logodi CLAUDIO CAZZANIGA – Rieccoci, reduci da un gran bel week-end in Francia. Destinazione  Mayet de Montagne (Lac des Moines), ospiti domenica del Club Canin de Sauvetage Aquatique.
Siamo andati in Francia per disputare la terza gara dei Selettivi validi per la qualificazione alla “Coppa di Francia 2013”. Breve riassunto delle puntate precedenti… per qualificarsi alla Coppa di Francia bisogna disputare nell’anno precedente almeno tre prove di selezione, i 15 migliori punteggi (di media) partecipano alla finale.
Per noi è stata (dovrebbe essere stata…) l’ultima prova.

SCOPRI IL NOSTRO PET SHOP

2013-01-15 00-57-00Molto bello, ma molto piccolo, il campo di gara, un laghetto immerso tra le montagne ma dal fondale molto basso. Esattamente a metà lago l’acqua arrivava appena sotto le spalle dei figuranti.
Giudice della gara la Signora Claire Dedenter, una giudice che incontriamo spesso sulla nostra strada.
Bello il campo di gara in acqua, direi non altrettanto il campo di lavoro a terra. Abituati a campi ben curati con l’erba tagliata ci siamo trovati a lavorare su una superficie sì erbosa, ma con tante erbaccie a mo’ di cespuglio che hanno portato moltissimi cani a “sgrufolare” pregiudicando in parte il lavoro a terra.

2013-01-15 07-01-04Tempo strano. Si sono alternati per tutto il giorno grossi nuvoloni che portavano il freddo a squarci di sole da manica di camicia. Buona veramente la cornice di pubblico, credo uno dei più numerosi da quando frequento la Francia.
E’ stata l’occasione per rivedere in acqua persone che abbiamo conosciuto nei primi anni che partecipavamo ai brevetti, persone che hanno riiniziato con nuovi cani e che da anni non vedevamo. persone che ci hanno salutato dicendoci: “Tu sei quello che lavorava con Ares…” (il mio primo terranova), o un altro che “squadrandoci” per qualche minuto ci dice…: “mi sbaglio ma Voi giravate anche con un boxer..??” Sì… eravamo noi, spesso per far compagnia ad Ares ci portavamo la nostra boxerina… il tempo passa, una pacca sulla spalla tanti bei ricordi riaffiorati e via… il lavoro in acqua è anche questo…

GUARDA I NOSTRI WEBINAR

998642_503433483071937_1531404091_nLa gara. Una bella gara devo ammetterlo. Sono partito con alle spalle un 86 ed un 89 presi nelle gare precedenti. Puntavo intimanente ad ottenere 95 punti per garantirmi la media del 90 pieno.
In gara tutti concorrenti francesi tranne noi.
Nel primo grado 5 binomi, un hovawart e quattro terranova; nel secondo grado 7 binomi tra cui 6 terranova ed un golden; nel terzo 7 binomi, un leonberg, due golden e quattro terranova e nel nostro selettivo 11 binomi: la nostra labrador, tre golden, un flat, un cao de agua e cinque terranova. E’ molto bello che ormai da un anno a questa parte le gare di selettivi stiano risultando quelle con il maggior numero di iscritti e con un tasso tecnico sempre più alto.
MI PIACE!!
Lavoro a terra senza guinzaglio: richiamo su 30 metri, posizioni a distanza e terra-resta per un minuto con padrone fuori vista. 16 punti su 20 il nostro risultato, penalizzati sulla condotta per via di qualche “sgrufolamento” di troppo…

1185770_503433419738610_1001868555_nIn acqua prova obbligatoria la presa al polso con partenza da gommone ed altri tre esercizi a sorteggio. Sorteggiati il riporto del gommone alla deriva, l’apporto di cima da gommone a gommone e l’apporto di cima da riva a gommone.
76 punti su 80 con due 20/20 su riporto di gommone alla deriva e apporto di cima da riva a gommone.
Un punto perso sulla presa al polso e tre per un’esitazione sull’apporto della cima da gommone a gommone. Totale di gara 92 su 100, secondo posto dietro al cao de agua.
Sono molto contento, non posso negarlo. La media sulle tre gare è di 89 punti ma ammetto di essere veramente soddisfatto del lavoro svolto dalla Bati.
Il prossimo appuntamento è per sabato 7 settembre in Germania: ci giochiamo il titolo di “Campione di lavoro in acqua tedesco”. Ma ne parleremo… spero!

 

Potrebbero interessarti anche...