di VALERIA ROSSI – Quando Samba mi tira giù dal letto alle cinque/sei del mattino, ed io mi alzo con tutta la verve e la vitalità di uno zombie, spesso le dico: “Tu mi farai schiattare (quasi) precocemente”.
Gliel’ho detto anche stamattina, mentre  ansimavo come un mantice trainata giù per le scale dalla cana che doveva urgentissimamente uscire (e poi si scoprì che l’urgenza stava tutta nell’andarsi a rotolare su una carogna di talpa che aveva già puntato ieri): ma stavolta, mentre glielo dicevo, ho avuto come un’illuminazione (speriamo: perché se era un presagio, so’ fregata) e mi son vista passare davanti agli occhi il mio necrologio, postato su Facebook (non pretendo che ne appaiano in luoghi più illustri) da una delle mie “nemiche cinofile” storiche (che qualche tempo fa ne ha redatto uno molto simile a quello che ho immaginato io. Solo che quello era vero).
Poi si sa com’è… da cosa nasce cosa, i necrologi sono come le ciliege… e insomma, mi è venuto da scrivere questo cazzeggio macabrumoristico su come alcuni amici e mica-tanto-amici cinofili commenterebbero la mia dipartita.
Più o meno così, suppongo:

“E’ morta Valeria Rossi, un’addestratrice che non ha mai vinto niente perché non è neppure lontanamente brava come ME, che ho partecipato a 126276 prove di lavoro con i cani che IO ho allevato e che sono i migliori cani del mondo. La fortunatamente defunta ha anche scritto varia robaccia cinofila, permettendosi di citare anche la MIA razza, della quale soltanto IO posso parlare perché solo IO la conosco e perché IO sono la cinofilia italiana e anche quella europea: per quella mondiale ci stiamo lavorando, tanto c’è ancora tempo visto che IO sono ancora viva e quella là no. Quella là la piangono (si fa per dire) un figlio e un compagno che di cani non capiscono un tubo, mentre il MIO compagno è il più famoso addestratore dell’universo creato” (Liliana Berruto).

***

“E’ morta Valeria Rossi. Spero impiccata con un collare a strangolo” (Alexa Capra)

***

“Sarà Valeria Rossi ad essere morta, o sarà stata la morte ad aver avuto un colpo quando è andata a prendere Valeria Rossi?” (Francesco “Marzullo” Polidori).

***

“Dell’assenza di vita di Valeria Rossi, benché purtroppo  la sua esistenza sia stata centripetata verso l’esperienza addestrativa anziché verso la scelta di orientare il proprio istinto epimeletico verso un’impostazione cognitiva e pedagogica della didattica cinofila, tutto sommato un po’ mi rammarico” (Roberto Marchesini)”

***

“La vecchia è annata. Io gliel’avevo detto di non prendersi un rottweiler” (il figlio di Valeria Rossi)

***

“E’ morta Valeria Rossi. Meditate, gente, meditate (ovviamente ai miei corsi, altrimenti anche no)” (Angelo Vaira)

***

“E’ morta Valeria Rossi e io sono ancora qua. Questo è culo”  (Paolo Villani, Turid Rugaas e tutti gli altri – peraltro pochi – cinofili più vecchi di me)

***

“E’ morta Valeria Rossi. Così la smetterà di rompermi le palle col libro che voleva costringermi a scrivere” (Davide Cardia)

***

“E’ morta Valeria Rossi. Perfettamente riuscito il mio piano di regalarle Samba per eliminare una suocera prima ancora che potesse diventarlo”  (Fabiana Buoncuore)

***

“E’ morta Valeria Rossiiiii!?!?!?!? Oddio, NOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! Ah, non era lei? Era un’altra? Fiuuuuuuu… che sollievo! Meno male!” (tutti i fans di quella di “Tre parole”)

***

“E’ morta Valeria Rossi: e adesso chi ci dà da mangiare? Ah, ci penserà il figlio? Allora è tutto ok, RONF” (Samba e Bisturi)

***

“La torturatrice di cani nonché puttanazza e zoccola Valeria Rossi è viva e sta benissimo” (comunicato ANSA a cura di Lorenzo Croce)

Articolo precedenteIn”CAN”tinenza vescicale
Articolo successivo“Caccia grossa” e “safari” per un cane randagio?!?
Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). Ci ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.

Potrebbero interessarti anche...

18 Commenti

  1. È andata. Si ma mica verso il ponte dell’arcobaleno. Una brutta allevatrice che i cani li sfrutta e basta!! Legge del contrappasso. Ha sfruttato quei poveri angioletti pelosi per 25 anni solo per arricchirsi!! Usava il collare a strangolo. Sisi, anche sui cuccioli, l’ha letto mio cuggino su un articolo.

    Però state attenti tutti quanti eh, che li dov’è… Ha trovato il Wi-Fi… Per darci oggi -come sempre- il nostro articolo quotidiano.

  2. Oddio…MUORO dal ridere! E comunque in quella “scritta” da Paolo Villani e Turid Rugaas potrebbe esserci anche la partecipazione straordinaria di un altro “Rossi”, Vasco!

  3. Valeria Rossi , per favore, continua a seguirci anche dall’aldilà (cioè dalla stanza attigua a quella dove di solito scrivi) ;-)) Mille di questi giorni. Evviva Valeria!

    • Cara Valeria, c’è mancato veramente poco e ti avrei conosciuta di persona … Mi ero iscritta a quello che sarebbe stato il tuo prossimo stage a Roma …

      Avevo veramente tanto bisogno dei tuoi consigli…. Mi mancherai

      Spero con tutto il cuore che ovunque tu sia..la pace sia con te

  4. E il 26 maggio del 2016 te ne sei andata,ti ricorderemo sempre 🙂
    Grazie personalmente per avermi spinto alla cinofilia,il merito è solo tuo.

  5. Che dolore rileggere queste parole piene di autoironia e sarcasmo e pensare che, purtroppo, da pochi giorni tu non ci sia più davvero… ti conoscevo solo virtualmente ma ti stimavo ed apprezzavo. 🙁

  6. In questo momento (28/05/16 ore 9.00) si stanno davvero svolgendo i funerali. È un momento tristissimo per tutti noi lettori di TPIC ma, nonostante tutto, le ultime righe mi hanno lo stesso strappato un sorriso… Perché Valeria era così, unica nel suo genere! Ci mancherai ❤

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here