COMUNICATO STAMPA – Come molti sapranno non c’è un albo e nemmeno un collegio ufficiale per l’istruttore/educatore/addestratore cinofilo (ve ne sono interni alle associazioni di settore, es. tra tutti l’ E.N.C.I ) .
Nel “mare magno” delle associazioni, delle sigle, delle professioni, ora ci viene data, non obbligata ma consigliata (siamo in Italia) la possibilità di sostenere un protocollo di esami atti a certificare le reali competenze di chi lavora in ambito cinofilo.
Non ci propinano un corso (quello lo facciamo con le Associazioni di cui sopra), non ci vendono un prodotto, bensì ci esaminano sulle capacità.
La necessità di certificarci è data da quello che ormai la normativa europea richiede in termini di professionalità. Parliamo di una legge, la 4/2013 e di due norme: la norma ISO 17024 e la CWA 16520:2012.

FCCFCC è l’unico Organismo di Certificazione in Italia e in Europa che certifica le competenze delle persone nel settore cinofilo in conformità alla norma ISO/IEC 17024 “Conformity assessment- General requirements for bodies operating certification of Persons”.
Lo scopo dell’Organismo è stato di elaborare uno Schema di Certificazione e di creare uno strumento formale che attesti il possesso dei requisiti necessari, presupposto per operare con professionalità nel settore della cinofilia, individuando un indicatore immediato, oggettivo e garantista delle competenze al fine di tutelare i professionisti preparati.
Tale indicatore è rappresentato dalla certificazione di terza parte rilasciata da un Organismo indipendente di Certificazione di Persone, come previsto appunto dalla legge 4/2013.
Il Comitato Scientifico Esterno è composto da Formatori e Esperti riconosciuti in ambito nazionale e internazionale, indipendenti e altamente qualificati, che possiedono una solida conoscenza acquisita presso Università, Enti Statali e Autorità Nazionali e Internazionali, in ambito formativo e cinofilo.
Il fatto che il Comitato Scientifico sia esterno all’Organismo e privo di rapporti con Associazioni cinofile, Organizzazioni cinofile e Enti cinofili è garanzia e conferma dei valori di indipendenza, trasparenza e oggettività dello stesso.
La certificazione di terza parte è ormai una realtà fortemente influente nel presente di chi opera nel settore e fungerà da spartiacque nell’immediato futuro.
Viene rilasciata una certificazione valida a livello nazionale, europeo e internazionale, verificando i titoli in possesso dei diversi attori del settore cinofilo acquisiti presso associazioni, organizzazioni ed enti che, attualmente, attestano requisiti associativi come previsto dalla legge 4/2013.
Il percorso è totalmente aderente alle leggi e normative in vigore in ambito nazionale e internazionale per la certificazione, tra cui spiccano per evidenti motivi la suddetta norma ISO 17024 e la CWA 16520:2012.

A Ravenna, il prossimo 24 aprile, si terrà un incontro di presentazione sul tema della certificazione delle competenze per i professionisti del settore cinofilo.

certificazione_loc

Potrebbero interessarti anche...