mercoledì 8 Luglio 2020

Finalmente siamo ripartiti

Dello stesso autore...

Finalmente siamo ripartiti

Finalmente iniziamo a lasciarci alle spalle questo periodo difficile. Il virus non è sconfitto, è solo l’inizio di quello che speriamo sia...

Ripartire dalla passione

di CLAUDIO CAZZANIGA - La quarantena continua, lo abbiamo saputo pochi giorni fa… e noi continueremo a rispettarla. Personalmente sono in casa...

Virus di merda

di CLAUDIO CAZZANIGA - Sportivamente parlando, per me Marzo è sempre stato un mese importante. Dopo aver acquisito tutti i calendari esteri...

Prosegue il lavoro del Team Italia di lavoro in acqua

di CLAUDIO CAZZANIGA - Continuano gli incontri del Team Italia in vista della finale del Campionato Europeo di lavoro in acqua in...

Finalmente iniziamo a lasciarci alle spalle questo periodo difficile.
Il virus non è sconfitto, è solo l’inizio di quello che speriamo sia una vera ripresa, ma essendo io abituato a vedere il bicchiere sempre mezzo pieno… va benissimo così.
Nonostante sia normale per me andare in gara a migliaia di km da casa, la mia, la nostra ripartenza è stata a pochi chilometri da casa. E sono molto contento di essere ripartito da Bergamo, mia terra di adozione ormai da 15 anni.
Una terra davvero martoriata da questo merda di virus.
Una terra che suo malgrado si è ritrovata nel pieno della pandemia (migliaia i morti) e che ha visto una generazione, quella dei nonni, essere quasi spazzata via.
Una terra che ha come slogan di vita “Mola Mia“.
Ricordo molto bene i lunghissimi giorni del lockdow, la colonna sonora delle mie giornate erano le campane a morto e le ambulanze.
Ri-partire da Bergamo. Fatto.
In compagnia degli amici Beppe Forcella, Cinzia Piazzalunga e Roberto Albanese (con i quali condivido il Centro Cinofilo Dogzilla a.s.d.) abbiamo messo in piedi una giornata all’acqua.

Roberto Albanese

E poi Vi spiego…. Location il laghetto Sgagna, presso Pontirolo Nuovo, provincia di Bergamo.
Qui per anni le ruspe hanno scavato per conto di un grosso cementificio. Finita la vena, è stato riempito tutto di acqua e ne sono usciti 4/5 laghetti adibiti poi alla pesca sportiva. Sgagna è un personaggio pittoresco, franco, una persona di poche parole ma fidate. Ci ha messo a disposizione una spiaggia fronte lago di più di cinquanta metri per trenta di profondità. Per giunta la più vicina ai locali ristoro. Bagno, cucina, bar, parcheggi… tutto lì a portata.
Giornata metereologicamente pazzesca. Davano brutto tempo nei giorni precedenti… ma domenica 21 giugno abbiamo avuto solo che sole, caldo e ancora caldo.

Buona la presenza di binomi. Undici cani a referto, più la Mave a toppare un’ora buca e a fare un po’ di allenamento-show per il pubblico che soprattutto nel pomeriggio si è presentato ai laghetti.
Ma per noi provare location nuove è sempre una buona cosa.
Golden, labrador, papillon, flat, incroci… abbiamo lavorato con un fritto misto di razze.
Lo stage è stato articolato in maniera tale che l’elemento comune fosse l’acqua, ma ogni conduttore ha potuto scegliere cosa fare.
Abbiamo lavorato con i retrieveristi che si sono concentrati sui riporti in acqua, fuori acqua, condotta desensibilizzante all’acqua e degli over utilizzando l’insenatura naturale della spiaggia.
Abbiamo lavorato con alcuni cuccioloni all’approccio all’acqua ed al nuoto.
Abbiamo lavorato sull’approccio a un figurante, a due figuranti ed al gommone con cani più esperti.
Abbiamo lavorato sui tuffi.
Ci siamo divertiti tanto.
È stata una giornata molto piena. Da anni la mia filosofia (in acqua) è quella di lavorare un cane alla volta.
Soprattutto i meno esperti non arrivano mai a tirare un’ora intera. Una buona media, ripeto secondo il mio vissuto, è che un cane con le giuste pause possa lavorare bene una quarantina di minuti.

Considerando poi le normative anti-Covid19 e i divieti di assembramento strettissimi che vi sono nella bergamasca, l’intuizione di fare lavorare al massimo due binomi per ora è risultata vincente.
Nessuno ha avuto tempi di attesa morti. Nessuno ha aspettato al sole, nessuno ha avuto il tempo di annoiarsi. Il lavoro è iniziato alle otto ed è filato via fino alle diciassette. Devo dire che con Beppe e Roby (con i quali come detto collaboro da anni) l’intesa l’ha fatta da padrona.
Tempi di lavoro, interventi sul conduttore, correzione sul lavoro del cane sono molto rodati fra tutti e tre. E credo che i conduttori presenti abbiano gradito questo clima che c’è stato tra di noi che di rimando è stato trasmesso ai binomi.
Abbiamo lavorato rispettando i tempi dei cani e con molta calma.
Roberto e Beppe a terra ed io e mio figlio Tommaso in acqua.

E qui… cuore di papà, fatemi fare una piccola parentesi familiare.
A questo stage ha partecipato attivamente anche il mio Tommy.
Ha tredici anni appena compiuti e sono tredici anni che partecipa (suo malgrado… ahhahhahh) a gare, stage ed allenamenti. Ma ovviamente quasi sempre da spettatore o comunque sempre ai margini dell’evento. Diciamo che da maggio 2020 ha iniziato a partecipare ai miei allenamenti in maniera attiva. Molto attiva. Come figurante, lavorando sul gommone, sulla tavola… senza paura di essere lasciato in mezzo al lago aspettando la Mave che lo prenda per un polso oppure lavorando sotto la pioggia.
Deve crescere ancora tantissimo, ma insomma la voglia e l’entusiasmo che ci sta mettendo è inutile dirlo… mi rendono felicissimo. Per cui in occasione di questo stage dove ci serviva un secondo figurante… abbiamo deciso di mettere Lui in acqua.
È stato bravo. Ha lavorato con cani già abituati all’acqua ma anche con un paio di neofiti. Concentrato, sicuro (a volte troppo!!!), bravo ad ascoltare i consigli e qualche volta anche ad improvvisare. E devo dire che vederlo la sera crollare sul divano… mi ha fatto capire che si è divertito molto. Vediamo senza fretta quale sarà la sua strada. Chiusa parentesi.

Bello osservare a fine lavoro i volti dei conduttori. Alcuni contenti, alcuni stupiti, ma tutti soddisfatti per il lavoro fatto dal proprio cane. Molti a rivedere i video e le foto fatte da parenti o amici. Il riscontro avuto anche via social devo dire è stato molto positivo.
La domanda più frequente è stata…. quando lo rifate?
E direi che da il senso di aver lavorato bene.
Quindi, sì, lo rifacciamo… lo rifacciamo domenica 26 luglio.
Grazie a tutto il team. Cinzia, Beppe, Roby e Tommy.
A Sgagna per averci fatto sentire a casa e a tutti i binomi che ci hanno dato fiducia.
Siamo ripartiti. Siamo ripartiti da Bergamo.
Perché Bergamo…. Mola Mia!!!

Nella stessa categoria...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Webinar “Paure e fobie, ansia da separazione” e “Aggressività intra e interspecifica”: disponibili i replay

Giovedì 11 Maggio si è svolto l'ottavo appuntamento dei webinar 2020, tema Paure e fobie, ansia da separazione: come prevenirle (o affrontarle)....

Cinofilia Googlesca 5

Ci sono tre cose, nella mia vita, che mi hanno fatto ridere così tanto da restare senza fiato.La prima è una scena...

Si può valutare un cane solo tramite video?

Oggi proverò a essere breve (BUM!) nell'illustrare un dubbio che spesso mi assale e che farei rientrare nella categoria "coerenza, dove sei?".Su...

Finalmente siamo ripartiti

Finalmente iniziamo a lasciarci alle spalle questo periodo difficile. Il virus non è sconfitto, è solo l’inizio di quello che speriamo sia...

Marketing, umiltà e senso della realtà

Ho sempre trovato opinabile andare a "romper le scatole" sui contenuti sponsorizzati di Facebook: è normale che un'inserzione venga fatta per attirare...

Scarica la nostra app!

E' gratuita e potrai rimanere facilmente aggiornato su tutti i nostri contenuti!

Scarica l'app per sistemi Android
Scarica l'app per sistemi Apple

Restiamo in contatto!

134,867FansMi piace
560FollowerSegui
1,141IscrittiIscriviti
Tra...
00 Giorni
00 Ore
00 Min
00 Sec
Expired
Si terrà il webinar "Socializzazione: come si fa, come NON si fa"
Scopri di più!

Condividi con un amico