domenica 9 Agosto 2020

Visto che i Maya non sembrano averci azzeccato…

Dello stesso autore...

I perché cinofili: perché il cane sbava?

di VALERIA ROSSI - "Perché" richiesto da un'amica su FB, a cui si possono dare diverse risposte a seconda del fatto che il cane...

Ti presento il… Volpino italiano

di VALERIA ROSSI -  Si potrebbero girare diversi film sul volpino: "Un italiano in America", "Un italiano in Germania", "Un italiano in Danimarca"... e...

Da grande voglio fare il cinofilo…

... ma come, dove, con chi? Domande difficili per un mondo difficile.

Ti presento il… Bullmastiff

di VALERIA ROSSI - Me ne sono trovata davanti una bella coppia a "Cronache animali", e ho pensato "Oddio, possibile che non abbia mai...
Valeria Rossi
Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). Ci ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.

maya2di VALERIA ROSSI – C’è ancora tempo, eh. Sono solo le sette di mattina e la speranza è l’ultima a morire (a che ora è la fine del mondo? Forse Ligabue lo sa, ma io no)… però, insomma, per far scatafasciare ‘sto pianeta in serata, ormai qualche asteroidino all’orizzonte si dovrebbe vede’.
Quindi, sempre che gli asteroidi non siano in ritardo e che non mi caschino proprio sulla partita della Juve, cosa che mi farebbe incazza’ ‘na cifra… sembrerebbe che i Maya ci abbiano preso quanto Nostradamus col suo “mille e non più mille” e che quindi non si possa contare su di loro né per chiudere i thread noiosi, come qualcuno si è augurato, né per mettere una pietra sopra ai vari casini cinofili.
Rimane, quindi, una sola speranza: Babbo Natale!
Al quale scrivo questa letterina:

Caro Babbo Natale,

d’accordo che a te piacciono di più le renne: ma anche i cani, te l’assicuro, hanno il loro perché. Quindi vedi un po’ se puoi portare:

*al noto sussurratore televisivo messicano: un buon libro di etologia e un buon manuale di kung fu, così magari capisce finalmente la differenza;

*alla notissima e anche fighissima e magrissima (invid invid invid…) gentilista televisiva inglese: un bel paio di scarp de tennis, che non ne se può più di vederla lavorare con i cani col tacco da 15;

*al meno noto (ma non meno irritante), dog coach televisivo italiano: un nuovo titolo, peraltro già proposto da molti, per la sua trasmissione: “Cambio can…ale”;

*al più noto zooantropologo italiano: il corso audiovisivo “L’italiano semplice per tutti”;

*ai falsi gentilisti che in realtà, dietro le quinte, utilizzano calci in culo o addirittura collari elettrici: un piccolo asteroide dedicato, tipo nuvoletta di Fantozzi, che becchi solo loro proprio in piena capoccia. Perché questi devono proprio mori’;

babbo_cani*a quelli che oggi dicono al collega “uhhhhhhhhh ma sei pazzo, usi il collare a strangolo!”, e fino all’altroieri davano strattonate ai cani (col collare a strangolo) urlando “io ti ammazzo!”: un’incornata nelle chiappe da parte di una tua renna. Possibilmente quella con le corna più lunghe. E appuntite;

*a quelli che “io sono sempre stato gentilista, mai usato metodi coercitivi”, ma in compenso hanno trafficato con i cani dell’Est: uno specchio, cosicché possano guardarsi e sputarsi in faccia da soli;

*ai 181982739291786 educatori cinofili neodiplomati che hanno fatto il corso sperando di trovare lavoro: un sacco di auguri di trovarlo davvero. Però, dentro il sacco, mettici anche un po’ di umiltà e di consapevolezza, cosicché si rendano conto che prima di poter lavorare seriamente con i cani bisogna fare tanta, ma tanta esperienza;

*a tutti i cani che ancora aspettano nei canili: una famiglia. Però una famiglia seria, responsabile, che oltre all’ammmmore ci metta anche un po’ di cultura cinofila e di competenza. Altrimenti è meglio stare in canile;

*a tutti quelli che sui canili ci speculano: un bel vaffanculo lampeggiante nel cielo;

*agli animalisti talebani che ce l’hanno a morte con gli allevatori e non sanno distinguerli dai cagnari: un cervello funzionante;

*ai seguaci di tutti i Guru (cinofili e non) del mondo: un cervello funzionante (in proprio);

*ai Guru di tutto il mondo: niente. Hanno già tutto quello che desideravano;

*a tutti i cinofilosofi che parlano in cinoegizio: una supercazzola prematurata con doppio scappellamento a destra, tarapia tapioco come se fosse antani;

*a tutti i cinofobi del mondo: un cane. Così magari capiscono;

*ai cagnari di tutto il mondo: un Natale di merda e un 2013 ancor più di merda.
Sì, vabbe’, Babbo, lo so che tu sei buono e certi regali non è carino chiederteli… ma fidati, quando ce vo’ ce vo’.

