di VALERIA ROSSI – Fine di ogni speranza: stamattina, ore 7,00, Lennox è stato soppresso nonostante tutte le petizioni, le richieste di adozione, la rabbia di migliaia di persone contro una legge assurda e inumana.
Ma di tutto questo abbiamo già parlato e straparlato. Anche troppo. Inutile aggiungere altre parole inutili, che ormai non possono più servire a nulla perché non possono ridare la vita a un innocente vigliaccamente ammazzato in nome del pregiudizio e dell’idiozia umana.
Resta la rabbia, resta il boicottaggio che si prega vivamente di mettere in atto davvero, dopo averlo minacciato: mai più a Belfast, nessun cinofilo deve più metterci piede.
Ma non c’è solo Belfast, ovviamente: di “liste nere” è pieno il mondo. Leggi restrittive verso razze e tipologie canine (anziché contro la tipologia dei dementi umani che utilizzano i cani come armi), leggi che consentono l’eutanasia dei cani catturati (anche loro vittime innocenti non solo di chi li ha abbandonati, ma di chi li ha fatti venire al mondo senza criterio e senza coscienza), leggi che dovrebbero farci vergognare tutti di considerarci “esseri superiori”, perché più in basso di così è davvero difficile cadere.
Lennox è stato una bandiera, un singolo esempio che ha toccato il cuore di molti perché la sua padroncina asmatica viveva per lui, perché non era un pit bull ed è stato ammazzato solo per la sua somiglianza con un pit bull, perché alla sua famiglia non è stato concesso neppure di salutarlo per l’ultima volta… però, ricordiamocelo bene, NON è certo un caso isolato.
E non è che se fosse stato davvero un pit bull sarebbe stato giusto sopprimerlo, così come non è giusto che ancora si pensi alla sterilizzazione obbligatoria e alla progressiva estinzione di una razza canina, come ho letto con raccapriccio stamattina in un articolo che mi ha fatto venire i brividi, perché l’intento del giornalista era addirittura quello di difendere Lennox (“non ammazziamolo, ma sterilizziamo tutti i cani con la faccia da truzzi”: aberrante!).
Senza un po’ di apertura mentale, che può venire solo da una decente cultura cinofila, nell’immaginario collettivo esisteranno sempre le “liste nere”, i “cani pericolosi” e così via: e da lì a casi come quello di Lennox, il passo è troppo breve.
Non dimentichiamoci domani di Lennox, ma soprattutto non dimentichiamoci di tutti gli altri cani che, in molte parti del mondo e non solo a Belfast, stanno vivendo storie simili per colpa dell’unica razza davvero pericolosa: la nostra.

SCOPRI IL NOSTRO PET SHOP

Stavo scrivendo io queste parole perché la collega Elisabetta Tomsic, che ha seguito la storia di Lennox fin dall’inizio, non se la sentiva di scrivere nulla. Troppo piena di rabbia e di rancore, temeva di trascendere. Mentre stavo per inviare, però, mi sono arrivate due righe anche da lei. Le riporto qui sotto:

di ELISABETTA TOMSIC – Inutili, tutti gli appelli sono stati inutili. Stamane Lennox è morto e il Belfast City Council ha fatto sapere alla famiglia Barnes che, al massimo, potrà avere un po’ delle ceneri del loro amato cane. Per posta.
Victoria Stilwell sta continuando a comparire in qualsiasi show televisivo o radiofonico (questo http://www.bbc.co.uk/programmes/b01km421 e questo http://www.hlntv.com/video/2012/07/10/thousands-try-save-lennox-dog, ad esempio) per ribattere alle sciocchezze dette sul caso e ribadire la sua totale contrarietà alla legge che ha portato a questa morte, la Breed Specific Legislation.
Perché ricordo che Lennox non ha fatto nulla e presso il BCC è pure registrato come BULLDOG, quindi non una razza definita come pericolosa, (l’immagine della licenza è in allegato alla mail).  Eppure oggi è stato “put to sleep”.
Poi ci sono centinaia di articoli, pagine FB (occhio ai troll, che stanno ricomparendo ovunque)… insomma, una sollevazione internazionale è in corso, perché siamo tutti tristi e disgustati. E c’è anche qualcuno, a cui la telefonista del BCC ha risposto facendo versacci al telefono…
Oggi è una brutta giornata, quindi mi fermo qui.
Posso ancora dirvi che il BCC stamane è stato evacuato, causa allarme bomba.
Una telefonata anonima di un sostenitore di Lennox avrebbe (e metto il condizionale sottolineatissimo, perché personalmente ho i miei dubbi sulla veridicità di questa affermazione) allertato le autorità, che in seguito hanno evacuato l’edificio.
Ovviamente la bomba non c’era e a me è venuto da pensare a quelle volte che siamo stati evacuati da scuola perché qualche burlone faceva lo scherzo. Quelli erano gli anni ’70 e, come a Belfast, per ovvie ragioni certi allarmi si prendevano/prendono dannatamente sul serio.
Comunque sia, per chiarezza, personalmente ho intenzione di non andare mai più a Belfast, per non spenderci i miei sudati soldini.
Non lì, non dopo questo.
Brutta giornata…

Articolo precedenteIl cane d’estate va tosato a zero! (me l’ha detto miocuggino)
Articolo successivoLa castrazione del cane maschio riduce i problemi comportamentali: “cugginata” o realtà?

Potrebbero interessarti anche...

Vuoi aggiungere qualcosa? Dì la tua!

64 Commenti

  1. D’accordo su tutto ma credo che dovremmo lasciare fuori la questione Belfast. Se la minaccia di boicotaggio mi sembrava un’ottimo mezzo di pressione credo che caricare l’intera cittadinanza di colpe che vanno imputate a ben conosciuti persobaggi sia un po’ troppo.
    Scusate la franchezza ma è come se all’estero dicessero che tutti gli italiani sono una massa di coglioni perchè avevano Berlusconi al governo.

    • … il che non è del tutto sbagliato, visto che l’hanno votato.
      E lo stesso vale per gli irlandesi come per chiunque altro: quando si accetta di subire una legge incivile e indegna, è un po’ colpevole tutta la popolazione.

      • Io ho detto quello che penso. Ognuno elabori la rabbia nei modi che crede, rispetto qualsiasi espressione. Mi rendo conto che l’emozione del momento è forte. Pur tuttavia, più avanti, mi piacerebbe tornare ad affrontare alcuni contenuti scritti in questi post.

      • Scusate, sono come voi sconcertata dalla vicenda di Lennox, che però ha così tanto dell’assurdo e incredibile che mi viene il sospetto celi altre cose, uno specchietto per le allodole insomma… non ho nessuna motivazione per dirlo, se non una sensazione “a pelle”… Però, non sono d’accordo con il colpevolizzare tutta una nazione, allora nessuno vada più in Egitto perchè la loro legge consente di lapidare le donne, nessuno vada mai più in Germania perchè si sa cosa hanno fatto i tedeschi, nessuno vada in Spagna perchè anche lì, non è che con gli animali ci vadano leggeri.. Nessuno vada più nel Sud Italia perchè sappiamo benissimo come è la situazione canina (randagi e non) e non è di sicuro da prendere ad esempio. E così via… potremmo boicottare tutto il mondo… e anche l’Italia, ci sono cose di cui non è che si possa proprio andar fieri…

    • Noi italiani siamo una massa di coglioni, ciò appare chiaro. I cinofili sono forse tra i poch che si salvano in questo paese marcio.

  2. Una bruttissima storia. Io mi sono fatto l’opinione che in realtà il cane fosse già morto da tempo, in seguito a sevizie e maltrattamenti – come si è visto da alcune immagini. Perché altrimenti negare l’ultima visita alla padroncina? Roba da veni nazisti! La cocciutaggine con cui le autorità hanno portato in fondo questa esecuzione, mi lascia molto perplesso e mi incute il sospetto che s’intenda coprire dell’altro….ancora più sudicio, ancora più schifoso. Riposa in pace Lennox… e perdonaci se puoi.

  3. Cara Valeria, “caduti in basso” rende anche poco l’idea di quello che siamo (purtroppo mi ci devo mettere anch’io, in quanto appartenente a questa specie…).
    L’uomo è convinto, non solo di essere superiore, ma anche di poter decidere della sorte degli altri abitanti di questo pianeta, in nome delle sue stupide convinzioni e paure e in virtù di chissà quale investitura divina.

    Come dici giustamente, di Lennox di cui non sappiamo nulla ce ne sono migliaia, non dimentichiamoci cosa hanno fatto in ucraina per gli europei di calcio senza che nessuno osasse fermarli…e mi astengo di parlare anche degli allevamenti di cosidetti “animali da carne” perchè oggi non ce la faccio proprio.
    Quello che mi sconforta è la quasi consapevolezza del fatto che, per quanti sforzi si facciano, per quante petizioni firmate eccetera questa “”cultura”” non cambierà mai.
    Ciao Len.

  4. Sono Daniela “mamma” di un dogo argentino di 6 anni, uno di quei cani definiti pericolosi dalle assurde liste legittimate in troppi paesi in giro per il mondo. Ricordo che qui in italia siamo caldamente spinti a pagare un’assicurazione pseudo-obbligatoria per il solo fatto che quella lista c’è, e non è mica tanto vero che sia stata abolita anche da noi. Comunque, colpita dal caso di Lennox, ovviamente boicotterò Belfast, ed a giudicare dai commenti agli articoli dei giornali locali non solo quella zona dell’Irlanda. Troppi commenti si leggevano sulla leggittimità di uccidere un pitbull o un cane che potrebbe essere simile a quella razza. Il mio Blizen come Dogo Argentino non solo ha il morso simile di un pittbull, ma pesa anche 60 chili… mi chiedo: sarebbe stato impiccato in pubblica piazza? Faccio fatica anche io a non trascendere e sfociare nella rabbia, mi sto sforzando di essere ragionevole, diversamente da loro. Blizen è l’individuo che mi ha portato fuori da una brutta depressione, è l’essere al quale ho votato il mio amore incondizionato, la creatura dalla quale torno a casa tutti i giorni dopo il lavoro… E’ un animale dolcissimo,ha un carattere equilibrato e sensibile, diversamente da molti umani che conosco. Qualche settimana fa sono entrati i ladri in casa, lo hanno riempito di spray al peperoncino e penso che le abbia anche prese… ci sta mettendo un po’ a tornare ad essere sereno… penso che se all’improvviso lo portassero via da me, lo chiudessero in una stanza 2×2 per 2 anni, maltrattandolo, e togliendogli ogni affetto e certezza…bhe andrei io fuori di testa,lui che è molto più sensibile di me diventerebbe un altro. Il succo è che gli animali con cui viviamo, nonostante il loro carattere diventano lo specchio dell’esempio che hanno vicino… Cani e padroni si somigliano sì, perchè si vivono e per empatia si avvicinano…Io vicina a lui per la spensieratezza e la gioia di vivere, lui vicino a me per la dolcezza e la calma… Mai senza Blizen, mai senza buon senso. Lennox spero abbia trovato un paradiso migliore del nostro dove correre sereno. Sempre nei nostri cuori, sempre nella forza di chi prova a cambiare le cose.

  5. Jolly Roger, dato che conosciamo di persona ti rispondo ancora più volentieri. Il mio boicottaggio è perché la gente possa avere un argomento in più per estromettere certi geni che li governano. Sentiti la trasmissione radiofonica con Pat McCarthy, the head of Belfast City Council’s (BCC) Environmental Health Committe, cioé colui che risponde della guardie cinofile che hanno preso, detenuto e ucciso Lennox. Sentila e poi parliamone. Diamo dei buoni argomenti alla buona gente di quella città per liberarsi di personaggi di dubbia intelligenza…

    • è ovvio che non tutti gli abitanti di Belfast sono dei vergognosi incivili, ci saranno sicuramente un sacco di brave persone, ma siccome la brutta storia è successa a casa loro è a loro che spetta prima di tutto di muoversi perchè almeno non si ripeta. Non sono state ascoltate milioni di email da tutto il mondo, ma se la maggior parte degli abitanti di Belfast avesse parlato io credo che avrebbero dovuto dare loro ascolto, per questo mi sta bene di dire boicottiamo, ma veramente Belfast. Io non ci vivo là, la vedo come me la presentano nelle azioni pubbliche e di risonanza mondiale e non ne viene fuori uno spettacolo onorevole.

  6. ” […] stanno vivendo storie simili per colpa dell’unica razza davvero pericolosa: la nostra”.
    sante parole. e non pericolosa solo per altre razze, purtroppo, ma anche per la nostra stessa

  7. “La grandezza di una nazione ed il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui essa tratta gli animali”. Mahatma Gandhi
    Figuriamoci come possono trattare gli altri uomini questi assassini!!! Per me Belfast potrebbe venire anche rasa al suolo e annientati tutti i suoi abitanti, se queste sono le loro assurde leggi!

  8. TRISTE.. NON CI SONO PAROLE.. A VOLTE, MOLTO MEGLIO L’ANARCHIA .. QUESTO MONDO è SCONVOLTO DALLA PAZZIA DI CERTI ESSERI UMANI, CHE SI ABROGANO IL DIRITTO SULL’ALTRUI VITA.. CHE CREANO LEGGI DEMENTI FATTE PER ESSERI SENZA ANIMA, SENZA DIO.. LEGGI DOVE LA PAROLA “CUORE” E “AMORE” HANNO UN SUONO VUOTO, INUTILE.. LEGGI CHE COLPISCONO SOLO GLI INNOCENTI, DOVE IL PREPOTENTE è PADRONE E IL MITE SOCCOMBE.. LEGGI CHE NON SONO UGUALI PER TUTTI. SI MEGLIO L’ANARCHIA. SE QUESTA è LA LEGGE DELL’UOMO NON CI STO.
    Un cane

  9. Prima o poi, uno dei individui pagati o ricattati dalla BCC per raccontare menzogne in tribunale sulla pericolosità di Lennox deciderà di guadagnare qualche milione di Euro scrivendo “Lennox, la Storia Vera”! Poi, pioveranno più €€€ quando fanno il film film dal best-seller.

    E’ un po’ strano che certi individui nella BCC commetterebbe suicidio politico dopo questo incubo di relazioni pubbliche, quando potevano uscire anche all’ultimo minuto con le mani e faccia pulite…comincio a credere le voci che dicono che infatti Lennox è stato ucciso tempo fa, forse in seguito al suo maltrattamento chiaramente visibile nei video.

    • Valeria vorrei solo aggiungere mai più belfast e mai più inghilterra visto che è stata applicata alla lettera la legge di questo paese……sono volutamente scritte in minuscolo perchè non meritano il mio rispetto!!!!!!!

  10. E’ da una giornata che ci penso, con una rabbia dentro a cui non sono riuscita a dare sfogo, neanche pubblicando post vari sulla notizia!! Ma a parte l’assurdità del caso, una cosa mi colpisce particolarmente: tutti, e dico tutti (tranne TPI), gli articoli, i post ecc tittolano “giustiziato, [piuttosto che ucciso ndr], il cane colpevole di somigliare a un Pitbull”…ma sono l’unica a pensare che sia assolutamente fuorviante scrivere una cosa del genere? La follia è uccidere cani solo perchè appartengono ad una determinata razza, per me anche ucciderli quando hanno morso, mah vabeh….continuo a pensare che le parole sono importanti, e che attraverso di esse si costruisce la realtà, non si può continuare a parlare senza tenere in considerazione questo, perchè nel caso specifico è come dire che se fosse stato un pitbull, non mordace, tranquillo e pacioccone potevamo non fare caso alla notizia. Non so se sono chiara, e mi scuso per lo sfogo, ma è un tipo di scrittura che non mi va proprio giù, nè quando si parla di etnie diverse dalla nostra, nè quando si parla di donne vittime di un raptus o della gelosia, nè tanto meno quando si parla di cani. Le parole sono importanti.
    Detto questo….mi spiace molto per Lennox e mi spiace molto che ci siano posti in cui tutto questo è consentito, e continuerò a pensare che, allargando il concetto ad ogni specie: “Nessun uomo è un’isola, completo in sé stesso; ogni uomo è un pezzo del continente, una parte del tutto. Se anche solo una zolla venisse lavata via dal mare, l’Europa ne sarebbe diminuita, come se le mancasse un promontorio, come se venisse a mancare una dimora di amici tuoi, o la tua stessa casa. La morte di qualsiasi uomo mi sminuisce, perché io sono parte dell’umanità.E dunque non chiedere mai per chi suona la campana: suona per te. (da Nessun uomo è un’isola)

    • Fulvia, l’ho scritto anch’io che la colpa di Lennox era quella di “somigliare a un pit bull”, perché questa è stata la causa del suo sequestro:i riscontri antropometrici (anzi, cinometrici, per la verità) e nient’altro.
      Ne parlavo poco fa al telefono con un’amica: è il razzismo il principio su cui si basano certe leggi,ed è per questo che mi sento di condannare un’intera nazione per averle accettate. E non importa che si tratti “solo di cani”, come si sente dire fin troppo spesso. Oggi è il muso fatto così, ieri erano i nasi fatti cosà, l’altroieri il colore della pelle… dovunque si pensi di poter collerale qualche caratteristica fisica a certe altre caratteristiche psichiche, caratteriali, attitudinali e così via c’è sotto una forma di razzismo: e sono profondamente convinta che per chi ha quella forma mentale non cambi niente tra cani, gatti e persone.
      Pensare che “tutti i cani fatti così siano pericolosi” presuppone lo stesso concetto di base del pensare che “tutti gli uomini fatti cosà” siano pericolosi. Alla base c’è sempre lo stesso problema: la xenofobia, la paura del diverso da noi. Finché non si riuscirà a superare quella, esisteranno sempre leggi razziste e persone razziste. Per gli uomini come per i cani.

  11. Clicco su “mi piace”, ma dà errore, come mai?
    Comunque concordo con la Redazione: se si fossero mossi TUTTI (o quasi) i cittadini di Belfast, sicuramente avrebbero avuto un peso maggiore su questa vicenda.
    Non è morto LENNOX, lui vivrà per sempre nei nostri cuori, sono morti LORO e tutta la Città di Belfast!!!!!

  12. Gli italiani sono un popolo di coglioni perchè hanno permesso vent’anni di governo, non solo berlusca ma anche lega, alleanza nazionale, udc e mafiosi, continuando a votarli nonostante quello che stava accadendo fosse chiarissimo a tutti, facendosi ridurre in queste condizioni senza fare niente, quindi la colpa è senza dubbio degli italiani, tutti!!!
    Bisogna boicottare Belfast in tutto, non solo per la cinofilia.
    Se una legge è schifosa il popolo deve darsi da fare e fare di tutto per farla abrogare, perchè se no la colpa è anche del popolo!!!!!!!!!

  13. mi verrebbe da dire solo “MERDE”
    ma… non è da me che sono prolissa…
    anche io penso che sia un simbolo, che non sia “il cane” (sebbene sia una tragedia umana di una famiglia con una vittima innocente) ma proprio un’idea… che è sbagliata…
    in un paese che nel 2012 si dovrebbe definire civile… invece siamo a livelli del medioevo quando si bruciavaon le streghe…
    profonda tristezza per la specie umana… davvero… si pensao di essere così evoluti epr via dell’intelletto, della coscienza di se… che coscienza di se possono avere delle persone di questo tipo.
    forse hanno voluto dare una lezione a tutti? proprio perchè, è un simbolo? e quindi che passi bene il messaggio no provate ad allevare cani di certo tipo o fate la stessa fine? perchè ma cazzo (si può dire cazzo? massi dai in questo contesto si)ma dallo a millan ma dallo alla stiwell che lo portano fuori dal paese ma chettefrega
    o davvero era morto da mo… o… boh non ha senso
    bello schifo.

  14. Sono troppo depressa, gia` la legge era iniqua per i pit ma non l`hanno neanche applicata, non si puo` far leva su questo per denunciare la Corte? Bisogna far abrogare la legge e boicottare..ma cosa? non si va in Inghilterra a Irlanda, si sconsiglaino gli amici, non si beve pbirra irlandese, non si comprano scialli di lana ma che altro?

