giovedì , 23 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Senza categoria >> Un cucciolo di nome Destino

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


Un cucciolo di nome Destino

di OANA BEJENARU – In un mondo sempre in movimento, in un mondo che non ci fa belle sorprese, ogni tanto succede qualcosa di magico. Ogni tanto le belle cose sfondano la porta di casa e si accomodano sul nostro divano sotto i nostri occhi stupiti.
L’estate scorsa si è portata via il mio setter anziano ed insieme a lui 15 anni della mia vita. Ed io sono una che ha bisogno di respirare dopo una perdita cosi ,quindi ho trascorso i mesi cercando di abituarmi alla nuova realtà ed a passare più tempo possibile in montagna con gli altri due setter.
Poi a settembre ho gioito per la nascita di una cucciolata importante che aveva fatto la mia amica, ma mi ero solo messa ”in lista” forse per l’ anno dopo. Amo i cuccioli, ma ci devo stare col cervello: devo essere libera dai pensieri e non era quello il momento.

_E5A0535-(1)Ma i cuccioli fanno sempre venire un bel sorriso ed io non vedevo l’ ora di vederli.
E dopo aver visto foto e foto su facebook di questi topolini crescere mi trovo a parlare con la mia amica al telefono un giorno di novembre e mi dice che per diverse ragioni ”d’allevatore” (per non entrare nei dettagli) uno di questi cuccioli non lo vuole più vendere, ma lo vorrebbe più vicino. E che è cosi speciale che sarà difficile trovare la casa ” giusta” per lui. Che ha solo la pecca di avere una macchia sul costato che lo può penalizzare in molte expo (nel setter non è un difetto eliminatorio ma nelle mostre si cerca di non presentare ”mucche”…), ma che morfologicamente è perfetto ed è anche un tricolore…
Avete mai avuto la sensazione che la bocca si muovesse da sola anche mentre la ragione gridava: “Statti zitta!!!”?
Ecco… la mia bocca si è aperta e ha detto: “LO PRENDO IO!”
Quando ho chiuso il telefono, mi sono guardata allo specchio e l’ unica cosa che mi è venuta in mente è stata: “Che cosa hai fatto???  Hai un cucciolo!!! E adesso????!
Panico, terrore, ansia, questo ho vissuto per due settimane!
Ero terrorizzata di non essere più al altezza, di non avere più il” tocco”, di non poter gestire cani, cucciolo e lavoro, di non avere la nuova casa a misura di cucciolo… insomma, più sei responsabile più sei terrorizzato!
Ho iniziato a mettere cancelletti ovunque, fare modifiche su modifiche in casa e non arrivavo più alla fine.

IMG_20150706_102800Il giorno dell’Immacolata mi sono portata a casa Kismet (“destino”): non si poteva chiamare in un altro modo. Bellissimo… bellissimo… ed io sempre terrorizzata dai suoi occhi da cerbiatto.
Poi, come altre volte nella vita, ho perso fiato, ho fatto un bel respiro ed ho iniziato una nuova strada. Era come andare in bicicletta, iniziavo a divertirmi, mi ricordavo passo dopo passo ogni cosa da fare… iniziavo a vivere.
Lui però ha fatto molto più di questo, per me.
Kismet mi ha fatto prendere una strada che non avevo mai fatto. Visto che era tutto cosi facile con lui, che lui era cosi collaborativo, l’ho fatto vedere dopo una settimana che era a casa dalla mia amica che ha una scuola addestramento. Lei lavora con un altro tipo di cani, ma è la nostra zia, quindi è venuta a fare due foto e a vedere il nuovo nipote inglese. Come dire, incuriosita anche lei da un cane cosi sveglio a tre mesi iniziamo a ”lavorarlo”, a vedere cosa potrebbe fare. Ed arriviamo a capire  in breve che Kismet  ama fare cose nuove, che la ripetizione lo stanca ma che riesce a fare cose difficili con naturalezza… quindi? Dog Dance!
Ma che roba è ??? Chi lo ha mai fatto? IO no!!

IMG_20150706_102659Mi sono messa a vedere video e studiare, a prendere lezioni e prendere iniziative, ma più di tutto a RIDERE… è bellissimo lavorare e ridere! Dog dance… con un setter inglese! Chi lo avrebbe mai detto?
Ed eccoci qui, a giugno, quando siamo riusciti a fare la prima uscita nei ring (World dog show come prima uscita… me la sono giocata: o la va o la spacca) ed anche il debutto in Dog dance, in un esposizione amatoriale, ma sempre con un cucciolo di nove mesi!
Forse la mia esperienza può far capire a tutti che… MAI DIRE MAI!
Nella vita puoi sempre cambiare strada, puoi essere sempre felice di farlo ed abbiamo da imparare sempre. Non so dove mi porterà questa strada, non so se Kismet riuscirà a gareggiare ufficialmente in questa disciplina: quello che so è che ci stiamo divertendo, che ho ritrovato la voglia di mettermi in gioco.
Kismet è un po come la sua macchia ”non convenzionale” … lo noti subito in mezzo ai cani ”classici”  che vedi nelle scuole addestramento.
Vi terrò aggiornati sui nostri progressi: intanto ci tengo a ringraziare Avanguardia Visionaria per le foto e per le lezioni Bauzik e la mia amica Chiara.

IMG_20150706_102538

IMG_20150706_102610

IMG_20150706_102449

_MG_4297

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo








×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico