venerdì , 26 maggio 2017
Home >> Educazione >> Addestramento (pagina 5)

Addestramento

febbraio, 2015

  • 27 febbraio

    Il Buon Addestratore

    di DAVIDE CARDIA – Queste poche righe non hanno la presunzione di voler definire in modo monolitico cosa sia l’addestramento. L’intento non è neppure quello di spiegare il senso la parola dal punto di vista etimologico. L’obiettivo vorrebbe essere quello di diffondere il pensiero dei grandi l’addestramento in modo tale che sia da guida a coloro che si avvicinano al ...

  • 3 febbraio

    Il rifiuto dell’esca: è davvero possibile?

    di VALERIA ROSSI – Rifiuto l’esca: ovvero, non mangiare nulla che si trovi per terra o che venga gettato al cane. Il sogno di ogni proprietario, ovviamente, visto che questo metterebbe al sicuro il cane dagli avvelenamenti sia dolosi che casuali. Ma è davvero possibile ottenerlo? La risposta, ve lo dico subito, è “ni”. Ovvero: non basta che il cane ...

settembre, 2014

  • 15 settembre

    C’è riporto e riporto

    di VALERIA ROSSI – No, il “cane da riporto” non è quello la foto a sinistra (l’avrete sicuramente già vista tutti, ma è carina e quindi ve la ripropongo, NdR): ma non  è neppure “solo” il cane da caccia che riporta la selvaggina, anche se è vero che esistono razze specializzate nel riporto e che sono tutti cani da caccia ...

  • 8 settembre

    Le FAQ sui corsi per educatori/addestratori

    di VALERIA ROSSI – Stamattina ho ri-linkato su FB un mio vecchio articolo su “come scegliere un buon corso” per educatore (o addestratore, se trattasi di corso ENCI): non ho granché da aggiungere a quanto scrissi tre anni fa sulle possibili scelte, quindi rimando a quell’articolo i millemila lettori che mi chiedono informazioni in merito (tra le – tante – ...

  • 2 settembre

    Il lavoro con il pad

    di VALERIA ROSSI – Dopo aver mostrato, nell’ultimo “caro Diario”, la foto di Samba che esegue il “tocca” sul pad, sono stata subissata di domande sull’uso di questo strumento. Provo a rispondere, anche se è sempre difficile spiegare solo a parole i lavori tecnici, senza poterli mostrare.  In ogni caso… proviamo! a) che cos’è il pad? E’ un oggetto leggermente ...

agosto, 2014

  • 22 agosto

    Ingaggio e motivazione vs pallinodipendenza – parte seconda

    di VALERIA ROSSI – Nella prima parte di questo articolo abbiamo spiegato come motivare ed ingaggiare il cane: stavolta vedremo come utilizzare i marker, ovvero quei segnali (vocali o meccanici) che “fotografano” il momento in cui il  cane ha fatto la cosa giusta (o quella sbagliata). Supponiamo di utilizzare i marker vocali SI, NO e BENE (il SI può essere ...

  • 21 agosto

    Ingaggio e motivazione vs pallinodipendenza – parte prima

    di VALERIA ROSSI – Reduce dal week end di Ferragosto passato a fare formazione al Debù (dobbiamo tenerci sempre aggiornati e scambiarci informazioni, quindi anche le nostre feste sono cinofile: e il bello è che ci piace! Non siamo normali, no…), trovo – come quasi ogni giorno, peraltro – diversi messaggi di persone che lamentano l’eccessivo interesse cane, quando ...

luglio, 2014

  • 25 luglio

    Una lettera emblematica

    di VALERIA ROSSI – Accade abbastanza spesso che i lettori, per chiedermi un consiglio, mi scrivano lettere lunghissime in cui mi raccontano la storia loro cane dalla A alla Z.  Non mi dispiace affatto leggerle, anzi… le storie di cani per me sono sempre interessanti: ma quando il tempo è poco, a volte capita che lasci “indietro” le lettere ...

giugno, 2014

  • 24 giugno

    Aiuto, il mio cane non gioca

    di VALERIA ROSSI – Tutti i cani sanno giocare, se vogliono: è la prima cosa che imparano a fare, nella primissima infanzia e quindi all’età in cui i comportamenti si fissano maggiormente. Il problema è che, in seguito, i cani possono smettere di giocare: e possono smettere per mille motivi diversi, che vanno dall’inibizione indotta dall’uomo alla diffidenza, dalla scarsa ...

maggio, 2014

  • 30 maggio

    Educatori vs addestratori: prendiamola in ridere, che è meglio…

    ATTENZIONE: il titolo e diversi contenuti l’articolo criticato sono stati modificati dopo la pubblicazione mio. Adesso si parla di addestratore “da evitare”, mentre quando ho scritto la mia risposta si parlava l’addestratore “tout court”. Mi fa piacere che sia stata inserita questa modifica, che rende il tutto (o meglio, “quasi tutto”) molto più accettabile: però ribadisco che inizialmente si ...

Condividi con un amico