    • Per Ermanna e altri.Siate specifici scrivendo Irlanda del Nord perchè qui si sta offendendo un paese (l'Irlanda,la Repubblica d'Irlanda) ed una popolazione (gli irlandesi) per qualcosa che non hanno fatto.Ermanna dici di non bere birra irlandese ma se ti

      Ermanna bisogna essere precisi circa le informazioni.L’Irlanda o Repubblica di Irlanda non ha nulla a cche fare con la morte di Lennox e le leggi inglesi.Devi essere precisa in quanto da giorni leggo ovunque gente che vuole boicottare l’Irlanda,che insulta gli irlandesi etc.Dici di boicottare la birra irlandese,la Guinness ad esempio?Bè essa è prodotta a Dublino,la città dov’è nata la lotta contro gli inglesi.Una città di donne e uomini che hanno lottato fino alla morte per essere liberi dal dominio della corona.Belfast si trova in Irlanda del Nord,dove vengono applicate leggi inglesi,dove tutte le amministrazioni sono gestite e comandate da Londra,dove NULLA ricorda l’Irlanda e il suo straordinario popolo.Ciò che è accaduto a Lennox è disgustoso ed atroce;senza contare che è accaduto in uno dei paesi(Irlanda del nord, ergo Inghilterra) più moderni del mondo.Questo mi fa davvero riflettere.Ma di Lennox si è parlato almeno,chissà quanti cani sono stati ”eliminati” e quanti lo saranno.

      • grazie per aver chiarito, o anonimo commentatore!
        vorrei specificare anche che è proprio attraverso questa mala informazione che poi nascono i veri problemi. facciamo una bella distinzione tra la repubblica d’irlanda e l’irlanda del nord, per piacere.
        la guinness, ermanna…. è americana. prodotta a dublino, sì, ma è passato il tempo in cui apparteneva agli eredi del caro signor arthur guinness. e la lana? ma dai… tutte le sciarpe di lana in circolazione in europa sono prodotte dalle pecorelle merinos del connemara e delle isole aran??? …ci credo poco… anche perché su alcuni maglioncini spacciati per aran…troverai la dicitura MADE IN CHINA.
        ma invece di pensare a boicottare i prodotti di un paese che invece avrebbe necessità di essere sostenuto (visto com’è stato colpito dalla crisi), pensiamo a fare veramente e concretamente qualcosa, ad impegnarci per aiutare chi si occupa di eliminare e/o modificare leggi assurde come il dangerous dog act e la breed specific legislation!
        pensiamo a diffondere, anche nel nostro piccolo, una buona cultura cinofila, in maniera tale che non ci siano più cani considerati pericolosi, ma solo un’errata gestione di queste razze (tutte fantastiche!).
        boicottiamo l’irlanda del nord, quello sì. ma solo perché mi farebbe veramente ribrezzo trovarmi a belfast, davanti al city council, e pensare ai giochi di potere che sono stati architettati la dentro, sulle spalle di un povero cane indifeso.

      • Grazie per la precisazione. Ok mi informero` bene sull`Irlanda del Nord e piu` precisamente su come e` stata possibile fare sta porcheria ma un modo per fargliela pagare la devo trovare, qualcosa devo fare perche` altrimenti scoppio.

  15. sono anch’io d’accordo con tutti voi nel dire che è uno “schifo”, che certe cose non devono più accadere e che con buone probabilità stavamo lottando per una creatura già morta da tempo.
    E forse per come è andata spero che sia vero, magari si è risparmiato qualche mese di agonia in quello sgabuzzino maleodorante che abbiamo visto nelle foto.
    Però a me piace imparare dalle lezioni anche dure che la vita mi da e quindi mi faccio un paio di domande.
    C’è chi si chiede se per caso non ci fosse altro da nascondere dietro la storia di Lennox e se fosse che l’hanno usato tanto per distrarre l’attenzione di tanti dalle schifezze che stanno commettendo i loro, i nostri e la maggior parte dei politici europei?
    Qui in italia si usa il calcio, li magari è stato usato Lennox, perché se veramente fosse morto tempo fa, era più semplice dirlo e non rischiare le ritorsioni che spero avranno da parte di tutti noi.
    Quando si dice che siamo la specie più pericolosa che c’è sulla faccia della terra non sono poi così daccordo o meglio lo sono, ma non siamo pericolosi in quanto letali, lo siamo in quanto agnelli.
    Loro, i potenti, i giudici, i politici, gli industriali, i signori dei mass media ci plagiano ci truffano ci inculcano idee assolutamente sbagliate facendoci alla fine credere che quello è il giusto e noi? Noi ci lamentiamo beliamo un po’ e andiamo avanti, proprio nel recinto in cui loro voglio chiuderci. Io non intendo scordarmi di Lennox, come non mi sono scordato dei ragazzi della Diaz, come non dovremmo scordarci di papa Giovanni Paolo I (33 giorni di papato vero) e come dovremmo fare per centinaia di altri fatti simili. Ma la storia purtroppo mi insegna che per porre fine a tutto ciò le parole a volte non bastano e per ora all’orizonte non vedo nessun condottiero da seguire.
    Io non mi vergogno di essere un uomo, ma mi vergogno di essere un vigliacco che si batte solo a parole quando la verità è evidente e la soluzione richiederebbe fatti veri e concreti.
    Il vero razzista non è solo chi compie atti simili, ma anche chi lascia che siano commessi e di fronte ad una mandria di pecore che carica infuriata anche il più coraggioso cow boy molla il fucile e scappa.

    • questo commento sa un po’ di complottismo/NWO/sciechimiche/antisemitismo. mi sbaglierò… ma ne sento l’odore………..

      • fatti l’idea che vuoi l’importante è che la gente si informi su quello che succede e che si riinizi ad aver un po’ di senso civicoe politico come succedeva qualche generazione fa. Poi se tu consideri il fatto che entro 1l 19/07/2012 alla camera voteranno per firmare il MES (o ESM in inglese, se vuoi leggere cosé puoi scaricare la versione in italiano qui
        http://www.european-council.europa.eu/eurozone-governance/esm-treaty-signature?lang=it
        è il sito del consiglio europeo niente di massonico o simili)
        io direi che tanto complottismo non è, ma è proprio legge che ci cambierà la vita a parer mio in male poi vedi tu, ma la cosa che mi disturba è che la tv parla di calcio mercato, di olimpiadi, di tutto un po’ ma non di questi fatti importanti per la nostra vita.
        Per il fatto dell’antisemita, si probabilmente lo sono, ma non credo che questo sia un problema che si possa trattare in questa sede o almeno per me non è un problema il fatto di esserlo.
        Comunque se hai un po’ di tempo libero dagli un’occhiata mi farebbe piacere sapere se lo trovi una cosa che sa di NWO o simili.

          • hai ragionisssssssiimo Valeria perdono!!! comunque l’ho già letto andrea, -_- non c’è niente di strano, checchè ne dicano adam kadmon e compagnia.
            vabbè non voglio fare polemica nè “debunking” quando il discorso è un povero cane ucciso dall’ignoranza.

            perdonami ancora Valeria ma quando sbuca un complottista non resisto 😉

  16. “Pray for the dead, and fight like hell for the living!” –Mary (“Mother”) Jones. Irlandese.

    La storia di Lennox si ripete tutti giorni nel UK ed in molti stati in America, Breed Specific Legislation deve essere combattuto. Qualsiasi razzismo è basato su paura, odio, e pigrizia mentale.

    E poi ci sono i soliti piccoli sadici che sfruttano i leggi razzisti per loro meschino, perverso senso di potere.
    Adesso Lennox è morto ma continua a turbarmi la natura assolutamente arbitraria delle autorità, e il fatto che il povero cane ha dovuto subire 2 anni di maltrattamenti (pare che é stato anche imbottito di psicofarmaci [amitriptyline] per “kennel stress”, e chi non sarebbe stato stressato?.) La comportmentalista della famiglia per l’appello aveva trovato lui che “tremava come una foglia” l’anno scorso ma comunque era sempre buono e certamente non pericoloso. Immagino che i suoi aguzzini abbiano fatto tutto per renderlo pericoloso, per giustificare loro posizione — le foto di come l’abbiano ridotto sono terribile.
    Oggi sembra che gli impiegati del comune di Belfast hanno risposto alle tantissime telefonate di protesta ridendo e facciendo i rumori di maiali e pecore!

  17. togliamoci le fette di salame dagli occhi!!!
    vanno boicottati tantissimi Paesi, non c’è solo l’Irlanda del Nord, c’è tutto il resto del Regno Unito, la Scandinavia (per ragioni analoghe) e non dimentichiamoci la Spagn dove ogni giorno perpetrano stermini di massa dei cani…

  18. “…Pensare che “tutti i cani fatti così siano pericolosi” presuppone lo stesso concetto di base del pensare che “tutti gli uomini fatti cosà” siano pericolosi.”
    Ecco svelato l’arcano gli irlandesi, la BCC o chi volete voi comumque una razza di delinquenti maledetti – non so se da Dio, senza dubbio da me – hanno applicato la teoria fisiognomica di Cesare Lombroso (1835 – 1909). Un po’ datatella in verità e per la quale con quella faccia un po’ così, quell’espressione un po’ così non è necessario andare a Genova ma è sufficiente per essere assassinati (non giustiziati) da un branco di criminali rabbiosi indegni di stare al mondo (la speranza è che qualcuno o qualcosa ce li tolga al più presto…).
    No Lennox non perdonarci, come uomini non lo meritiamo.
    Buon vento cucciolo.

  19. Uno dei video venuto fuori ieri — l’assessment di Lennox dal vero esperto ingaggiato dalla famiglia per l’appello. La donna che tiene il cane “pericoloso” per il collare è la “dog warden” che ha mentito in tribunale. Sembra che ne questo video ne un altro in cui Lennox è stato giudicato un cane non-pericoloso non sono stati ammesso dalla corte. (Invece uno della BCC in cui l'”esperto” poco qualificato ha tormentato il cane [che reagiva solo con un abbaio quando intrappolato in un angolo], sì.)

    http://www.youtube.com/watch?v=WZz2V0aCXmI&feature=youtu.be

    Lennox è morto è sarà presto dimenticato da tanti ma non tutti. Non conviene dimenticare MAI l’ingiustizia, corruzione e abuso di potere.

    Boicottare Irlanda sarebbe un idiozia per i motivi scritti in un commento sopra. E fra altro, i bravi, rissosi Irlandesi hanno lunghe memorie (tempo medio per vincere un battaglie 500 anni). Ho l’idea che i colpevoli pagheranno prima o poi.

    • non l’Irlanda che si boicotta, ma l’Irlanda del Nord (Ulster), o meglio ancora Belfast. Come ha scritto ieri il presidente dell’ENPA: togliamo Belfast dai nostri itinerari e dai nostri pensieri. E facciamoglielo sapere, dico io. 🙂

  20. Elisabetta, secondo lo scritto sotto il video che dovrebbe essere quello che ho incollato sopra, questo è l’assessment positivo. Qualche video del BCC deve essere sempre là fuori sul internet. Comunque abbiamo visto tutti le foto orrende di come era stato ridotto il cane alla fine.

  21. per fortuna, Victoria Stilwell non arretra. questo il suo post di oggi. il BCC se la starà facendo sotto e qualcuno, prima o poi, per salvarsi il didietro, parlerà…

    Victoria Stilwell
    I want to know why Belfast City council won’t give Lennox’s body back to the family and why they won’t even return his collar to Brooke even though they were asked to do so by the family so that she could have something to remember him by. There is something corrupt going on and an independent review of the council’s actions in this case needs to be done. I want answers. Why not return the body? Was Lennox even still alive and what physical condition was he in at the time of his death? We already have evidence of his poor physical state during Sarah Fisher’s behavioral evaluation of him last year. Hair loss, sores on his body,a hurt neck and damaged paw. The council have many questions they need to answer because I think they have something to hide.

  22. Victoria Stilwell sta cercando di rifarsi un’immagine cinofila, avendo lei decretato la soppressione di un cane altrettanto innocente (era un semplice cocker mal gestito da una famiglia di deficienti) nella squallida trasmissione “It’s me or the dog”

    • Finalmente ho visto qualche vecchio episodio della trasmissione — mi pare che Stilwell trattava solo cani viziati ma facili. Non capisco perchè si vestiva sempre di dominatrice sadomaso! forse perchè deve competere con millan per telespettatori? Sexy vs carisma… (Arrivaremo all’ “Addestratore nudo”…)

      Comunque, una famosa “dog trainer” inglese telegenica non guasta nella lotta, almeno per l’UK.

      • Alison, sono d’accordo con te e mi pare che tu abbia i titoli (cioè la nazionalità) giusti per dirci cosa funziona o non funziona lassù. 🙂

  23. dai su, ragazzi, è una delle poche che ci ha messo seriamente faccia e fama su Lennox. non è il momento di discuterne i difetti, non vi pare?

  24. “a pensar male si fa peccato ma di solito non si sbaglia”
    sen. Giulio Andreotti

    … ebbene io penso di non sbagliarmi se dico che la Stilwell l’ha fatto solo per ottenere pubblicità!

    a lei di sopprimere un cane non glie ne frega un fico secco!
    se vedi con quanta naturalezza ha detto alla famiglia di Benji di sopprimere quel piccolo cocker…

    la stessa “naturalezza” con cui da buoni inglesi, quelli della BBC scrivono questo articolo (per loro dev’essere normale che un pitbull venga soppresso)…

    http://www.bbc.co.uk/news/uk-northern-ireland-18794360

    non a caso, Jacques-Benigne Bossuet definiva l’Inghilterra “perfida Albione”

    • Non è certo questo il momento di fare polemica, visto che un povero cane innocente è morto. Però condivido con Espada che la Stillwell ha trovato solo l’ennesimo modo per farsi pubblicità, ma ha anche ragione Elisabetta nel dire che se la faccia a culo ridente della Victoria poteva essere utile per salvare Lennox, ben venga. Purtroppo non è stato così e, come avevo scritto anche in un altro post, sono convinta che dietro questa vicenda ci sia qualcosa di molto più losco, e cioè che Belfast abbia trovato il modo di nascondere brutte vicende buttando l’attenzione su Lennox, povero capro espiatorio.
      Ad ogni modo, nel 2012 noi cittadini non abbiamo voce in capitolo su niente: le istituzioni decidono ciò che è meglio per lor….EHM…volevo dire per “NOI” e noi stiamo a guardare un intero continente, l’Europa, che si sta disfacendo.
      Ecco, se l’unico modo che abbiamo per dire la nostra è boicottare un paese, ben venga il boicottaggio. Boicottare non significa fare violenza, significa “ignorare” un paese che, forse, di questi tempi di crisi economica, è molto peggio. Se le persone smetteranno di andare in vacanza a Belfast, il popolo rivaluterà le persone che ha eletto e che rappresentano le istituzioni e magari la prossima volta eleggerà qualcuno meno “razzista” e ottuso. Forse ci vorranno 5 anni, forse 10, forse 20 ma…parliamoci chiaro…meglio tardi che mai. Come diceva Ungaretti, “La meta è partire”.

      Ciao Lennox

  25. …….penso………qualsiasi cosa ci sia sotto non lo sapremo mai, l’imporante è che questo povero essere vivente ora non stia più soffrendo,mi resta solo un’infinita tristezza pensando a tutti quegli esseri viventi
    (umani compresi) che in questo momento sono nelle mani di uomini spietati, vigliacchi e ignoranti ……..che essi siano in irlanda… in italia… in asia… in africa… in spagna……….

  26. Ho solo applausi per la Stilwell nel caso di Lennox! perchè essendo inglese, aveva più chance di essere ascoltato, e adesso può continuare la lotta contro il Dangerous Dogs Act.

    (Anche Cesar Millan che si occupa spesso di pitbull avevo offerto di prenderlo; e Jim Crosby, forse il #1 esperto di aggressione canina aveva offerto di andare a spesa sua a valutarlo. Crosby ha evaluato decine di cani accusato di aver ucciso umani; alcuni infatti sono stati soppressi ma lui ha potuto liberare altri dimonstrando che non hanno potuto compiere l’atto.) Nessuno dei due è stato preso in considerazione dal BCC.

  27. ecco qua, un’altra presa di posizione molto chiara e netta, basata proprio sul video che ho postato (credendo contenesse altro) questo pomeriggio. Jim Crosby vs le valutazioni del BCC, questa volta senza freni.

    p.s.espada, e se fosse arrivata l’ora anche per gli inglesi di cambiare idea? e se pian pianino, come fanno loro, si stessero svegliando. sono zucconi e non accettano lezioni da nessuno, come ben sappiamo, ma magari a suon di vivere con i cani, la pet therapy ha effetto anche su loro. 🙂

  28. ecco qua, un’altra presa di posizione molto chiara e netta, basata proprio sul video che ho postato (credendo contenesse altro) questo pomeriggio. Jim Crosby vs le valutazioni del BCC, questa volta senza freni.

    http://networkedblogs.com/zNR4K

    p.s.espada, e se fosse arrivata l’ora anche per gli inglesi di cambiare idea? e se pian pianino, come fanno loro, si stessero svegliando. sono zucconi e non accettano lezioni da nessuno, come ben sappiamo, ma magari a suon di vivere con i cani, la pet therapy ha effetto anche su loro. 🙂

  29. post di Victoria di oggi, dove riposta la valutazione di Crosby (il link nel mio commento precedente), evidenzia il tentativo di Tallack di denunciarla e farsi pagare, per quello che lei ha detto sul suo conto. purtroppo per lui, era la pura verità. il signor Tallack non è competente e non ha i titoli per valutare un alcun che.

    Victoria Stilwell
    To all Lennox supporters and those against BSL. Please read this from my colleague Jim Crosby and share with as many people as you can. This is vitally important. When I was brought onto the case a year ago I received a copy of the BCC’s ‘expert’s’ report. This report was only supposed to be an evaluation of Lennox’s measurements to determine whether Lennox was of pitbull type (which is laughable in itself.) The last paragraph of the report states that even though this expert knows that he has only been brought in to measure Lennox he still offers his opinion of Lennox’s behavior, which he questions. That’s it – one paragraph. I also have the behavioral evaluation reports from both David Ryan and Sarah Fisher – pages and pages of detailed, intelligent, unbiased and thorough investigations of Lennox’s behavior. Yet the BCC stand by their ‘expert’ and so did the courts, discrediting the evidence of two qualified behavioral experts. Is that justice? Is that fair?

    It is also public knowledge now, even though I have said nothing on this matter, but because it is already out there I will have to answer your questions truthfully, yes, the BCC’s ‘expert’ did try to sue me for speaking out against him and questioning his credentials, and yes he did expect money from me to settle the dispute. He was not successful because all I did was speak the truth. But these are the kind of people that the family,myself and all those who have supported Lennox, have been up against. I will finish by saying that I do not approve of threats and intimidation being done to anyone on either side and would appeal to those who conduct themselves in such a way to stop – you are not helping matters. But also be aware that those of us who have supported Lennox and the family themselves have also received threats, some from the very people that BCC employ.

  30. Oltre a versare lacrime di dispiacere e di sdegno, non posso non ascoltare la mia parte critica-politica-visionaria. Questo è un grave episodio di razzismo che aleggia anche nel nostro paese. Sinceramente, da bullista, da tempo, annuso nell’aria il pericolo che “certa cinofilia” auspichi il raggiungimento della “razza pura”, bionda e docile di nazista-memoria. A buon intenditor…

    • proprio ieri un amico ci ha raccontato che un suo conoscente – felice proprietario di pit bull amorevole e docile – ha la vita sociale un po’ ridotta all’osso perché molti temono il kanekattivo. questa storia mi sta perseguitando da ieri… è così ingiusto. sto pensando di regalare a questa persona una pettorina rosa… magari serve a sdramatizzare… quanto siamo stupidi noi umani… quanto…

      • sì che poi figurati…l’altro giorno una mia cliente mi ha detto che il suo bull terrier è stato morso da un…GOLDEN RETRIEVER!!!! Ennesima dimostrazione che le liste dei “kanikattivi” sono la più grande stronzata redatta dai tempi della preistoria…

  31. In questa storia c’è qualcosa che non torna: non capisco come sia possibile che un paese come L’irlanda accetti di farsi una pubblicità pessima come questa senza alcun motivo.
    In un momento come questo in cui l’indignazione verso le violenze sugli animali sono alla ribalta.

    Per me le opzioni sono due:

    – Lennox non è il cane bravo e buono che ci è stato detto (anche se ciò non giustifica la morte)

    – La famiglia di Lennox ha fatto un torto a qualcuno di “potente” e Lennox è stato “la vendetta”

  32. dalle ultime rivelazioni (sembre su stampa anglofona, ma ad accesso riservato) sembrerebbe confermata l’ipotesi che sia stato trovato morto mesi fa nel suo box… questo sarebbe anche peggio dell’eutanasia!
    piuttosto che recluso 2 anni lontano dalla famiglia, l’iniezione letale immediata sarebbe stata una pena minore

    PS: ho adottato un cane che si stava lasciando morire di fame dietro le sbarre di un box, ricordo bene la disperazione dei suoi occhi… http://www.angelinellombra.com/dan-cane-corso-molto-magro.html

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here