martedì , 30 maggio 2017
Home >> Rifugi-canili-adozioni >> Qualcosa è andato storto >> Qualcosa è andato storto: Pablito Gambadilegno

Segui "Ti presento il cane"

Non vuoi perderti nemmeno un articolo di "Ti presento il cane" ? Allora utilizza uno nei nostri servizi di notifica!
  • Notifica via Facebook
  • Newsletter
  • Notifica via email
Il nuovo sistema di notifica. Cliccando sul pulsante potrai autorizzare l'applicazione e riceverai le notifiche di nuovi articoli direttamente su Facebook!


Qualcosa è andato storto: Pablito Gambadilegno

Sentivate la mancanza degli “storti”, vero? Eccoci con con un nuovo ospite in cerca di casa, Pablito Gambadilegno.

Ricordiamo che in questi appuntamenti vi proponiamo le schede di cani che hanno bisogno di una famiglia, ma che a causa di qualche difettuccio (qualcosa che, appunto, non va secondo il canonico “verso giusto”), non hanno ancora trovato casa.

Pablito Gambadilegno è un giovanotto di un anno e mezzo circa, taglia piccola, rastrellato a bordo strada quando era soltanto un cucciolo ad inizio 2016: qui troverete l’esordio della sua storia.

“Finalmente un cane che ha tutte e quattro le zampe”, direte voi.
Beh, sì; averle, le ha.
Se però non vi ha ancora insospettito il nomignolo di “Gambadilegno” vi istruisco io: ha una zampa posteriore che, a seguito dell’incidente, è rimasta rigida e dritta come fosse, appunto, in legno. Non che Pablito si faccia problemi, anzi: ne approfitta spudoratamente per guardarvi con l’espressione da “ma non lo vedi come sono misero e sfortunello? Oh, me tapino! Con questa zampa menomata non riesco mai a mangiare abbastanza, arrivano sempre tutti alla ciotola prima di me! Tu non vuoi che io muoia di fame, vero?”
Naturalmente Pablito ha la sua ciotola e la sua pappa e mangia senza problemi, ma voi immancabilmente finirete per credere al suo racconto lasciandovi ipnotizzare dalla sua faccetta strappalacrime, e a quel punto tirerete fuori dallo zaino il panino al prosciutto che avevate di scorta.
Scoprendo che Pablito ha due espressioni, come Clint Eastwood: con o senza il cibo davanti agli occhi. Le foto parlano da sole.

Color border collie modello tarocco, coda mozzata a metà dal chirurgo per aumentarne l’aerodinamicità, chiodi nel bacino (vi divertirete molto ad attaccargli le calamite sulle chiappe): Pablito Gambadilegno è il cane perfetto per chi non sopporta avere il cane che urina ovunque. Sia perché non è in grado di alzare una zampa per urinare (una… non si alza proprio, l’altra si potrebbe alzare ma quella di legno non reggerebbe), sia perché ha la vescica a spremitura manuale, quindi tre o quattro volte al giorno potrete strizzarlo dove vi pare, senza rischi che la faccia dove non deve.

Fidatevi, è un vantaggio. Io ho un cane maschio che, come tutti i maschi, urina su tutte le superfici verticali. Persone incluse.

Con Pablito la spremuta di cacca invece purtroppo non si può fare, perché lui è un vecchio modello e la fa ancora da solo. Ma almeno quella è facile da raccogliere, suvvia.

Pablito è socializzato e va d’accordo con tutti, eccetto rinoceronti e armadilli antipatici.

E’ disponibile all’adozione soltanto dal lunedì al venerdì e nei weekend, si affida solo a persone che sappiano distinguerlo da un alano e che abbiano la capacità di darsi un contegno di fronte alla sua faccia da morto di fame (meglio se non viaggiano sempre con dei panini al prosciutto dietro, per evitare le tentazioni).

Per info:
Francesca Console 3294092406
Associazione Anima Randagia Catanzaro
[email protected]

Aggiungi ai tuoi preferiti

Vuoi aggiungere questo articolo ai tuoi preferiti?

Per poter utilizzare questa funzione devi essere registrato e aver eseguito il login


Libri consigliati (da Amazon.it)



Commenti all'articolo








×

Notifiche via Facebook

Ricevi una notifica direttamente su Facebook quando viene inserito un nuovo articolo: potrai rimanere costantemente aggiornato sui nostri contenuti direttamente dal social network!

Authorize

Condividi con un amico