giovedì , 23 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Discussioni >> Senza commenti

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


Senza commenti

Sì, senza nessunissimo commento… perché dice già tutto (e anche qualcosa di più) questo messaggio che ho ricevuto e che posso solo riportare pari pari. Non c’è nulla da aggiungere, c’è solo da sperare che qualcuno lo legga e che magari gli si apra uno spiraglio di intelligenza, o di sensibilità, o di tutto ciò che manca a genitori di questo genere.

Vorrei segnalarle un fatto bizzarro che mi è capitato qualche giorno fa al mare, a Castiglioncello in Toscana (lo sottolineo perché è un posticino carino dove i cani son ben accetti).
Facevo pigramente colazione insieme alla Nina, che più che il mio cane è la mia prolunga.
Io mangiavo la brioches e lei cercava di impietosirmi con occhi da canile per averne un po’, la solita colazione insomma. Nel frattempo arrivano urlando due bimbe di otto/nove anni e con vocina stridula e tonante si avventano sulla Nina (sgomenta) toccandola dappertutto e strillando “cagnolino cippippino e bla bla bla”.
La Nina poveraccia è brava e dopo un momento di sgomento iniziale vuole giocare pure lei. Quindi molliamo a malincuore la nostra colazione sul mare lei per giocare con le bimbe, io per contenere il suo desiderio di giocare come se non ci fosse un domani (la Nina è un’entusiasta, se le dai attenzione lei ti bacia con un certo vigore, è sempre grata a chi la coccola).
È proprio in quel momento (dopo 5 minuti buoni) che arrivano le mamme delle bambine, inveendo contro di me perché il mio cane gioca con le loro figlie e che schifo le lecca. Ora, io sono una persona abbastanza moderata… però, cacchio, lasci le tue figlie a piede libero, si avventano su un cane di una ragazza che si fa bellamente i fatti suoi, cane e ragazza invece di sbranarle sono cordiali, moderati e gentili… e tu, dopo esserti fatta una padellata di fatti tuoi, arrivi e invece di dire alla tua irruente figlia di non disturbare cane e umano oppure di startene zitta mi fai pure il culo?
Ma è possibile che al giorno d’oggi siano ancora così poche le persone che insegnano il rispetto verso gli animali?
Non ci vogliono corsi o stage in questo caso, basta il buon senso, basta insegnare l’educazione ai propri figli e ai propri cani che sono in entrambi i casi il nostro specchio!
Però come mai tutti sono intolleranti all’ennesima potenza verso i cani e lasciano che i figli crescano selvaggi e liberi di rompere le palle a tutti?
Sia chiaro che io non sono quella che ama i cani e odia i bambini, perché sono da sei mesi la fiera mamma di Francesco… che, di sicuro, non si avventerà contro alcun cane!!

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo








×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico