di DAVIDE BELTRAME – Sta facendo molto discutere l’episodio del (presunto) pitbull ucciso da un vigile pochi giorni fa.
Un caso in cui quindi il cane è comunque la vittima, quello che ha avuto le conseguenze peggiori. Eppure, per il “sentire popolare” il colpevole è comunque lui.
A leggere il racconto in alcuni articoli, sembrava quasi non ci fosse altra scelta per il povero vigile che ha dovuto prendere l’infausta decisione: si narra infatti di un cane feroce che aveva già attaccato un cagnolino e ferito delle persone e che non c’era stato altro modo di fermare.
Degno di nota (negativa) in tal senso, l’articolo de “IlPescara.it” sulla vicenda, di cui riporto una parte:

Attimi di puro terrore vissuti dai passanti questa mattina a Montesilvano. Verso le 9 è stato notato un pitbull bianco pezzato che vagava da solo in via Vado di Sole per poi dirigersi in via Lazio con atteggiamento aggressivo.
A pagarne le conseguenze, un signore di circa 70 anni che passeggiava con il suo cagnolino di razza Yorkshire al guinzaglio.
Il cane di piccola taglia è diventato il primo bersaglio del feroce esemplare vagante che lo ha azzannato sul dorso ferendolo in maniera grave. Nel tentativo di liberarlo dalla presa, l’uomo si è divincolato in qualche maniera cadendo a terra e rischiando di essere morso dalla furia del pitbull. Nel frattempo è giunta sul posto una pattuglia della polizia locale, richiamata dalle grida e dalle segnalazioni dei testimoni.
I due agenti, muniti anche di segnalatore microchip per individuare il proprietario, hanno provato a immobilizzare il cane assalitore spruzzandogli sul muso dello spray urticante, ma non c’è stata nessuna reazione. A quel punto, per tutelare le persone nelle vicinanze, uno dei vigili è stato costretto ad estrarre la pistola di ordinanza per abbattere l’animale.

Sorvoliamo sul paradossale “tentativo di immobilizzare il cane spruzzandogli sul muso dello spray urticante”… il fatto è che stando invece ai commenti di diversi testimoni, l’esemplare in questione non si è comportato affatto in modo “feroce”, tanto che nessun cane nè persona è rimasto ferito seriamente dalla presunta furia omicida del cane.
Questo nonostante diverse testate abbiano titolato “pitbull sbrana cagnolino” e similari.

Probabilmente ci troviamo in realtà di fronte all’ennesimo caso di forze dell’ordine non preparate a gestire semplicemente un cane agitato (basti ribadire la geniale idea di pensare di immobilizzarlo spruzzandogli lo spray al peperoncino…), e sottolinerei come ovviamente tutte le campagne mediatiche e tutti gli articoli “terroristici”, compresi quelli di questa vicenda, che raccontano di pitbull & c pronti a uccidere qualsiasi essere vivente capiti nel loro campo visivo non fanno altro che aumentare la tensione in certi frangenti, rendendo più difficile un comportamento lucido da parte degli agenti.
Ad aggravare la questione il fatto che, sempre secondo testimoni, il veterinario sia arrivato sulla scena due o tre ore dopo l’accaduto.

Ovviamente nessuno nega le responsabilità della proprietaria, ma il cane semplicemente sembra essere scappato da un cancello, insomma non era un’abitudine quella di lasciarla scorrazzare per il paese senza guinzaglio.
Ma questo poco importa al “popolo del web”, che in tantissimi commenti complice la descrizione tutt’altro che realistica data in molti articoli si è schierato dalla parte del vigile, arrivando poi come sempre anche a commenti allucinanti (“bisognava sparare alla proprietaria”, “bisogna far estinguere certe razze pericolose” e deliri vari).

Perchè tanto poco importa se i fatti siano andati diversamente, poco importa se ora la Lega Nazionale per la Difesa del Cane voglia sporgere denuncia per verificare se la misura adottata dai vigili sia stata eccessiva.
Per la maggior parte dei “commentatori da web”, il colpevole è sempre il pitbull. Anche quando è la vittima.

Articolo precedenteWebinar “Accogliere (e crescere) il cucciolo” e “Origini e storia delle razze canine”, disponibili i replay
Articolo successivoL’amore non si compra, si scrocca

Potrebbero interessarti anche...

Vuoi aggiungere qualcosa? Dì la tua!

22 Commenti

  1. Ma al diavolo quelli che ti guardano male e ti criticano solo x la razza del cane anche io ho un Amstaff e allora? Solo baggianate la mia è stata aggredita da un altro tipo di cane definito ” innocuo ” xché si sa solo certi cani sono aggressivi…eppure la mia è stata attaccata, xché siccome il cane e una razza buona poteva tranquillamente viaggiare senza guinzaglio e la mia ,serial killer nooo ci vuole pure la museruola ! Ma va va smettiamola con i pregiudizi

  2. Povero cane rip in pace. Io ho un Amstaff bellissimo e giocherellone. Quando x strada intravede altri cani vuole correre da loro ma solo x giocare. Mentre alcuni proprietari di altri cani hanno un po’ di timore

  3. Per caritá abbasso I pregiudizi,ma bisogna anche essere onesti.Se uno ha un cane di grossa taglia DEVE avere piú accortezza nel custodire e condurre il proprio animale,le scuse stanno a ZERO.Invece,ultimamente la maleducazione e il menefreghismo la fanno da padroni PUNTO

  4. Non voglio dire nulla di più, ma mi sono rotto con la questione che i molossi siano killer, quasi tutti i cani di piccola taglia sono aggressivi e rompipalle ingestibili, ed è chiaro che se scatta la zuffa con un cane di taglia medio grossa non c’è partita, poi daccordissimo sul fatto di vigilare sempre, ma questo vale per tutti i possessori di un cane di qualsiasi razza e taglia. È chiaro che il vigile non conosce assolutamente i cani, certo se avesse aggredito un bimbo o una persona come estremo razio avrebbe potuto anche “sparare” ma tra cani si capiscono e uno dei due si sarebbe sottomesso. caso contrario la natura fa il suo corso.

  5. Animali siamo noi umani o un pittbull e un cane molto affettuoso con tutti e sempre stato morso da altre razze asurdo vigile che spara un animale non ho parole

  6. Spray orticante per calmare il cane????
    Complimenti al vigile, tu si che sai come tranquillizzare e soprattutto immobilizzare un cane.
    E pensare che ci sono degli stronzi come noi che si passano ore ed ore la domenica a studiare ed a lavorare con i ns cani per conoscerli ed educarli.
    A saperlo che bastava una bomboletta ed una beretta….

  7. Io una coppia di questi” Famigerati aggressori” e posso solo dire che come li educhi ,come ti rapporti con loro fa la differenza.
    Nessun cane adulto si fa avvicinare da estranei ed in una situazione nuova di percezione di pericolo o paura l’adrenalina sale e di certo un atteggiamento ostico può solo rafforzare in peggio lo stato emotivo di un cane,qualunque razza sia.smettiamola di demozzare i cani e siamo pene severe ai proprietari che non denunciano la scomparsa del proprio cane.
    Alla fine il cane è stato ” punito” con la morte al padrone si tocca il portafoglio.
    Come sempre siamo in un paese incapace di gestire qualunque cosa.

    • Il problema, caro Luca, è proprio che NON c’era nessun “pitbull indiavolato”, e lo confermano numerosi testimoni.
      Il tutto al netto del fatto che dalle forze dell’ordine mi aspetto un maggior sangue freddo di quello che potrebbe avere un “comune cittadino”, altrimenti possiamo aspettarci che sparino all’impazzata a un rapinatore, o a una persona che semplicemente ritengono potenzialmente minacciosa.

    • Pitbull indiavolato? Dove? Ma sai leggere? Ma si ma dai, ammazza tutti i cani “agitati”. Così e stato descritto il pit. Agitato, non aveva attaccato nessuno. Ma secondo te, se li spruzzi spray al.peperoncino, si calma?

  8. Io ho avuto una spiacevole esperienza con cani di questa razza,una sera un pitbull libero ha attaccato il mio cagnolino che era a guinzaglio con mia figlia,richiamato dalle urla sono intervenuto io e il proprietario,in due è stata dura per farlo mollare.alla fine siamo andati al pronto soccorso in due io il proprietario,e il mio canino.
    È venuto fuori che non era la prima volta .
    Altri episodi simili con altri tre cani.
    Allora io dico che i cani anche della stessa razza non sono tutti uguali proprio come noi uomini,i proprietari dovrebbero sapere di avere nelle mani un arma quindi dovrebbero comportarsi con la massima attenzione.

  9. Io ho un pitbull davvero magnifico, gioca con le persone e ama i suoi simili. Odio quando leggo su internet o le persone dicono che i pitbull, i rottweiler o gli amstaff sono aggressivi. Tutto dipende dal padrone da come lo tratta o da come gli ha insegnato. Se tu gli impari ad essere un cane da guardia lui fa il suo lavoro (un esempio). Odio sopratutto anche le persone che amano i cani ma se vedono il mio pitbull mi dicono di tenere il cane perché hanno paura.

  10. purtroppo molti detentori di arma da fuoco sono impreparati all’uso soprattutto per l’istinto di usarle.
    il pitbull e’ un cane molto affettuoso
    se viene cresciuto in un ambiente idoneo. cio’ non di meno altre razze di cani considerati innocui anno ucciso.
    povero pitbull non meritava questa fine la colpa e’ “degli umani…..”

  11. Io credo che il cane si comporta come viene abituato..il cane lo fa il padrone o chi lo gestisce…Io ho avuto sia pitbull che amstaf e altri cani..gestiti dai miei figli che oggi attualmente 5 E 3 anni….e hanno vissuto con loro anche durante il parto….

  12. Una conoscente con maltese ieri sera mi ha detto riferito alla mia amstaff…e’ uno di quei cani che sbranano le famiglie???
    Con pazienza gli ho spiegato a grandi linee la razza e che e’ un cane da famiglia…ecco, subito dopo la voleva accarezzare e l’ha riempita di complimenti e coccole.nel frattempo il maltese risultava completamente ingestibile,abbaiava e si dimenava.la mia amstaff non l’ ha minimamente calcolato…troppo agitato quel batuffolino. 😉 amstaff a vita.

  13. Qui in zona da me c e una meticcia che i padroni imperterriti portano fuori senza guinzaglio e tutte le volte che esco con la mia pitbull devo discutere perche il loro cane aggedisce la mia .Poi come le persone anche i cani vanno a simpatie o perche pit devono solo subire.

  14. Il vigile urbano non è un addestratore di cani!!!un pitbull se attacca fa’ male è pericoloso,molto di più verso altri cani,peccato per il pitbull e al proprietario andrebbe fatta una multa salata!!!

  15. Ma se la padrona del pitbull avesse messo un cancello adeguato questo non sarebbe scappato e quindi non sarebbe successo nulla, visto che a quanto pare non era neppure la prima volta !

  16. Bastava che la padrona del pitbull avesse istallato un cancello decente e non sarebbe successo niente:…
    Qui c’entra poco la razza, purtroppo è una disgrazia causata dalla mancanza di responsabilità della proprietaria del cane

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Figlio di Valeria Rossi dalla nascita, creatura mitologica a metà tra uomo e cane, con tratti bestiali dello yeti. Solitamente preferisce esprimersi a rutti, ma ogni tanto scrive su "Ti presento il cane" (di cui è il webmaster, quando e se ne ha voglia). La sua razza preferita è lo staffordshire bull terrier, perché è un cane babbeo che pensa solo a mangiare e a dormire. Esattamente come lui.