di VALERIA ROSSI – Me l’hanno segnalato in millemila, questo annuncio sul “solito” subito.it.
Lo mostro anche a voi, nel caso vi fosse sfuggito:

SCOPRI IL NOSTRO PET SHOP

akita_iphone
Non so se sia vero, se sia una bufala, se sia un pesce d’aprile o che altro: ma ben poco cambierebbe, perché di annunci simili ce ne sono a dozzine (anche se solitamente riguardano cuccioli e non cani adulti) e non credo proprio che siano tutti fasulli.
Quello che credo, invece, è che un sito che abbia un minimo di rispetto per gli animali (e magari anche per la sensibilità di chi lo consulta) NON dovrebbe accettarne la pubblicazione, così come ritengo che non accettino annunci tipo  “vendo rene per trapianti” , o “scambio nonna come nuova con tablet anche usato”.
Purtroppo il fatto è che la legge italiana vieta il commercio sia di organi umani che di umani interi, mentre non vieta affatto che si possano vendere, svendere, scambiare cani come se fossero oggetti qualsiasi.
I soliti animalisti salteranno subito su a dire “Ehhh lo vedi? Prima rompi le scatole quando diciamo di non comprare, ma adottare: e poi ti scandalizzi per un annuncio come questo. Ma che differenza c’è?”
Ce n’è tanta, tantissima: perché un conto  è  vendere un cucciolo che si è appena affacciato alla vita, che è vissuto con la mamma e i fratellini e che, al momento giusto, anche in natura lascerebbe la sua famiglia di origine per entrare nel suo nuovo branco…e un conto è vendere-regalare-scambiare un cane adulto, che nel suo branco umano è ormai stabilmente inserito, che ha creato legami affettivi, che (a differenza del cucciolo) proverà un vero choc perdendo tutti suoi punti di riferimento.
Poi il cane si adatterà, questo è vero: e in casi come questo, forse, vale la pena di subire un trauma pur di andarsene dalla casa e dalla vita di qualcuno che ti considera meno importante di un iphone… però annunci come questo sono eticamente disgustosi, e se non ci pensa la legge ad impedire che un cane venga trattato come un oggetto, dovrebbe pensarci almeno chi amministra questi siti.
Per questo invito tutti a scrivere (civilmente) a Subito.it chiedendo che smettano di pubblicare questi annunci, indipendentemente dal fatto che questo in particolare sia o meno una bufala.
Perché è proprio il concetto di cane-oggetto che va combattuto. Altrimenti esigo che accettino anche annunci come “scambio marito anzianotto ma in buono stato con toy boy palestrato”.

GUARDA I NOSTRI WEBINAR

Potrebbero interessarti anche...