giovedì , 23 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Varie >> Curiosità >> Garko ha sceso le scale, non il cane

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


Garko ha sceso le scale, non il cane

di VALERIA ROSSI – Mapporcapupazza.
Ieri sera non ho propriamente “visto” Sanremo: ho lasciato accesa la TV in sala mentre io stavo nel mio studio a lavura’… e se sentivo qualcosa che mi sembrava interessante mi alzavo e andavo di là a vedere.
Be’, mi sono alzata tre volte: per sentire Ezio Bosso (che merita di alzarsi in piedi comunque, per come suona, per com’è come persona e per il fegato smisurato che ha), per Elio e le Storie tese (perché il genio è genio) e per Annalisa (perché è figlia di due miei cari amici e quindi un po’ di tifo glielo devo per forza: peccato che abbia cantato “Sei bellissima” della Bertè un filino rivisitata, ma pazienza).
Poi non mi sono alzata apposta, ma l’ho incocciata per caso andando a bere: ho visto anche la Carla Fracci fatta da Virginia Raffaela. Che ha detto “cazzo” a Sanremo, wow. Sì, certo, ormai in TV sentiamo invocare entusiasticamente l’organo maschile ogni due per tre… però Sanremo è sempre stato il tempo del bacchettonismo e quindi oggi ‘sto cazzo era su tutti i giornali. A parte questo, lei è brava e mi ha fatto sorridere.
Bene: io non ho visto altro. Però, stamattina, ho scoperto che millemila blog, social & C. parlavano… di cosa? Di Gabriel Garko che detto “ho sceso la scala”.
Gli hanno detto di tutto: che ha fatto una gaffe, che non sa l’italiano, che è sgrammaticato… da qualche parte ho letto perfino che “ha stuprato l’italiano”.
Domanda: ma che vi siete fumati?!?
“Scendere le scale” è italiano correttissimo, e non c’è neanche bisogno di scomodare Montale, che l’ha scritto in una poesia: l’ha scritto perché è corretto, punto e basta! E’ grammaticalmente ineccepibile!
Ora, qualcuno mi/si chiederà: e va bene, ma che caspita c’entra con i cani?
C’entra, perché io so già che adesso si scateneranno le consuete epiche battaglie fbcchiane e che la Grande Verità salterà fuori: “ho sceso la scala” va benissimo, si può dire, scrivere e anche cantare, volendo.
Nonostante questo, però… “ho sceso il cane” resta sbagliato!  E “scendimi il cane che lo piscio” pure.
Che non vorrei che adesso qualcuno fraintendesse e cominciasse a usarlo a tutto spiano.
Fine cazzeggio, buona giornata!

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo




Informazioni su Valeria Rossi

Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). CI ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.




×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico