domenica , 19 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Razze >> Vi presento… l’American Bulldog

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


Vi presento… l’American Bulldog

66969_10151284598736657_1153699961_ndi LAURA CALCAGNO (NITROBULLS) – Vi presento l’american bulldog, ambull per gli amici.
Ve lo presento perché noi conduttori di ambull abbiamo tanto bisogno di farlo conoscere.  Guardatelo bene, leggete con attenzione e, vi prego… diffondete il verbo! È davvero difficile girare per strada tranquilli con questi cani, siccome hanno dei musi davvero particolari ed espressivi, taaaaante persone si fermano per accarezzarli e le ipotesi di razza che appioppano ai nostri quadrupedi  sono le più fantasiose: “ma che bell’incrocio pitbull/boxer!”  “Guarda! Un boxer albino nano!”; “Oooooooh! Che strano amstaff!”
Alcuni miei amici savonesi erano soliti rispondere: “NO! E’ un chihuahua azteco!”

So che questa sensazione di smarrimento e desolazione appartiene a tutti gli amanti di razze non molto diffuse, ma fortunatamente noi abbiamo un trucco per farvi capire bene chi è l’american bulldog standard johnson: è Spike!

spike2

L’enorme cagnone di Tom e Jerry!  Certo è meglio che i denti stiano in bocca e le zampe non siano così storte… ma a grandi linee ci siamo.
Un bell’american bulldog è caratterizzato da:
♦ Una capoccia notevole:  ci sta sopra la mano di un uomo enorme o 2 mani di donna o un bambino seduto
♦ Una corporatura massiccia: muscoloni da body builder ben piazzati su zampe solide
♦ Un petto spropositato: a lui, infatti, si riferiva l’affermazione di quella vecchia pubblicità “Peccato tutto petto!!!”;  ma a ragion del vero, qui abbiamo anche una coscia polposa
♦ Una scemenza mica da ridere: per la serie “la potenza è nulla senza il controllo”.

donboyNasce come cane da lavoro e tuttora si conferma quotidianamente Campione di Dormita carpiata, Velocista dell’Abbuffamento e Corridore senza  pari nell’inseguimento del Gatto. Molti esemplari si distinguono anche per comporre melodie splendide russando come motoseghe.
Archimede diceva: “Datemi una leva e vi solleverò il mondo!”
Beh, lui afferma: “Datemi un divano e me ne fregherò del mondo!”
Coccolone e babbeo, si considera sempre un cucciolo, anche quando magari la sua leggiadra massa si aggira sui 45 kg; non può dormire vicino al suo padrone, deve dormirgli sopra; ugualmente non avrà l’acquolina in bocca, avrà l’oceano pacifico e la sua voglia di fare sarà sempre direttamente proporzionale alla quantità di prosciutto in palio.
Per provare a parlarne un po’ più seriamente, posso raccontarvi brevemente la mia esperienza.
Sono una cinofila giovane, di primo pelo per così dire, mi sono appassionata a questo mondo da circa quattro anni.
Cercando di scegliere la razza di quello che sarebbe diventato il mio primo vero cane, mi sono imbattuta nell’ambull quasi per sbaglio. Vidi delle foto di un allevamento italiano, non mi convincevano molto, ma mi incuriosirono e continuai a cercare.

394833_10200340165894590_1774857945_nGrazie ad un ragazzo conosciuto su Facebook che abitava per fortuna vicino a me, trovai nuovi allevamenti e tanti contatti; a questo punto le foto erano molto più convincenti, i cani ritratti erano dei veri American Bulldog tipo Bully (cioè lo standard Johnson), non si potevano confondere con altre razze, avevano delle belle caratteristiche evidenti e mi piacevano moltissimo. Così iniziammo a colonizzare la Liguria coi Bulli, abbiamo fatto diverse trasferte con ore e ore di macchina, portando su e giù bestioni, per incontrare altri amanti della razza, a 600 km da noi ma uniti dalla stessa passione.
Per fare un po’ di chiarezza è necessario spiegare che vi sono  due standard, e cioè il bully/Johnson type e lo standard/Scott type.
Il primo è quello di cui vi parlerò, quello di Spike: l’altro è un tipo più snello e atletico.
Un bell’american bulldog innanzitutto lo riconoscete perché… sembra un american bulldog, non un altro cane. Visto che non è una razza accettata dall’Enci, faccio riferimento allo standard dell’ABRA (american bulldog registry e archives): non sarà un ente italiano ma diciamo che, essendo un cane americano, tendo a fidarmi di più.

misureLa testa può essere più tonda o più quadrata, ma deve essere grande e avere un solco definito tra gli occhi, con uno stop profondo e distinto.  Il mantello può essere bianco, totalmente o insieme agli altri colori accettati, cioè fulvo, rosso e tigrato. Il muso deve essere ampio e muscoloso, mostrare massetteri prominenti e le labbra non devono essere pendenti.
La taglia è un tema controverso: se cerchi le definizioni italiane dell’american bulldog vengono fuori taglie e pesi che possiamo definire delle cuggginate; tendenzialmente un ambull maschio sarà sui 45 kg e una femmina sui 35 kg, più o meno questo è il peso. Se vi dicono: “C’avevo un maschio alto come un alano che pesava 70 kg”… beh, o avevano un cane derivante da linee di sangue sviluppate in terre molto fredde per decenni,  oppure diffidate un po’.
Per avere un idea più chiara di come è fatto un ambull, fate riferimento allo schema esplicativo sopra a sinistra.

pepperL’american bulldog è un cane da guardia, si sviluppa nelle farm americane, però fa la guardia anche negli appartamenti genovesi. Gli riesce bene sin da cucciolo. Sotto la loro maestosa mole non diresti mai si trovi il cuore tenero, che in realtà c’è: ma nel fare il suo mestiere di cane da guardia cambia completamente portamento, da docile cucciolone a gigante statuario. Il consiglio è quello di non mettersi mai contro ad uno di questi cani (davvero se qualcuno tra i lettori fosse un ladro di case… NON ENTRATE IN CASA LORO!): sono davvero grossi, forti e potenti e selezionati per fare il loro lavoro. Questo ovviamente può portare l’Ambull ad essere un po’ diffidente con gli sconosciuti, quindi non è coscienzioso avvicinarsi senza chiedere informazione al padrone (anche se aggiungerei che questo accorgimento vale per tutti i cani).
D’altro canto ha invece un rapporto speciale con la sua famiglia. Infatti, come credo tutti i molossoidi, è molto attaccato ai suoi umani, dà tanto e necessita di tanto,  in termini di affetto, tempo, bava ecc.

386139_2857766851113_1564314762_nQuesto rapporto si manifesta spesso nelle “facce” che fa, per chiedere/esprimere qualcosa al suo padrone, dico “facce” perché davvero assume espressioni molto comunicative, sarà il muso schiacciato o che altro, ma è davvero impressionante. Un giorno un bimbo ha tradotto questa mia convinzione in una frase eccezionale: “Kael ha una faccia coi pensieri”.  Chiaro.
Avendo questo aspetto imponente e ‘sta testa da tenero, spesso non si considera come un cane da lavoro. Ora, io ovviamente non dico che possa fare concorrenza ai Malin… ma può sicuramente dare soddisfazioni.
Io con la mia Vashj ho fatto per diversi mesi mondioring, abbiamo cioè iniziato un percorso che comprende esercizi di obbedienza, salti, attacchi e difesa. Magari preferiva mordere che fare salti e obbedienza, ma l’impegno da parte sua c’era, si vedeva l’entusiasmo di entrare in campo a lavorare e sicuramente era il cane che passava più in fretta di tutti dal mordere al baciare il figurante!
Ci sono anche delle prove su youtube, se volete farvi una risata (cercate Lady Vashj mondioring).

620374_4429583145538_879640093_oHo un’amica un po’ pazza che con un ambull fa Obedience e inoltre ho visto foto di ambull, prodotti in Italia e partiti per l’estero, che vengono impegnati nella caccia al cinghiale, come agli albori della razza, quando erano spesso utilizzati per scacciare/cacciare i maiali selvatici delle campagne americane.  Mica pizza e fichi.
In questi anni ho conosciuto tante persone appassionate e impegnate nello studiare e allevare l’american bulldog: purtroppo ho visto anche tanti cagnari, ma quelli ci sono ovunque.
Il consiglio che posso dare a chi vuole avvicinarsi alla razza è quello di non fidarsi di tutto ciò che viene detto o proposto e di guardare anche oltre i confini nazionali per avere un’idea più completa possibile. Ci sono forum internazionali a cui fare riferimento, come Bullyvard: date occhio a cani e allevamenti famosi  e poi scegliete, troverete sicuramente cani molto belli anche in territorio nazionale.
Un saluto a tutti gli ambull lovers… e ovviamente, LOVE ALL BULLDOGS!

LO STANDARD
L’American Bulldog è un cane atletico, dal forte temperamento, di dimensioni medio grandi. Possiede una grande forza, agilità e sicurezza. L’espressione riflette intelligenza e prontezza. Ossatura robusta, potente e compatta, è tipicamente più pesante nei maschi e più leggera nelle femmine.
Diffidenza verso gli sconosciuti e grinta verso altri cani sono accettate: tuttavia, un Bulldog americano non dovrebbe essere eccessivamente timido o aggressivo nei confronti dell’uomo e preferibilmente non troppo aggressivo con altri cani.
Grazie alle sue peculiari caratteristiche fisiche e mentali è un cane molto portato al lavoro e un ottimo cane da compagnia. Un Bulldog americano deve avere caratteristiche tali da non essere confuso con altre razze come l’American Staffordshire Terrier o l’American Pit Bull Terrier.

Dimensioni generali:
I maschi devono variare tra i 60,96 (24 pollici) e i 68,58 cm (27 pollici) al garrese e pesare tra i 40,82 (90lbs) e i 49,9 kg. (110lbs).
Le femmine dovrebbero variare tra i 55,88 (22 pollici) e i 63,5 cm (25 pollici) al garrese e pesare tra i 31,75 e 40,82 kg.(da70 a 90 lbs)
Il peso dovrebbe comunque essere proporzionato alla struttura fisica. Un cane deve essere ben condizionato, né in sovrappeso né sottopeso.

Standard**: aspetto generale più snello e atletico
Classic**: aspetto generale più grande e potente
Colore: tutto bianco o bianco pezzato, marrone, rosso o marrone chiaro (fulvo), tigrato sono accettabili. Tutto nero, nero focato, e / o di qualsiasi grado di Merle*** è inaccettabile. Una maschera completamente nera non è accettabile.

*** Merle è una diluizione del colore generale (nero o rosso) con macchie di colore più scuro dando l’effetto di “Merling” o “marezzatura” da non confondere con il tigrato che dà l’effetto di una striatura.
Mantello: corto, meno di un pollice(2,54 cm) di lunghezza variabile da molle a rigido. Pelo lungo o ondulato sono inaccettabili.

Testa: La testa deve essere relativamente grande e larga in proporzione alla dimensione e alla struttura generale del cane. Dovrebbe essere piatta nella parte superiore e avere un aspetto squadrato. Stop pronunciato, profondo e ben cesellato tra gli occhi. La regione temporale è molto muscolosa,i muscoli masseteri sono prominenti. Una testa troppo stretta, non è accettabile in entrambi i tipi.

Standard**: generalmente il cranio appare cuneiforme, con uno stop leggermente meno pronunciato e con meno rughe di espressione.
Classic**: generalmente il cranio appare di forma arrotondata con stop più accentuato e più rughe di espressione.

Occhi: Gli occhi devono essere rotondi o a mandorla, di medie dimensioni, ben distanziati fra loro. Nero o marrone scuro sono i colori preferiti. Altri colori sono accettati.
Rime palpebrali nere sono da preferire. Strabismo o occhi non simmetrici non sono accettati

Muso: Il muso dovrebbe essere relativamente ampio e quadrato. Le mandibole di grandi dimensioni e ben muscolose, danno l’impressione di grande forza. Le labbra sono carnose, ma non pendenti, se pigmentate di nero sono da preferire. Un muso troppo stretto è inaccettabile in entrambi i tipi. Standard**: il muso dovrebbe essere il 30% al 40% della lunghezza totale della testa.
Classic**: il muso dovrebbe essere del 25% al 35% della lunghezza totale della testa.

Dentatura: I denti devono essere 42/44 e preferibilmente di grandi dimensioni. I cani da lavoro non dovrebbero essere penalizzati per denti rovinati o spezzati. In caso di mancanza di denti è necessaria la documentazione veterinaria che ne attesti la rimozione.

Chiusura: Standard**: la stretta a forbice rovesciata è preferita. chiusura moderatamente prognata, a forbice o a tenaglia sono accettabili.
Classic**: è preferibile un prognatismo tra 6,35 e 12, mm.( da un quarto a mezzo pollice). Accettabile la chiusura a forbice rovesciata. Inaccettabile la chiusura a tenaglia.
In entrambi i tipi: i denti non dovrebbero essere visibili quando la bocca è chiusa.

Tartufo: nero è il colore preferito, naso rosso, marrone o grigio è accettabile. naso rosa o a macchie è inaccettabile.
Orecchie: devono essere di medie dimensioni e possono essere lembo avanti o a rosa, senza alcuna preferenza. Le orecchie tagliate sono inaccettabili.

Collo:
Il collo deve essere molto muscoloso e di media lunghezza , leggermente arcuato dalla spalla alla testa.
Spalle: Le spalle devono essere ben muscolose con buona definizione dando l’apparenza di grande forza.
Petto: deve essere profondo e largo dando l’apparenza di potenza e forza fisica.
Gli appiombi dovrebbero essere dritti e ben allineati. Il torace non deve essere stretto ne eccessivamente largo, i gomiti ben aderenti, non devono formare un angolo sporgente all’ esterno o all’interno.
Corpo: Il corpo deve essere compatto e moderatamente corto, potente e atletico. Ben bilanciato. Dovrebbe avere una buona elasticità,la cassa toracica deve essere ben discesa e cerchiata,rene moderatamente corto. Il corpo non deve essere eccessivamente lungo.
Posteriore : La schiena deve essere larga e moderatamente corta, forte e solida. non deve essere stretta o deviata.
Standard**: la linea dorsale dritta è preferibile.
Classic**: apparentemente più alto nella parte posteriore è preferibile (muscolatura ipertrofica del quarto posteriore)

Arti: devono essere forti e dritti di ossatura medio/grande. Muscolosi all’anteriore e al posteriore. Le zampe posteriori dovrebbero essere leggermente angolate e parallele. Non ci dovrebbe essere un eccesso o mancanza di angolazioni negli arti posteriori.
Arti storti o eccessivo vaccinismo/mancinismo sono inaccettabili.
Posteriore: devono essere robusti con i muscoli ben definiti. Non larghi come le spalle, ma ben equilibrati. Le anche non devono essere strette o prive di muscolatura.

Coda: La coda è attaccata bassa, grossa alla base e si assottiglia fino alla punta. La coda dovrebbe raggiungere i garretti in posizione rilassata. La coda tagliata è considerata un difetto cosmetico.
La coda non deve terminare in un cerchio completo.
Zampe: devono essere di medie dimensioni, con dita ben arcuate e serrate.
Andatura: Il Bulldog deve muoversi con velocità, agilità e potenza. con buona spinta. Tutti gli arti si muovono parallelamente al senso di marcia, e non devono tendere all’esterno. Il passo non deve avere un’apertura eccessivamente ampia. gambe anteriori e gambe posteriori non devono incrociarsi.
Standard**: andatura più leggera e atletica.
Classic**: andatura più pesante, un evidente ambio è accettabile.

• Nota: I maschi monorchidi , i cani sordi, e cani che sono stati sterilizzati o castrati non sono autorizzati a competere sul ring. Le femmine in estro non devono essere iscritte alle competizioni e non sono ammesse in prossimità dei ring espositivi.

• Standard**: Scott,Performance….
• Classic**: Bully, Johnson…

****************************************************

Punteggio nei giudizi

Generale
Temperamento 10 punti
Proporzioni 5 punti
Movimento 5 punti
Subtotale : 20 punti

Testa
Dimensioni e forma 10 punti
Muso 5 punti
Chiusura e denti 5 punti
Subtotale : 20 punti

Corpo
Spalle 10 punti
Petto 10 punti
Posteriore 10 punti
Arti/appiombi 5 punti
Collo 5 punti
Linea dorsale 5 punti
Zampe 5 punti
Pelo e coda 5 punti
Subtotale : 60 punti

Totale 100 punti

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo








×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico