Tra...
00 Giorni
00 Ore
00 Min
00 Sec
Expired
Si terrà il webinar "Conosciamo gli Interventi Assisti con gli Animali"
Scopri di più!

lunedì 25 Gennaio 2021

Virus di merda

Dello stesso autore...

Soccorso sportivo in acqua unito a livello nazionale: forse ci riproviamo, insieme allo CSEN

Il 16 gennaio del 2012 scrissi un articolo dove mi chiedevo se essere un ente riconosciuto dal CONI, fosse un valore aggiunto...

Coppa Oliver 2020: com’è andata

Tra Sabato e domenica scorsi, si è conclusa la stagione di lavoro in acqua in Italia. Un immenso GRAZIE a tutti quelli...

Livelli di lavoro in acqua per i soci SNAT99

Mi piace. Mi piace davvero tantissimo andare in gara. L'adrenalina del giorno prima, il viaggio. L'arrivo, il riscaldamento il contatto con il...

Settembre e ottobre ricchi di attività per il lavoro in acqua

Continuano le mie giornate di stage in acqua. In attesa delle prossime gare - ve ne parlo più avanti - Vi racconto...

di CLAUDIO CAZZANIGA – Sportivamente parlando, per me Marzo è sempre stato un mese importante. Dopo aver acquisito tutti i calendari esteri del lavoro in acqua inizio a scegliere a quali gare prendere parte, cerco i primi contatti con i responsabili degli eventi, grazie ad internet vado a guardare che tipo di spiaggia mi troverò davanti ecc. ecc.
È anche il mese in cui inizio una sorta di risveglio muscolare del cane, per poi settimana dopo settimana intensificare il lavoro.
Da lì a poco insieme ai fidati Toni Fidanza e Luana Fantini si inizia ad andare in acqua. Tante sfide nel 2020. In Francia soprattutto, ma anche il nostro (possibile) debutto alla finale del Campionato Europea nel Team Italia. Insomma, Marzo è sempre stato il mese della ripartenza.

Questa mattina ho ricevuto la mail dal comitato organizzatore del “Championnat de France en Mer”. Una mail che, aime’, aspettavo. Temevo. La gara è rinviata a data da destinarsi.
A logica, vedendo bene che i nostri cugini francesi hanno un mese di ritardo rispetto al contagio che c’è qui da noi, il loro picco potrebbe essere previsto tra aprile e maggio.
Maggio era il mese scelto per la grande manifestazione. Giusto così.
A scanso di equivoci: sono d’accordissimo con la scelta presa, allo slogan #iorestoacasa ci credo fermamente, sono convinto che al momento sia l’unica soluzione per fermare questo virus.
Abito a pochissimi chilimetri da Bergamo, nella primissima cintura della città, epicentro del disastro. Tra una cosa e l’altra siamo fermi da più di dieci giorni. Il silenzio intorno a me è angosciante.
Anzi, magari fosse così: c’è una litania di ambulanze che vanno e vengono squarciano il silenzio.
Gente in giro questa settimana pochissima, anche se devo dire che la scorsa a molte persone la frase “state a casa” non entrava bene in testa.
Ad inizio di settimana al cimitero di Bergamo, dalle 9 del mattino alle 18 di sera hanno fatto una tumulazione ogni mezz’ora…

Ho avuto il piacere di parlare via messaggio con qualche amico francese, intento a riprendere gli allenamenti.
Mi pare di percepire che non hanno ben compreso la gravità della cosa. Tante belle frasi da parte loro ed un tristissimo racconto da parte mia.
Se solitamente marzo era, e tornerà ad essere, il mese dell’inizio della stagione quest’anno sarà un po’ diverso.
Sulla mia pagina Facebook ho lanciato un gioco/sfida ai ragazzi che frequentano il mio campo per cercare di “impegnare” un po’ questo tempo che abbiamo.
Lancio l’idea anche a voi… così, senza pretese, per darci un po’ di forza. C’è un esercizio che avete sempre voluto imparare e che per vari motivi non siete riusciti a provare? C’è un esercizio che il vostro cane sa fare… però dai, diciamocelo tra di noi, si potrebbe fare meglio? Allora prendetevi l’impegno in questa quarantena forzata di lavorare su questo esercizio e tenercelo poi nei prossimi anni come il bel ricordo di un brutto periodo.
Io personalmente cercherò di insegnare alla Mave l’esercizio del box, mentre il mio Tom vorrebbe fare un po’ di ricerca olfattiva.
Spero che tutto questo passi in fretta e di poter tornare a scrivere di gare e di acqua.
Un abbraccio a tutti e ricordatevi, #meglioannoiaticheintubati.

Nella stessa categoria...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Fai da te per cinofili: realizziamo 3 tipi di guinzaglio

Nello scorso appuntamento abbiamo visto quale materiale fosse necessario per procedere alla creazione dei nostri primi guinzagli. Sicuramente nel frattempo vi sarete...

Webinar “Masticazione, alimentazione e comportamento”: disponibile il replay

Venerdì abbiamo inaugurato la "nuova stagione" dei webinar di Ti presento il cane. Il primo appuntamento vedeva come relatrice Valeria Rapezzi che...

Fai da te cinofilo – I guinzagli

Dopo l'introduzione di ieri, iniziamo a parlare più specificatamente di "cosa si può fare col fai da te cinofilo", e partiamo dalla...

Fai da te per cinofili

E' passato un paio d'anni da quando Davide mi ha proposto di tenere questa "rubrica sul fai da te" su TPIC. Potrei...

Cinofesserie: il Pippi

di FABIANA BUONCUORE e DAVIDE BELTRAME - L'approccio di Ti Presento il Cane alla cinofilia è sempre stato di tipo etologico-ma non-troppo....

Scarica la nostra app!

E' gratuita e potrai rimanere facilmente aggiornato su tutti i nostri contenuti!

Scarica l'app per sistemi Android
Scarica l'app per sistemi Apple

Restiamo in contatto!

135,852FansMi piace
560FollowerSegui
1,141IscrittiIscriviti
Condividi con un amico