Finito il mese, si vanno a vedere le statistiche di wordpress… e la sorpresa è stata così piacevole che (pur trattandosi di una clamorosa autospammata/autoincensata, che si dovrebbe cercar di evitare) non possiamo fare a meno di condividere con voi. Anche perché è tutto merito vostro.
Abbiamo fatto uno “stra-record” di visite nel mese di gennaio, sfiorando le 400.000 (il record precedente era quello di settembre 2012, con poco più di 300.000): una bella soddisfazione che ci invoglia a continuare e a cercare di fare sempre di più per dare il nostro piccolo contributo alla diffusione della cultura cinofila.
Ancora una volta, un immenso GRAZIE a tutti coloro che ci seguono… e adesso inseguiamo i quattro milioni di visite totali!

SCOPRI IL NOSTRO PET SHOP

stats_gen2013

Articolo precedenteStorie da bestie (a due zampe, però)
Articolo successivoLa bambina del cane (in risposta al bastardo che ha gettato il suo cocker nel cassonetto)

Potrebbero interessarti anche...

Vuoi aggiungere qualcosa? Dì la tua!

20 Commenti

  1. mah… ora non vorrei avviare una polemica, ma secondo me il vostro primo merito è di non essere dei “fondamentalisti” come la stragrande maggioranza di cinofili che ho trovato fino ad ora nel resto della rete, e il secondo è che comunque come sito in generale è ben organizzato e gestito, oltre ad essere sempre in continuo aggiornamento.

    • Oppure i grafici li fa il figlio, attualmente nella sua cameretta insieme alla Bisturi…. che si scompisciano dalle risa 😀 😀 😀
      (avviso ai lettori suscettibili: trattasi di frase ironica/scherzosa)

    • E’ proprio questo il motivo per cui questo sito paice tanto a me e immagino ahce a altri, l’atteggiamento equilibrato di chi non cerca il “mostro contro cui scagliarsi” ma dice chiaramente il bene e il male e sa cambiare rotta quand’è necessario.
      Mi ricordo l’articolo sulle iene e Cesar Millan: nonostante non si tratti certo di uno dei nostri idoli, è stato fatto notare che l’accusa di voler sfuggire alle telecamere era ingiusta, “non mi sembra che sia uno che si sottrae al confronto”. È una cosa che ho apprezzato enormemente.

  2. Io da quando l’ho scoperto (dicembre 2012) lo leggo tutti i giorni, ho contribuito all’impennata!
    Ma c’è un modo per farmi arrivare un email di avvertimento ogni volta che c’è un articolo nuovo?

  3. Ecco, questa cosa non è bella. Ben due giorni di assenza. Due. Sono quasi il 30% dei 7 lavorabili. Ma non sarà il caso di rivedere l’orario di lavoro? No perchè noi lettori siamo stati elastici e le abbiamo permesso la soluzione del telelavoro da casa e Lei così ci ripaga?
    Ma metter su una “rubrichina del weekend”? 😀

  4. Se sono solo una mezza sciuramaria, anziché una sciuramaria totale lo devo in gran parte a Ti presento il cane. Grazie!

  5. Salve e congratulazioni!
    Non tanto per il record di visite, che già non è poco, ma soprattutto per il sito in sè.
    L’ho scoperto da poco, credo neanche due settimane, ma ho letto davvero un numero spropositato di articoli.
    Mi riferisco agli articoli di Valeria Rossi, poiché, al momento, ho letto principalmente quelli. Li trovo competenti, autoironici e davvero ben scritti. E completi, nel senso che offrono, di solito, una visione ampia di ogni situazione, con pro e contro. Leggerli, oltre che utile, è proprio un piacere.
    Soprattutto, mi piace l’approccio relazionale ed etologico all’educazione del cane.
    E mi piace il suo modo di narrare gli animali con cui ha condiviso la sua vita, o con cui la condivide tuttora…(il “seduto” della Bisturi è da brevettare, e Gattoscemo era una sagoma. E ho letto davvero con dispiacere della fine che hanno fatto fare a Strike, dall’articolo traspare l’affetto che vi legava, e il cane meraviglioso che era. E se già la razza mi piaceva, ora la amo proprio). Sembra quasi di conoscerli, dalle sue parole, e traspare l’affetto che prova per loro. Sono una persona a cui piace leggere. Non sono così presuntuosa da dire che leggo molto, ma leggo. E anche se il mio parere vale quanto un biglietto sostare scaduto, lei scrive davvero bene. Quindi complimenti, continuerò a seguire il sito.
    L’altra cosa che mi piace, è l’imparare cose ridendo, il più delle volte.
    E l’approccio onesto, senza ipocrisie.

    Da pessima padrona di due cagnette meticce (che non tengo come dovrei), sto imparando moltissimo.
    Da discreta padrona di due gatti (una micetta tricolore esperta di nascondino, e un dolcissimo criminale che ho allattato col biberon, poiché la mamma l’aveva abbandonato alla nascita. Era un adorabile mostriciattolo di 138 grammi, spelacchiato e senza baffi. Ora è un gattonzo di otto mesi e più di tre chili e mezzo di peso, con un pelo bellissimo, e baffi degni di questo nome), viceversa, vorrei più articoli sull’argomento.
    ^_^

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here