Ah… dimenticavo. Se ti resta un po’ di spazio nel sacco, vorrei chiederti anche qualche regalino personale per alcuni lettori, collaboratori e commentatori di Ti presento il cane. Sarebbe proprio carino se portassi…

*ad Aliceoltrelospecchio: il dono della sintesi (se poi te ne avanzasse un po’… lo prendo io, grazie);

*a McZook: il dono della controsintesi, ovvero qualcosa che gli consenta di riuscire a superare la singola riga di commento;

*a Giampi: un cucciolo di razza pura, bellissimo e sanissimo, così capisce che esistono pure quelli;

*a Giovanni Padrone: un pallottoliere;

*alla Sciuramaria: tanto tempo libero per continuare a farci tanti fumetti di Oscar, perché siamo già in crisi di astinenza.

E infine, se ti avanza proprio un angolino piccino piccino di sacco… alla sottoscritta, porta la forza di continuare a fare questo sito, una confezione industriale di Valeriana e – se ti ci sta – la capacità di spiegare alla Bisturi che il cappottino NON è un paralizzatore di cani e che anche indossandolo si possono fare più di due passi alla volta prima di inchiodarsi.
Perché altrimenti non me posso fa’ riconoscere come “quella che lavorato per quarant’anni con i cani” senza che tutta Savona mi rida clamorosamente in faccia.
Grazie.

 

Ti piacciono i nostri articoli? Sostienici!

La consultazione di “Ti presento il cane” è assolutamente gratuita, ma per noi ci sono alcune spese (il server dedicato costa!) e taaaanto lavoro.
Per questo, se qualche lettore (benemeritissimo!) pensasse di darci una mano, può effettuare una donazione (con Paypal o carta di credito).


Nella stessa categoria...

37 Commenti

    • Vabbe’, ma non potevi chiederlo a Babbo Natale, scusa? Gli anni nuovi mica portano i doni 🙁 …
      Vabbe’ che c’è sempre la Befana: prova a chiedere a lei, anche se temo che starà dalla mia parte… siamo pressoché coetanee ed entrambe viaggiamo su una scopa…

        • Giá. Si possono dire diverse cose di VR: che non si è d’accordo con lei, che è iraconda, che rompe i cabasisi con certi argomenti ( 🙂 ), che è ingenua (vedi ultima diatriba)….ma che sia arrogante proprio no. Troppo ligure. Troppo pudica, troppo autoironica. Troppo consapevole… Lo stesso non si può dire di chi la critica.

  1. Grazie Valeria, bellissimo articolo, tantissimi auguri di Buon Natale e soprattutto un 2013 STRE-PI-TO-SO per tutta la famiglia a 2 e 4 zampe!!!

  2. Ahahah!!! Bellissimo!!! Tanti cari auguri e… non smettere mai di scrivere! PS. Secondo me la Bisturi è una modaiola e vorrebbe un bel cappotti no di pvada!!!

    • Buon Natale, Bisturina! In segreto ho raccomandato a Babbo Natale di paracadutare sul camino di casa tua un golfino da cane preciso per la tua taglia, di quelli di lana a costine che accarezzano e non fanno sentire il cane incompreso come l’equivalente animale di un ET sfigato!!! Ciao, Valeria, grazie di tutto e buone feste!

  3. Grazie 🙂 lo so che esistono cani di razza sani e bravi, e se ne avessi uno sarebbe il secondo miglior cane al mondo, ma credo che continuerò a prendere meticci, sono unici 🙂
    Auguri

  4. Tantissimi Auguri carissima Valeria, sia a Te che alla Tua Famiglia,e come hanno detto molti altri prima di me, grazie di esserci ! <3

  5. Tanti tantissimi auguri, cara Valeria, ti ho “scoperta” da poco, in un momento delicato, infatti ho il marito divanizzato da tre settimane causa gamba rotta, e tu mi rallegri le giornate, per cui anche grazie, grazie di cuore!!!!

  6. Tantissimi auguri per tutto quel che può desiderare a te Valeria, con una sfilza di grazie per tutto quello che leggerti mi ha dato; tantissimi auguri, sempre per qualsiasi cosa desideriate, a tutti. Naturalmente dalla mia “cana” Milla augurissimi a tutti i cuginetti e le cuginette pelose.

  7. Grande Valeria grazie per tutto cio’ che scrivi…interessante ,utilissimo e sempre con una nota divertente…grazie per le riposte e mail rapidissime e illuminanti se idavvero una gran brava persona e soprattutto la nostra mentore tantissimi auguri da simy raja vikj e darth

  8. Io però la supercazzola l’avrei preferita con scappellamento da ambo le parti!!! E poi, signor natale babbo, potrei chiederti un regalo? Non riesco a vivere senza un canide, quindi se te ne avanzasse uno lo accoglierei volentieri sotto il mio albero (magari non troppo vicino a quel gatto obeso con la faccia da psicopatico che ti verrà incontro chidendoti del cibo) grazie ! Auguri a tutti!

  9. *a tutti i cinofobi del mondo: un cane. Così magari capiscono;
    GRAAAAANDEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!
    Grazie Valeria, mio guru personale, grazie a te (anche) sto imparando tante cose, soprattutto sto imparando che DEVO IMPARARE.
    Firmato:
    Una Sciuramaria che prima del truzzotamarro pur amando i cani pensava “ma se avessi un cane mica lo tratterei come un bambino… un cane è un cane…che sono tutte ‘ste smancerie?” E adesso ….Ammmmmooooore vieni dalla tua mammma che ti fa le coccoline……cucciolotto bello…. mio cuore e mia anima nera…..Sbaciuk sbaciuk accarezz accarezz gratt gratt…Lo so, lo so, non si fa, non va bene, ma sapessi (e che te lo dico a fare? Certo che lo sai!) quanto mi fa bene all’umore, al cuore, all’anima!!

    ps..
    ovviamente c’è un tempo per le smancerie e tanto tempo per essere VeriCani…se no..che la leggo a fare la Valeria Rossi?
    AUGURI AUGURI AUGURI a tutti.

    • Vero, io tendo a disquisire le parti dove non sono d’accordo, ma c’e ne fossero di Valerie, i suoi articoli fanno bene al cervello

  10. Hey hey, urlare “io ti ammazzo” al proprio cane ha un effetto terapeutico, eh? XD
    Ahahah, battute a parte mi ha fatto ridere, perché a volte, quando tiravano come dei buoi, delle minacce assurde inventate sul momento che poi non venivano realizzate, bloccavano la voglia di dare calci nel sedere o di usare lo strangolo alla macellaio! 😀
    Buon Natale a tutti, a Valeria, alla Bisturi, a tutti i lettori di TPIC e a tutti quelli che mi spolliciano rosso.
    Il mio appunto per Babbo Natale è:
    01) Che l’istruttore del Campo vicino a casa mia che ha osato fare uggiolare il mio cane con lo strangolo possa rinascere cane e venire strattonato da me;
    02) Che il mio Attilone raggiunga finalmente i 40 kg, rimanga il bravo cane equilibrato che è, e che cambi pelo mettendone su uno che non puzzi di cagnusso appena esce.
    03) Che al mio Inoki resti incastrata la coda da qualche par…ehm che avremo occasione di vincere la paura che lo attanaglia, anche se stiamo facendo passi da gigante, e che possa essere finalmente sereno.
    04) Che Valeria Rossi continui a scrivere articoli utili ed illuminanti, compatendo chi va compatito, che questa rivista è molto bella e utile, ed è un peccato che ogni tanto ci siano discussioni brutte (ovviamente dico tutto questo con un sorriso carico di affetto, perché questo che abbiamo a disposizione è davvero un patrimonio virtuale!)
    05) Per me un lavoro, l’occasione di lavorare con tanti cani, di conoscerne di nuovi e di avvicinarmi sempre di più al mio sogno di aiutare tutti quei cani con problemi di aggressività e spaventati ad avere lo stile di vita felice che ogni cane meriterebbe…e tanta tanta tanta pazienza! Con me stessa, con i miei cani e con l’ignoranza che si reincarna nelle persone che incontro per strada (P.S. Ne ha dell’incredibile ma negli ultimi sette giorni ho incontrato: 3 persone che mi hanno chiesto informazioni a proposito della follia del Dobermann (ancora santoddio??), una mamma che ha raccolto disperata il bambino, il mio Doby non stava facendo niente, dicendo che ci vuole la museruola e che non concepisce perché si debbano comprare razze del genere e, il mio preferito, un signore anziano che è addirittura uscito di casa sua, mentre passeggiavo, e mi ha chiesto se con il mio Dobermann credevo di fare paura a qualcuno :’D)
    Ah già dimenticavo…ma povero Millan! 😀
    Io non lo amo ne lo odio, ho letto i suoi tre libri, qualcosa ho imparato, ma è che proprio non mi piacciono i suoi metodi…insomma come dire, ormai non è più un uomo ma sta diventando un cane anche lui XD
    …e io di energia positiva ne emano poca. Alterno rabbia ad attacchi di panico di recente, sono i cani che mi mettono di buon umore quando li vedo! ^^
    Buon Natale a tutti e, Caro Babbo, questa è la richiesta più seria di tutte…fa che questo Natale ci siano meno cani regalati come se fossero dei peluches e meno cani abbandonati per le strade, perché se veramente qualcuno merita di passare un brutto Natale, credo che sia proprio chi arriva a giocare in questo modo con la vita.
    Un abbraccio,
    Silvia (scusate, ma il Natale mi rende romantica, ergo ridicola! XD)

    • @Haruhi:

      …come ti capisco riguardo alla gente sckizzata che arriva ad uscire x la strada x dirti di museruolizzare il Doby (o raccatta in fretta i bambini terrorizzata) anche quando il peloso non sta facendo nulla di minimamente aggressivo…

      Da un ato mi conforta che non capiti solo a me con la pitbulla:
      mi ero fatta l’idea che la gente quando passo facesse tipo “acque del mar morto che si aprono” o raccattasse i bambini (o peggio gli dicono di CORRERE VIA: quando la mia era cicciopla e libera x sto motivo qualche bimbo lo ha inseguito scatenando il panico anche se non intendeva morderli e appena si fermavano il cane si fermava senza toccarli) o mi gridasse sklerata di mettere la museruola a “quella bestia” x questo e quell’altro motivo assurdo, perchè io sono una ragazza bassina che dimostra la metà dei suoi anni (ne ho quasi 30 e molti skizoidi me ne danno 15 o meno infatti alla Coop mi è capitato + volte che mi chiedessero la carta di identità x farmi prendere la birra: forse dovrei truccarmi e mettere i tacchi almeno x far la spesa ma è scomodo caspita, sono ancor + terrorizzato dal vedermi con “la belva”)…
      A skizzare sono soprattutto vecchietti o donne con figli (o che hanno i figli a casa ma sono cinofobe), ma capita un po’ meno rispetto a 4-6 anni fa quando c’era + campagna antipitbulls..

      beh, almeno ora so che non capita solo a me e a qualche proprietario di pitbull, ma pure a chi ha il doby (e probabilmente pure il rott, e qualche altro cane “possente”)…ma continuo a pensare che se fossi una donna di mezza età o un ragazzone di quasi 2 metri la gente non mi romperebbe (ad es perchè se io raccolgo SEMPRE le cacche mi è capitato tantissime volte che mentre il cane caga qualcuno mi dicesse in tono accusatorio di raccogliere? però alla pensionata con simil-maltese non lo dicono anche se lascia la merda sempre x terra…oppure le rare volte che mia madre viene a trovarmi e porta fuori il cane nessuno le dice di mettergli la museruola o di raccogliere cacche perchè è di mezza età e non una ragazza con piercing..nonostante se capitasse qualcosa IO sarei molto + in grado di mia madre di controllare il cane anche in situazioni estreme)…

      speravo che i Doby ora che hanno coda e orecchie lunghe non venissero + riconosciuti dalla gente come doby e lasciati quindi stare…

      • Ma dai Alice, potrebbe essere divertentissima invece svolazzare dietro il cane con una bella scarpetta rossa con dei tacchi da spillo alti circa 8-10 cm, e con una tuta completamente aderente nera. Più che mai quando vengano indossati da una donna di mezz’età. Fa un effettone assicurato te lo garantisco, hahhahahaha! Non parlo ovviamente del educatrice inglese, anche perchè non ho mai visto quella programma. La scena dei rottweiler con la signora sopra descritta, avevo visto diversi anni fa nel ring, all’expo internazionale di Ancona. Si trattava di un maschio alquanto irruento, infatti la signora sia stata trascinata da lui prima in lungo e in largo nel ring, e poi è finito come era prevedibile, azzuffando con un altro cane ( e anche di brutto aggiungerei…). Comunque sia il cane della signora arrivato secondo, grazie al giudice visibilmente affascinato delle grazie della conduttrice. Che dire, sembrerebbe che noi qui in Italia siamo moooolto più avanti della Stilwell, hahahahaha!
        Adesso mi viene da ridere ripensandoci ( tanto per non metterci a piangere), ma allora ero rimasta per dir poco stupefatta e contrariata della faccenda, compreso il comportamento del giudice naturalmente…

        • @Brixal:

          LOL!!

          …purtroppo la “magia delle tette” può far perdere la testa a molti esemplari di sesso maschile della specie Homo Sapiens…

          PS: la Stilwell devo ammettere che mi è francamente antipatica “a pelle” e no le affideri MAI il mio cane.
          Ho visto tutte le puntate che hanno dato in TV in italia sul digitale, e varie cose sono anche condivisibili (ma altre no, come l’usare come punizione non palese ilo comparire correndo di botto verso il cane urlando come invasati: ok, non lo colpisci fisicamente, ma il mio cane si traumatizzerebbe molto + che con un tirone di collare a strozzo! non è realmente gentilista sostituire la punizione fisica con un gran spavento x il cane! come non è realmente gentilista la capezza che è utile ma estremamente coercitiva in quanto COSTRINGE il cane a non tirare impedendoglielo fisicamente)..ma mi è antipatica e l’aver condannato a morte un cagnetto x futili motivi l’ha resa ancor + antipatica ai miei occhi..e comunque pure i tacchi e la “schifiltosità” x le leccate di cane me la rende antipatica, insomma non fai un mestiere così andando in giro con i tacchi, truccata e con il vestitino alla moda, e soprattutto se hai schifo della bava x via dei germi!
          Poi non doveva consigliare a quei poveracci di far sopprimere un cagnetto dicendogli che era irrecuperabile e inadottabile (non era mai stato aggressivo con adulti: anche senza riabilitazione in una famiglia senza bambini sarebbe stato ok, e con la riabilitazione magari poteva anche restare nella famiglia di origine) solo perchè aveva morso la figlia in un episodio che nessuno aveva visto e in cui quindi non si sapeva cosa fosse successo (Si trattava di un cane di piccola taglia che non aveva inferto ferite gravi, non di un cagnone, quindi non vi era un pericolo così grande, ma quella mi sa che ha la soppressione facile)!!

  11. Cara Valeria,
    SONO BABBO NATALE.
    Ho letto con attenzione le tue esilaranti ma nobilissime richieste.
    Per quanto alcune siano davvero difficili da esaudire cercherò di accontentarti.
    A tal fine io, il Padre eterno, mago Merlino e un paio di Sadhu stiamo creando una S.r.l. proprio per
    venire incontro ai nostri numerosi e multietnici clienti.
    Abbiamo dovuto escludere l’insistente richiesta di ammissione di un nano lombardo che prometteva un milione di posti di lavoro…

    Tuttavia avendo ricevuto moltissime lettere e mail per donarti buona salute e farti passare le imminenti
    festività serenamente, queste saranno le mie priorità.

    Ho sentito dire che grazie al tuo lavoro di diffusione di Cultura cinofila, molti cani e molti padroni
    ne hanno avuto giovamento.
    Un Padrone in verità sembra di no…

    Comunque sia, poiché non è possibile per natura accontentare tutti i tuoi numerosi internauti, ritengo sia di beneficio che continui il tuo lavoro con sincera passione e competenza.
    I più cordiali saluti
    NATALE BABBO
    🙂

    • Ahahahahah!!! Grazie mille, Babbo! E anche se tu in questi giorni lavori (però c’è anche da dire che non fai un cazzo per tutto il resto dell’anno)… Buone Feste anche a te!

  12. la sciuramaria, vorrebbe anche dalla magrissima educatrice gentilista inglese (così Babbo Natale non si affatica), il segreto per lavorare con i cani con i tacchi… visto che ne ha la scarpiera piena ma è un anno e mezzo che non li mette… perché Oscar non tira al guinzaglio normalmente, ma se si agita ci vogliono i rampini… che sono globalmente due minuti al giorno (su oltre 2 ore di uscite) ma basterebbero per finire a terra almeno un paio di volte al giorno, se non si ha un appoggio solidissimo.
    Tanti auguri a tutti e un augurio speciale a Valeria (Bisturi… e tienitelo il cappottino, per piacere…)

    • @sciuramaria:

      il segreto della Stilwell x lavorare con i cani portando tacchi vertiginosi?

      SEMPLICE: se il cane tira o si agita gli piazza una capezza o una speciale pettorina che solleva il davanti del cane quando tira dandogli fastidio sotto le ascelle!
      ..e poi fa la gentilista integrale: quelle pettorine non mi convincono (mi sa che se il cane non tira + vuol dire che o lo infastidiscono molto quando tira o gli impediscono fisicamente di tirare come la capezza e in + temo che possano danneggiare una zona delicata come le ascelle dei nostri pelosi), ma in ALCUNE occasioni le capezze sono assai utili, però anche se possono COSTRINGERE un cane anche grosso e agitato a non tirare (con effetto immediato: il cane non tira + perchè fisicamente NON può farlo , e questo se usate con la MASSIMA DELICATEZZA, se usate strattonando o agitando le mani o tenendole alte ecc possono fare male al cane partendo da escoriazioni al muso e sino anche a danni cervicali se si è tanto idioti da strattonare violentemente l’animale tirando di lato) non sono certo uno strumento gentile x insegnare al cane a non tirare, anzi sono assai + coercitive di un collare a strozzo usato anche non troppo delicatamente…

  13. tanti auguri a te, Valeria! e grazie, grazie per avermi donato un po’ di cultura, qualche arrabbiatura, molti sorrisi ma comunque tante, tantissime occasioni per muovere il cervello..che è quello che conta!

  14. Tanti tantissimi auguri di Ottime Feste a tuuuuuuuuuutti tuuuuuuuuuuuuutti i lettori di TPC e agli amanti dei cani!
    Un abbraccio grande grande!

    *** Grazie Valeria per il lavoro che fai…ogni giorno ci dai supporto, aiuto e grandi sorrisi con i tuoi articoli! ***

    Buon Natale!

  15. Io e Black ti abbracciamo forte ringraziandoti degli importantissimi consigli e rassicurazioni che ci hai sempre dato rispondendo alle mie e-mail…
    Grazie Valeria di esistere!!!!!!!!!

  16. buon giorno valeria,come sempre mi hai fatto piegare in due dalle risate………. se non ci fossi dovrebbero inventarti!
    tanti cari auguri di un sereno natale a te e ai tuoi cari 🙂 <3 ………..

  17. Magari ai REM, dei quali quella di Ligabue è una cover
    (vado accapo così aumento il numero di righe)

    Tanti Auguri, se non ti riammali ci vediamo in queste feste

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Gli allevatori hanno creato troppe aspettative?

"La mia lavatrice ha garanzia a copertura totale.""Anche il mio cane viene da un allevamento prestigiosissimo."Potrebbe sembrare un dialogo da teatro dell'assurdo,...

Affidare il cane a pensioni o dog sitter: CHE ANSIA!

di DAVIDE BELTRAME - Visto il periodo potenzialmente vacanziero, anche se quest'anno nonostante l'ottimistico oroscopo di Paolo Fox probabilmente molte famiglie resteranno...

Il mio nome è Dora

Lo sguardo appannato e assente… traballante sulle zampe… non mangia e non beve… ecco, sdràiati qui, sulla coperta vicino al fuoco, e...

Seconda giornata di lavoro in acqua con il Centro Cinofilo Dogzilla ASD

Anche la seconda giornata di lavoro in acqua organizzata dal Centro Cinofilo Dogzilla a.s.d. è andata in archivio.Diciamocelo pure… è andata oltre...

Il commissario di ring

Il mondo delle esposizioni canine (come del resto tutto ciò che riguarda i cani) ha sempre avuto un certo fascino e suscitato...

Scarica la nostra app!

E' gratuita e potrai rimanere facilmente aggiornato su tutti i nostri contenuti!

Scarica l'app per sistemi Android
Scarica l'app per sistemi Apple

Restiamo in contatto!

135,286FansMi piace
558FollowerSegui
1,141IscrittiIscriviti
Condividi con un amico