mercoledì , 22 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Umorismo >> Rottweiler in-versi (II)

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


Rottweiler in-versi (II)

di FABIANA BUONCUORE

Povera Valeriarossi*
Con i versi lei sperava
Per lo meno io mi fossi
Ben sfogata, e già esultava
C’è da dire, nondimeno,
Che giammai sui morbidini
Al rimare porrò un freno
Perché son troppo carini.

beccabeccaVoglio prendere in esempio
Quella volta che Rebecca
Del garage fece uno scempio
Manco fosse una bistecca:
Era solo cucciolina
E l’avevo ben legata
Eppur quella malandrina
Fece festa scatenata

Via i ripiani dal pilastro
Lei fu in preda a gioia pazza
Ma papà, visto il disastro
Zitto mi armò di ramazza
Quella sera raccattai
Con la schiena in due piegata
Roba ovunque più che mai
E Rebecca fu sgridata

Lei, felice, non capiva
E scodinzolava anche
Con quell’aria un po’ da diva
Povere mie membra stanche.
Mi sovvien di quel frangente
In cui Piccolo entrò in casa
Presto mi sgombrò la mente:
Provocò tabula rasa

piccolo_2_anni_x“Io chi sono, oppur chi ero?”
La memoria mi scompose
Ché lui mi annebbiò il pensiero
Di puzzette velenose.
Uscii un po’ fuori in balcone
D’aria presi una boccata
Al ritorno, nel salone
C’era al centro una cag***

Poi rimossi il monticello
“Gli è scappata. Sì. Può darsi.”
Mentre lui, col suo cervello
Lavorava sul da farsi
Ripartì di gran carriera
Andò verso la mia stanza
Così io per quella sera
Del cuscino feci senza.

 

tonino_16_mesi_xE di Tuono? Vuoi un racconto?
Ci fu quella volta al campo
Che Cardia lo chiamò “tonto”
Ché non ne capì lo stampo.
Era nato ballerino
Ed hai voglia, tu, a provare
Niente morsi, il signorino
Preferiva sgambettare

Gira in tondo, sul bastone
Dai la zampa e passa sotto
Sulle note quel bestione
Era altro che scemotto!
Gli piaceva proprio tanto
Questo gioco in cui si balla
Sì sentì, come d’incanto,
Su una stella da una stalla

Grazie a te adesso è felice
E gli piace il suo lavoro
E la nonna** di lui dice
“È proprio un cagnolino d’oro!”

 

*Non è un refuso: Fabiana mi chiama sempre e solo così, Valeriarossi tutto attaccato. Quando mi incontra esclama tutta allegra “Ciao Valeriarossi!”: e anche quando telefona a casa e porge i miei saluti e quelli del figlio a mamma o papà, dice “Ti salutano Davide e Valeriarossi”.

**Non si parla della nonna di Fabiana, ma di Fabiana stessa: che essendo “mamma” di Rebecca è “nonna” di Tuono (e “bisnonna” di Samba, che è nipote di Rebecca).

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo




Informazioni su Fabiana Buoncuore

Fabiana Buoncuore è la sciurallevatrice per eccellenza. Nasce a Carmagnola da suo padre e sua madre (ma più da sua madre) il 17/09/1987, da allora il 17 settembre è anche noto come "San Morbidino". Appassionata di tutte le razze canine e indicativamente di tutti gli animali esistenti sul pianeta, ha una particolare predilezione per il rottweiler, che ha le sue stesse esigenze primarie: mangiare, dormire, muovere poco le chiappe. Collabora ormai da alcuni anni con "Ti presento il cane" con le sue storie di vita vissuta tra allevamento e morbidinosità.




×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico