domenica , 19 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Discussioni >> Saper di non sapere

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


Saper di non sapere

di ANNALIA MATTEI – Ho una certa…ahem….età. Di esperienza di mondo, un pochetto me ne sono fatta, volente o nolente. Gli esseri umani, quindi, mi dovrebbero ormai stupire ben poco.
Dovrebbero.

PEDIGREEHo sempre avuto cani, gatti, volatili, animali da cortile, pesci…mi mancano i roditori (conigli esclusi  ed i rettili. I primi, perchè van poco d’accordo con cani e gatti (e mi’ madre si sarebbe ritirata sull’Aventino, se mai ne avessi portato uno in casa: ne è letteralmente terrorizzata), i secondi perchè proprio non riesco a dar da mangiare qualcosa di vivo a qualcun altro.
Ora, non mi son mai ritenuta un pozzo di scienza in merito ed ho sempre saputo di “non sapere”.
Quando però sono passata dal pastore tedesco rescue al dobermann, mi sono resa conto che fino ad allora me l’ero cavata per qualche santo in Paradiso, che ha fatto pure parecchio straordinario, e quindi era opportuno colmare lacune tipo cos’è un pedigree, cosa è addestramento, come si deve tenere un animale dotato di canini piuttosto lunghetti….
E lì ho scoperto che quel che sapevo era moltooo meno di quel che credevo di sapere.

Quando poi sono passata dal dobermann femmina al maschietto, che è più grosso, più nevrile, insomma, necessita di qualche conoscenza in più (qualche conoscenza in più e qualche sega mentale – scusate il francesismo, ma il concetto così si spiega altrimenti, no – in meno) mi son messa di buzzo buono a cercar di colmar lacune che erano più dei buchi nel gruviera.

Non ho mai avuto intenzione di portare il mio cane in riproduzione, perchè ritengo che allevare sia una cosa seria, ed una sciura come me, meglio lasci perdere….per quanto i cuccioli siano un amore. Questo anche prima che perdesse un dente ( P3, un molare ) e quindi prima di sapere che non avrei potuto fargli sostenere lo ZTP. Per il quale l’ho comunque preparato, dato che quella prova testa anche le doti “caratteriali” del cane, cosa a cui tengo molto di più di quanto tenga alla lucentezza del pelo.

Recentemente sono incorsa in una brutta avventura con Caos, che poteva “anche”, “forse” essere legata a motivi “genetici” (dopo gli articoli di TPIC sulla miocardite mi ci mancava la vonWillendrand… così di notte c’ho gli incubi, c’ho… – ot: sia per l’una che per l’altra ora l’AIAD vuole il controllo dei riproduttori e dei cuccioli. Meglio tardi che mai . /ot ) e mi son messa a sfrucugliare anche su quelli…E poi…

ZTP_dobyL’altro giorno, centro cinofilo chiuso perchè domenica, decido di portare il cane allo sgambamento, tenendogli ovviamente otto occhi addosso, ma se non ci sono alternative, o quello o niente.
Lo trovo altrettanto ovviamente ricolmo di cani e padroni. Molte femmine, pochi maschietti, fra cui un dobermann, stessa età del mio.
Lascio il cane in macchina, e chiedo quando posso ripassare per far entrare il mio ( due dobermann maschi, non mi pareva il caso ). Al che il proprietario dell’altro doby, in compagnia di un fratello o di un amico, non ho ben capito, mi dice che sta per uscire, quindi si tratta solo di aspettare qualche minuto.
L’amico, dedotto che anch’io ho un dobermann, inizia a chiaccherare.

Così vengo a sapere che “loro” di cani se ne intendono, perchè ne hanno sempre avuti…anche una decina, sa! (ne ho sempre avuti anch’io, ma da qui a essere esperti….mah). Che han provato a far addestrare il doby, ma dopo due mesi ci han dato su, l’addestratore era pessimo (ok; provare a cambiare? Mica c’è un campo solo nelle vicinanze! Capitato anche a me d’aver imbroccato una persona non troppo adatta. Quelle successive però vanno da dio. Ri-mah), che il cane non può essere lasciato solo in casa perchè sennò distrugge ogni cosa e pure nel giardino qualche danno lo crea (ma a parte stare in giardino e farsi un giretto al parco, il cane che fa? Perchè il dobermann sarebbe un cane da lavoro. Fategli fare la caccia alle mosche, se proprio non avete altre idee, ma qualcò deve fare! Addestramento zero, lavoro zero, che il cane stia morendo di noia a qualcuno è venuto in mente?), ma è solo che è un cane “energico” (ma certo: e con tutte le energie da sfogare), che la femmina che avevano precedentemente ha avuto purtroppo un tumore alle mammelle e pure la Wobbler ( indubbiamente sfigati, porelli).
Ma lui è così bello che magari fargli fare qualche mostra sarebbe proprio una buona idea (fatemi capì: non avete addestrato il cane e volete portarlo a qualche expo? E come sperate di riuscirci? Termini come “piazzato”, “corsa per il ring” o “giudice che controlla denti e testicoli” avete idea di che significhino?)

Killer_chihuahua_by_AIRtIntanto il cane, andando a bere ogni tre per due, continuava a correre e giocare per i cani suoi, sotto gli occhi del proprietario e dell’amico.
Che mi informano anche che la dieta della bestiola consiste in macinato “ma cotto,eh, che il sangue fa male! Diventano aggressivi!” e crocchette ( epperò se non sono male informata, questa è una commistione da “non fare”! Il cane è anche un cane piuttosto grossino, meno alto e snello del mio – ammmoreeedemamma! – ma comunque ‘na bestia. E la torsione dello stomaco? Che è un’altra cosa che mi tiene sveglia la notte? Ma a loro la dieta l’ha data l’allevatore…va buò, chi sbaglia son io…) e mentre cercavo di non trasecolare troppo, dato che fra proprietario ed amico non si arrivava alla settantina d’anni, e quindi potevo supporre che mal che vada, un giretto in internet a caccia di qualche straccio di informazione pure parziale sapessero anche farlo, mi pongono la domanda che proprio mi ha stroncato.

“Ho dobermann da anni, conosco mica qualche bella femmina? Ma bella, eh? Che tutte quelle viste finora fanno un poco pena?”

Devo aver fatto ‘na faccia un pò così, perchè si sono premurati di ripetere il concetto: le femmine incontrate non son abbastanza belle, per la cucciolata che cercano di fare da mesi.
Belle.
Mica sane. Belle.

vetHo biascicato che no, non conosco femmine abbastanza belle. Meditavo se valesse la pena di mettermi a spiegare che un cane che non ha superato lo ZTP, amesso e non concesso sapessero cos’è, maschio o femmina che sia non può (potrebbe: gli apparati riproduttori funzionano, è il cervello dei proprietari che a volte va in vacanza) riprodursi, che ci sono un mare di malattie, dalla displasia alla miocardite, alla von Willenbrand alla stessa Wobbler, per i quali si devono testare i riproduttori prima di procedere alle nozze, che “bello” non è sufficiente , ci manca “sano”. “esente” “caratterialmente rispondente allo standard ” ed altre amenità di non poca rilevanza….quando hanno messo il guinzaglio al cane e sono usciti, salutandomi festosi, e ribadendomi “se vede una bella femmina ce lo faccia sapere!”

A quel punto ho raccattato le braccia che m’eran cadute per terra, ho fatto scendere il cane e l’ho portato a farsi due corse.

Ed intanto mi domandavo…”ma se questa è la nuova generazione dei proprietari di cani che hanno Internet, FB e Twitter sotto braccio e quindi si suppone pure informati, magari male, magari “confusi e felici” ma informati (anche se confusione su cosa sia lo ZTP e cosa significhi non penso ne possa nascere poi molta) cosa possiamo sperare per il futuro?” Perchè se la sciuramaria del parchetto, la cui cagnetta simil-pit ormai è più simil-botticcella che simil-pit, mi guarda trasecolata quando dico al cane “seduto” ed il cane si siede, posso anche capirlo. Ma che due giovani baldi e fieri, e ribadisco giovani, non conoscano l’abc dell’avere un cane, non essendo neppure al primo cane (e che cane, non un propriamente un trudino)…ecco, questo proprio mi prende in contropiede.

Gli esseri umani non mi dovrebbero più stupire. A volte però, quando la realtà supera la fantasia (nel bene e nel male) mi capita ancora.
E casco giù da nuvole molto alte.

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo








×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico