lunedì , 20 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Manifestazioni >> CamminiAMO per gli animali: un successo

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


CamminiAMO per gli animali: un successo

camminiAmo_articoloSi è svolta sabato 13 settembre,  come avevamo annunciato in questo articolo,  la passeggiata a sei zampe “CamminiAMO per gli animali”: un momento di civile e pacifica protesta contro le violenze e i maltrattamenti che ha rappresentato il primo di una serie di eventi di informazione e sensibilizzazione previsti a Perugia.
Il corteo di persone e cani si è mosso tranquillamente lungo il percorso stabilito; anche i cani sono stati silenziosissimi, tutti ben educati e ben gestiti.
camminiAMO3Le persone lungo la strada hanno accolto positivamente l’iniziativa, che vedrà quasi sicuramente successive edizioni.
“C’era una bella energia – dicono gli organizzatori – e siamo fiduciosi che, lungo il cammino, sempre più persone si uniranno a noi per raggiungere una consapevolezza e un rispetto maggiori verso il mondo che abitiamo e, dunque, anche verso noi stessi.
Sono stati ricordati Ares, Gina, i cavalli della giostra dell’orso, Marius il giraffino dello zoo di Copenaghen e naturalmente l’orsa Daniza: tante persone che osservavano la manifestazione hanno condiviso il fatto di esternare finalmente lo sdegno e il dolore che questi fatti hanno causato. Alle associazioni organizzatrici (Il lupo e la luna, Il grande sogno, Banda a 4 zampe, X 4 zampe Umbria, Roba da cani e Wild thing) si sono uniti anche rappresentanti di Animal Mind Italia e Cuori in coda. Siamo certi che è dalla collaborazione di tutti e non dalla divisione che può nascere qualcosa di reale e significativo”.

camminiAMO2Diversi giornali e televisioni hanno seguito l’evento, anche se resta un po’ di delusione per le decine di persone che avevano dato la propria presenza come “sicura al 1000%” e poi non si sono presentati.
“Abbiamo stampato, auto-tassandoci, centinaia di inviti e locandine, fatto campagne su facebook, appelli, sono usciti articoli, ho parlato con moltissime persone… ma in troppi sono  mancati all’appello – racconta ancora uno degli organizzatori – Tornando dalla manifestazione ho scritto in un post che mi dispiace che ci siano ancora troppi attivisti armati solo di tastiera e mouse.
In molti hanno scritto e si sono indignati per la morte di Daniza, Ares, Gina, ed altri casi simili, ma poi quando si trattava di fare qualcosa di concreto hanno preferito restare davanti alla tastiera. Per cambiare il mondo ci vogliono meno tweet e più fatti!
Mi sono voluto togliere un piccolo sassolino dalla scarpa, spero che tutti quelli che mi avevano assicurato che sarebbero venuti e poi non lo hanno fatto lo leggano. Una piccola soddisfazione personale è stata la risposta della nostra squadra di agility, quasi tutta presente: questo mi ha fatto molto piacere ed ha dimostrato che siamo una squadra compatta, che per le cose importanti c’è. Dopo la manifestazione ieri sera ho condiviso foto e post nel su facebook e nel gruppo di Gina e devo dire che in moltissimi mi hanno contattato per ringraziarci e per dire bravi. Queste cose fanno piacere e danno la forza di andare avanti: anche se in tanti ci hanno criticato, ignorato ed hanno provato a fermarci c’è anche chi ha apprezzato quello che abbiamo fatto…”

camminiAMO1In realtà la cosa incredibile è stata proprio l’ostruzionismo di chi ha cercato di ostacolare la manifestazione: come possa esserci gente contraria a una camminata pacifica tesa a sensibilizzare l’opinione pubblica verso il rispetto per gli animali è cosa che davvero ci sfugge.
Per fortuna, nonostante questo, l’evento è stato un successo e si spera davvero che sia solo il primo di una lunga serie, non soltanto a Perugia ma – ci auguriamo – in tutta Italia: perché è verissimo che tweetare non basta e che di “scendere in piazza” c’è ancora tanto bisogno, specie quando si tratta di dare voce e visibilità a chi non ha altra possibilità di averne.
“Ti presento il cane” si congratula di cuore con gli organizzatori e con tutte le persone che hanno camminato per gli animali, nella speranza che questa manifestazione rammenti anche a chi di dovere che in molti, moltissimi stiamo ancora attendendo la soluzione del drammatico caso di Ares, accaduto proprio a Perugia, di cui non si è saputo più nulla.
Chi dovrebbe trovare delle risposte non si illuda: non abbiamo dimenticato. E nessuno di noi pensa che Ares fosse “solo un cane”: in questo Paese c’è bisogno di poter credere ancora nella giustizia, e quando le vittime sono esseri innocenti e senza voce questo bisogno si sente ancora più forte. Le vogliamo, quelle, risposte: e ne restiamo ancora in attesa.

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo








×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico