venerdì , 24 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Natale >> Ci ha scritto Gozzo…

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


Ci ha scritto Gozzo…

Gozzo, protagonista (anzi, autore: Laura è stata soltanto colei che ha trascritto la sua lettera sotto dettatura) del racconto “Caro Babbo Natale”, secondo classificato al quasi-concorso “Qua la zampa, è Natale” nella sezione testi, ci ha mandato una nuova letterina: e noi abbiamo deciso di pubblicare anche questa, perché pare proprio che Babbo Natale non abbia letto la prima e non gli abbia fatto il regalo che aspetta da tanto, troppo tempo. Chissà che stavolta, vedendo anche la sua foto, qualcuno non decida di farglielo, questo regalo. Gozzo non chiede mica la luna: vorrebbe soltanto una famiglia. E in fondo, per chi è capace di amare, può essere sempre Natale…

gozzo (2)Cara direzione del quasi-concorso (e questa volta proprio “cara” senza limitazioni, perchè io sono un cane e chi ama i cani ovvio che mi sta simpatico),
innanzitutto visto che ti chiami “Ti presento il cane” ti mando la mia foto, così mi presento anch’io, e se la mostri alla Bisturi che è proprio il mio tipo sono molto contento.
Mi fa tanto piacere di essere arrivato “primo” … no scusa “secondo”, ma te l’avevo detto che io coi numeri me la gioco male .
Del resto la mia “lettera” ha avuto un gran supporto di “fan club”, ma era solo una lettera, non è che avevamo ambizioni letterarie, Laura ed io.
Purtroppo pare che Babbo Natale non l’abbia letta e sono sempre qui al Rifugio di Merlara con tanti cani più giovani, più belli, più fighi di me.
Laura diceva che magari con una bella botta di visibilità data dal concorso qualcuno avrebbe voluto conoscermi.
Per ora non si muove niente ma chissà, lei dice che si deve “pensare positivo”: non so bene cosa sia, avrà a che fare coi numeri forse, ed io faccio finta che sono contento per non deluderla.
Per il libro, me lo faccio se mai leggere da lei che così si sente utile, avrei scelto “342 cani di razza” perchè a naso deve avere delle gran belle foto, così io mi diverto anche a guardare quelle.
Hai visto mai che ci trovo pure qualche lontano parente.
Qualcuno mi ha detto che potrei essere un toy turkeydor del  Massachussetts (incrocio tacchino labrador) e magari l’anno prossimo potranno pubblicare “343 cani di razza”.

Con affetto

Gozzo

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo








×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico