di CLAUDIO CAZZANIGA – L’articolo che vi illustro oggi, esce un po’ da quel canovaccio che stavo seguendo in questi mesi.
Giorgio Pettini, amico di lunga data nonché responsabile nazionale del lavoro in acqua della SAT (Società Amatori Terranova) mi ha chiesto di spiegare per bene l’esercizio del recupero di imbarcazione tramite cima, presente nel quarto grado sportivo dei brevetti SAT.
E io lo faccio con molto piacere.

Esecuzione
Il cane ed il conduttore sono sulla riva. A distanza di 30/40 metri si posiziona un gommone con a bordo un figurante.
Su ordine del giudice il figurante con segnali visivi e acustici si fa notare dal cane, ovviamente senza chiamarlo per nome.
Su cenno del giudice il conduttore da al cane una cima lunga circa due metri e lo manda verso il gommone. Una volta giunto al gommone il figurante afferra la cima ed il cane riporta a riva lo stesso.
IMPORTANTISSIMISSIMO. Il cane non lascia la cima e ne prende un altra ma va e torna sempre con la stessa presa a riva dal conduttore; il figurante può sporgersi al massimo per la lunghezza del proprio braccio.
Mi raccomando… Nessuno scambio (nella foto è visibile l’azione da NON fare) !!!

Come lo insegno?
Inizio con il solito gioco della cima a terra. Posiziono poi il gommone a poca distanza e do la cima in bocca al cane.
Gli chiedo-insegno il gira intorno al gommone e lo faccio tornare in posizione seduto.
È MOLTO importante che siate chiari in quello che chiedete al cane. Il cane non deve entrare nel gommone, ma deve girarci intorno.
All’inizio potete accompagnare il cane nel gira e poi a step premiarlo.
Oppure posizionare dei premi dalla parte opposta del gommone e poi richiamarlo.
Al solito vi sono sempre più metodi per insegnare. Attenzione alle palline o cose del genere come elemento di premio.
Se il cane trova… ma poi va a giocare in giro perché si sente gratificato e non torna da Voi… non va bene.
Il cane deve tornare sempre dal conduttore. Perché poi una volta in acqua deve tornare da Voi che aspettate sulla riva.

Perché lo faccio girare intorno al gommone?
A volte capita che per una questione di corrente o deriva la cima si posizioni in maniera tale che quando il cane arriva al gommone sia in una posizione non accessibile al figurante. Capita anche che il figurante perda l’attimo propizio e manchi la presa.
Insegnando al cane a girare intorno al gommone siamo super sicuri che vi siamo tutte le condizioni affinché il figurante riesca per tempo a prendere la cima.
Il regolamento però, ammette anche che il cane arrivi frontale. L’importante è che il figurante agguanti la cima.

Nell’esecuzione a terra all’inizio potete utilizzare il gommone sotto sopra, così che non sia invitante per il cane saltarci dentro.
Se il cane fatica con la corda, iniziate utilizzando un riportello. Poi via via usate sempre qualcosa di più sottile ed arrivate alla cima.
L’esercizio prima ancora è quello di insegnagli a tenere gli oggetti… Prima ancora di stare al piede… Spacchettate sempre.
Una volta che il cane impara a girare intorno potete rimettere il gommone nella posizione corretta.
Successivamente lavorate alla stessa maniera, ma con una persona dentro che possa farvi da distrazione.
Mi raccomando di non dare lo stesso comando che usate per l’apporto.
Questo tecnicamente è un avanti-gira, lo stesso comando che utilizziamo per il recupero di una persona in difficoltà… Ricordate? Lo abbiamo visto qualche mese fa.

Potete abituare il cane a girare intorno a qualsiasi cosa. Un bidone, una sedia, la vostra automobile…
Una volta che abbiamo lavorato a terra portiamo il gommone in acqua.
Inizio con una distanza esigua, 5/6 metri. Poi via via aumento la distanza e la posizione del gommone.
Sappiate che il vento e la corrente possono spostare il gommone. Per cui prepariamoci per qualsiasi situazione, anche a lavorare in diagonale.
Abituate (nel limite del possibile) il cane a lavorare con cime differenti. Sia di colore che di consistenza. Non potete sapere cosa trovate in gara.
Non occorre avere 100 cime, basta un pezzo finale (di cime diverse) di 50 cm che andate a legare alla vostra solita.

Potrebbero interessarti anche...