mercoledì 8 Luglio 2020

Aggressione cani corso: gli ultimi sviluppi

Dello stesso autore...

Il porco

Valeria ci ha lasciato il 26 Maggio del 2016. Dopo il suo ricovero in ospedale aveva iniziato a scrivere questo testo, con...

I perché cinofili: perché il cane sbava?

di VALERIA ROSSI - "Perché" richiesto da un'amica su FB, a cui si possono dare diverse risposte a seconda del fatto che il cane...

Ti presento il… Volpino italiano

di VALERIA ROSSI -  Si potrebbero girare diversi film sul volpino: "Un italiano in America", "Un italiano in Germania", "Un italiano in Danimarca"... e...

Da grande voglio fare il cinofilo…

... ma come, dove, con chi? Domande difficili per un mondo difficile.
Valeria Rossi
Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). Ci ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.

valentinacorsodi VALERIA ROSSI – Mi sembra giusto – anche se giornalisticamente non è correttissimo, visto che le fonti non sono controllate – riportare il contenuto di cinque diversi messaggi che ieri  mi sono arrivati in email o su Facebook, da persone diverse: poiché tutti contengono la stessa identica versione dei fatti, riportata da persone che sostengono o di conoscere personalmente Valentina Meloni (la ragazza aggredita dai suoi due cani corso), o di conoscere altre amiche della ragazza,  ritengo che l’attendibilità sia almeno sufficiente per giustificare la pubblicazione.
Da queste comunicazioni emerge che:

a) i cani NON erano affatto di Valentina, ma del suo ex marito, che è andato a vivere all’estero e li ha lasciati a lei;

b) i cani non sarebbero stati precisamente cresciuti con metodi gentili: pare che abbiano sempre preso “pedate, strigliate e strattonate”;

c) quando Valentina si è ritrovata con i due cani da gestire, per mesi li avrebbe tenuti legati a catena corta: “stranamente” i cani abbaiavano quando qualcuno si avvicinava.  Solo dopo diversi inviti – da parte dei vicini – a tenerli in condizioni più decorose, avrebbe costruito loro un recinto dove passavano tutte le loro giornate;

d) il maschio aveva già manifestato aggressività contro un conoscente, a volte ringhiava anche alla proprietaria e aveva l’abitudine di afferrarla per un braccio senza affondare i denti, ma tenendola così saldamente che a volte doveva intervenire qualcuno per toglierglielo di dosso. Lei commentava “è solo un gioco, lo fa per attirare l’attenzione”, e non ha mai dato peso alla cosa.

e) il fattaccio è successo quando Valentina ha portato fuori insieme i cani, con la femmina in calore. Quando il maschio ha tentato di montarla lei si è messa ad urlare, l’ha preso a calci e poi (questa frase appare in tutti i messaggi, e tutti sostengono che Valentina l’abbia riferito all’ex marito) ha “tentato di cavarli gli occhi”. A questo punto Rubo ha reagito (mi sarei sinceramente stupita del contrario);

f) dopo l’aggressione, Rubo si sarebbe ritirato nel suo recinto, dove sarebbe entrato un carabiniere intenzionato a catturarlo: il cane ovviamente gli ha ringhiato e lui gli ha sparato a bruciapelo senza pensarci due volte.
Questo è un fatto che, se confermato, getterebbe veramente una pessima luce sullo sparatore, visto che c’era tutto il tempo di chiudere semplicemente il recinto, di attendere l’arrivo di un veterinario e di procedere alla sedazione senza bisogno di ammazzare un cane che non avrebbe avuto alcun modo di nuocere a nessuno.

Ecco: questo è quanto emerge dai racconti. Se le cose stessero davvero così si tratterebbe di una versione decisamente ben diversa da quella dei “cani impazziti”, visto che l’aggressione sarebbe il risultato più che prevedibile di una serie veramente impressionante di errori umani.
Ora si spera, quantomeno, che gli inquirenti arrivino alla verità…e se si trattasse davvero di questa verità, la povera Emma (il cane superstite) dovrebbe essere liberata da qualsiasi accusa e quindi non essere più trattata da “killer”, ma semmai da vittima (visto che anche lei è stata ferita).
Rimaniamo in attesa (anche se i giornali hanno già smesso di occuparsi del caso), lasciando come sempre ampio diritto di replica a chiunque non concordasse con la versione qui riportata o a chi avesse modo di fornirci ulteriori informazioni.

Nella stessa categoria...

340 Commenti

  1. Vabbe’… io ci ho provato a sperare nel buon senso e nella civiltà di chi commentava. Ma siccome l’andazzo mi sembra peggiorare anziché calmarsi, raccolgo il suggerimento e chiudo i commenti a questo articolo sperando che i bollenti spiriti si raffreddino e che si torni a parla’ di cani (da qualche altra parte, perchè qui la porta è chiusa).

  2. Chilometri di commenti…intanto, un dogue di bordeaux ha ucciso l’amico del padrone (non il padrone come i giornali hanno detto prima). “Senza motivo”….

  3. Che occasione persa… Troppa gente invece di concentrarsi su come fare in modo che che un cane di grossa taglia (il proprio, quello di amici, vicini o conoscenti) non diventi aggressivo, e su come si potrebbero evitare altri incidenti come quello di Valentina, ha preferito dedicarsi a scannarsi.
    Il “se fosse vero che come hanno detto alcuni Valentina ha fatto questo, questo e questo… allora li starebbe la causa dell’ attacco ricevuto; quindi non fate mai cose del genere” ha una utilita didattica e puo salvare vite. E se invece Valentina non avesse mai fatto cose del genere… l’ invito a non fare quello di cui alcuni la accusano sarebbe comunque utile per salvare delle vite.
    Valeria per favore ignora quei pazzoidi che vogliono solo litigare su tutto e dacci consigli utili su come evitare che i nostri molossoidi attacchino noi o altre persone. Sinceramente la storia di Valentina mi interessa relativamente, quello che mi sta piu a cuore e’ evitare che in futuro si ripetano attacchi del genere.
    Anzi, perche non scrivi un articolo su come si deve comportare il proprietario di un molossoide per evitare che diventi aggressivo?

    • Eros, ci sono DECINE di articoli su TPIC che spiegano come allevare e gestire correttamente un cane. Che poi sia un molossoide o uno yorkshire, non cambia nulla: io non capisco come si possa pensare “chissenefrega se il mio cane è un pazzo isterico, tanto è piccolo e non ammazzerà mai nessuno”. E’ un ragionamento che non sta in piedi, perché anche uno yorkie, se morde un bambino in faccia, fa danni seri.
      I cani si tirano su tutti nello stesso modo: impregnando i cuccioli, poi socializzandoli, poi dando regole chiare e precise: questo sì, questo no. Poi imparando a “leggerli” e a capirne i segnali, senza mai maltrattarli ma facendosi rispettare e soprattutto rispettandoli per quello che sono (CANI e non bambini nè tigri del bengala). Infine, evitando di ficcarsi e di ficcarli in occasioni a rischio (mangiare qualcuno o farsi mangiare da qualcuno, a seconda della taglia) e non aspettando che i cani “ci pensino da soli” per poi dire “oddioooo chi se lo sarebbe mai aspettato!”.
      Come vedi, bastano cinque righe. Non serve un articolo, serve solo un po’ di buon senso!

      • Lo so Valeria, il mio commento finale voleva essere un po una provocazione per tutti quelli che hanno iniziato a scannarsi invece di concentrarsi su come evitare che un cane diventi aggressivo.
        E approfitto della situazione per segnalare una cosa piacevole che mi e’ successa domenica; io e Balrog siamo andati a vedere una gara di obbedience e tra i partecipanti c’era una signora con un chihuahua (che si e’ anche comportato decisamente bene), quindi sono stato accontentato e per la prima volta ho visto un chihuahua che viene addestrato per l’ obbedienza.
        Noi (io e Balrog) non abbiamo partecipato perche nel parco dove era organizzata la gara faceva troppo caldo e abbiamo preferito assistere seduti sotto un albero (all’ ombra)

  4. anche io quando ero una ragazzetta mi inventavo un cognome plausibile e andavo a rompere le palle in giro per internet. in genere prendevo di mira i forum proprio farlocchi, le chat del rimorchio dichiarato, cose così. beh insomma, già allora amici ne avevo, e anche impegni, ma avevo anche un sacco di tempo da perdere e coglionella fuori scala, quindi facevo un sacco di scemenze sui blog come prendere per il sedere i vari militanti politici invasati oppure far fare figure di guano al latin lover di turno… certo, manco a 19 anni avrei cagato la minchia in un forum dove si stesse parlando di un’aggressione tragica, dei motivi per cui si era forse verificata e di come evitarlo in futuro. e poi… certo, ora che sono grandicella non solo trovo un po’ puerile questo tipo di passatempo, ma ho anche tante altre cose di cui occuparmi: un lavoro, un compagno, i miei amici, il mio cane ed il mio gatto, la pittura, la mia formazione, i mille tritamenti di balle della vita quotidiana… chi avrebbe il tempo. certo però che è triste che ci siano in giro tanti adulti, magari coi primi capelli bianchi, che non trovano di meglio per ammazzare un po’ il tempo che andare, per scherzo, a vomitare insulti da asilo da dietro un nick – e poi proprio in un forum di cinofilia… dai, su. un poco di amor proprio – lo so che è difficile nella vostra posizione. ma provateci.

  5. anche lui o lei(MC) quando mi ha etichettato come the king del LUOGO COMUNE non sa ne chi SONO e ne cosa faccio nella mia vita privata cosi’ come lei che pare essere il suo legale D’UFFICIO …………io a parte qusta mia risposta ad una battuta nei miei confrontidel tutto gratuita qui parlo solo di CANI ……..se devo chiedere scusa , correggermi o rivedere i concetti da me espressi credo che l’unica voce in capitolo ALLA QUALE RISPONDERE sia : REDAZIONE .(Valeria Rossi).

    • A me non devi chiedere scusa di niente e io non sono il legale di nessuno, solo che certe cose non si possono sentire. Una cosa è dare a qualcuno dello sparatore di luoghi comuni, e un’altra è entrare nel privato della gente dandogli della “mantenuta”. Concorderai che le due cose non hanno lo stesso peso.
      Comunque chiudiamola qua.

  6. Meglio ancora non si potrebbe darci un taglio?
    Ciro Severino è stato bannato, amen.
    Le disquisizioni su fulano, mengano y perengano sono fuori tema.

  7. quoto tutto Paola anche se adesso il signor MC dira’ che se io sono the king of il LUOGO COMUNE tu sarai la REGINA ………..ahhahahaahha mettendo da parte tutte queste buffonate ecomareggi da cazzeggio tipico dei MODERNI disoccupati MANTENUTI IN VITA DA NONNI E GENITORI unica fonte di reddito certo e sicuro chiedo se qualcuno sa come evolve la situazione di Valentina ………..

    • Eccone un altro che giudica la gente senza nemmeno averla vista in faccia.
      Tu sai cosa fa MC nella vita? Conosci la sua storia, la sua biografia? conosci la sua età, se lavora?
      Scommetto che non sai nemmeno se è un uomo o una donna.
      Ma non riuscite a parlare di cani riuscendo contemporaneamente a farvi dieci grammi di cazzi vostri? No eh?

      • @dario: grazie Dario. Ma lascialo perdere, non per niente è amico dell’altro troll, se guardi su FB lo vedrai. In psichiatria il meccanismo si chiama PROIEZIONE. Nel linguaggio popolare si diceva: la prima gallina che canta… 😀

      • Dai, @Mc, nel formulare giudizi con valenza medica non ti sembra di esagerare un pochino?
        Che tu sia un dottore si è capito ma il campo psichico lascialo valutare, se è il caso, a chi si è svangato cinque anni di specializzazione in psichiatria.
        O tu consiglieresti, faccio un banale esempio, il cardiologo anziché il fisiatra/ortopedico a chi ha una sindrome da attrito acromion-omerale? 😉

        • Anna, era una battuttaccia. Speravo si capisse dalla frase dopo, evidentemente no. Probabilmente era una pessima battuta. Intendevo dire che ildisoccupato sembrava lui. Non aveva alcun intento dimostrativo, non era una diagnosi, niente, solo una battuta.
          Il riferimento al cardiologo non l’ho capito ma per carità, non stare a spiegarmelo…non è pertinente, chiudiamola lí.

          • Ok, grazie della risposta, @Mc 🙂
            La chiudo qui anche io, ma perché, veramente, e come ho scritto sopra, mi sembra che gli apporti di sostanza si siano esauriti e, parlo per me ma penso valga anche per tutti i veri cinofili che frequentano TPIC, non vale la pena perdere tempo appresso a degli internauti della domenica, anche se ogni tanto strappano qualche crassa risata 🙁

          • In ogni caso invece c’è qualcun altro che fa il dimostrativo con i paroloni…mi pare una cosa ridicola, francamente. 😀

  8. @ciro severino E’ curioso che citi gli psichiatri dell’Ottocento, gli stessi che ritenevano che l’isteria fosse una prerogativa femminile (ὕστερον=”utero”) quando tu, di sesso maschile, stai chiaramente dimostrando che si sbagliavano clamorosamente 🙂 In più, è curioso mettersi a parlare di masturbazione su un sito di cinofilia nel tentativo vago e volgare di offendere un altro utente… sarai mica uno di quei deprivati sociali che vedono nel cane grande grosso e minaccioso un simbolo fallico di virilità e forza?

    Mi secca davvero fare note personali, ma renditi conto di come ti sei rivolto ad un’altra utente del sito e degli insulti a destra e a manca. Non è più questione di aver ragione o torto su un’idea (non proprio condivisibile), è questione di civiltà e di rispetto.

    • @paola ti ringrazio, ma visto il tenore del post a me rivolto manco gli ho risposto…altrimenti l’ego del troll si ingigantisce. comunque il sciurtroll è stato bannato stamane, e non può più intervenire grazie al cielo. anzi alla redazione. presumo però che possa ancora leggere i commenti e gustarsi la montagna di sfanculi che si è ampiamente meritato! 😉

  9. Valeria, hai bannato il Grande Capo???? masseimatta? guarda che è “figlio di un famoso capobranco” , quello viene a casa tua e ti fa SHHH! 🙂

    • L’ho trovato su FB anche io. Non è un troll. Quasi quasi avrei preferito fosse un ragazzino dispettoso 🙁

      • quanto vi stupisce sapere che lui e l’altro nostro amicone luigi pellegrini si scrivono su FB?

        • e quindi ?????
          se vuoi pubblico anche quello che ci scriviamo caro Matteo non ho nulla da nascondere ………..vedro’ di curiosare anche io nel tuo profilo ………..ahahahah questo denota LO SPESSORE di alcuni dei qui presenti …..anche se ho davvero DI MEGLIO DA FARE a differenza tua !
          Spesso il pettegolezzo è femmina ma …………..spero che ti diano almeno un buono carburante per la tua eroica impresa …….poi una volta acquisato il carburante sta a te farne giusto tesoro !

          • Ecco, avendo tutti di meglio da fare… se la finiste di litigare, cosa che non interessa a nessuno e che non apporta nulla di utile al confronto cinofilo? Dài, per favore! Un paio di scanni e di sfanculi ci stanno, in una discussione…ma quando diventano eterni sono pure noiosi 🙁

          • indi per cui le chiedo Valeria se sia attinente scrivere quello che si va a curiosare nella pagina personale di fb …….per carita’ non ho NULLA da nascondere altrimenti se fossi il classico cecchino del web non avrei messo NOME e COGNOME !
            Dovrei render conto anche delle mie amicizie al di fuori di qui ?
            Matteo X ………….ahahaahha ti sei dato una ZAPPATONA sul piede ……Ciro lo conosco da anni è un FOLLE ma con degli argomenti e un lessico che spesso mette disagio ma non condivido l’80% delle sue teorie estreme …….nelle quali spesso PERO’ cè un fondo di verita’ scomode da accettare ………e non lo cancellero’ MAI dalle mie amicizie solo per fare un piacere a te ……..IDENTIFICATI …….se mai .
            Visto poi che qui a nessuno sta a cuore la situazione della vittima umana Valentina ………..attingero’ i relativi aggiornamenti in altra sede .

    • Gentile Redazione
      Ho 43 anni,sono cresciuto negli anni ’70 e ’80 in un paesino di 2000 anime tra i monti Abruzzesi (purtroppo ora non ci vivo più).Al mio paese più della metà dei residenti aveva uno o più cani per guardia,caccia o compagnia.Razze più diffuse: Maremmano-Abruzzese (il nostro monumento cinofilo),Pastore Tedesco,Segugi,Setter e meticci di tutte le taglie.A memoria d’uomo MAI e dico MAI è successo che un cane mordesse il proprio padrone sia esso uomo,donna o bambino.Rare e senza gravi danni le morsicature a ladri o turisti sprovveduti.Da noi nessuno ha mai visto un educatore cinofilo,un addestratore,un comportamentalista etc. etc. Testi di cinofilia non ne giravano,eppure sembrava che tutti per istinto o per consigli degli anziani sapessero trattare i propri cani o quelli degli altri.Ho visto vecchiette minute azzittire con un urlo i propri maremmani di 50kg,ho visto bambini giocare per strada (negli anni 80 si giocava per strada) avendo cura di non disturbare il cagnone sdraiato senza catena davanti ad un portone,ed il suddetto cagnone non disturbava i bimbi.Nei boschi adiacenti vivevano e vivono lupi,volpi e cinghiali; pertanto vi assicuro che i nostri cani non sono dei “teneroni”,(la più fessacchiotta fu una dobermann femmina messa in fuga da un tasso…).Mia madre mi insegnò:”non accarezzare nessun cane che non è nostro”.Mio padre che ha avuto setter e meticcioni di 40kg mi insegnò:”non scocciarli quando mangiano o dormono,giocaci pure con palla o bastoncini ma niente giochi di lotta e non accarezzarli troppo” (chissà poi perchè?).Non ho vissuto nel paradiso dei cinofili,ma una volta si usava di più il buon senso ed il rispetto.I cani non erano lo sfogo delle frustrazioni umane e nemmeno i cani tenuti per compagnia venivano “umanizzati”.Questo meraviglioso animale ci aiuta e ci difende da 14000 anni.Rispettiamolo e trattiamolo come un capobranco rispetta e guida il suo branco.

      • Anch’io abruzzese della stessa fascia d’eta’, cresciuta in un paesino di 1000 anime, con cani dappertutto e i dicktat: non disturbare il cane degli altri e non guardarli mai dritto negli occhi, se li incroci abbassa lo sguardo o guarda in un’ altra direzione, non andare mai dritto verso di loro nel caso la strada sia la stessa e fai un giro. I cani si abituavano alla nostra chiassosa presenza e noi alla loro, tuttavia non era l’eden mi riferisco ai vaccini e alle poche cure in senso stretto. Mi mancano quei cani, spariti per colpa delle troppe regole dettate dalle paure di persone che i cani non li conoscono e non ne hanno nessun rispetto.

        • In Abruzzo a Pescasseroli e dintorni da ragazzino ci andavo spesso mio nonno aveva degli amici di vecchia data ……tutti questi orsi bianchi liberi ……….collare con borchie o aculei lunghi e aguzzi e orecchie tagliate a zero ………indifferentissimi al genere umano ricordo benissimo che mi sedevo sul prato del costone montuoso …….era un paradiso ……….mangiando il mio panino circondato da 8-10 cani da pastore m.abruzzese …..maschi , femmine , adulti , cuccioli e femmine gravide erano qualcosa di indescrivibile per EDUCAZIONE e appunto indifferenza agli “stranieri” .In alcune zone c’erano piu’ cani che persone abituati ad un’autonomia surreale 😉
          Li il cane adulto insegna al cucciolo il “mestiere” e lo fa in maniera EGREGIA .

          • INCREDIBILE A CREDERSI li la gente rispettava anche il lupo appenninico acerrimo nemico degli ovini ma se se ne stava per conto suo nessuno gli dava la caccia …………dicevano che il lupo è un anello fondamentale dell’ecosistema naturale …….sterminarlo avrebbe solo portato guai all’ambiente .
            Comunemente li chiamano “pecorai” ……ma li ci vive GENTE sana ……..IN TUTTI I SENSI .

  10. @Ciro Severino: tagliare le orecchie ai cani è illegale. Aspettati una citofonata domani dalle forze dell’ordine di BO per il sequestro di entrambi. ‘notte…

    • la citofonata andrebbe fatta anche a chi lascia integre orecchie e coda amputando i testicoli ……….ne per scopi terapeutici ne per profilassi sanitaria ma solo perchè ora “dicono” che serva a rendere un esemplare maschio meno “problematico” a livello caratteriale .
      Molte volte nostante il barbaro intervento i risultati non sono quelli desiderati e il tutto è irreversibile .

      • Tagliare orecchie e coda oggi è ILLEGALE (ripeto: illegale) e ormai rifiutato da tutti gli standard (a partire da rottweiler dobermann ecc.: i cani con coda e/o orecchie tagliati oggi vengono squalificati) oltre che esser rimasto un concetto medievale.

        Capisco anche che la castrazione del cane maschio sia un concetto alieno a chi considera il proprio cane maschio un prolungamento delle proprie doti “virili” (e così lo antropomorfizza).

        • Grazie per avermi informanto signor Gilas possiedo un dobermann e un rottweiler integri volendo allego anche loro foto(nonstante le appetibili proposte di effettuare tali interventi in clandestinita’un po’ come per gli aborti di un tempo ) ma quando il vetrinario mi ha consigliato di castrare almeno uno se non tutti e 2 ……….io gli ho consigliato di effettuare tale intervanto prima su se stesso data la sua palese omosessualita’ ………..a parte le battute non è mutilando un cane che agisce secondo NATURA che lo si educa ………partendo dalle proprie e abissali incapacita’ e insicurezze nel gestirlo !
          Basterebbe adottare una pecora …….sono animali di una sensibilita’ COMMOVENTE oltre che a sacrificarsi per la purificazione della specie piu’ torpida l’essere “umano” a pasqua e non solo !

          • Se lo faccia dire, col suo atteggiamento medievale lei non è in grado di gestire due cani del genere. Spero vivamente li abbia assicurati perchè prima o poi faranno, a lei o ad altri, o ad altri cani GROSSI danni, e la responsabilità sarà tutta sua, non loro.

          • si i miei sono assicurati ………..lei ne vuole approfittare ? ha qualche sogno nel cassetto che con il suo stipendio(o mobilita’in deroga) non riesce a realizzare e tutto cio’ la frustra ? Venga ………ne approfitti ……..ma il suo sogno restera’ TALE …….mi dispiace per lei ………i cani al di la’ della polizza bisogna saperli CUSTODIRE EGOVERNARE perchè se ammazzano una creatura ………bè li non cè rimborso che possa riparare al danno !
            Sono 5 anni che pago il premio assicurativo e questo non mi autorizza a fare STUPIDI ESPERIMENTI da emerito incosciente ……………provi a giocare al superenalotto ……..non si sa mai 😉

          • E’ proprio l’atteggiamento di ‘cane come prolungamento della propria virilità’ che è sbagliato, e prima o poi se ne accorgerà… oh, se se ne accorgerà 😉

          • infatti i cani non hanno nessuna colpa se l’imbecille di turno sta al telefonino dimenticando il cancello aperto e per uno che come me che ha l’hobby del jogging tali sgradevoli esperienze sono all’ordine del giorno !
            Senza fare il gradasso quando un molossoide spunta dalla sua casa inseguendomi io so come comportarmi …….ma se al posto mio ci fosse una qualsiasi persona che ne ha paura o un bambino !!!???
            I cani se non educati a dovere seguono il loro istinto e cioè rincorrere quella che per loro puo’ essere una probabile preda …….senza distinzioni nello specifico.
            Nella proprieta’ privata ciascuno è libero di coltivare le SUE PASSIONI ………..vuoi allevare alligatiori ……….fatti tuoi ma ogni proprieta’ dovrebbe avere dei confini ……inderogabili .

          • “quando un molossoide spunta dalla sua casa inseguendomi io so come comportarmi”

            Immagino… si ferma, lo guarda dall’alto in basso, schiocca le dita e fa “Tsssh!”. A questo punto però le dita sono già in bocca al molossoide che se le porta in casa per uno snack… 😉

          • Gilas hai voglia tu a gufare ………in 35 anni di cani ne ho avuti e anche quelli che per i media sono dei KILLER a prescindere ………….non ho mai causato danni o e o disagi al prossimo ……….faro’ intervenire qualche mio vicino per testimoniare !
            Qualche raro episodio è accaduto con qualche gatto kamikaze ………ma di notte io dovrei dormire visto che per campare ………..DOVREI LAVORARE .

          • GILAS ci sono dei corsi appositi per potersi salvare la pelle da eventuali aggressioni da parte di cani incustoditi , legga , studi , si documenti e si faccia aiutare ……..io non ho dei superpoteri ……altri che conosco quando vanno a correre nei calzoncini portano una beretta claibro 9 silenziata ……..il propreitario scellerato se ne accorge solo quando vede che il suo cane non torna a casa ………per il resto le auguro di non non trovasi mai in tali situazioni ……dal suo ultimo commento si evince una fobia acuta .
            SALUTI.

          • Se mai mi trovassi in siffatta situazione (quella del cane che non torna a casa perché qualcuno gli ha sparato con la pistola, silenziata o meno), presumo che dalla pallottola stessa si potrebbe risalire alla pistola (sempre se denunciata): in tal caso credo proprio che uscirei io di casa con una bella mazza da baseball NON silenziata, e che sarebbe la moglie del signor X ad accorgersi che il marito non torna a casa.
            E siccome non credo proprio che sarei l’unica… penso che, non avendo mai avuto notizia dello scenario da Far West che ne deriverebbe, FORSE tu stia esagerando un filino.

          • “ci sono dei corsi appositi per potersi salvare la pelle da eventuali aggressioni da parte di cani incustoditi”

            Orco can! Questa è bella! 😀

            “altri che conosco quando vanno a correre nei calzoncini portano una beretta claibro 9 silenziata”

            Questa è ancora meglio! Magari pensano di essere usciti con la calibro 9 (e perchè non la 44 magnum di Callaghan!) invece sono usciti con la derringer da borsetta… ah no, si son solo dimenticati di mettere le mutande! 😀

            “dal suo ultimo commento si evince una fobia acuta”

            Sarà che non ho fatto mai uno di questi fantastici corsi di sopravvivenza! 😀

        • se questi 2 poveri cristi , 2 lavoratori che conoscevo personalmente fossero stati tuoi parenti (genitori, zii o nonni ) ora piuttosto che fare battute da cabaret prima di andare a correre per le vie di campagna (ammesso che tu ci vada ) porteresti con te un Kalašnikov non la pistola a salve dell’ispettore callagan !
          io non ho fatto corsi da rambo …..essendo un amante dei cani mi sono fatto consigliare su come ci si comporta in alcune spaicevoli situazioni ………e CON QUESTO HO CHIUSO !
          http://www.repubblica.it/online/cronaca/sbranati/sbranati/sbranati.html
          TU HAI L’HOBBY CINOFILO E GLI ALTRI CI DEVONO RIMETTERE LA VITA !!!!!!!
          DATTI UNA REGOLATA !

          • a) ‘farsi dare alcuni consigli’ non sono la stessa cosa che ‘fare un corso’

            b) ho girato per anni in bici per le campagne e ho incontrato tanti cani, nessuno mi ha mai aggredito o anche solo minimamente accennato ad aggredirmi (del resto rispettando i loro territori o il gregge che eventualmente stavano custodendo, e si parla di maremmani/abruzzesi non di mammolette) e non ho mai avuto o sentito l’esigenza di andarmene in giro con pistole o kalashnikov, così come non ce l’hanno tanti che conosco che ancora girano in bici per le campagne od in montagna

            c) non sono io ad avere un dobermann ed un rottweiler interi, ed a vantarmene come chi fa a gara con gli amici dietro al muretto del bar a chi fa la pipì più lontano, o che dà dell’omosessuale al veterinario se gli dice che sarebbe meglio castrarne uno se non entrambi, o che parla di pistole nei pantaloncini da running…

          • Valeria scommetto che prenderesti a bastonate anche chi è vittima di un’aggressione ma che non reagisce per poi dare un biscottino di premio al tuo Dio quadrupede ……..ma dai su’ vorrei proprio vedere una persona con la tua esperienza come si comporterebbe in casi limite .
            Qui in nord africa 4 cani su 5 non hanno il microchip e anche se qualcuno scorge un esemplare accasciato con un inconfondibile foro tra gli occhi è raro che qualcuno riferisca alle autorita’ competenti ma INVISIBILI .
            Lo scorso anno pizzicavamo in flagrante una coppia che non so di quali sostanze stupefacenti facesse uso (è sempre la scusa per evitare le pene previste ) legavano il povero cane un dalmata ad un grosso masso di pietra per poi buttarlo dal molo ………..erano l’una di notte !
            Il cane ora vive tranquillo e felice con una famiglia sana di mente .(ecco perchè spesso parlo di servizi sociali necessari se non indispensabili anche per i cani )

          • Ah, stai in Nord Africa? Allora non dico più nulla, non parlo di realtà che non conosco.

          • Oltre le considerazioni di @Gilas, che condivido in toto, non so a voi a me a me l’immagine di un tizio che se ne va in giro con una pistola nei calzoncini mi ha fatto capottare.
            Tanto varrebbe darsi una martellata sugli attributi….
            Non si sono MAI visti rappresentanti delle forze dell’ordine portare una pistola in tasca, di un paio di shorts per di più…
            Signor Pellegrini le suggerisco di guardare meno serial tv: tendono a distorcere la realtà.

          • specie d’inverno è raro che si corra in mutande …..poi qualche cane EVIDENTEMENTE ammazzato con un colpo di pistola ……….di sicuro non si sara’ suicidato CERTE COSE APPARTENGONO SOLO AL GENERE UMANO ……..per sua informazione ANNA IO la tv io non la guardo proprio ………e ……….spero che lei non s’imbatta mai in un branco o semplicemete un paio di cani sfuggiti al loro proprietario con un elevato istinto predatorio e quindi aggressivita’………..mentre è sola in aperta campagna o in periferia….. si pentirebbe amaramente di tutte i romanzi cinofili che legge ……..quando corro incontro parecchi randagi e anche belli grossi non danno MAI FASTIDIO A NESSUNO ………i cani che spesso partono in quinta sono quelli che ti sbucano dai cancelli aperti o per distrazione o per IMBECILLE SUPERFICIALITA’del loro “custode” ……..il signore che 2 anni fa si capovolse con il sulky perchè il suo cavallo ando’ in escandescenza spaventato da 2 pastori tedeschi che lo aggredirono sbucando da una proprieta’ privata mentre il loro proprietario se ne stava sull’amaca …….STA ANCORA SULLA SEDIA A ROTELLE !
            Credo che quel cristiano quando incontra un cane tendenzialmete aggressivo ……..provi una sensazione che penso vada quantomeno RISPETTATA .

  11. @Valeria Rossi Redazione: ti prego, so che non hai il bannaggio facile, ma ora è davvero il caso di escludere questo troll che dice di chiamarsi ciro severino. È piombato qui, ha sparso un po’ di pazzia, non è divertente, è disturbante, è un troll. Ero andata a rivedermi i suoi interventi sotto l’articolo sul cane corso, e vi assicuro che rileggendoli uno di seguito all’altro dà proprio l’idea del crescendo del…non so come chiamarlo…disturbo mentale (?) che li pervade.
    Bannalo, Valeria, ti prego. Prima ci ho scherzato anch’io, ora mi rendo conto che non è solo ridicolo, è per lo meno uno spreco di energie, se non peggio. Grazie.

    • Mc, magari fosse un troll… questo esiste per davvero ed è davvero convinto di quel che dice 🙁
      Povero diavolo, che pena mi fa (cit.)

      • Dario, se è vero è MATTO. Ma matto sul serio, in senso clinico. Non mi ricordo più niente dell’esame di psichiatria, per cui non riesco ad essere più precisa, ma riconosco uno che non è normale quando lo vedo (ehm…lo leggo). Oppure, ed è la mia idea, è un ragazzino fastidioso che si è collegato nell’ultima ora, si è letto tutto e ha sparso qua e là commenti aggressivi, sgradevoli ed inutili pker disturbare.
        In entrambi i casi, mi sembrerebbe opportuno che Valeria lo chiudesse fuori, nel primo caso per rispetto ad una persona malata, nel secondo per rispetto agli utenti. A meno che gli utenti non si stiano divertendo…
        SONDAGGIO: chi vuole che il cogl….ehm ….il CAPPELLAIO MATTO continui a frequentare questa rivista online?
        Chi invece vuole che si tolga dalle pal…ehm…che vada a farsi curare, che oltretutto a Bari c’è pure una psichiatria niente male?
        RISPONDETE NUMEROSI!

        • Al ragazzino avevo pensato anche io ma è da oggi (o ieri?) che battibeccava con @Matteo nell’articolo sui corso.
          Bon a me fa ridere, ma mi piego al volere della maggioranza 😉

          • no, è un frequentatore più vecchio che aveva avuto a che ridire già un paio di mesi fa con me, @any e @redazione a proposito di vitamina c, farmaci e cosucce simili.

        • L’ho trovato su FB, non può non essere lui 🙂
          Poi se ci sta prendendo in giro non so dirlo (in caso sarebbe il primo caso al mondo di troll che usa la sua vera identità: complimenti per il coraggio).
          Per quanto riguarda il sondaggio, per me può stare. Mi sto divertendo troppo 😀

          • È LUI!!! Allora non era un troll, o meglio, lo era ma col suo nome vero! Realmente psico….però ad un certo punto avevo cominciato a divertirmi un po’…era talmente sciroccato che aveva superato i limiti della sgradevolezza e fatto il giro a 360 gradi… quasi mi spiace che sia stato bannato….:-D

  12. quaquaraqua come me sono passati alla storia per i concetti che hanno lasciato, Giulio Cesare, Serse, Alessandro Magno, Federico II di Svevia, Einstein, Michelangelo, Leonardo, Cristo, Galileo tutti considerati dei quauqraqua da personcine come voi… loro sono passati all’eternità di quelle personcine non è rimasta una soreggia. Io sono il capo, ed il capo ha sempre ragione, chi risponde a questo commento è un coglione(solitamente una femmina isterica)… mi sto divertendo non c’èe male con le vostre menti subdotate.

    • tipici commenti di chi fa il gradasso al bar (“io sono il capo ed il capo ha sempre ragione”) e poi quando torna a casa prende le mattarellate dalla moglie che gli chiede dove è stato fino a quell’ora (“scusa cara non lo faccio più cara porto subito giù la spazzatura cara”) 😉

    • . . .. . . . . . . . . . . ,.-‘”. . . . . . . . . .“~.,
      . . . . . . . .. . . . . .,.-”. . . . . . . . . . . . . . . . . .“-.,
      . . . . .. . . . . . ..,/. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ”:,
      . . . . . . . .. .,?. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .\,
      . . . . . . . . . /. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ,}
      . . . . . . . . ./. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ,:`^`.}
      . . . . . . . ./. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . ,:”. . . ./
      . . . . . . .?. . . __. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . :`. . . ./
      . . . . . . . /__.(. . .“~-,_. . . . . . . . . . . . . . ,:`. . . .. ./
      . . . . . . /(_. . ”~,_. . . ..“~,_. . . . . . . . . .,:`. . . . _/
      . . . .. .{.._$;_. . .”=,_. . . .“-,_. . . ,.-~-,}, .~”; /. .. .}
      . . .. . .((. . .*~_. . . .”=-._. . .“;,,./`. . /” . . . ./. .. ../
      . . . .. . .\`~,. . ..“~.,. . . . . . . . . ..`. . .}. . . . . . ../
      . . . . . .(. ..`=-,,. . . .`. . . . . . . . . . . ..(. . . ;_,,-”
      . . . . . ../.`~,. . ..`-.. . . . . . . . . . . . . . ..\. . /\
      . . . . . . \`~.*-,. . . . . . . . . . . . . . . . . ..|,./…..\,__
      ,,_. . . . . }.>-._\. . . . . . . . . . . . . . . . . .|. . . . . . ..`=~-,
      . .. `=~-,_\_. . . `\,. . . . . . . . . . . . . . . . .\
      . . . . . . . . . .`=~-,,.\,. . . . . . . . . . . . . . . .\
      . . . . . . . . . . . . . . . . `:,, . . . . . . . . . . . . . `\. . . . . . ..__
      . . . . . . . . . . . . . . . . . . .`=-,. . . . . . . . . .,%`>–==“

    • A Ciruzzo di tutto st’illustre elenco l’unico a cui non venne dato credito fu Galileo.
      Gli altri godettero di preclara fama già in vita.
      Ma dove hai studiato? Alla Scuola Radio Elettra?
      Spari delle frescacce talmente grandi che mi sto spetasciando dalle risate.
      Ciro continua a intrattenerci, non ci lasciare. Con te i cachinni sono garantiti.

      • ahahah… non so se devo ridere partendo in quarta o ridacchiare così in prima con la frizione a folle così come gli stupidi solitamente conducono le automobili e le proprie azioni: Ciruzzo sarà tuo nonno, Cesare fu assassinato alcuni storici dicono da suo figlio, riconoscendolo in Bruto, il Re enzo figlio di Federico Secondo fu rapito e detenuto per tutta la vita nel palazzo di Re Enzo a Bologna dai Bolognesi, Einstein se non fosse scappato in america sarebbe stato sterminato dai nazisti in quanto ebreo, Galileo fu considerato un eretico e potri continuare siete un ammasso d’ignoranti borghesucci piccoli piccoli, la cultura per voi è moneta per me è DNA, somari.

  13. il primo di tutti “stu” prezzemolo matteo che impari almeno l’arte della zappa per farsi un po le ossa perchè a livello letterario siamo ad Alan Ford; poi per i concetti che potrebbe o potesse esprimere aspettiamo la mano di Dio Onnipotente, che sempre pare abbia una predilezione per i somari vedi S.Giuseppe Desa da Copertino. 😉

    • mizziga, passala anche a me la palla di lardo, cosicché possa vedere nel futuro e illuminarmi…se davvero da tutto quel che ho cercato di farti entrare in quella testa, sei riuscito a capire che sto ad alan ford piuttosto che a “uomini e topi” o a qualsivoglia altra volta.
      sulla predilezione per i somari…non so, mi aspettavo che tu avessi qualche esperienza da condividere…

    • “Potesse”? Nella frase su scritta è parente di “canrino” e “fringulello”, vero? 😀

  14. madonna, mi hanno consigliato di leggere questo 3D; giusto per difendere la razza Cane Corso, ma qui mi ritrovo a dover difendere la specie umana dall’inquinamento sociale, dal pressapochismo, dal comarato, ma che cazzo di testata cinofila è questa?

    • sempre liberissimo di andartene… sai dov’è la porta. e viste le cazzate che spari, fai anche un favore all’umanità.

    • una che non ha bisogno di un quaquaraquà come ‘ciro severino’*, sicuramente. 😉

      *(ammesso che sia un nome vero)

  15. Visto il tenore, il contenuto e le contraddizioni presenti nei vari post scritti da questa persona l’impressione è che si tratti di un troll.
    Don’t feed it.
    Che ci pensi la Polizia Postale.

  16. Quasi invidio la sua capacità di scrivere su internet, sebbene per profferire soprattutto insulti, avendo un congiunto in condizioni molto gravi.
    Un comune mortale come me non ci riuscirebbe. Complimenti.

  17. sogiora valeria rossi e tutti coloro che stanno dando adosso a mia figlia vi auguro vivamente di non dover mai passare quello che sto passando io … siete solo merda di cane voi e lei valeria rossi e solo una merda puttana che cerca solo di farsi publicità sulla pelle di una ragazza che pre 4 giorni era tra la vita e la morte solo perchè amava i suoi cani… fate schiffo aprofitatori delle discgazie altrui … rubo lo avrei ammazzati io con le mie mani se era ancora vivo cosi come ammazzerò tutti i cani che mi atraverseranno la strada … e lei stia atenta perche conosco bene savona visto che cio lavorato tre anni .. e solo unora d’aereo da monaco verro di sicuro a trovarla e voglio vedere se a il coraggio di ripetere a me personalmente quello che a scritto … la prenderei a calci un culo fino in sardegna difronte a valentina … lei e solo una presuntuosa pezzo di merda come la magior parte di voi animalisti del cazzo

    • Benissimo… questa è l’ultima email che le ho inviato, e a cui non ho ricevuto alcuna risposta:

      “Signor Meloni,
      non posso certo partire per la Sardegna e andare a prendere una per una le persone che hanno scritto: se deve bastarmi la sua parola per dare per certo che lei sia il padre di Valentina, perché non vale la stessa cosa per i vicini di casa o gli amici?
      Perché di lei dovrei fidarmi e degli altri no?
      NESSUNO sta facendo accuse a Valentina: al massimo possiamo dire che è stata ingenua e superficiale nel gestire cani che non erano alla sua portata. E nessuno ce l’ha con voi e con il vostro dramma: per carità, essere morsi gravemente è un’esperienza terribile e nessuno intende metterci ulteriori carichi.
      Però a me interessa che altri non ripetano gli stessi errori.
      Ripeto l’invito: se Valentina vorrà spiegare la sua versione, sarò lieta di pubblicarla. In caso contrario… ci si deve basare per forza sui racconti altrui.

      Valeria Rossi”

      Visto che la sua risposta è arrivata invece pubblicamente, e vistone il tenore e il contenuto, adesso il tutto passerà direttamente alla Polizia Postale: così accerteremo una volta per tutte la sua identità…e lei risponderà degli insulti delle minacce.

      • se le interassa i dati glieli posso dare io e stia atenta lei … perchè io oh gia infortmato le autorità e qui in germania non scherzano … lei e una razza di quelle che dovrebbe essere eliminata subito … pezzo di cacca

        • Ma non era in Italia per stare vicino alla figlia?!?
          Spero che non sia veramente il padre ma solo un troll perchè il tutto è alquanto ridicolo…..

      • se era capitato a tua figlia ( se ne ai ) e evresti letto tutte queste strozate scriite da una deficiente mentale come questa valeria … vorrei vedere come avresti reagito

        • studia bene studia sano, studia legge ed italiano… le minacce sono reato, ammesso e non concesso di capire che diavolo minacci con questa schifezza di italiacano che adoperi

        • Può fare una cortesia a tutti pf?
          Faccia “copia e incolla” delle frasi offensive dette da Valeria nei confronti di sua figlia, non la sua interpretazione, ma le parole esatte di Valeria, così, giusto perché non ne trovo…

          Detto questo, se fosse capitato a mia figlia sarei attaccata al letto d’ospedale, non al PC…

  18. Da parlare di un’aggressione subìta da questa ragazza si è arrivati con i soliti “urlatori” che usano i blog e simili solo per fare discussioni, per fare i grandi senza rischiare di prendersi un ceffone.
    Direi che sentir parlare di cervelli in questi ultimi interventi mi fa un po’ pena…
    Situazioni del genere fanno scaldare gli animi ma mantenere per lo meno l’educazione sarebbe il minimo..adesso passiamo ai termini dialettali criticando gli altri perchè non conoscono il dialetto sardo a prescindere che uno sia di Trieste o di Palermo ma mi faccia il piacere…..
    Penso che tutti siamo dispiaciuti per quanto successo a Valentina, premetto che non conosco la gravità delle sue ferite ma immagino abbastanza gravi per quanto ho letto in rete, quindi su un punto siamo tutti d’accordo.
    Penso inoltre che questo articolo sia stato scritto non per “offendere o infangare la sua reputazione” come ho letto, ( questi termini soprattutto il secondo li trovo decisamente fuori luogo ) e anche nei commenti trovo niente di personale verso la ragazza. Ma, ripeto, penso sia stato scritto perchè di queste situazioni sono pieni i giornali, queste aggressioni sono state per troppo tempo usate per aumentare in maniera esponenziale la cinofobia senza mai chiedersi cos’abbia scatenato l’aggressione.
    Ora ci sono delle fonti, se la Redazione ha ritenuto attendibili ci sarà un motivo, che dicono che i cani erano tenuti in un determinato modo, che avevano dato già segnali ringhiando alla stessa e ad altre persone e queste sono cose che succedono tutti i giorni in tutta Italia eparlando del problema si possono limitare altre situazioni simili, questo silenzio amplifica l’ignoranza ( non come termine offensivo)in materia e non è un bene anzi aumenterebbero casi simili.

Comments are closed.

Ultimi articoli

Webinar “Paure e fobie, ansia da separazione” e “Aggressività intra e interspecifica”: disponibili i replay

Giovedì 11 Maggio si è svolto l'ottavo appuntamento dei webinar 2020, tema Paure e fobie, ansia da separazione: come prevenirle (o affrontarle)....

Cinofilia Googlesca 5

Ci sono tre cose, nella mia vita, che mi hanno fatto ridere così tanto da restare senza fiato.La prima è una scena...

Si può valutare un cane solo tramite video?

Oggi proverò a essere breve (BUM!) nell'illustrare un dubbio che spesso mi assale e che farei rientrare nella categoria "coerenza, dove sei?".Su...

Finalmente siamo ripartiti

Finalmente iniziamo a lasciarci alle spalle questo periodo difficile. Il virus non è sconfitto, è solo l’inizio di quello che speriamo sia...

Marketing, umiltà e senso della realtà

Ho sempre trovato opinabile andare a "romper le scatole" sui contenuti sponsorizzati di Facebook: è normale che un'inserzione venga fatta per attirare...

Scarica la nostra app!

E' gratuita e potrai rimanere facilmente aggiornato su tutti i nostri contenuti!

Scarica l'app per sistemi Android
Scarica l'app per sistemi Apple

Restiamo in contatto!

134,866FansMi piace
560FollowerSegui
1,141IscrittiIscriviti
Tra...
00 Giorni
00 Ore
00 Min
00 Sec
Expired
Si terrà il webinar "Socializzazione: come si fa, come NON si fa"
Scopri di più!

Condividi con un amico