lunedì , 20 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Manifestazioni >> Ma che bella la “Primavera cinofila”!

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


Ma che bella la “Primavera cinofila”!

5bdi VALERIA ROSSI – Cervia, località turistica sul mare: fine aprile, periodo in cui si dovrebbe poter fare il bagno… o quasi. E invece abbiamo fatto… la doccia, almeno per due dei tre giorni in cui si è svolta la simpaticissima manifestazione “Primavera cinofila” organizzata dal Fantini Club e dal vulcanico Max Vismara.
Perché ha piovuto sabato (per dieci minuti circa, giusto quando si doveva fare una piccola esibizione di UD sul campo da basket che è diventato scivolosissimo, costringendo gli organizzatori a ri-organizzare una sorta di campo cinofilo sulla spiaggia!) e pure domenica, quando si svolgevano il raduno Dobermann e il seminario di Debra Buttram sulle Attività Assistite con gli animali.
Nonostante questo, però, il programma si è svolto regolarmente e tutto è andato felicemente in porto, per la gioia del numerosissimo pubblico e degli ancor più numerosi bambini che si sono potuti godere momenti importanti di “cinofilia junior” con Sabina Zappalà e gli altri membri del centro cinofilo “Skipper”.

ethericBella, ma proprio bella questa manifestazione “spalmata” su tre  giorni, che è riuscita a comprendere davvero un po’ di tutto: dai seminari alle esibizioni, dal disc dog alla pet therapy (Attività Assistite, okay… ma se non si dice “pet therapy” nessuno capisce di cosa si stia parlando!), dal soccorso nautico alla musica. Sì, anche la musica, con i bravissimi Etheric Sound, simpatica coppia ovviamente cinofila oltre che musicista (lei fa la dog sitter).
25, 26 e 27 aprile le date. Luogo, la bellissima spiaggia del “Fantini”, una vera istituzione a Cervia perché i proprietari organizzano praticamente eventi a ripetizione, a partire dalla primavera e per tutta l’estate.

4Non sono sicura di ricordarmi proprio tutto ciò che si è visto alla Primavera cinofila, ma ci provo: il venerdì – unica giornata di totale bel tempo, anzi bellissimo –  è stato dedicato soprattutto al soccorso nautico, con l’esibizione della Società Nazionale di Salvamento, sezione di Follonica: un sacco di cagnoloni davvero fantastici, dai “classici” Terranova ai meno classici, ma altrettanto bravi, bovari del Bernese. La proprietaria di una coppia di questi cani mi ha raccontato una storia bellissima e commovente, che vi rigiro subito: la sua nuova ed esuberante cucciola è stata acquistata dopo la morte del maschio che aveva precedentemente e che aveva sempre vissuto con la sua femmina più anziana (che oggi ha cinque anni). Quando il maschio è mancato, la cagna è andata talmente in depressione che temevano se ne andasse anche lei: la nuova cucciola le ha ridato la gioia di vivere. Ma la storia commovente è questa: alla cagna è stato fatto vedere il suo compagno morto, perché non pensasse che se ne era andato chissà dove senza di lei, ma non le è stata assolutamente fatta vedere la sua sepoltura in una parte del giardino. Ebbene, quando lei è uscita di casa non soltanto ha individuato esattamente il posto in cui si trovava il suo amico, ma ha portato sulla tomba tutti i suoi giocattoli.
E’ per cose come questa che se sento qualcuno dire “Bah, è solo un cane” a me vengono gli istinti omicidi…

3

5
8… ma torniamo alla Primavera cinofila, che il venerdì ha previsto anche un’esibizione di disc dog: ci sono state un po’ di remore iniziali, perché il disc dog non si pratica sulla sabbia un po’ perché i cani rischiano di farsi male durante gli esercizi più impegnativi e un po’ perché un disco “insabbiato” non  piacevole da tenere in bocca. Alla fine si è deciso di fare comunque una piccola dimostrazione senza mostrare le evoluzioni più difficili e “pericolose”… anche se impedire a un border collie di saltare fino in cielo è praticamente impossibile!
Per fortuna questi cani hanno una perfetta preparazione atletica e quindi anche le “intemperanze” sono state gestite nel migliore dei modi. Ovviamente il disc dog scatena sempre l’entusiasmo dei presenti, ma in questo caso ce n’era ancora più del solito, per la presenza dei tantissimi bambini (prevedo che tutti i cani di Cervia, il giorno dopo, possedessero un frisbee: però bisogna sempre ricordare il… “don’t try this at home”: queste discipline sono fantastiche, ma vanno SEMPRE praticate con la supervisione di un esperto).

DSCN9540Il sabato prevedeva – evviva evviva, e mille grazie a Max Vismara che l’ha fortemente voluto – un ampio spazio dedicato all’Utilità e Difesa.
Il programma ha visto un work shop costituito da un seminario tenuto dalla sottoscritta e da Luca Meneghetti, più una bella parte di dimostrazioni pratiche che hanno visto la partecipazione di diversi membri del centro “Lupus in Fabula” di Inzago (MI).
Così abbiamo avuto modo di parlare di comunicazione, di rapporto col cane e soprattutto di addestramento, di fronte ad una platea attenta e prontissima a fare domande intelligenti.

DSCN9551Ormai a me capita sempre più spesso di chiedermi come possa esserci ancora così poca cultura cinofila in Italia, visto che ai seminari e convegni vari si trovano quasi sempre persone preparate, magari non sulla tecnica ma sicuramente sul rapporto, sulla gestione del cane, sulle cose imporanti che si devono sapere quando se ne prende uno.
La risposta, ovviamente, è che ai seminari cinofili partecipano solo le persone dalla mente più aperta, quelle che davvero si interessano del proprio cane e non si limitano  a “possederlo”: gli altri non ci vengono. Però mi sembra – magari è solo un’illusione – che  il livello di preparazione stia progressivamente salendo: e lo si nota proprio alle manifestazioni più “popolari” che sinceramente sono quelle che preferisco, perché parlare ad educatori e addestratori è piacevole e stimolante, ma dà un po’ l’idea di “cantarsela e suonarsela” da soli: invece ad un pubblico di “proprietari medi” hai l’impressione di essere un po’ più utile.
Peccato che la mia lezione teorica debba essere stata un po’ noiosa per i cani: dormivano tutti della grossa!
Però gli umani sono stati svegli (spero non solo per cortesia!)

DSCN9640Comunque, come dicevo, tra una chiacchierata e l’altra abbiamo anche fatto vedere (anzi, “hanno” fatto vedere, visto che il mio cane da UD al momento ha 25 giorni e che la Bisturi è dedita a ben altre attività quali farsi grattare la panza,  farsi suonare dal figlio, rotolare sul tappeto o nell’erba eccetera) l’UD messa in pratica. Escluse le piste, perché una pista sulla sabbia ancora non credo si sia provato a farla… si è visto un po’ di tutto, dall’obbedienza agli attacchi.
Silene Pravettoni, con il suo boxer, ha mostrato anche qualche esercizio “extra”: un po’ di tricks particolarmente apprezzati dal pubblico soprattutto perché era clamorosamente evidente quanto il cane si divertisse ad eseguirli.
Anch’io, in mezzo al pubblico, spiegavo qualcosina degli esercizi che venivano eseguiti sul campo, ma soprattutto continuavo a ripetere: “Le vedete le code? Le vedete le facce?” (dei cani, ovviamente: non mi viene di chiamarli “musi”). Perché, alla faccia (appunto) di chi si ostina a voler criminalizzare questa disciplina, si vedevano proprio palesemente dei cani fe-li-ci di fare il loro lavoro, e soprattutto di farlo con i loro umani.
Ovviamente è stato dato ampio spazio alle dimostrazioni di docilità e di assoluta NON pericolosità del cani da UD, che possono essere tranquillamente accarezzati e che restano sempre sotto controllo nelle situazioni di vita “reale”.

DSCN9570

DSCN9579

12Devo andare veloce sulle altre parti della manifestazione, perché non ho potuto seguirle tutte: alcune erano in contemporanea con il nostro work shop, mentre quelle della domenica non le ho potute vedere perché sono ripartita: so che c’è stata una sfilata di “moda canina”, e poi un’interessantissima conferenza sulla preparazione atletica e su tutto ciò che concerne la salute dei cani da lavoro…e poi forse altre cose che non sono riuscita a vedere. Ci tengo però a sottolineare quanto si sia insistito sul tema “cani e bambini”, sia per quanto ha riguardato il lavoro di Sabina Zappalà e del suo team, che si sono occupati nello specifico di “attività educativa assistita con il cane” proponendo anche simpaticissimi giochi interattivi, sia per quanto ha riguardato il  seminario di Debra Buttram di Natura Animale, “storica” rappresentante delle AATT in Italia.
I bambini sono i cinofili di domani, ed è solo lavorando con queste giovani menti – ancora scevre da pregiudizi, oltre che apertissime – che si potrà ottenere un futuro fatto di vera conoscenza e di vero rispetto per il cane (anche perché le due cose sono consequenziali: se conosci davvero il cane non puoi non amarlo e rispettarlo).
Mi fa particolarmente piacere, quindi, aver partecipato e dato anche il mio piccolo contributo ad una manifestazione che ha saputo conciliare spettacolo, divertimento e cultura. Il fatto che poi al Fantini (e in generale in tutta la Romagna…) si mangiasse pure da dio, e che l’ospitalità sia stata di primissimo livello, è un piccolo valore aggiunto che non posso comunque dimenticare (e se me ne dimenticassi io, ci pensa la bilancia di casa a ricordarmi il nefasto influsso di piadine e fritti misti sulla mia sempre più maltrattata dieta: ma ne valeva la pena!).
Concludendo: una bella iniziativa davvero, che mi è piaciuta moltissimo e mi ha dato – ripeto – l’impressione di “dare” davvero qualcosa ad un pubblico di non-tecnici, ma molto interessati. Per questo ritengo che di “Primavere cinofile” (e magari anche di estati, autunni e inverni… ) ce ne dovrebbero essere tante,  in ogni parte d’Italia: perché la cultura si può trasmettere anche divertendosi, giocando insieme e perfino sbafando piadine (sabato sera, proprio durante lo “sbafamento”, è partita una discussione interessantissima sull’alimentazione del cane!). Mi auguro quindi, di vedere molte altre iniziative come questa… e ovviamente spero che comprendano tutte una parte dedicata a quella fantastica, favolosa e gentilissima disciplina che è l’UD!

 aa

DSCN0353

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo




Informazioni su Valeria Rossi

Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). CI ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.




×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico