeggiata…magari gli apriva la fame…niente tirava come una dannata ha una forza ercolina la signorina..stamani il mio braccio era inutilizzabile. La mia preoccupazione è se si possa collassare stando tutti questi giorni a digiuno.Sto uscendo per comprargli un altro tipo di croccantini magari questi non gli piacciono…ma prima con il tritato se ne pappava un poco..ammetto che prima l’abbia viziata è come una figlia per me e sopratutto l’ho presa in un momento particolare della mia vita, nello stesso giorno la mattina di un anno e mezzo fa ho dovuto sopprimere la mia cucciola di pitbull di 11 mesi tutta la notte aveva attacchi epilettici la mattina il veterinario mi ha detto che non c’era più nulla da fare…….il pomeriggio mio marito…mi ha messo Emma tra le mani e io piangevo per la mia cucciola morta…e quel batuffolo di Emma che mi guardava con quegli occhioni dolci.Nessun chiodo schiaccia chiodo…la mia Kesha rimane è rimarrà nel mio cuore è non c’è giorno che io non la pensi..ma adesso ho Emma è quell’amore che volevo dare tanto a Kesha lo sto riversando su Emma….sono molto apprensiva sopratutto i primi tempi avevo paura di perderla come Kesha…e questa paura adesso che non mangia sta riaffiorando….speriamo bene


    Vota il commento: Thumb up 0

  62. Se non mangia per tanti giorni di seguito potrebbe essere che il tuo mangime gli procura fastidio, lo maltollera, non scherzate su questo fatto di torturare i cani a non farli mangiare per giorni e giorni, potrebbe anche cedere, ma poi tra qualche mese vai dal veterinariio perchè sta male, sappiate anche ASCOLTARE il grido dei vostri amici…hanno un linguaggio chiaro.
    Le crocchette soprattutto stanno portando i canini allergie ed intolleranza per colpa degli additivi chimici ed anche per altre sostanze chimiche, approvate dalla CEE, ma non per gli umani, ovviamente, che serve per fargliela fare dura come le pietre e ciò per evitare che ci accorgiamo che poi la farebbero sciolta altrimenti: il mais che aggiungono massicciamente nelle crocchette pazze serve per fare peso, ma in realtà sono i resti delle industrie che lo lavorano per gli umani e molte volte presentano anche insetti e sono marci e siccome loro non hanno nella saliva quell’enzima come lo abbiamo noi che serve a digerirlo, stanno malissimo con il pancino ma ovviamente il “padrone” ha ampia soddisfazione quando lo vede piegato in due al suo volere, si sente il domatore di tigri?!?
    I cani non sono galline che abbisognano di tanto granoturco, sono carnivori ed i loro denti sono appuntiti fatti da madre natura per stracciare la carne a grandi bocconi non di certo per rompere le crocchette dure come le pietre pomice, anche le loro mascelle non hanno il movimento della masticazione dei ruminanti o degli onniveri come noi, pertanto se va bene le fanno almeno la metà altrimenti le ingoiano intere e ciò porta ad una digezione lunghissima di ben 8 ore!
    Ai miei dò le migliori crocchette ma gliele trituro con il batticarne dopo averle pesate e messa in un sacchetto per la congelazione, gli batto sopra finchè non le riduco ai minimi termini e poi vi aggiungo un po’ di umido per farli contenti e si leccano tutta la ciotola ed anche i baffi senza fare storie nè geografie e sono felici che mi chiedono perfino il BIS!
    Altro che farli stare digiuni per giorni interi con questo freddo.
    Uso le Orijen pappy e sono molto soddisfatta perchè i cani di razza piccola siccome hanno un metabolismo molto accellerato rispetto a quelli di stazza grossa abbisognano di più calorie: analisi del sangue PERFETTE e mi scordo il veterninario.


    Vota il commento: Thumb up 1

    • Ti ringrazio per la risposta, ma credimi sono proprio disperata… sto uscendo per comprargli e spero che siano giuste i royal canin ma essendo molto schizzinosa…spero che provi almeno ad assaggiarle….


      Vota il commento: Thumb up 0

    • chery, non te la prendere, ma…
      -hai scritto qualche cosa giusta
      -un sacco di cose imprecise
      -alcune castronerie di dimensioni impressionanti.
      poca coerenza pure con quello che hai scritto prima, tipo “carne anche di seconda scelta”-
      zeolite e altri indurenti, compresi indurenti di origine vegetali presenti anche nelle migliori crocchette, di norma, non sono causa di allergia.
      i potenziali allergizzanti sono altri.
      la questione degli “scarti” vale solo quando fra gli ingredienti si parla di farine animali.

      l'”enzima che abbiamo nella saliva” si chiama amilasi, non è contenuto solo nella saliva e anzi, quello contenuto nella saliva è ben poca cosa rispetto a quello prodotto dal pancreas. vero che il cane non lo produce, di qui la necessità di evitare mangimi ricchi in carboidrati.

      i cani sono mesocarnivori, non carnivori stretti.

      tu pensi forse che un ipotetico cane in natura (visto che in natura il cane come specie non esiste, non ci è anzi mai stato, se non in casi di rinselvatichimento) mangia carne quando gli va bene, e comunuque rompe e ingoia pure le ossa. il discorso sulle crocchette “dure, ma io le pesto col batticarne” non sta in piedi..
      digestione lunghissima? “anche 8 ore?” in base a cosa stabilisci che dura 8 ore? un cane defeca una-due volte al giorno, dipende da cane a cane. se defeca ogni 8 ore va più che bene.

      mescolare umido e secco è un ottimo modo per sbilanciare la dieta.

      le crocchette orijen sono crocchette molto buone per cani che fanno intenso movimento fisico; non le consiglierei a cani da poltrona.

      le differenze nel metabolismo fra cani di grande e piccola taglia è minima.

      “molte volte presentano anche insetti e sono marci” questo è fare allarmismo in mancanza di prove

      “stanno malissimo con il pancino ma ovviamente il “padrone” ha ampia soddisfazione quando lo vede piegato in due al suo volere, si sente il domatore di tigri?!?” che razza di svarionate sono queste?capisco il piacere per i termini desueti (“abbisogna”), ma queste sono allucinazioni. specie quando poi mi aggiungi un bel “acceLLerato” con tanto di doppia L.


      Vota il commento: Thumb up 3

    • Ma che accozzaglia di allarmismo e di leggende metropolitane… :-(
      “Torturare i cani non dandogli da mangiare”? Ma di che stai parlando? Il cane riceve regolarmente il cibo: è stato visitato e dichiarato sano. Ergo, sta tentando di ottenere qualcosa di più appetibile delle crocchette proposte.
      Se cedi, dopo un mese o due non gli andrà bene neanche l’alternativa. E dopo altri due mesi, neppure l’alternativa all’alternativa. Ho visto cani diventare anoressici dopo che i proprietari avevano ceduto ai suoi vizi: ho visto cani che dovevano essere imboccati per sopravvivere… e tu mi vieni a parlare di “torturare” il cane perché, se rifiuta di mangiare, gli si toglie la ciotola? Vedo che tu sei già costretta a fare strane manovre per far mangiare i tuoi: pestarle, aggiungere l’umido… non so chi finirà prima dal veterinario, fra i tuoi cani e quelli dell’altra signora :-(


      Vota il commento: Thumb up 1

    • Cherry circa il materiale di cui sono fatte le crocche mi sono posta la stessa domanda e non in rapporto al cane ma al gatto, che è un carnivoro puro.
      Risposta del vet: gli integratori, siano essi sali minerali o sostanze di origine vegetale, sostituiscono elementi che ormai non sono più presenti nella dieta dei nostri pet perché, fatte alcune eccezioni, conducono una vita “cittadina”.
      E non è vero che il secco serve a stimolare la produzione di deiezioni marmoree.
      Tuttalpiù, quando al cane dai una giuntura da sgranocchiare (tipo rotula bovina), gli escreti virano al bianco, perlomeno in quegli esemplari che in un quarto d’ora d’orologio li triturano completamente, facendo sparire anche i più minuti frammenti come e meglio di un Folletto.


      Vota il commento: Thumb up 1

    • Mimette paura la conclusione di Chery… “…e mi scordo il veterinario”… come se fosse un nemico da evitare, piuttosto che uno dei nostri piu importante collaboatori nella ricerca del benessere dei nostri cani. Il veterinario non serve solo per curare, ma anche per prevenire le malattie (altro che scordarserlo…).


      Vota il commento: Thumb up 1

  63. Ragazzi/e……..ho comprato royal canin è l’ho mischiate con un po di quelle che avevo a casa…..si è mangiata tuttoooooooooooo nn so se per nuove crocchette o la fame aveva vinto….ma penso più la prima….perchè se gliele continuavo a dare lei le mangiava in continuazione….cmq non voglio cantare vittoria….domani è un altro giorno vedremo, per stasera mi coricherò più rilassata. Vi terrò aggiornati…e per tutti un grazie di cuore per avermi risposto, per una qualsiasi cosa so dove tornare e trovare voi che con le vostre risposte mi confortate e aiutate. GRAZIE


    Vota il commento: Thumb up 0

    • Se fosse stato per le nuove crocche, avrebbe scartato quelle vecchie e mangiato quelle nuove… io penso che abbia vinto la fame, anche se ti sei messa a rischio: spero che la fanciulla abbia imparato la lezione, ma… rischi che tra un mese o due comincino a farle schifo pure le nuove.


      Vota il commento: Thumb up 0

      • Allora non ho concluso assolutamente nulla???? 5 giorni di agonia per emma e disperazione per me per sentire che tra un mese potrebbe essere bis e daccapo……voi che cosa mi consigliate allora…..


        Vota il commento: Thumb up 0

  64. Ciao a tutti,
    La mia cagnetta di ormai un anno è 3 mesi circa che ha iniziato con questa storia. Ho provato vari croccantini, mescolati con un po’ di umido, ma a quanto pare divora tutto solo dopo un po’ di giorni che mangia qualche boccone giusto per campare e solo se la scatoletta dell’umido è appena aperta. All’inizio avevo intrapreso la linea dura, ma quando ha iniziato a fare così l’ho abbandonata perché mi preoccupavo. Ma a quanto parte mi sta facendo fessa, come di suol dire. Spesso durante il giorno ripeto esercizi di obbedienza con dei premietti. Forse sono quelli che le garantiscono di spezzare un po’ la fame. La salute è stata controllata e non è un cane troppo sedentario. È una simil border collie, e devo farla correre altrimenti mi si appassisce poverina :) altro particolare: mangia invece di gusto le stesse crocchette che con me rifiuta, quando si trova con i cani di una mia amica che sembra affiorare follemente quindi penso che li consideri il suo branco di cani. Ancor di più mi convocò che fa solo storie. A questo punto credo che dovrò ritornare alla linea dura e far sparire tutti i premietti. Ormai ha un anno e dovrebbe aver capito che una vivace strapazzata di coccole è già un premio. Spero che sarà la strategia giusta stavolta. Grazie per i suggerimenti già ricevuti e ad altri eventuali. Ciao da Valeria


    Vota il commento: Thumb up 0

    • La mia cucciola di papillon ha iniziato subito a far la furbetta con il cibo, però era colpa di mia mamma, che appena portata a casa ha deciso di imboccarla, perché “poverina è piccola, ed è appena arrivata”; in totale ho dovuto 1, litigare con mia mamma, 2, sporcare le crocche con l’umido con cui è stata svezzata, 3, passato il tempo di mangiare, le ho dovuto togliere la pappa “di nascosto”, lasciandole la ciotola usata per farle credere che qualcun altro le avesse mangiate.
      Quest’ultimo consiglio mi è stato molto utile, la prima volta è rimasta di sale, la seconda ci è rimasta male è ha fissato la ciotola sconsolata, la terza non si è più fatta fregare il cibo dal cane invisibile. L’importante è che non si accorga che sei tu a buttargliele via, aspetta che sia in un’altra stanza, non farti né vedere né sentire.
      Ah, non darle i premietti, il vet mi ha consigliato di aspettare che la situazione si risolvesse.
      È andata a posto nel giro di una settimana.


      Vota il commento: Thumb up 0

      • Proverò con questo trucchetto del cane invisibile. Anche nel mio caso credo sia iniziata per colpa di mia madre. Tornando dai miei per le vacanze Natalizie è stata deliziata con qualsiasi assaggio dei tipici pasti in corso di preparazione. Vediamo come va. Grazie :)


        Vota il commento: Thumb up 0

        • Un cane va anche educato oltre che a farla sulla traversina o fuori in strada e camminare al guinzaglio egregiamente a saper mangiare bene e tutto quello che gli fa bene, proprio come facciamo con i nostri nascituri, altrimenti diventano poi con gli anni intolleranti a tutto ciò che gli proprorremo in alternativa, ed il Prof. Gramenzi, Prof. Nutrizionista della Università di Teramo lo ha capito e va controcorrente rispetto alla massa di veterinari che stà seguendo invece la alimentazione monoproteica e di soli mangimi industriali.
          I miei canini, all’inizio che li ho svezzati dalle crocchette classicheggianti, neanche il riso cotto senza sale e lavato dall’amido tolleravano, ho dovuto fare un lavoraccio con tanta pazienza, proponendogli di volta in volta piccoli assaggi di cibo fresco compresa la frutta tipo la mela e le carotine, ora mangiano di tutto, comprese le crocchette ma miscelate agli umidi che non contengono assolutamente le medesime sostanze presenti in esse, in genere quelle per puppy hanno sostanzialmente il pollo, ma per esempio c’è agnello, il pesce, la carne di manzo, lo yogurt, il riso e perfino la pasta, tranne il MAIS che è allergenico!
          Fanno popò da mostra canina, sono sempre ben formate ma non dure come dei sassi che gli fanno uscire gli occhi da fuori, come succedeva con note crocchette che fanno esperimenti sugli animali vivi in laboratorio tagliandogli via le corde vocali.
          Pelo tirato a lucido, senza forfora, non vomitano mai, e non fanno più quelle puzzette tanto fastidiose per noi e per loro, perchè in questo modo non affaticano la digestione, ma digeriscono in metà dei tempi mangime secco che è ben di 8 ore, se almeno le spezzano in bocca, altrimenti se le ingoiano intere ci possono mettere anche di più.
          Perfino Dudù, il noto barboncino-maltese del nostro Cavaliere mangia anche le crocchette ma riceve perfino il pollo fresco ed altro ed il suo veterinario non è di certo nato ieri.
          I cani sentono gli odori rispetto a noi in modo esponenziale ed hanno anche le papille gustative in numero nettamente superiore alle nostre umane, tanto che potrebbero fare i nostri Chef, ed hanno bisogno di soddisfare anche questo lato sociale e di piacevolezza, per stare bene psicologicamente ed essere felici di appropinguarsi al loro pasto quotidiano, sono esseri viventi con una intelligenza superiore a molti altri, non sono bestie da macello, che mangiano giusto per ingrassare e crescere in poco tempo per poi finire nei nostri piatti, come ben ci rammenta il noto Prof. di cui sopra.

          Alcuni cani sono VIZIATI e fanno da capobranco e quindi vanno adottate delle tecniche idonee che comprendono non solo di trovare il modo di fargli mangiare ciò che noi riteniamo sia più sano ed equilibrato per loro ma tutto un insieme di imput comportamentali, ma alcuni canini che invece ci riconoscono come loro Leader ma non riescono proprio o a digerire od assimilare tali mangimi innaturali per il loro intestino o non li gradiscono affatto perchè hanno un palato migliore degli altri loro simili e vanno quindi non solo capiti ma anche rispettati, a mio modesto parere.

          Ringrazio la gentile Redazione di codesto sito perchè mi ha dato la possibilità di dire la mia esperienza e come me di tantissime persone, benchè non allineata in questo caso alle loro idee, mi hanno accettato i miei scritti, ciò è LODEVOLE e significa grande apertura mentale per un futuro che a mio modesto parere sarà alquanto morbido e prevederà non soltanto la Dieta mista con crocchette + umido dato nelle giuste proporzioni, ma anche altri tipi di alimentazione a seconda dei gusti e della razza del cane affinchè siano felici loro ed anche noi che spendiamo fior di quattrini perchè li amiamo sul serio come loro ci adorano.


          Vota il commento: Thumb up 0

  65. Cara Valeria,
    ti scrivo per ricevere da te, che sicuramente ne saprai molto più di me, sul perché di un comportamento del mio cane.
    Snoopy, un meticcio nato da mamma beagle e papa’ spinone, quando si tratta di mangiare è curioso. Quando metto giù la ciotola, lui ne prende un boccone e lancia i croccantini per aria, li mangia e poi torna a mangiare normalmente nella ciotola; questo comportamento non si ripropone quotidianamente ma “a caso”.
    Spero di essermi espresso al meglio e di aver fatto capire la situazione.
    Cordiali saluti,

    Francesco


    Vota il commento: Thumb up 0

  66. Ho imparato a mie spese, avendo anche una certa età, che a volte meglio non essere troppo rigidi nè con se stessi nè con i propri amici di altra razza, perchè le mode cambiano, cambiano gli studi nel settore e le certezze decadono: quello che prima era stato dato per toccasana per i nostri cani, potrebbe da un momento all’altro essere messo in serio dubbio, pertanto vi auguro tanta fortuna a trovare il giusto equilibrio psicofisico prima per voi stessi, e poi anche per i vostri cani.

    Vi posto un paio di link dove potrete vedere con i vostri occhi che alcuni veterinari e prof. universitari la pensano esattamente come me.

    http://www.almonature.eu/almoblog/il-veterinario-risponde/fido-non-mangia-solo-crocchette/

    Alimenti squilibrati

    “Il 70% dei prodotti in commercio non è adatto a una corretta alimentazione”, conferma il professor Alessandro Gramenzi, docente di Alimentazione animale presso l’Università di Teramo. “In quasi tutte le formulazioni c’è un forte ricorso ai cereali, un utilizzo di proteine di scarsa qualità con grassi spesso di indubbia origine”. I cereali sono così presenti nella dieta industriale che il nutrizionista caldeggia, nel caso in cui si ricorra a piccoli premi alimentari, a snack rigorosamente di natura proteica.

    Alternare secco e umido

    La prima regola è variare spesso la dieta, acquistando mangimi di marche diverse, alternando secco e umido (in cui la quota di carboidrati è molto minore mentre abbonda quella di proteine di origine animale) e preparando ogni tanto la pappa in casa. “In natura un carnivoro non mangia sempre la stessa cosa”, precisa il professore, “se si varia il regime alimentare, vengono controbilanciate eventuali carenze. Cambiando spesso prodotto si hanno meno possibilità di ripetere un errore nutrizionale”.

    Due pasti “veri” a settimana

    Un altro consiglio è cucinare per i nostri amici a quattro zampe almeno due volte a settimana. “Lei alimenterebbe l’animale che ha scelto come compagno con un mangime formulato come se fosse un animale da carne?”, chiede provocatorio Gramenzi. E poi aggiunge: “Certo però che se si mettono nella ciotola solo carne e pasta allora è meglio utilizzare i croccantini”.

    http://www.ilsalvagente.it/Sezione.jsp?titolo=Men%F9+da+cani%2C+14+croccantini+sotto+la+lente+di+Salvagente&idSezione=20657


    Vota il commento: Thumb up 0

    • E’ incredibile! Ho comperato per puro caso delle crocchette semi-umide e morbide, non fanno CRACK sotto i denti, che erano in offerta pensavo di proporle come premietto o dargliele nel pomeriggio qualcuna, ed ho fatto l’ordine assieme ai mangimi umidi per cani che mangiano di buon grado per fargli mangiare le crocchette con cui li ho cresciuti ma che da sole proprio non gli garbano più, ebbene è avvenuto che se le sono divorate entrambi, insomma ora sono diventate le loro crocchette quotidiane, non gli stanno procurando alcun problema di intolleranza, di feci molli, anzi sono addirittura un pochettino diminuite in volume, benchè ho deciso, anche perchè devo consumare una bella scorta di pappa umida nelle dispensa, di dargliene metà razione raccomandata dalla Bosch la mattina, ed invece la sera la scatoletta biologica, ma non ho bisogno più di miscelare, insaporire, perchè essendo fatte con altro metodo che non prevede la cottura ad altissime temperature, mantiengono una fragranza ed un odore molto intenso più simile al fresco. E’ avvenuto il miracolo, finalmente abbiamo trovato pace, sono contenti loro e le pago anche molto meno di quelle canadesi che usavo prima, ma che erano troppo caloriche e contenevano grassi in eccesso, ma diciamo che essendo di piccola taglia ed in piena crescita non gli hanno creato alcun tipo di problema, ma ora che oramai hanno entrambi quasi un anno di età e la femminuccia è anche prossima alla sterilizzazione mi ci volevano proprio delle crocchette tranquille, che non eccedono in niente, ma hanno tutto il necessaire e perfino i condroprotettori inclusi per il mantenimento ottimale delle loro ossa e cartilagini. E’ da appena una settimana e già mi hanno fatto fuori quasi il pacco da un kilo, le masticano perchè sono medio-grandi e le gustano anche mentre le mangiano. ciao!


      Vota il commento: Thumb up 0

  67. Salve sono Cinzia, ho da un mese un barboncino toy di 5 mesi : mangia e dorme ma qualche volta mi salta un pasto e successivamente fa dal sedere del muco con piccole tracce penso di sangue (ma non è stitichezza) sono molto preoccupata anche perché è il mio primo cagnolino e ammetto di essere inesperta.


    Vota il commento: Thumb up 0

    • Ha bisogno di un analisi delle feci e di un veterinario in persona che lo visiti, a mio parere, avrà una forte infiammazione alle vie digestive di certo, e si rivede anche la sua alimentazione a meno che non abbia mangiato un corpo estraneo o ingerito qualche materiale non commestibile, essendo un cucciolo può capitare.


      Vota il commento: Thumb up 0

  68. Cristian Capannini

    Forzare un animale generico ma soprattutto cane e soprattuttissimo gatto a mangiare quando non vuole per una volta è una malattia mentale che va subito curata portando semplicemente dallo PSICHIATRA il padrone dell’animale stesso. Chiaro?


    Vota il commento: Thumb up 0

    • Quoto Cristian! Infatti se gli dai la casalinga o una bella Barf senza bisogno di ossa, nè crude nè cotte che a mio parere restano molto pericolose specie per i piccola taglia, o alterni come stanno facendo in molti, il cane od il gatto te se magna pure il contenitore e non devi forzarli, è una gioia quando gli porgi la ciotolo che viene leccata quasi fino a consumarla…altrimenti se digiunasse anche in quel caso, e allora lo devi forzare ai medicinali che ti prescrive il veterinario di fiducia.


      Vota il commento: Thumb up 0

      • Cristian Capannini

        Per la mia gatta se non mangia non mi devo preoccupare neanche per i medicinali. Ne va matta!!! :). E’ brava la mia Birba. Quello che mi distuba è che gli danno sempre da mangiare per farla stare ferma mentre invece vuole uscire al pomeriggio. Dopo ho paura che ingrassa. Loro vogliono farla ingrasare e quindi si sono messi contro me. Tanto gli faccio fare la dieta in fine settimana. Cmq mamma e nonna sono proprio bastarde!


        Vota il commento: Thumb up 0

        • Perfetto Cristian, penso anche al gatto farebbe piacere anche la tua solidarietà nei fine settimana, pertanto ti suggerisco preghiera e digiuno, fa bene al corpo ed all’anima. Ciao!


          Vota il commento: Thumb up 0

          • Cristian Capannini

            E’ incredibile la mia gatta. Quando si schiantò giocando con il cane contro un mobile si procurò le ferite e per giorni sbatteva la coda da quanto gli faceva male la bocca che ancora oggi porta i segni. Gli davamo le medicine apposta per le ferite e le mangiava volentieri….. tocca sta attenti pure delle medicine psicologiche e cardiologiche che prende mia nonna… infatti tocca nasconderle. :) Ma come fa un gatto a mangiare le medicine senza che sa che sono medicine?


            Vota il commento: Thumb up 0

  69. Ciao Valeria. Il mio cucciolone meticcio di 8 mesi è da un po’ che mangia controvoglia, soprattuto il pasto di metà giornata. Il veterinario mi ha detto di dargli 3 pasti al giorno fino all’anno di età. Ora che uno dei pasti praticamente non lo mangia… sarà che fa un po’ più caldo oppure è il caso di passare ai 2 pasti al giorno? Per il resto, io ho adottato la linea dura dal 1° giorno e non ho mai avuto problemi… o mangia le sue crocchette o salta!!!
    Sempre in tema di mangiare, ho un altro problema: quando usciamo in passeggiata mangia quello che trova per terra, ma non tutto, gli piace molto la carta e il legno. Io cerco di stare attenta e di allontanarla, ma a volte non ci riesco e quindi ad ogni passeggiata lui fa uno spuntino di carta e/o legno. Gli farà male?


    Vota il commento: Thumb up 0

    • Un po’ il caldo influisce sicuramente, ma tre pasti a otto mesi secondo me sono un po’ troppi… io passo a due fin dai sei mesi (anche perchè il terzo, di solito, cominciano a schifarlo) :-)


      Vota il commento: Thumb up 1

      • Quoto la Redazione, personalmente seguo il loro metabolismo non li forzo assolutamente, se hanno fame me lo chiedono in modo chiaro, ma in genere la mattina gradiscono una bella carotina fresca da sgranocchiare e qualche biscottino Grain-free alla carne.
        Nel tardo pomeriggio iniziano ad avere fame e gli dò la prima metà del loro cibo e poi la sera dopo le 21.00 la cena quando si rinfresca l’aria.


        Vota il commento: Thumb up 0

        • Provvederò a eliminare il terzo pasto.
          Qualcuno di buon cuore e conoscenze può darmi invece un consiglio sul mangiare la carta e il legno? Ho addirittura pensato di portarlo in passeggiata con la museruola!


          Vota il commento: Thumb up 0

          • Ciao Liliana penso che insegnargli il comando “lascia!” in cambio di una bella cosa ma da fare a casa con pazienza tutti i santi giorni quando ti porta il suo gioco preferito: lui lo lascia in cambio del premietto che deve essere per lui quello succulento.
            In strada un po’ con il guinzaglio corto un po’ con il comando lascia e glielo insegni piano, piano, ci vuole pazienza, altrimenti fatti aiutare da un comportamentista loro sanno insegnarti come fare. Ciao e pensa che il caldo gioca un ruolo importante nell’alimentazione anche nostra, i miei ora gradiscono mangiare quando rinfresca e penso che più farà calduccio e più sarà così.


            Vota il commento: Thumb up 0

  70. Ciao Denise, non ho FB per scelta, ma mi sono sentita di rispondere alla tua testimonianza perchè ho un cane di ben 18 anni ed è una taglia quasi grande e mi stava morendo a cagione delle crocchette a soli un anno di età ed erano le migliori all’epoca e costavano anche una cifra bacata perchè tanti anni fa era pochissime le marche di pet-food gli si bloccarono i reni e gli vennero calcoli giganteschi alla vescica, lo abbiamo salvato con costosissime cure tramite siringhe e lavaggi e la dieta CASALINGA, mai avuto più problemi di alcun genere, tranne che si prese le pulci pur avendogli messo il Frontline, e non ha un solo dente cariato in bocca, se potessi postare un foto dei suoi denti lo farei mooolto volentieri, non è mai ingrassato ed è dimagrito solo quando vi era qualche canina in calore non sterilizzata nelle vicinanze, pertanto il mio cane non ha subito MAI alcun intervento neanche la castrazione e non ha mai sofferto di prostata nè di tumori di alcun genere.
    Ora ovviamente essendo quasi centenario ha un poco di artosi dovuto al fatto che non gli ho mai dato condoroprotettori per ossa e cartilagini che ora gli dò quotidianamente che aggiungo alla sua pappa umida e le cataratte, quindi le cugginate a me non le vengono a raccontare nè i produttori di pet-food nè i veterinari che sponsorizzano le loro crocchette preferite in cambio di uno squallido portatile a Natale nè chi dice che i cani maschi castrati stanno meglio di quelli inviolati.
    Vedo più cani con i denti cariati, con gastriti che fanno sangue da tutte le parti e con IBD tra quelli che sono alimentati con crocchette da quelli che sono alimentati sia con la Barf che con la casalinga.


    Vota il commento: Thumb up 0

    • Ho scritto alla Bosch per le crocchette SOFT, che stò dando ai miei bulli, e che gli piacciono, quelle semi-umide, non spaccadentii, ultime uscite con nuova procedura a freddo, che preserva di più il sapore ed anche i nutrizionali, ” ANATRA E PATATE”, perchè ho notato che anche loro, i tedeschi, usano mettere un additivo velenoso nelle crocchette per cani, anche se fortunatamente solo al 10% e parlo del VERDERAME, ovvero: “Solfato di rame(II) pentaidrato” per far rinsecchire le feci? Infatti mi sono diventati alquanto costipati.
      Mi sono fatta aiutare dal traduttore di google, perchè di tedesco non conosco neanche una parola tranne JA! Ebbene mi hanno gentilmente ed anche celermente risposto, devo dire la verità, che il Rame è di per sè velenoso, ma farebbe bene ai cani…(mah!) tutto dipende dalla quantità che se ne mette dentro le crocchette e la Commissione Europea lo approva nei mangimi per animali in generale, tali additivo.

      Ecco la mia lettera:

      Solfato di rame(II) pentaidrato????????????

      http://it.wikipedia.org/wiki/Solfato_rameico

      “Guten Morgen, wie haben Sie diese giftige Substanz in der Trockennahrung für Hunde anlegen?
      Stuhlgang zu trocken, dehydriert gebildet Bälle hart.
      Danke für die Antwort.”

      Ecco la loro risposta:

      “Sehr geehrte Frau S….

      vielen Dank für Ihre Nachricht zu unserem Futter. Grundsätzlich verhält es sich mit dem Kupfer-II-Sulfat, Pentahydrat wie mit vielen anderen Stoffen: Die Dosis macht das Gift. Kupfer ist nicht nur für Menschen, sondern auch für Hunde lebenswichtig. Die Verbindung als Kupfer-II-Sulfat, Pentahydrat ist dabei von der europäischen Futtermittelkomission als Zusatzstoff zugelassen und zudem mit Höchstgehalten belegt. Mit 10 mg /kg sind wir jedoch exrem weit von diesen Höchstgehalten entfernt, so dass für keinen Hund auch nur irgendeine Gefahr ausgehen kann.
      Ich hoffe ich konnte Ihnen mit meiner Rückmeldung weiterhelfen.”

      Ora mi domando e dico e le Alma Nature ed anche molte altre, AZZ! Ho visto che ne contiene 4 volte tanto: solfato di rame pentaidrato mg/kg 42,!!!!!!!!!!
      AIUTO!!!!!!!!!!!!!!


      Vota il commento: Thumb up 0

  71. Daniela (& Jackie)

    Ho trovato questo articolo ieri sera e ho appena finito di leggere tutti (!!) i commenti. Ecco il mio caso:
    Jackie è una Cavalier King Charles Spaniel di 8 mesi e mezzo. Da almeno 4 mesi e mezzo la pappa è diventata un incubo (per me). Ammetto di aver commesso l’errore di viziarla – sperando di convincerla a mandar giú qualcosina – ma adesso sono proprio “alla frutta”. Ho provato qualunque cibo, crocchette, scatolette, barf, pappe cucinate..ormai fa la schizzinosa su tutto e per farla mangiare dovrei proporle ad ogni pasto quattro o cinque alternative (ho fatto anche questo ahimé).
    Penso di poter escludere qualunque malattia perché le feci sono sempre normali, anche se ovviamente rare, e quando incontra gli altri cani prova a rubare anche le stesse crocchette che poi rifiuta a casa. La linea dura è la mia ultima spiaggia o avete altri consigli? All’inizio posso darle qualcosa quando facciamo gli esercizi o devo mettere da parte anche i premi finché non mangia dalla ciotola?
    Ovviamente quella malata sono io (di nervi), Jackie è sanissima e vuole solo giocare, passeggiare e dormire.
    Grazie per le eventuali risposte!


    Vota il commento: Thumb up 0

    • Suggerisco visita veterinaria di controllo (per far stare più tranquilla TE, perché il cane a mio avviso è “solo” viziato)… e poi, se è tutto ok come credo, linea dura ad oltranza! Saprai resistere? :-)


      Vota il commento: Thumb up 1

      • Daniela (& Jackie)

        GRAZIE MILLE per la risposta! Il veterinario aveva escluso ogni potenziale problema giá da tempo.. lei è viziata e io sono responsabile di questo – anche se in buonafede, magra consolazione.
        Sì, resisteró. Un po’ di coccole in piú, cosí non pensa di essere in punizione, e sempre le stesse crocchette che mi avevano convinta sin dall’inizio (e che comunque per qualche tempo sono state irresistibili). Ne avevo parlato anche con l’allevatrice, che mi aveva prospettato questo scenario giá poche settimane dopo l’adozione.
        Il primo giorno è quasi alla fine, io non ho ceduto e lei nemmeno, vediamo come andrá domani.
        Tra qualche giorno scrivo un aggiornamento – cosí mi devo impegnare a salvare la faccia! :)
        Buona serata a tutti!


        Vota il commento: Thumb up 1

      • Daniela (& Jackie)

        Allora, dopo una settimana noto i seguenti cambiamenti:
        Io ho smesso di darle premi per strada (anche se usavo le stesse crocchette dei pasti) perché lei mangiava per strada e rifiutava lo stesso cibo in casa. Lo scorso fine settimana ha mangiato dalla ciotola, ieri si é rifiutata. Continuo, vero? Non ci sono cambiamenti di umore – mangia solo veramente poco rispetto alle dosi riportate sulla confezione.
        Ovviamente – anche se è irrilevante su questo sito – io avró presto bisogno di una visita specialistica per il MIO esaurimento nervoso…:P
        Buona giornata!


        Vota il commento: Thumb up 0

  72. Articolo molto interessante! Devo assolutamente farlo leggere a mia mamma,visto che la sua cagnetta si rifiuta di mangiare! Ma se uno volesse passare all’alimentazione naturale?? Che dieta consiglieresti? Anzi,mi sto spiegando un po male…. Come si fa a non viziare il cane dandogli del cibo naturale? Fargli la stessa pappa ogni giorno? Chiedo perché finora ho sempre dato al mio cane crocchette,ma vorrei tanto passare al cibo naturale,ovviamente cercando di rispettare una dieta equilibrata…


    Vota il commento: Thumb up 0

  73. Ciao,
    Ho sempre utilizzato il metodo del salto del pasto quando faceva i capricci e si è sempre rivelato un sistema vincente. Purtroppo adesso la mia cagnetta è in gravidanza isterica curata col Galastop e da ben 6 giorni non mangia niente…dopo così tanto tempo abbiamo iniziato un po’ a viziarla cambiando crocchette o provandole a insaporirle con qualcosa ma mangia pochissimo. Abbiamo anche provato a darle il cibo dal palmo della mano e in questo modo un poco ha mangiato…ma non vorrei averle dato cattive abitudini. Che fare?


    Vota il commento: Thumb up 0

  74. Cara Valeria… GRAZIE A DIO HO LETTO QUESTO ARTICOLO!!! Io con il mio bassotto Otto ci sono “dentro” da 2 mesi circa… lui fin da cucciolo è sempre stato una fogna… ma dandogli la giusta razione di quello che secondo me è un ottimo secco e facendolo muovere molto è sempre stato in perfetta forma! Ora ha un anno giusto e i primi di giugno, quando ha fatto quella settimana di caldone tipo ferragosto, Otto ha cominciato a rifiutare le crocchette… ed io, consigliata stupidamente da un’amica, ho cominciato a mischiarle con un pochino di umido…. Da li sempre peggio… poi devo ammettere che spesso gli allunghiamo qualcosa da tavola… e il mio compagno (che è peggio di me) ha preso il vizio di star con lui a pregarlo per mangiare con scene al limite dell’impossibile e mescolandogli la pappa ogni 2 min. SIAMO DA ARRESTARE LO SO! Detto questo oggi sentiremo il veterinario per un controllo che escluda qualsiasi problema, ma la mia domanda è: se escludiamo patologie ed è solo viziato come credo io, nella linea dura mi consigli solo ed esclusivamente secco o posso ancora “sporcarlo” con l’umido?


    Vota il commento: Thumb up 0

  75. Ho appena iniziato la guerra dei nervi col mio maltese, 11 mesi, un passato da aspirapolvere alimentare e ora, per colpa di un po’ tutti in famiglia, un presente da cane viziato ed inappetente. Il signorino rifiuta le crocchette dalla ciotola, le mangia (quasi) sempre se gliele trasferisci su un fazzoletto (con aria schifata, sia ben chiaro!), ma divora qualsiasi cosa gli venga allungata dalla tavola (e, purtroppo, i miei allungano spesso!) oltre ai suoi biscottini. Da due giorni ho deciso di adottare la linea dura, come suggerito da quest’articolo…ieri sera non ha mangiato e stamani nemmeno!!! Devo ammettere che vederlo saltare i pasti mi fa stare male… com’è possibile, visto il digiuno di quasi 24 ore, che rifiuti ancora le crocche?? sono davvero così tenaci?? O devo pensare che, a questo punto, ci sia un’altra ragione valida per il digiuno, anche se il problema riguarda solo le crocche e non biscottini, pezzettini di wurstel ecc?

    Sto raggiungendo l’esaurimento nervoso!


    Vota il commento: Thumb up 0

    • Ci sono cani che resistono una settimana… quindi hai tempo di esaurirti totalmente! :-)
      Spero di aiutarti ricordandoti che il cane è “programmato” (in quanto “lupo inside”) a sopportare digiuni anche molto lunghi (in natura mangiare tutti i giorni è un’utopia!), quindi la guerra dei nervi gli riesce particolarmente bene.
      Il fatto che loro possano digiunare senza soffrire affatto, mentre noi ci consumiamo dalla preoccupazione, sta alla base della maggior parte dei casi di cani iperviziati e inappetenti.


      Vota il commento: Thumb up 0

      • Oioi…spero di vincere io allora! Grazie per avermi rincuorato, devo resistere!!!


        Vota il commento: Thumb up 0

      • Non c’è niente da fare sono moooolto più furbi di noi!! Io comunque dopo 2/3 giorni di linea dura ho ottenuto l’effetto desiderato! Non fa salti di gioia come un tempo per il cibo e, a differenza di quando era cucciolo, mangia con calma, con una o due pause addiritturaq, ma mangia per fortuna!!
        Il mio veterinario alla visita mi ha confermato che è in splendida forma e secondo lui il problema non è che Otto sia viziato ma dice che con l’arrivo dell’estate c’è uno scombussolamento della tiroide nel cane che lo rende inappetente, ma di non preoccuparmi che quest’inverno mangerà anche me….. A me me pare na caz…a!!! anche perchè il mio da quando non gli allungo più NULLA è tornato a mangiare!! Comunque sia l’importante è che sta bene il mio bambino!!!! Grazie ancora Valeria!!


        Vota il commento: Thumb up 1

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.