venerdì , 17 novembre 2017
Ultime novità
Home >> News >> I can… ops, no: gli umani pisciano sui muri

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


I can… ops, no: gli umani pisciano sui muri

di VALERIA ROSSI – Quando si dice il destino, eh?
Un sindaco emana un’ordinanza ridicola che vorrebbe impedire ai cani di pisciare sui muri (ne abbiamo parlato in questo articolo) e a pochi giorni di distanza, guarda un po’ che ti va a succedere! I tifosi olandesi del Feyenoord, che giocava contro la Roma, non solo devastano Piazza di Spagna, danneggiano monumenti, si scontrano con la polizia, piantano un casino mai più finito… ma si esibiscono anche in una notevolissima pisciata collettiva sui muri cittadini. Quasi a voler rimarcare la differenza tra un atto fisiologico che il cane compie in assoluta innocenza (e senza alcun intento di nuocere a niente e a nessuno) e l’incivile arroganza che solo i bipedi hanno nel compiere un atto di spregio e di mancanza di rispetto.
A ripulire Roma, personalmente, ci manderei il sindaco di Chiavenna: così magari riflette un po’ su questa leggerissima differenza.
Nel frattempo, contrariamente al loro sindaco, i commercianti chiavennati dimostrano senso dell’umorismo e amore per gli animali: questa foto mi è stata inviata da un’amica che risiede proprio nella ridente cittadina valtellinese:

chiavenna_risposta

Ge-nia-le! (specialmente nell’aver specificato “solo per cani e gatti”).
Ma non finisce mica qui: nel frattempo mi viene segnalato anche questo articolo in cui si parla di una sentenza della Cassazione e si ventila la possibilità di evitare processi per il gravissimo reato di “conduzione di cane maschio che alza la zampa contro il muro di una casa” portandosi dietro una bottiglietta d’acqua.
Grazie a dio, visti i tempi che corrono, al momento io ho due femmine: però ho avuto anche svariati maschi, e mi viene veramente da ridere al pensiero della quantità di bottigliette che dovrei portarmi appresso ad ogni uscita se davvero dovessi gettare acqua su ogni pisciata di un cane maschio. No, ma io mi chiedo… chi fa queste belle pensate si rende conto del numero di alzate di zampa di un qualsiasi maschietto?
Se davvero vogliamo irrigarle tutte, sarà il caso di andare in giro così:

Tanzania
Scherzi a parte… la vera domanda che mi pongo è questa: se una pisciata di cane finisce in tribunale, con tanto di appelli e di ricorsi alla Cassazione, perché poi dovremmo lamentarci se la giustizia italiana va a rilento?
I primi a non sovraccaricare di vere e proprie stronzate gli uffici giudiziari dovremmo essere proprio noi. E una pisciata di cane, santiddio… con la prima pioggia si è sempre lavata via da sola, da che mondo e mondo.
Ma siamo un filino più seri, per favore!

 

 

 

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo

33 commenti

  1. Io son stronzo burbero e faccio pisciare il mio dappertutto tranne che nei portici colonne gomme, ma mi dicono che in Germania insegnano ai cani a non pisciare dappertutto e hanno fatto vere pipi zone, senza contare che tutti voi credete (io no) che le pisciatine siano sempre un fattore di dominanza e che lasciarle fare rinforzerebbe questa convinzione, quindi mi hai stupito un po

  2. Come minimizzare il cane… se ha tenuto la pipì per 5 o 6 ore può tenersela per altri 5 o 6 passi e farla dove possibile… tutto sta all’educazione del conduttore. E se questo viene fatto per 5 o 6 giorni di fila, il cane non è rimbambito e correrà subito a farla nel primo posto adatto stabilito…. Non conosco bene la zona e può anche essere che all’uscita da casa ci siano 500 metri di “tutto proibito”… ecco, personalmente non ci farei mai vivere i miei cani in posti simili.

  3. Be’, la “free pipi zone” merita veramente. Per la serie: la fantasia distruggera’ il potere e una risata vi seppellira’.

    In realta’ qui non si tratta di essere piu’ o meno anarchici ma di ridere di cio’ che e’ risibile e di ridicolizzare chi si rende ridicolo. Ora, capisco che il povero sindaco possa prendersela un pochino per essere preso in giro, ma in fondo e’ lui che scatena l’ilarita’ negli altri e poi, francamente, l’arguzia del negoziante che ha esposto il cartello sta ad anni luce da quella della sua ordinanza.

    Gli olandesi invece sono un buon pretesto per riprendere l’argomento ma se si mandassero semplicemente a casa solo dopo aver ripulito tutto e comunque con un paio di costole rotte a testa potrebbero raccontare ai loro amici che l’Italia e’ all’avanguardia nelle tecniche di recupero comportamentale.

  4. io il mio cane no nlo faccio pisciare su tutte le protuberanze pali e muri che vede, ci sono i guinzagli apposta… ho capito che il cane non si rende conto ma il suo umano si… se tutti i cani pisciano sullo stesso muro si fa pure il laghetto in terra, e fa vomitare… perchè se la fa uno poi la vogliono fare tutti.
    ho capito che a volte si esagera…nel fare storie per una pisciata… ma trovo che
    “tanot le gomme stanno in terra non è una pisciata il problema”
    sia mancanza di rispetto
    e sia altrettanto mancanza di rispetto lasciare che il cane si svuoti la vescica su vasi muri e pali in giro qua e la…

    • Scusami, dove dovrebbero farla? Giusto per capire…
      Per quanto mi riguarda, evito che il mio la faccia vicino agli esercizi commerciali e sui muri dei palazzi ove si trovano finestre di piani terra o ammezzati; esclusi questi casi…lo lascio fare. Per il discorso macchina (ruote o paraurti), capisco che possa dar fastidio all’umano proprietario – soprattutto se assiste all’atto -, ma è quasi sempre un fastidio dovuto alla connotazione morale che si dà all’atto stesso e che il cane, naturalmente, non dà; inoltre, le benedette ruote, dal punto di vista “sanitario”, sono più sporche e piene di batteri di quanto lo siano 10 pipi di cani sani…e l’odore (si potrebbe obiettare)? Quello resta davvero poco, soprattutto se la macchina cammina, oltre ad eventuali piogge.

      • E non ti incazzi se un umano con buona mira ti riesce a centrare solo le gomme della tua macchina?

        • Ho per questo sottolineato la differenza, come del resto ha fatto Valeria, tra l’intenzionalità dell’umano e quella del cane…

          • Il cane qui non c’entra mai, è chi lo tiene al guinzaglio, mi pisciavano sul cerchio e rimaneva un pataccone che si lavava solo lavando la macchina, il messaggio invece qui sembra essere fate pure pisciare dove vi pare che tanto piove . Certo che in alcuni posti se eviti la macchina, la colonna, il BLOCCARUOTA DELLA MOTO, ti sfugge il muro, ma se ci si impegna .. perlomeno si limitano i danni. Sennò facciamo come alcuni che praticamente permettono al cane di pisciare su borse, scarpe, pantaloni, altri cani, macchine fotografiche. .

          • Beh, che dire…capisco il discorso, però personalmente non ho mai visto patacconi da urina (ma se lo dici per esperienza diretta ci credo). Per quanto mi riguarda, se rileggo (e l’ho fatto più volte) il mio post precedente, non mi sembra di lanciare un messaggio ultrapermissivistico, ma tutt’altro. Ah, giusto per chiarire: non permetto al mio cane di fare la pipì su moto e motorini perché la distinzione tra interno (abitacolo) ed esterno non c’è e poi, come giustamente dicevi, ci sono catene, bloccaruote,ecc. Però….siccome ho detto che non esiste il mondo fatato dei cani, devo ammettere una cosa: quando capita che mi distraggo un attimo (eh, può succedere…sono umano!) e il mio cane molla la pipì su un motorino parcheggiato SUL MARCIAPIEDE, francamente non provo alcun rimorso.

          • Capito, stiamo a discutere mentre siamo tutti proprietari di cani che cercano di non dare fastidio a nessuno. È l’articolo che continua a perplimermi per il messaggio che si potrebbe recepire. Il pataccone era uno specifico cane di un vicino maleducato perché gliela faceva fare anche nello scooter e sotto al portico. Forse gli dava qualcosa di strano da mangiare

          • Ah, comunque qui tutto nasce dal precedente articolo su Chiavenna…se leggi la testimonianza della persona chiavennese (si dice così???) noterai che c’è un grosso disagio per i proprietari di cani maschi, i quali sarebbero costretti ad andare “fuori dalla città” per fare i bisogni.

      • il piscio puzza e soprattutto corrode!
        fatelo pisciare sulel vostre di gomme, ma anche muri e quant’altro. grazie.
        Glie la si si fa fare su erba alberi e aiuole…

        • Toh, siamo d’accordo su qualcosa! 😉

          • Francamente non mi arrabbio per nulla se un cane la fa sulle ruote della mia auto. Poi, prima di sparare lapidarie sentenze, dovreste rendervi conto che non esiste solo il mondo che vedete, ma anche quello che non conoscete, dove non ci sono parchi e giardini nel raggio di 500 metri…esistono persone anziane che non possono camminare troppo…esistono tante situazioni in cui ci si trova e se non le vivi non puoi sapere di cosa si tratta, neanche lontanamente. Certo, se a Milano, dove ci sono più aree cani che aree bimbi, fai pisciare il cane sulle auto, allora sei scemo. Ma non tutte le realtà sono “il mondo fatato del cane”….

        • Mi fa piacere che dove vivi tu ci siano così tante scelte. PS. Il piscio non corrode se non ristagna. Le gomme usate in mobility o negli asili per cani sono spesso piene di piscio, ma non si corrodono….

          • Scusate se mi intrometto, ma io quella delle gomme che si corrodono non l’ho mai sentita, però che i cerchioni delle auto si rovinano SI! Mi par strano che i maschietti queste cose non le sappiano!

  5. Ecco, pero’ non e’ che si debba fare un punto di intransigenza su tutto. Un po’ di civile buon senso suggerirebbe di non lasciare che il cane la faccia sul portone del vicino di casa, davanti all’ingresso del negozio, stessa cosa per le gomme delle macchine e se c’e’ la possibilita’ di andare un po’ piu’ avanti dove non da’ fastidio a nessuno non vedo perche’ si debbano indispettire a tutti i costi gli altri. Allo stesso modo, pero’, non e’ indispensabile aggredire a male parole tacciandolo di essere un maiale maleducato qualcuno perche’ il suo cane per una volta l’ha fatta nel posto sbagliato.

  6. Io mi vergono di essere italiana. Se chi ci governa non è in grado di proteggerci dalle orine umane occidentali come potranno proteggerci dalle minacce umane orientali!

  7. Come sempre due pesi e due misure; se il mio cane piscia allora io sono un incivile, maleducato… e se non raccogliessi una singola cacca! Da denuncia penale o quasi. Poi vedo in giro gente a cavallo, e i cavalli cacano abbondantemente; ma mai ho visto qualcuno smontare a raccogliere le cacche. Eppure bastano due amici che si fanno una passeggiata a cavallo per lasciare in giro più cacche di quelle che lascerebbero una ventina di san Bernardo. E passare in macchina dove é passato un cavallo equivale a un vero slalom. Perché questa “discriminazione”?

    • Ciao, me lo son sempre chiesto anche io.. mi son documentato e ho scoperto che la cacca del cane va raccolta perchè il cane è un’animale che si ciba come fonte principale di proteine e quindi la carica batterica nella feci è molto alta e può essere nociva, mentre quella (enorme) degli equidi no, avendo una dieta solo vegana. lo so perchè abito a Firenze e con tutte le carrozzelle che c sono ti lascio immaginare quante cagatone di Equino trovo..

  8. Ma e’ solo a qui a Milano che il “problema” delle pipi dei cani e’ sovrastato pesantemente da quello delle cacche non raccolte?Marciapiedi, aree cani e non …. alcune (non poche)zone sono un vero e proprio campo minato!!!

    • Non credo che sia solo a Milano, ma nemmeno che sia in tutta Milano. Per la verita’ per le zone nelle quali mi capita di passare piu’ o meno quotidianamente quelle “affette dal fenomeno” sono una minoranza o almeno questa e’ la mia impressione. Curiosamente, quelle con il tasso di incivilta’ maggiore mi sembrano anche quelle che dal punto di vista residenziale hanno una composizione della popolazione piu’ benestante e verosimilmente piu’ acculturata, e addirittura in alcune zone periferiche molto piu’ popolari e urbanisticamente parlando disastrate il fenomeno e’ quasi inesistente. Tanto per intenderci: zona residenziale con belle palazzine di recente costruzione, parco di quartiere di dimensioni considerevoli ed area cani attrezzata ma con marciapiedi infestati da una parte, zona con palazzoni anni ’60, parchetto striminzito ricavato da ex fabbrichetta dismessa e senza area cani ma con marciapiedi puliti dall’altra. Curioso, no?

  9. ok, domani tutti a pisciare il cane davanti a casa di Valeria.

    • tu sei il migliore.. ahahahhaha

    • Basta che non mi ci piscino gli umani. Quelli mi fanno schifo, i cani proprio no.

      • guardi, io sinceramente fatico a capire la differenza tra piscio umano e piscio di cane. fanno schifo entrambi se li trovo su muri o marciapiedi.
        quindi io evito che i miei cani lascino tracce organiche dove è bene che non le lascino.
        ma pare che per qualcuno invece la pipì di cane sia “pipìsanta”.

        • Non è santa: è solo che puzza meno di un decimo della pipì umana.

          • …boh, sarà che i cani bevono solo acqua e non si fanno di vino-birra-schifezze..?

          • Confermo. La pipì di cane, anche di tanti cani, non la senti, anche quella dei maschi, mentre quella del maschio ominide (perchè mentre mi capita di vedere canE che alzano la zampa, non ho mai visto nè sentito di una donna che riesca a farla in piedi…) puzza eccome.
            Ho anche pensato al modo di far pattugliare al mio truzzone il perimetro interno condominiale durante le partite…. si sa mai che scambiasse un “lombrico” per un wursterl…. quanto mi sarebbe piaciuto…. ma poi ho pensato che certe schifezze immonde e putrescenti gli avrebbero fatto male….e ho desistito

  10. Comunque, nel limite del possibile cerco di evitare che il cane pisci contro muri di case, negozi e soprattutto cerchioni (non gomme) delle auto, ripeto, nel limite del possibile, ma contro pali alberi o “panettoni”, bè insomma, va bene che il cane può tenerla per diverse ore, ma non esageriamo, gli umani fanno di peggio col walter e qui mi fermo! Il buon senso e il rispetto vanno a braccetto…:-0 ho fatto la rimaaa

  11. Lontana da me la voglia di apprezzare il comportamento dei tizi della foto -_- mi viene però da dire agli esagerati: ” Vi sta benissimo!” sia perché non conoscono le abitudini dei simpatici cittadini nord europei, sempre tanti decantati sui nostri media per la loro civiltà (??) capaci invece di agire normalmente così! nelle loro città infatti fanno pipì ovunque, vomitano, smocciano, defecano, in ogni punto, l’unico stop è di non farlo sui prati dei parchi, dato che hanno poi l’abitudine di sdraiarsi nell’erba per rilassarsi! e poi come dici tu Valeria, si tratta di pipì di cane, santo cielo che sarà mai?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Informazioni su Valeria Rossi

Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). CI ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.




33 commenti

  1. Io son stronzo burbero e faccio pisciare il mio dappertutto tranne che nei portici colonne gomme, ma mi dicono che in Germania insegnano ai cani a non pisciare dappertutto e hanno fatto vere pipi zone, senza contare che tutti voi credete (io no) che le pisciatine siano sempre un fattore di dominanza e che lasciarle fare rinforzerebbe questa convinzione, quindi mi hai stupito un po

  2. Come minimizzare il cane… se ha tenuto la pipì per 5 o 6 ore può tenersela per altri 5 o 6 passi e farla dove possibile… tutto sta all’educazione del conduttore. E se questo viene fatto per 5 o 6 giorni di fila, il cane non è rimbambito e correrà subito a farla nel primo posto adatto stabilito…. Non conosco bene la zona e può anche essere che all’uscita da casa ci siano 500 metri di “tutto proibito”… ecco, personalmente non ci farei mai vivere i miei cani in posti simili.

  3. Be’, la “free pipi zone” merita veramente. Per la serie: la fantasia distruggera’ il potere e una risata vi seppellira’.

    In realta’ qui non si tratta di essere piu’ o meno anarchici ma di ridere di cio’ che e’ risibile e di ridicolizzare chi si rende ridicolo. Ora, capisco che il povero sindaco possa prendersela un pochino per essere preso in giro, ma in fondo e’ lui che scatena l’ilarita’ negli altri e poi, francamente, l’arguzia del negoziante che ha esposto il cartello sta ad anni luce da quella della sua ordinanza.

    Gli olandesi invece sono un buon pretesto per riprendere l’argomento ma se si mandassero semplicemente a casa solo dopo aver ripulito tutto e comunque con un paio di costole rotte a testa potrebbero raccontare ai loro amici che l’Italia e’ all’avanguardia nelle tecniche di recupero comportamentale.

  4. io il mio cane no nlo faccio pisciare su tutte le protuberanze pali e muri che vede, ci sono i guinzagli apposta… ho capito che il cane non si rende conto ma il suo umano si… se tutti i cani pisciano sullo stesso muro si fa pure il laghetto in terra, e fa vomitare… perchè se la fa uno poi la vogliono fare tutti.
    ho capito che a volte si esagera…nel fare storie per una pisciata… ma trovo che
    “tanot le gomme stanno in terra non è una pisciata il problema”
    sia mancanza di rispetto
    e sia altrettanto mancanza di rispetto lasciare che il cane si svuoti la vescica su vasi muri e pali in giro qua e la…

    • Scusami, dove dovrebbero farla? Giusto per capire…
      Per quanto mi riguarda, evito che il mio la faccia vicino agli esercizi commerciali e sui muri dei palazzi ove si trovano finestre di piani terra o ammezzati; esclusi questi casi…lo lascio fare. Per il discorso macchina (ruote o paraurti), capisco che possa dar fastidio all’umano proprietario – soprattutto se assiste all’atto -, ma è quasi sempre un fastidio dovuto alla connotazione morale che si dà all’atto stesso e che il cane, naturalmente, non dà; inoltre, le benedette ruote, dal punto di vista “sanitario”, sono più sporche e piene di batteri di quanto lo siano 10 pipi di cani sani…e l’odore (si potrebbe obiettare)? Quello resta davvero poco, soprattutto se la macchina cammina, oltre ad eventuali piogge.

      • E non ti incazzi se un umano con buona mira ti riesce a centrare solo le gomme della tua macchina?

        • Ho per questo sottolineato la differenza, come del resto ha fatto Valeria, tra l’intenzionalità dell’umano e quella del cane…

          • Il cane qui non c’entra mai, è chi lo tiene al guinzaglio, mi pisciavano sul cerchio e rimaneva un pataccone che si lavava solo lavando la macchina, il messaggio invece qui sembra essere fate pure pisciare dove vi pare che tanto piove . Certo che in alcuni posti se eviti la macchina, la colonna, il BLOCCARUOTA DELLA MOTO, ti sfugge il muro, ma se ci si impegna .. perlomeno si limitano i danni. Sennò facciamo come alcuni che praticamente permettono al cane di pisciare su borse, scarpe, pantaloni, altri cani, macchine fotografiche. .

          • Beh, che dire…capisco il discorso, però personalmente non ho mai visto patacconi da urina (ma se lo dici per esperienza diretta ci credo). Per quanto mi riguarda, se rileggo (e l’ho fatto più volte) il mio post precedente, non mi sembra di lanciare un messaggio ultrapermissivistico, ma tutt’altro. Ah, giusto per chiarire: non permetto al mio cane di fare la pipì su moto e motorini perché la distinzione tra interno (abitacolo) ed esterno non c’è e poi, come giustamente dicevi, ci sono catene, bloccaruote,ecc. Però….siccome ho detto che non esiste il mondo fatato dei cani, devo ammettere una cosa: quando capita che mi distraggo un attimo (eh, può succedere…sono umano!) e il mio cane molla la pipì su un motorino parcheggiato SUL MARCIAPIEDE, francamente non provo alcun rimorso.

          • Capito, stiamo a discutere mentre siamo tutti proprietari di cani che cercano di non dare fastidio a nessuno. È l’articolo che continua a perplimermi per il messaggio che si potrebbe recepire. Il pataccone era uno specifico cane di un vicino maleducato perché gliela faceva fare anche nello scooter e sotto al portico. Forse gli dava qualcosa di strano da mangiare

          • Ah, comunque qui tutto nasce dal precedente articolo su Chiavenna…se leggi la testimonianza della persona chiavennese (si dice così???) noterai che c’è un grosso disagio per i proprietari di cani maschi, i quali sarebbero costretti ad andare “fuori dalla città” per fare i bisogni.

      • il piscio puzza e soprattutto corrode!
        fatelo pisciare sulel vostre di gomme, ma anche muri e quant’altro. grazie.
        Glie la si si fa fare su erba alberi e aiuole…

        • Toh, siamo d’accordo su qualcosa! 😉

          • Francamente non mi arrabbio per nulla se un cane la fa sulle ruote della mia auto. Poi, prima di sparare lapidarie sentenze, dovreste rendervi conto che non esiste solo il mondo che vedete, ma anche quello che non conoscete, dove non ci sono parchi e giardini nel raggio di 500 metri…esistono persone anziane che non possono camminare troppo…esistono tante situazioni in cui ci si trova e se non le vivi non puoi sapere di cosa si tratta, neanche lontanamente. Certo, se a Milano, dove ci sono più aree cani che aree bimbi, fai pisciare il cane sulle auto, allora sei scemo. Ma non tutte le realtà sono “il mondo fatato del cane”….

        • Mi fa piacere che dove vivi tu ci siano così tante scelte. PS. Il piscio non corrode se non ristagna. Le gomme usate in mobility o negli asili per cani sono spesso piene di piscio, ma non si corrodono….

          • Scusate se mi intrometto, ma io quella delle gomme che si corrodono non l’ho mai sentita, però che i cerchioni delle auto si rovinano SI! Mi par strano che i maschietti queste cose non le sappiano!

  5. Ecco, pero’ non e’ che si debba fare un punto di intransigenza su tutto. Un po’ di civile buon senso suggerirebbe di non lasciare che il cane la faccia sul portone del vicino di casa, davanti all’ingresso del negozio, stessa cosa per le gomme delle macchine e se c’e’ la possibilita’ di andare un po’ piu’ avanti dove non da’ fastidio a nessuno non vedo perche’ si debbano indispettire a tutti i costi gli altri. Allo stesso modo, pero’, non e’ indispensabile aggredire a male parole tacciandolo di essere un maiale maleducato qualcuno perche’ il suo cane per una volta l’ha fatta nel posto sbagliato.

  6. Io mi vergono di essere italiana. Se chi ci governa non è in grado di proteggerci dalle orine umane occidentali come potranno proteggerci dalle minacce umane orientali!

  7. Come sempre due pesi e due misure; se il mio cane piscia allora io sono un incivile, maleducato… e se non raccogliessi una singola cacca! Da denuncia penale o quasi. Poi vedo in giro gente a cavallo, e i cavalli cacano abbondantemente; ma mai ho visto qualcuno smontare a raccogliere le cacche. Eppure bastano due amici che si fanno una passeggiata a cavallo per lasciare in giro più cacche di quelle che lascerebbero una ventina di san Bernardo. E passare in macchina dove é passato un cavallo equivale a un vero slalom. Perché questa “discriminazione”?

    • Ciao, me lo son sempre chiesto anche io.. mi son documentato e ho scoperto che la cacca del cane va raccolta perchè il cane è un’animale che si ciba come fonte principale di proteine e quindi la carica batterica nella feci è molto alta e può essere nociva, mentre quella (enorme) degli equidi no, avendo una dieta solo vegana. lo so perchè abito a Firenze e con tutte le carrozzelle che c sono ti lascio immaginare quante cagatone di Equino trovo..

  8. Ma e’ solo a qui a Milano che il “problema” delle pipi dei cani e’ sovrastato pesantemente da quello delle cacche non raccolte?Marciapiedi, aree cani e non …. alcune (non poche)zone sono un vero e proprio campo minato!!!

    • Non credo che sia solo a Milano, ma nemmeno che sia in tutta Milano. Per la verita’ per le zone nelle quali mi capita di passare piu’ o meno quotidianamente quelle “affette dal fenomeno” sono una minoranza o almeno questa e’ la mia impressione. Curiosamente, quelle con il tasso di incivilta’ maggiore mi sembrano anche quelle che dal punto di vista residenziale hanno una composizione della popolazione piu’ benestante e verosimilmente piu’ acculturata, e addirittura in alcune zone periferiche molto piu’ popolari e urbanisticamente parlando disastrate il fenomeno e’ quasi inesistente. Tanto per intenderci: zona residenziale con belle palazzine di recente costruzione, parco di quartiere di dimensioni considerevoli ed area cani attrezzata ma con marciapiedi infestati da una parte, zona con palazzoni anni ’60, parchetto striminzito ricavato da ex fabbrichetta dismessa e senza area cani ma con marciapiedi puliti dall’altra. Curioso, no?

  9. ok, domani tutti a pisciare il cane davanti a casa di Valeria.

    • tu sei il migliore.. ahahahhaha

    • Basta che non mi ci piscino gli umani. Quelli mi fanno schifo, i cani proprio no.

      • guardi, io sinceramente fatico a capire la differenza tra piscio umano e piscio di cane. fanno schifo entrambi se li trovo su muri o marciapiedi.
        quindi io evito che i miei cani lascino tracce organiche dove è bene che non le lascino.
        ma pare che per qualcuno invece la pipì di cane sia “pipìsanta”.

        • Non è santa: è solo che puzza meno di un decimo della pipì umana.

          • …boh, sarà che i cani bevono solo acqua e non si fanno di vino-birra-schifezze..?

          • Confermo. La pipì di cane, anche di tanti cani, non la senti, anche quella dei maschi, mentre quella del maschio ominide (perchè mentre mi capita di vedere canE che alzano la zampa, non ho mai visto nè sentito di una donna che riesca a farla in piedi…) puzza eccome.
            Ho anche pensato al modo di far pattugliare al mio truzzone il perimetro interno condominiale durante le partite…. si sa mai che scambiasse un “lombrico” per un wursterl…. quanto mi sarebbe piaciuto…. ma poi ho pensato che certe schifezze immonde e putrescenti gli avrebbero fatto male….e ho desistito

  10. Comunque, nel limite del possibile cerco di evitare che il cane pisci contro muri di case, negozi e soprattutto cerchioni (non gomme) delle auto, ripeto, nel limite del possibile, ma contro pali alberi o “panettoni”, bè insomma, va bene che il cane può tenerla per diverse ore, ma non esageriamo, gli umani fanno di peggio col walter e qui mi fermo! Il buon senso e il rispetto vanno a braccetto…:-0 ho fatto la rimaaa

  11. Lontana da me la voglia di apprezzare il comportamento dei tizi della foto -_- mi viene però da dire agli esagerati: ” Vi sta benissimo!” sia perché non conoscono le abitudini dei simpatici cittadini nord europei, sempre tanti decantati sui nostri media per la loro civiltà (??) capaci invece di agire normalmente così! nelle loro città infatti fanno pipì ovunque, vomitano, smocciano, defecano, in ogni punto, l’unico stop è di non farlo sui prati dei parchi, dato che hanno poi l’abitudine di sdraiarsi nell’erba per rilassarsi! e poi come dici tu Valeria, si tratta di pipì di cane, santo cielo che sarà mai?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico