Quest’anno il nostro sito compie cinque anni: o meglio, sono passati cinque anni dal suo “ritorno” online, visto che eravamo già apparsi nel 2002… ma poi c’era stata una lunga pausa, quindi diciamo che siamo “di nuovo qua” da cinque anni, e che l’evento merita di essere festeggiato.
Ma come festeggiarlo in modo degno?
Pensa che ti ripensa, abbiamo deciso di provare ad organizzare il Primo Raduno di “Ti presento il cane”.
Subito, nella famosa Redazione (io, il figlio e la quasinuora, fine redazione) sono fioccate le idee sul cosa, come, dove, quando: poche idee ma ben confuse… o meglio, “poche” anche no (anzi, forse troppe!), ma ben confuse di sicuro. Quindi ci sembra giusto chiedere anche a voi (che dopotutto ne sarete i protagonisti!) di aiutarci con il programma.
Di sicuro, per il momento, ci sono solo la data (domenica 26 giugno 2016), l’orario (dalle ore 10 alle ore 18) e la location (l’Arenile di Carignano – TO), che unisce ampi spazi verdi e bellissimo laghetto alla possibilità di avere il pranzo per tutti.
Sì, lo sappiamo che è “molto a Nord” e che la cosa potrebbe mettere in difficoltà chi volesse arrivare dal centro o dal Sud: però è il primo “esperimento” che facciamo e preferiamo “giocare in casa”, almeno per questa prima volta. Se dovesse essere un successo e non una frana totale, lo ripeteremo il prossimo anno e magari ci sposteremo più centralmente.
Che si può fare, al raduno di TPIC?
Be’… divertirci!
Un programma mooolto di massima, e suscettibile di qualsiasi variazione vogliate suggerirci, noi l’avremmo pensato così:

Ore 10 – accoglienza ospiti e passeggiata nei prati con i cani (al guinzaglio, please: purtroppo gli spazi per liberarli tutti ci sarebbero, ma diventerebbe troppo difficile far “quadrare” le compatibilità);

Ore 11 – aperitivo con Valeria Rossi e formazione squadre per le “gare” del pomeriggio
Volete fare due chiacchiere, volete l’autografo su un libro, volete mandarmi a quel paese? Sarò a vostra disposizione (non garantisco reazioni peace&love se mi mandate a quel paese, però non mordo).

Ore 12 – elezione di Sciuramaria DOC e Sciurmario DOC 2016!
Questo punto è intoccabile: si farà assolutamente!
Chiederemo a tutti coloro che si sentono “sciuramaria (o sciurmario) inside” di inviarci (entro il mese di maggio) un breve racconto che ne dimostri la perfetta aderenza allo “Standard” (potrete descrivere in generale il rapporto con i vostri cani, oppure raccontare un singolo episodio… la scelta è assolutamente libera!).
Cinque racconti per ogni sesso, scelti ad insindacabile giudizio della redazione (sempre io, figlio e quasinuora) verranno letti pubblicamente e sottoposti alla votazione di tutti i presenti al raduno, che decreteranno così la migliore Sciuramaria e il miglior Sciurmario 2016 (con tanto di premiazione e di targa commemorativa!).

Ore 13,30 – pranzo

Ore 15 – Gara a squadre: quiz di cultura cinofila e prove di abilità (ovviamente solo ludiche, non sarà richiesto nessun addestramento particolare) con i vostri cani.

Ore 17 – “La strana coppia”: elezione (sarete voi a votare) della coppia cane-umano più somigliante. Ci si può vestire in modo simile (ma non sono accettate eccessive mascherature dei cani: i cani potranno indossare al massimo una bandana, o un collare o una pettorina leggermente “accessoriati”. Gli umani invece possono conciarsi come gli pare e piace, pur di somigliare al loro cane!), oppure imitare i reciproci comportamenti. Anche qui, ampio spazio alla fantasia!

Ore 18,00 – premiazioni e saluti finali

Se avete idee migliori, proponetele! Il raduno è di tutti e quindi è giusto che siate ampiamente partecipi anche alla sua “creazione”.
Per il resto possiamo dirvi che sarà richiesta una quota di iscrizione corrispondente solo al prezzo del pranzo, che chi vuole portarsi il pranzo al sacco è libero di farlo (però dovrà specificarlo nella scheda di iscrizione), che se piove… se saremo in tanti ci bagneremo (tanto è giugno!),  mentre se saremo in pochi una sala coperta c’è e quindi potremo cercare di salvarci con quella.
Il fatto è che, essendo la prima volta che partoriamo un’idea del genere, non abbiamo la più pallida idea di quanti potreste essere: quindi, magari, datecela voi, un’idea!

Ecco quindi un mini-sondaggio (molto mini!) per “tastare il polso”, farci un’idea del numero di partecipanti e raccogliere idee e proposte.
Chi non riuscisse a compilare il sondaggio (è necessario avere un account su Facebook) può esprimere le proprie preferenze nei commenti.

 

Potrebbero interessarti anche...