di VALERIA ROSSI – Ho appena messo online un articolo su quanto l'”italiano medio” sia stupido. Mi sembra giusto bilanciare con la notizia che alcuni italiani sono geniali.
E’ il caso di Paola, cinofila e soprattutto chihuahuofila (anche se ama tutti i cani e non fa preferenze di razza o taglia… però ha due chihuahua, e si nota!) che ha dato sfogo alla propria creatività creando una pagina di vignette dal titolo di “Cane, amore e fantasia”.
Sarà che io amo le parafrasi azzeccate; sarà che il film era un cult all’epoca della mia infanzia… comunque sono andata di corsa a sbirciare. E mi sono fatta qualche sana risata, perché pur essendo iper-evidente che Paola ha cani piccoli e che quindi descrive la sua vita con i cani piccoli, in alcune vignette mi sono ritrovata in pieno pure io.
Per esempio, in questa…

caneamore3
… e ancora di più in questa (tra l’altro, la cacca parlante – un personaggio ricorrente – la trovo strageniale):

caneamore2
In altre vignette noi proprietari di cagnoni-oni-oni ci riconosciamo un po’ meno (specie per il fatto che i suoi chihuahua vorrebbero passare la vita tra letto e divano, mentre i nostri la passano impedendoci di goderci letti e divani)… e proprio per questo ho chiesto a Paola di pensare anche un po’ a noi, prossimamente (mi ha promesso che lo farà).
Nel frattempo, però, garantisco che le vignette di “Cane, amore e fantasia” sono piacevolissime per chiunque abbia cani o semplicemente ami i cani.
Certo, non tutte sono ugualmente azzeccate, ma molte fanno davvero ridere di cuore: specie quelle in cui appare il compagno umano, nel quale sono certissima che si identificheranno tutti i nostri mariti, fidanzati & affini.
Dunque, se il mondo (o l'”italiano medio”) vi hanno fatto girare le palle, andate sulla pagina Facebook di “Cane, amore e fantasia” . E rifateci pace con un sorriso.

Articolo precedenteCommenti incommentabili
Articolo successivoIl mio cane mi tiene davvero “il muso” se lo lascio per qualche giorno?

Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l’affisso “di Ferranietta”) e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività).
E’ autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva “I fedeli amici dell’uomo” ed è stata conduttrice del programma TV “Ti presento il cane”, che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online.
Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC.
A settembre 2013, non resistendo al “richiamo della foresta” (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO).
CI ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.