domenica , 19 novembre 2017
Ultime novità
Home >> News >> Cane guida “troppo grande”?

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


Cane guida “troppo grande”?

di VALERIA ROSSI – Questa ancora ci mancava: un autista dell’ autobus che va da Casale Monferrato a Vercelli non voleva far salire una ragazza non vedente a causa delle dimensioni del suo cane guida (che è un labrador, non un tyrannosaurus rex), impedendole così di recarsi al lavoro.
Fortunatamente gli altri passeggeri sono insorti, mostrando solidarietà e senso civico, e quando uno di essi ha minacciato di chiamare la polizia l’autista cinofobo ha desistito e si è limitato a chiedere alla ragazza di “salire dalla porta posteriore, in modo che non la potesse vedere”.
La storia si può leggere su “La Stampa”di Alessandria, e tutti i commenti sono stati severissimi nei confronti dell’autista: forse solo perché si trattava di un cane guida… dato che non si vede quasi mai altrettanta severità nei confronti di altre manifestazioni cinofobe.
In ogni caso, l’episodio è gravissimo e si spera che nei confronti dell’autista vengano presi provvedimenti molto seri: i cani guida, per legge, possono entrare ovunque e accedere a qualsiasi mezzo pubblico perché, se così non fosse, verrebbe limitata la libertà personale del non vedente.
Trovo gravissimo anche che l’autista abbia rifiutato di fornire le proprie generalità: non è normale che in questo Paese si possa bellamente ignorare (o tentare di ignorare, come in questo caso) la legge senza neppure prendersi le proprie responsabilità.
Per fortuna, in questo come in altri casi, si comincia a vedere una presa di posizione ferma da parte dei cittadini. Forse c’è qualche speranza anche per gli italiani.

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo




Informazioni su Valeria Rossi

Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). CI ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.




×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico