venerdì , 17 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Vita col cane >> Cugginate >> E ora i dobermann impazziscono anche al Grande Fratello Vip…

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


E ora i dobermann impazziscono anche al Grande Fratello Vip…

Premessa di DAVIDE BELTRAME – Nemmeno il tempo di scherzare un po’ sulla colossale cugginata del “dobermann che impazzisce a 7 anni” ed ecco che un’autorevolissima fonte se ne esce di nuovo in diretta TV con questa storia. Il tutto è avvenuto durante il Grande Fratello VIP, trasmissione sul cui livello personalmente sorvolerei, ma che purtroppo ha comunque il suo bel seguito  e dobermann_1quindi le varie affermazioni fatte dai concorrenti assumono comunque una certa rilevanza e possono trovare chi ci crede.
Una concorrente se n’è quindi uscita con la cugginata in questione, nessuno ha visto bene di farle notare che avesse detto una boiata galattica…e questo ha scatenato giustamente le ire dei molti proprietari di dobermann in Italia che infatti hanno pacificamente “invaso” le pagine Facebook della trasmissione per protestare contro la diffusione di questa leggenda metropolitana, che gira da tantissimi anni e che assurdamente trova ancora chi ci crede e, peggio ancora, trova anche qualche rifiuto di umanità che vede bene di risolvere il problema avvelenando il cane del vicino prima che compia i 7 anni di età, o chi magari abbandona il proprio dobermann per paura di essere improvvisamente aggredito.
Insomma, se fosse solo la stupidità dell’affermazione il problema, non sarebbe così grave: ci sono molte cugginate folli ma innocue.
Questa invece, oltre che stupida, è pericolosa e i fatti ne danno una triste conferma.

Riceviamo in particolare un contributo dal gruppo “Dobermann kattifissimi“, lo pubblichiamo volentieri e concordiamo appieno con i contenuti.
Speriamo che la trasmissione almeno si sforzi di una smentita, ma nutriamo poche speranze a riguardo.

di CHIARA GUIZZARDI per il gruppo “Dobermann kattifissimi” – Andiamo, ma lo facciamo apposta?  Neanche una settimana fa è stato pubblicato l’articolo ironico su chi crede nella pazzia del dobyimpazz2Dobermann e oggi, sabato 8 ottobre , mi tocca sentire che in diretta tv, sulla rete Mediaset tra l’altro (quindi importante, sottolineo che non ho nulla in contrario alle altre reti, ci mancherebbe, si parla di audience) sono di nuovo saltate fuori le solite dicerie?
Partendo dal presupposto che non seguo il Grande Fratello, mai seguito e mai lo farò, trovo imbarazzante che nel 2016 in tv si possa ancora pensare di passare un messaggio ignorante come quello del Dobermann che a 7 anni impazzisce.
Non avevo nemmeno voglia di scrivere queste poche righe, anzi, passarci sopra mi sembrava più di classe, poi ho pensato alla caterva di cani che sono stati avvelenati ingiustamente a causa di chi ha alimentato questa falsa credenza. Non solo, ma pensate anche a chi ci vive col Dobermann, a chi alleva questa razza con dedizione e passione da anni, o forse da una vita intera. Chi si mette a selezionare quello perfetto, affettuoso, appiccicoso ma allo stesso tempo coraggioso e temibile contro chiunque si azzardi a torcere un capello alla sua famiglia.
Credo di parlare a nome di tutti, di proprietari, di allevatori, di chi ama i cani, di chi li odia ma nello stesso tempo sa che quella che chiamano pazzia è una bugia colossale.
Qui Il problema è che non tutti vogliono ragionare, è ben più semplice fare i creduloni piuttosto che informarsi, no?
Dobermann_integroForse i due concorrenti del grande fratello vip, parlando tra loro non hanno pensato a cosa stessero dicendo, mi auguro che lo abbiano detto in un attimo di confusione mentale. Forse non hanno pensato alle ripercussioni che una diretta televisiva comporta, forse non hanno pensato che tra chi ascolta, c’è quello che incamera ciò che viene detto e che magari, preso da psicosi, prende la macchina, va a comprare un banalissimo veleno per topi e con freddezza glaciale si mette a impastarlo insieme a del macinato così da porre fine, nel giro di poco , alla vita di un cane che fino a quella mattina si era svegliato nel letto dei bambini di casa, i quali magari lo avevano invitato a salire all’insaputa dei genitori, che se lo erano coccolato come se fosse un enorme Trudi.
Forse la non hanno pensato di informarsi e di non rimanere nell’ignoranza perchè se si fossero informati, forse, quel dobermann, come purtroppo tanti altri, si sarebbe svegliato insieme ai suoi padroncini anche il mattino successivo.
Forse non hanno pensato a chi torna a casa dopo ore di lavoro e si ritrova il suo cane davanti alla porta di casa che lo saluta come se fosse stato via una vita intera.
Forse non hanno pensato al ragazzino che, tornato da scuola, per distrarsi si munisce di dobermann e pallina e corre in giardino a giocare.
Forse non hanno pensato alla ragazza che vive da sola e che la sera si chiude in casa, si sdraia sul divano e allunga la mano ad accarezzare il testone del suo cane che le si è appena sdraiato addosso e si è messo a russare mentre lei si guarda una serie tv.
Forse non hanno pensato alla coppia di ragazzi che sono appena andati a convivere e hanno preso il loro primo cucciolo e sono emozionati all’ avventura che vivranno assieme.
Forse non hanno pensato che questo cane, per molti, è una famiglia.

Concludiamo pubblicando i link a un paio di articoli in cui avevamo parlato di questa cugginata e che purtroppo confermavano, se ancora ce ne fosse bisogno, come molti (anche proprietari degli stessi dobermann…) vedano come unica soluzione per l’inevitabile prossima pazzia del cane la sua soppressione.

Il dobermann a sette anni impazzisce? Ammazziamolo prima!

 

Il dobermann a sette anni impazzisce (anzi, adesso pure a DUE)!

Potrebbe interessarti anche...



Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo








×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico