venerdì , 24 novembre 2017
Ultime novità
Home >> News >> Il CLC Mars rischia di essere ucciso perché “è un ibrido”: aiutiamolo!

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


Il CLC Mars rischia di essere ucciso perché “è un ibrido”: aiutiamolo!

alex4di VALERIA ROSSI – Avrete probabilmente già visto l’appello che sta girando su Facebook e che chiede di firmare la petizione per evitare l’allontanamento o la soppressione (ebbene sì, hanno minacciato proprio la soppressione) di Mars, un cucciolone di cane lupo cecoslovacco che è stato definito un “ibrido illegale di lupo” nonostante abbia un regolarissimo pedigree e nonostante il CLC sia riconosciuto anche dall’American Kennel Club come “razza canina” (e non certo come “razza ibrida”).
Non riuscendo MAI a credere di non aver capito male, quando leggo notizie di questo tipo, ho contattato direttamente Alex Kaftan, l’umano di Mars, per chiedergli a chi e come sia venuta questa brillante idea di voler sopprimere un cane solo perché appartiene ad una razza che, cinquant’anni fa, è nata da un incrocio col lupo.

alex3La storia è questa: giocando (e tutti concordano sul fatto che stesse giocando e che non avesse la minima intenzione aggressiva) Mars – che è un cucciolone di neppure un anno – è saltato “verso” una signora e le ha graffiato leggermente un braccio, senza nessuna ferita, senza sangue, senza niente.
La stessa signora non ha voluto neppure chiamare l’Animal control (sono coloro che intervengono in caso di danni causati dai cani, anche inavvertitamente): poi ha pensato bene di farsi controllare il graffietto in clinica… e qui è cascato l’asino, perché invece la clinica è obbligata a chiamare in automatico l’Animal control.
Ma lo stesso responsabile – racconta Alex:  “E’ venuto, mi ha parlato e ha detto che siccome era un cucciolo, siccome tutti hanno affermato che stava giocando e siccome non le aveva fatto praticamente nulla, mi avrebbe  dato solo una multa perché il cane non era al guinzaglio”.
E fin qui, ci sta. Peccato che le autorità locali siano letteralmente impazzite (non trovo verbo più adeguato di questo) e abbiano deciso che, siccome Mars è un CLC,  avrebbe dovuto essere allontanato, perché in caso contrario sarebbe stato sequestrato e ucciso.
Perché? Perchè, secondo loro, sarebbe un “ibrido illegale”!
Alex mi ha inviato la spiegazione che ha postato sul gruppo “Amici del CLC”, in cui esprime tutta la sua incredulità:

Come può una razza riconosciuta a livello internazionale – anche negli Stati Uniti – essere considerata un “ibrido” e non una razza da lavoro creata dall’esercito della ex-repubblica cecoslovacca a scopo di migliorare il pastore tedesco?
Innanzitutto vorrei esprimere ciò che mi rende allibito, arrabbiato ed amareggiato: il fatto che il CLC sia riconsciuto in tutta America; ce n’è almeno uno che abita nella grande metropoli di NYC, almeno uno che abita a Chicago e almeno tre che abitano a Los Angeles. Ma non a Lincoln, una cittadina di 300.000 abitanti…
I CLC in America fanno salvataggio, pet therapy, ecc.
L’American Kennel Club (AKC) la riconosce come razza a tutti gli effetti, anche se per adesso non ha i numeri per raggiungere il massimo livello di riconoscimento.
Nonostante l’AKC, nonostante la definizione scientifica di ibrido (il cane ed il lupo sono la stessa specie, quindi non possono produrre veri ibridi), nonostante il pedigree, nonostante un esame del temperamento – il quale l’ha definito “un tipico cane da lavoro che non dimostra nessun tipo di atteggiamento aggressivo” – fatto perché il comune voleva capire se fosse un ibrido o no, il comune l’ha dichiarato “un ibrido illegale” poiché ritengono il CLC una razza fondata su ibridi e perpetuata con ibridi.
Il motivo ufficale è la questione dell’ibrido, ma è semplicemente un PRETESTO.
Il motivo vero deriva dalla loro paura: temono che, se uno venisse morso (“nessun atteggiamento aggressivo…”) da Marsetto, e quella persona scoprisse che il comune avrebbe potuto buttarlo via, quella persona gli potrebbe far causa.
Quindi hanno deciso di risolvere il problema inventandosi una minchiata e allontanando un cucciolone di una razza riconosciuta dal suo padrone.
Tale motivazione è PATETICA. EGOCENTRICA. EGOISTA. E tante altre parolacce che preferisco non scrivere.
Il procuratore ha avuto il coraggio di dire alla sentenza per l’ingiunzione temporanea (ci sarà un giorno la sentenza per l’ingiunzione permanente) che “tutta la letteratura scientifica conclude che il Cane Lupo Cecoslovacco sia un ibrido.”

alex2Dunque, ricapitolando: a) Mars non ha fatto del male a nessuno: ha graffiato una signora giocando e comunque non le ha neppure fatto uscire una goccia di sangue; b) Mars è stato sottoposto a una valutazione comportamentale (e sappiamo bene quanto siano carogne i valutatori americani, che dopo aver rotto le palle al cane per due ore, se questi li guarda solo un po’ di traverso, sono prontissimi a dire che bisogna abbatterlo) e il risultato è stato il seguente: “Il suo comportamento è molto domestico ed è tipico di una razza da lavoro della sua età. Non ho visto nessun segno di aggressione” (se volete leggere la valutazione completa -in inglese – la potete scaricare cliccando qui); c) Mars NON PUO’ essere considerato “un ibrido”, visto che la definizione scientifica di ibrido è la seguente (spero che la Treccani sia sufficientemente autorevole): individuo animale o vegetale proveniente da un incrocio di genitori appartenenti a razze o varietà diverse (i. interrazziale), a generi diversi (i. intergenerico), o a specie diverse (i. interspecifico).
Il procuratore ha dimostrato un’ignoranza cinofila e scientifica abissale, perché se è vero che la razza di Mars può essere stata “ibrida” alla sua origine, essendo nata effettivamente dall’incrocio tra un cane e un lupo, è anche vero che i soggetti odierni sono CANI al 100%, nati dall’incrocio tra un cane  e un cane.
In altre parole: l’ibrido, per essere definito tale, deve essere un F1: ovvero nato in prima generazione da genitori diverse per specie, razza o varietà.
Quindi questo signore ha sparato davvero una minchiata, come l’ha definita Alex. Perché se dovessimo risalire abbastanza indietro nel tempo, allora tutti i cani sarebbero ibridi, visto che discendono tutti dal lupo!
Io posso presumere che nel Nebraska (stato in cui si trova Lincoln, la città di Alex) abbiano pensato bene di vietare i wolf hybrid che stanno diventando una stupida (a mio avviso) moda americana: ma quelli sono davvero figli di cane x lupo! Mentre nel CLC il sangue di lupo è stato usato per l’ultima volta nel 1970… e da allora è assolutamente vietato reintrodurne.
Insomma, il CLC è un cane a tutti gli effetti, come tutti sappiamo: il problema è farlo capire anche agli emeriti pirla che si agganciano ad una convinzione profondamente sbagliata per evitare future ed improbabilissime grane, visto che Mars è un buon cane che non ha mai fatto male a nessuno.
Per cercare di aiutare Mars e Alex si può firmare la petizione che troverete cliccando qui.
Per favore, fatelo anche voi… e se potete, condividete!

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo

16 commenti

  1. Ho letto questo articolo e mi dispiace molto per il povero cane,però a me sorge spontanea una domanda,se il cane ha solo graffiato la signora in questione,senza minimamente ferirla,non capisco perchè la stessa sia andata in una clinica a farsi controllare,cosa ti fai controllare il braccio non ferito ??? e a quale scopo,non possono certo medicartelo,forse le cose non stanno proprio così….

    • Babaleo, una tipa è andata a farsi controllare al pronto soccorso dopo che un mio cane (pastore tedesco, cucciolo, che le era saltato addosso per farle le feste) le aveva strappato un millimetro quadrato di manica.
      Mi ha detto che ci andava perché “aveva paura che lo sporco sotto le unghie del cane le fosse arrivato alla pelle”.
      Ho appena messo online un articolo sul mito che “cane che sporca e che porta malattie”… mito moooolto più diffuso di quanto non si creda. Nel caso del mio cucciolo non ho mai più avuto notizie, né dalla sciura né da altri (spero che al pronto soccorso le abbiano riso in faccia): ma non stento a credere che il graffietto provocato da Mars possa aver scatenato l’apocalisse…

    • Quando ero piccola sterzando con la bicicletta sono caduta sopra al cane d mio zio, il povero Birillo, spaventato, mi ha dato un “finto” morso al braccio, non mi ha fatta sanguinare, la pelle era intatta, e dalla taglia poteva arrivare all’osso!
      Mia zia e mia nonna, TERRORIZZATE, mi hanno fatto praticamente la doccia nel disinfettante, convinte che mi sarebbe venuta una qualche infezione! Erano tentate di portarmi a pronto soccorso!

      • La mia pitbull mix quando era cucciolona (al guinzaglio) x impeto giocoso o di eccitazione diede una nasata a una bambina, le stampò un lividino con parte degli incisivi senza lesionare ne i suoi pantaloni di tessutpo leggero ne tantomeno la pelle, ma i genitori impazziti nonostante le scuse mi minacciarono presero i miei documenti chiamarono polizia e AMBULANZA denudarono la bambina in centro genova facendola piangere (prima si era sopaventata x la nasata del cane m,a nulla +, dopo piangeva urlando) e la fecero caricare siu un ambulanza a sirene spiegate (magari le hanno fatto pure fare la profilassi antirabbica tanto x andare sul sicuro?).. Io rimasi li con il cane e mandai una mia amica a prendere il livbretto delle vaccinazioni siccome chiaramente in giro porto solo il documento col numero di chip, ma la polizia malinterpretando la legge mise il cane in canile x 24 ore e la mattina ci misi 6 ore a riprenderla perchè quelli del canile non capivano perchè se il cane non era solo in strada ne era stato sequestrato o simili fosse al canile e non mi avessero permesso (come avevo + volte chiesto nelle 2 ore di attesa del veicolo che portava al canile) di poter portare io entro 48 ore il cane alla ASL veterinaria x un controllo (inutile a detta loro ma doveroso x una legge obsoleta..legge che però non prevede + il sequestro immediato..poi x una botta o pizzico che in pronto soccorso devono aver derisi visto che alla mia assicurazione non sono arrivate denunce di sorta, nonostante quelli volessero farmi sopprimere il cane da come parlavano mentre arrivava l’ambulanza)..e MENO MALE che visto che eravano in piena era antipitbuill la mia l’avevo fatta a fatica classificare comne incrocuo di amstaff e non come pitbull o pitbull mix..
        Questo x far capire che anche x una zampata o un graffietto moltissima gente è capace di andare all’ospedalke anche chiamando l’ambulanza manco fosse stato sbranato da un branco di cani ferali preobabilmente rabbiosi!

        • Oddio…. c’erano gli estremi per denunciare i genitori?? Perché sarebbe stata una cosa buona e giusta!! Infami

    • L’uomo sarebbe una specie evoluta? ma in America dove lo hanno riposto il cervello? Forza Mars e forza Alex!

      ps: basta firmare la petizione per un’azione efficace o bisogna fare anche una donazione?

  2. Senza parole.. Speriamo che la petizione possa dare una mano..

  3. La storia è triste e assurda. La valutazione interessante anche se la parte finale quando spiega i motivi per cui (in altri casi non in questo) si possa ricorrere all’abbattimento del cane mi lascia perplesso. “The need of both owner and dog must be take into consideration. […] sometimes [euthanization] is the option that is most fair to the dog and the owners.” Ecco io questa fairness non la vedo. Non che non possa concepire l’abbattimento in termini assoluti ma arrivare a raccontarsi che è la soluzione più giusta mi pare troppo. 😀

  4. Dal lavoro non posso perché ho un filtro su Facebook ma appena arrivo a casa la firmo!
    INCREDIBILE!!!!!!!

  5. Petizione firmata, spero serva a qualcosa e non come nel caso del povero Lennox 🙁

  6. Firmato!!!
    Incrocio le dita per Mars!!!

  7. paola pavolini

    Ho firmato la petizione, anche se…ho i miei dubbi che a un giudice americano importi qualcosa dell’opinione di stranieri. Ma se il ragazzo si facesse supportare da organizzazioni cinofile e facesse riprendere il suo Mars dalla tv spiegando urbi et orbi la situazione assurda e il pericolo totalmente inutile che corre il suo cane forse otterrebbe qualcosa dato che in America l’opinione pubblica conta parecchio!

  8. Sono d’accordo sul fatto che non esistano cani pericolosi ma proprietari inadeguati. D’accordo sull’utilita’ della riabilitazione vs soppressione dell’animale. Il mio cane (incrocio simil lupo trovato in autostrada) gioca spesso con un American Staffordshire Terrier di un’amica. Entrambi sono perfettamente socializzati fin da piccoli e si divertono come matti. Li ho visti pero’ fare branco e puntare alla gola di una mal capitata non socializzata perche’ ha iniziato a ringhiare ed abbaiare aggressivamente. E li ho visti disubbidire. L’amstaff, Ank, in un paio d’ore riduce in nulla il femore di una vacca. Misha quando si arrabbia punta al collo. Senza fare forza. Ma lo fa. Nonostante io abbia provato a sgridarla o a guaire e darle le spalle. Allora chiaramente penso, se non si puo’ pretendere di rendere un cane umano (per fortuna), perche non vietare razze potenzialmente letali???

  9. Voglio dire, alcuni cani sono selezionati per alcuni contesti. Se non si “utilizzano” in quei contesti secondo me la selezione non ha alcun senso. Perde di valore. E allora si che si puo’ parlare di superficialita’ perche’ si sceglie in base all’estetica. Quando i meticci non hanno nulla da invidiare e soprattutto sono in difficolta’ dietro le sbarre di un canile!!
    Io non vorrei vietare a tutti razze quali i pastori (non tutti ma sicuramente tedeschi da lavoro e belga malinois), i molossoidi ed i vari bull. Ma darli solo a chi ci lavora o ci compete. Insomma cani SELEZIONATI a persone SELEZIONATE. E’ folle vendere cani selezionati a gente che di cinofilia non ci capisce una mazza. Ci vuole una patente. Ma non formale, con una semplice visita medica. Con partecipazione a concorsi. Esperienza valutabile.

    • Il cane potenzialmente pericoloso è quello imprevedibile e non c’entra con l’appartenenza ad una razza. Chiunque non sia cinofilo da ieri o ieri l’altro sa che i cani imprevedibili sono molto più spesso provenienti dai canili o quelli malamente selezionati: cani di privati o di cagnari. Le razze che tu dici e che vengono impiegate a livello agonistico hanno tutto meno che la imprevedibilità. E’ proprio con la selezione che si eliminano tratti comportamentali potenzialmente pericolosi ed imprevedibili. Anzi, questi cani qua non brillano nemmeno come cani che prendono iniziative in proprio ed è questo che li rende così controllabili e gestibili. Tutti questi cani qua sono quasi tutti cani di famiglia. Ma questo la gente non lo sa o tende ad ignorarlo per pigrizia o comodità. Inoltre, la selezione, quella seria, non punta solo a creare cani da lavoro ultraperformanti ( che poi si trovano in pochissimi circuiti: devi conoscere i loro proprietari e bazzicare i loro ambienti, sono decisamente pochi e in mano a gente del settore ) ma anche a creare i cani da famiglia, quelli cioè destinati a babbo, mamma & bambini. La selezione non serve solo per avere il cane esteticamente bello ma soprattutto il cane affidabile e prevedibile. Non la butterei nel cesso. Sarebbe pericoloso per tutti.

      • Non mi sono spiegata. Io sono pro selezione per gli “addetti ai lavori”. Stimo, apprezzo, mi piace e se avessi tempo mi dedicherei agli ambiti piu’ “professionali” della cinofilia. Il mio dubbio e’ riguardo alle potenzialita’ del morso non all’aggressivita’. Non sto dicendo che un amstaff sia aggressivo. Per nulla. Sto dicendo che fra amstaff e bastardino del canile, l’amstaff spacca in due un omero, il bastardino anche volendolo non ti uccide. A meno che non si stia parlando di un incrocio di grossa taglia (…..). Per quanto selezionato per essere equilibrato un cane a volte si fa prendere dagli istinti. Magari dalla paura. E non tutti hanno la capacita’ di farlo sentire sicuro e/o rimetterlo in una condizione di tranquillita’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Informazioni su Valeria Rossi

Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). CI ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.




16 commenti

  1. Ho letto questo articolo e mi dispiace molto per il povero cane,però a me sorge spontanea una domanda,se il cane ha solo graffiato la signora in questione,senza minimamente ferirla,non capisco perchè la stessa sia andata in una clinica a farsi controllare,cosa ti fai controllare il braccio non ferito ??? e a quale scopo,non possono certo medicartelo,forse le cose non stanno proprio così….

    • Babaleo, una tipa è andata a farsi controllare al pronto soccorso dopo che un mio cane (pastore tedesco, cucciolo, che le era saltato addosso per farle le feste) le aveva strappato un millimetro quadrato di manica.
      Mi ha detto che ci andava perché “aveva paura che lo sporco sotto le unghie del cane le fosse arrivato alla pelle”.
      Ho appena messo online un articolo sul mito che “cane che sporca e che porta malattie”… mito moooolto più diffuso di quanto non si creda. Nel caso del mio cucciolo non ho mai più avuto notizie, né dalla sciura né da altri (spero che al pronto soccorso le abbiano riso in faccia): ma non stento a credere che il graffietto provocato da Mars possa aver scatenato l’apocalisse…

    • Quando ero piccola sterzando con la bicicletta sono caduta sopra al cane d mio zio, il povero Birillo, spaventato, mi ha dato un “finto” morso al braccio, non mi ha fatta sanguinare, la pelle era intatta, e dalla taglia poteva arrivare all’osso!
      Mia zia e mia nonna, TERRORIZZATE, mi hanno fatto praticamente la doccia nel disinfettante, convinte che mi sarebbe venuta una qualche infezione! Erano tentate di portarmi a pronto soccorso!

      • La mia pitbull mix quando era cucciolona (al guinzaglio) x impeto giocoso o di eccitazione diede una nasata a una bambina, le stampò un lividino con parte degli incisivi senza lesionare ne i suoi pantaloni di tessutpo leggero ne tantomeno la pelle, ma i genitori impazziti nonostante le scuse mi minacciarono presero i miei documenti chiamarono polizia e AMBULANZA denudarono la bambina in centro genova facendola piangere (prima si era sopaventata x la nasata del cane m,a nulla +, dopo piangeva urlando) e la fecero caricare siu un ambulanza a sirene spiegate (magari le hanno fatto pure fare la profilassi antirabbica tanto x andare sul sicuro?).. Io rimasi li con il cane e mandai una mia amica a prendere il livbretto delle vaccinazioni siccome chiaramente in giro porto solo il documento col numero di chip, ma la polizia malinterpretando la legge mise il cane in canile x 24 ore e la mattina ci misi 6 ore a riprenderla perchè quelli del canile non capivano perchè se il cane non era solo in strada ne era stato sequestrato o simili fosse al canile e non mi avessero permesso (come avevo + volte chiesto nelle 2 ore di attesa del veicolo che portava al canile) di poter portare io entro 48 ore il cane alla ASL veterinaria x un controllo (inutile a detta loro ma doveroso x una legge obsoleta..legge che però non prevede + il sequestro immediato..poi x una botta o pizzico che in pronto soccorso devono aver derisi visto che alla mia assicurazione non sono arrivate denunce di sorta, nonostante quelli volessero farmi sopprimere il cane da come parlavano mentre arrivava l’ambulanza)..e MENO MALE che visto che eravano in piena era antipitbuill la mia l’avevo fatta a fatica classificare comne incrocuo di amstaff e non come pitbull o pitbull mix..
        Questo x far capire che anche x una zampata o un graffietto moltissima gente è capace di andare all’ospedalke anche chiamando l’ambulanza manco fosse stato sbranato da un branco di cani ferali preobabilmente rabbiosi!

        • Oddio…. c’erano gli estremi per denunciare i genitori?? Perché sarebbe stata una cosa buona e giusta!! Infami

    • L’uomo sarebbe una specie evoluta? ma in America dove lo hanno riposto il cervello? Forza Mars e forza Alex!

      ps: basta firmare la petizione per un’azione efficace o bisogna fare anche una donazione?

  2. Senza parole.. Speriamo che la petizione possa dare una mano..

  3. La storia è triste e assurda. La valutazione interessante anche se la parte finale quando spiega i motivi per cui (in altri casi non in questo) si possa ricorrere all’abbattimento del cane mi lascia perplesso. “The need of both owner and dog must be take into consideration. […] sometimes [euthanization] is the option that is most fair to the dog and the owners.” Ecco io questa fairness non la vedo. Non che non possa concepire l’abbattimento in termini assoluti ma arrivare a raccontarsi che è la soluzione più giusta mi pare troppo. 😀

  4. Dal lavoro non posso perché ho un filtro su Facebook ma appena arrivo a casa la firmo!
    INCREDIBILE!!!!!!!

  5. Petizione firmata, spero serva a qualcosa e non come nel caso del povero Lennox 🙁

  6. Firmato!!!
    Incrocio le dita per Mars!!!

  7. paola pavolini

    Ho firmato la petizione, anche se…ho i miei dubbi che a un giudice americano importi qualcosa dell’opinione di stranieri. Ma se il ragazzo si facesse supportare da organizzazioni cinofile e facesse riprendere il suo Mars dalla tv spiegando urbi et orbi la situazione assurda e il pericolo totalmente inutile che corre il suo cane forse otterrebbe qualcosa dato che in America l’opinione pubblica conta parecchio!

  8. Sono d’accordo sul fatto che non esistano cani pericolosi ma proprietari inadeguati. D’accordo sull’utilita’ della riabilitazione vs soppressione dell’animale. Il mio cane (incrocio simil lupo trovato in autostrada) gioca spesso con un American Staffordshire Terrier di un’amica. Entrambi sono perfettamente socializzati fin da piccoli e si divertono come matti. Li ho visti pero’ fare branco e puntare alla gola di una mal capitata non socializzata perche’ ha iniziato a ringhiare ed abbaiare aggressivamente. E li ho visti disubbidire. L’amstaff, Ank, in un paio d’ore riduce in nulla il femore di una vacca. Misha quando si arrabbia punta al collo. Senza fare forza. Ma lo fa. Nonostante io abbia provato a sgridarla o a guaire e darle le spalle. Allora chiaramente penso, se non si puo’ pretendere di rendere un cane umano (per fortuna), perche non vietare razze potenzialmente letali???

  9. Voglio dire, alcuni cani sono selezionati per alcuni contesti. Se non si “utilizzano” in quei contesti secondo me la selezione non ha alcun senso. Perde di valore. E allora si che si puo’ parlare di superficialita’ perche’ si sceglie in base all’estetica. Quando i meticci non hanno nulla da invidiare e soprattutto sono in difficolta’ dietro le sbarre di un canile!!
    Io non vorrei vietare a tutti razze quali i pastori (non tutti ma sicuramente tedeschi da lavoro e belga malinois), i molossoidi ed i vari bull. Ma darli solo a chi ci lavora o ci compete. Insomma cani SELEZIONATI a persone SELEZIONATE. E’ folle vendere cani selezionati a gente che di cinofilia non ci capisce una mazza. Ci vuole una patente. Ma non formale, con una semplice visita medica. Con partecipazione a concorsi. Esperienza valutabile.

    • Il cane potenzialmente pericoloso è quello imprevedibile e non c’entra con l’appartenenza ad una razza. Chiunque non sia cinofilo da ieri o ieri l’altro sa che i cani imprevedibili sono molto più spesso provenienti dai canili o quelli malamente selezionati: cani di privati o di cagnari. Le razze che tu dici e che vengono impiegate a livello agonistico hanno tutto meno che la imprevedibilità. E’ proprio con la selezione che si eliminano tratti comportamentali potenzialmente pericolosi ed imprevedibili. Anzi, questi cani qua non brillano nemmeno come cani che prendono iniziative in proprio ed è questo che li rende così controllabili e gestibili. Tutti questi cani qua sono quasi tutti cani di famiglia. Ma questo la gente non lo sa o tende ad ignorarlo per pigrizia o comodità. Inoltre, la selezione, quella seria, non punta solo a creare cani da lavoro ultraperformanti ( che poi si trovano in pochissimi circuiti: devi conoscere i loro proprietari e bazzicare i loro ambienti, sono decisamente pochi e in mano a gente del settore ) ma anche a creare i cani da famiglia, quelli cioè destinati a babbo, mamma & bambini. La selezione non serve solo per avere il cane esteticamente bello ma soprattutto il cane affidabile e prevedibile. Non la butterei nel cesso. Sarebbe pericoloso per tutti.

      • Non mi sono spiegata. Io sono pro selezione per gli “addetti ai lavori”. Stimo, apprezzo, mi piace e se avessi tempo mi dedicherei agli ambiti piu’ “professionali” della cinofilia. Il mio dubbio e’ riguardo alle potenzialita’ del morso non all’aggressivita’. Non sto dicendo che un amstaff sia aggressivo. Per nulla. Sto dicendo che fra amstaff e bastardino del canile, l’amstaff spacca in due un omero, il bastardino anche volendolo non ti uccide. A meno che non si stia parlando di un incrocio di grossa taglia (…..). Per quanto selezionato per essere equilibrato un cane a volte si fa prendere dagli istinti. Magari dalla paura. E non tutti hanno la capacita’ di farlo sentire sicuro e/o rimetterlo in una condizione di tranquillita’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico