mercoledì , 22 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Discussioni >> Arieccolo: il corso di telepatia con gli animali

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


Arieccolo: il corso di telepatia con gli animali

di VALERIA ROSSI – Eh, sì. Ci risiamo. La telepatia “tira”, ormai è assodato (ci avevo anche scritto alcuni articoli in precedenza, per esempio questo): l’interesse è sempre più alto e il corso della Valeria Boissier, riproposto per il prossimo 5-6 dicembre, promette di fare il pienone.
D’altronde lo scrive lei stessa sul suo profilo Facebook: “I corsi sono sempre sold out, probabilmente anche grazie alla pubblicità che mi fanno i detrattori”.
Avrei preferito che scrivesse “I corsi sono sempre sold out perché chi li ha seguiti mi fa buona pubblicità, visto che la telepatia funziona”… ma si vede che questo argomento non poteva tirarlo in ballo. Non che avessi molti dubbi.

telepatiaboisser2Resta, però, il fatto che probabilmente abbia anche ragione a dire che farle pubblicità negativa attiri simpatie ed interesse: è nella natura umana tifare per chi viene attaccato (così come è nella natura umana prendere le distanze da ciò che tutti amano: siamo davvero complicati, nella nostra natura c’è tutto e il contrario di tutto).
Personalmente tendo a pensare che se in molti sostengono che una cosa sia bianca, questa abbia forti possibilità di essere bianca. Non lo do per scontato, altrimenti sarei il tipico pecorone, ma diciamo che vado a verificare (perché ci vado sempre) senza eccessivo scetticismo.
Nel caso della telepatia, invece, non credo che andrò mai a verificare nulla, semplicemente perché non c’è nulla di verificabile.
Se qualcuno mi racconta che sta comunicando telepaticamente con il mio cane, l’unico che potrebbe dirmi se ci sta azzeccando o meno è il cane stesso… che però, per ovvi motivi, non me lo può dire.
Quindi stiamo parlando di pura e semplice fede: o credo a quello che mi racconta il sedicente telepate, oppure no.
Ebbene, io faccio parte del novero dei “no”.
Non tanto perché non creda alla telepatia in se stessa: sono abbastanza certa che in alcuni casi sia possibilissimo captare sensazioni e sentimenti di un’altra persona. Ma in questi corsi si parla di ben altro: si parla di qualcosa che non è MAI riuscito a nessuno al mondo, neppure ai sensitivi professionisti.
Si parla di domande e risposte strutturate, come quelle che si possono leggere sul sito della stessa Boissierquale è il tuo gioco preferito?  Chi è il tuo migliore amico? Cosa posso fare per migliorare il mio rapporto con te?
E addirittura si chiede all’animale se è pronto per il trapasso: “se vuole continuare ad essere curato, oppure no.  Se si sente pronto ad andare nell’aldilà. Se preferisce essere cremato o sotterrato (!!!)”.
Per credere che sia possibile una comunicazione di questo livello bisogna essere veramente moooolto ingenui (ad alcune di queste domande faticherebbe a rispondere anche un umano!), oppure molto disperati.
Non mi sorprende, infatti, che tutti ‘sti telepati insistano sulla morte del cane. L’articolo linkato sopra l’avevo chiuso scherzando sul fatto che prima o poi qualcuno avrebbe fatto corsi per comunicare con lo spirito dei cani morti… ma io scherzavo, e un altro telepate invece no.  Infatti Andrea Contri, sul suo sito, ci informa che si può comunicare telepaticamente anche con gli animali morti (ancor più difficile che ci smentiscano, eh!).
Andrea Corti ha immediatamente attirato l’attenzione di Angelo Vaira (chissà perché neppure questo mi stupisce…), che infatti l’ha già ospitato e lo ri-ospiterà nella puntata “live” del 2 dicembre della sua trasmissione radiofonica “Chiedimi se sono felice”.
La trasmissione, almeno ha un pregio: si può ascoltare gratuitamente (seguiranno corsi a pagamento organizzati da Think dog? Aspettiamo e lo scopriremo…).
Invece il corso di telepatia della Boissier costa 160 euro.
Ed è sempre un “corso base”: il che continua a farmi supporre che poi dovrebbe seguire un corso avanzato… ma lei rifà sempre quello “base”.
Che dire: è un bel metodo per tirar su qualche soldino.
Proponi qualcosa di esoterico, di incontrollabile e di inverificabile… e chi può dirti nulla?
Sta soltanto al pubblico la scelta tra “credere” e “non credere”.
Personalmente, sono atea. Ma se ancora non lo fossi, credo che lo diventerei all’istante sentendo qualcuno che mi propone di chiedere al cane se vuole essere sepolto o cremato.
Per ora mi accontento di riferire uno dei commenti che ho letto su Facebook, e che mi ha fatto sorridere assai: “Mi sono iscritto telepaticamente al corso, ma non ho ancora ricevuto conferma”.
Forse è la cosa più sensata che si possa dire sull’argomento.

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo




Informazioni su Valeria Rossi

Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). CI ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.




×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico