La rubrica “Qualcosa è andato storto” inaugurata oggi parte direttamente con il bis, così dopo Botolo ecco Tobia.

Ricordiamo che in questi appuntamenti vi proponiamo le schede di cani che hanno bisogno di una famiglia, ma che a causa di qualche difettuccio (qualcosa che, appunto, non va secondo il canonico “verso giusto”), non hanno ancora trovato casa.

Al nostro piccolo Tobia fate quindi “ciao” con la manina, quella che volete, voi che ancora l’avete. Non come Tobia, che sotto quel gioco di pelo lungo “vedo-non vedo”, incredibile ma vero, ha una zampetta in meno. C’è da dire che quando sta seduto non si nota. In ogni caso lui non sa contare, quindi siamo a posto così, basta che non glielo diciate e non lo scoprirà mai.

È un veterano (ha 9-10 anni circa) ripescato da un canile affollato di Salerno, positivo alla leishmaniosi, è stato persino trattato per l’ehrlichia, per non farsi mancare nulla.

Pesa circa 15-18 kg, è un meticcio ma se lo spazzolate per benino potete spacciarlo per border collie.
Se qualcuno si accorge del tranello basta dire che ha perso il 25% di sangue di razza quando ha perso la zampa, per cui ora sembra meno border di quanto non mostrasse di esserlo prima. Probabilmente, per fortuna, in quella zampa andata perduta c’era anche il carattere del border, perché Tobia è un tranquillone, docile e calmo e abituato al guinzaglio.

Certo, docile e calmo quanto vuoi, ma è pur sempre un maschio, quindi andrebbe adottato solo con femminucce (o da solo).

È bravissimo a giocare a campana, un po’ meno a ballare il tip-tap, ma ognuno ha i propri talenti.

Si trova a Pinerolo (TO) ed i primi che invieranno una mail a [email protected] avranno la fortuna di essere in lista per adottare questo cagnolino così “in gamba”! …Ops.

Potrebbero interessarti anche...