di VALERIA ROSSI – Ricevo l’ennesimo messaggio in cui una signora mi racconta di aver comprato un cucciolo senza pedigree, “perché se volevo il pedigree dovevo pagare 300 euro in più“.
Un solo commento: ma è possibile che qualcuno ci caschi ancora?
Questa è una vera e propria truffa, perpetrata da negozianti e cagnari di vario genere… dai quali non si dovrebbe MAI comprare alcun cucciolo, neppure se fornito di regolari documenti. Ma almeno non facciamoci raccontare le favolette sul prezzo del pedigree!
Riporto qui sotto, ancora una volta (perché le avevo già pubblicate in passato) tutte le tariffe ENCI…

SCOPRI IL NOSTRO PET SHOP

tariffe_enci
… e stavolta specifico, per chi ancora non lo sapesse, che il pedigree di un cucciolo si ottiene presentando il modello A (denuncia di monta e di nascita) e poi il modello B (denuncia di cucciolata).
Osservando i prezzi, si evince che un pedigree può costare da un minimo di 32,5 euro, qualora l’allevatore abbia fatto tutto nei tempi previsti (e per “allevatore” si intende il proprietario della fattrice: non deve essere per forza un allevatore di professione. L’ENCI chiama “allevatore” anche la Sciuramaria che ha fatto la sua cucciolata di casa “perché se no Fufina si sarebbe ammalata”) a un massimo di 52,5 euro qualora l’allevatore abbia proprio dormito sugli allori, abbia depositato tutto in ritardo e abbia tenuto tutti i cuccioli intestati a se stesso.
Quindi chiedere trecento euro per un pedigree NON HA ALCUN SENSO.
I pedigree a peso d’oro sono una truffa fatta e finita, che andrebbe immediatamente denunciata.
Lo so che l’ho già detto e ripetuto un miliardo di volte, ma… una in più non ci sta male, specie per chi si fosse perso gli articoli precedenti.
Quindi, per favore, fate girare questo mini-articolo: più persone riusciremo ad informare e meno bidonati ci saranno in circolazione.

GUARDA I NOSTRI WEBINAR

Articolo precedenteIl fiuto del cane incastra un pedofilo: ma come ci si arriva?
Articolo successivoSchnauzerotti e Carlotti

Vuoi aggiungere qualcosa? Dì la tua!

7 Commenti

  1. Due precisazioni guardando il listino: nel caso si faccia tutto nei termini bisogna aggiungere ancora i diritti di segreteria (suppongo 20 euro essendo 2 modelli da presentare) mentre in caso di ritardo i 52.5 sono di sola maggiorazione quindi il costo sarà 14.5 modello a+20 modello b +52.5 maggiorazioni a e b+20 di diritti segreteria…comunque lontanissimo dai 300 euro!

    • No, i 52,5 euro sono il totale da pagare: semmai c’è da aggiungere il controllo del DNA, obbligatorio se si denuncia in ritardo. Ma è un conto fatto “giusto per” contare anche i casi eccezionali, visto che nessun allevatore sano di mente registra le cucciolate in ritardo! Il costo “normale” di un pedigree è di 32,5 euro (più diritti di segreteria, questo sì)… il resto è da considerarsi eccezione.

    • Salve a tutti vorrei fare alcune precisazioni visto che lavoro in una delegazione Enci. Come già detto il modello A complessivamente costa €24,50 indipendentemente dal numero di cuccioli nati, mentre il modello B se fosse nato solo un cucciolo costerebbe 18 o 20€ a seconda se già intestato al nuovo proprietario o se intestato all’allevatore + 10€ di diritti di segreteria. Quindi il totale A+B 52,50 o 54,50.
      È pur vero che se i cuccioli nati fossero ad es. 10, il modello A inciderebbe per ogni cucciolo €2,45 e i 10€ di diritti di segreteria del modello B andrebbe ad aggiungere 1€ ai 18 o 20€.
      Quindi un pedigree in questo caso costerebbe in proporzione molto meno. Infatti il totale per ogni cucciolo ammonterebbe a € 21,45 se tutti intestati ai nuovi proprietari o € 23,45 se intestati all’allevatore.
      Come ha ben scritto Valeria, solo un allevatore pirla presenterebbe la modulistica in ritardo….È più facile accada al privato alle prime armi che spesso ascolta il veterinario poco informato o dicerie ed è convinto che si possano fare i pedigree in qualunque momento. Personalmente ho registrato ancora dei modelli A in ritardo di ben oltre gli 11 giorni e vorrei precisare che l’importo relativo di € 23,00 è già comprensivo della maggiorazione. Quindi anziché costare 24,50 (14,50+10,00) costa 33,00 (23,00+10,00). Stessa cosa per il mod. B gli importi sono tutto compreso.
      Un cordiale saluto a tutti. Sabrina

  2. Da ripetere, ripubblicare, ricondividere mille volte. Ancora ieri ho sentito di un cagnaro che chiede 150,00€ per il pedigree e di qualcuno che ha acquistato il cane senza il pedigree!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). Ci ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.

Potrebbero interessarti anche...