domenica , 19 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Salute >> Patologie (pagina 4)

Patologie

luglio, 2011

  • 19 luglio

    Polineuropatia del Leonberger ed altre patologie ereditarie: qualche chiarimento

    L’articolo “Ma sul Leonberger non c’è solo da sorridere“, pubblicato qualche settimana fa, poneva l’accento su un problema di salute (la pouropatia ereditaria), ed ha suscitato la reazione di alcuni allevatori che temono l’effetto “ah-ma-allora-tutti-i-leoberger-hanno-quella-malattia-lì“, con evidente danno per l’immagine la razza: effetto che purtroppo, come già dissi nel succitato articolo, è tutt’altro che improbabile.Ma solo perché la cultura cinofila ...

giugno, 2011

  • 18 giugno

    …ma sul Leonberger non c’è solo da sorridere

    Il “vero standard” Leonberger, pubblicato ieri, ha avuto moltissime visite, come tutti gli altri “veri standard”: evidentemente l’umorismo piace di più degli articoli “seri” e a me non dispiace affatto mantenere (anche) questa a, cercando di descrivere quel che so di alcune razze in toni leggeri e capaci (spero) di strappare qualche sorriso, ma infilandoci anche alcune “avvertenze”, o ...

maggio, 2011

  • 19 maggio

    L’esame delle feci

    Bell’argomentino mi son scelto per questo articolo! E ogni commento è superfluo quando, dopo una lunga giornata fra l’ambulatorio e la sala operatoria, ti appresti ad immolare alla cacca l’ultima oretta che ti separa dalla chiusura e quindi dalla cena. A tu per tu con la cacca Sui libri c’è scritto tutto. Si trovano le descrizioni, le foto, i disegni ...

  • 13 maggio

    Acari rompiscatole: neotrombicula e cheyletiella

    Cheyletiellosi (la “forfora che cammina”) Gli acari genere Cheyletiella sono molto contagiosi, specialmente per gli animali giovani; vivono sulla cute dei cani (C. yasguri), gatti (C. blakei), conigli (C. parasitivorax), di molti mammiferi selvatici e uccelli ed anche l’uomo (colpito in maniera transitoria da C. yasguri o C. blakei) causando una dermatite. Cheyletiella yasguri è il responsabile la maggior ...

  • 11 maggio

    La rogna demodettica

    Oggi affrontiamo una “Rogna” ben conosciuta dai veterinari e dai meno fortunati padroni che posseggono un cane con tale problematica. La “Rogna Demodettica” o “Demodicosi” è stata descritta in tutti i mammiferi ed in molti selvatici ed è strettamente specie specifica. Due o più specie di Demodex possono alcune volte infestare la stessa specie di ospiti ma occuperanno sempre nicchie ...

  • 9 maggio

    Promemoria per l’estate: occhio alla filariosi

    Si avvicina l’estate, il sole tramonta più tardi e le temperature si alzano… quale miglior momento per iniziare a proteggere il nostro amico a quattro zampe dai parassiti? In realtà quando si pensa al connubio cane-parassita, i primi indiziati sono zecche, pulci e pidocchi. Esiste però un nematode, ossia un vero e proprio verme, che non è,  come i sopra ...

  • 7 maggio

    Dieci domande su… leishmaniosi e filariosi

    1) Che cosa sono, esattamente, leishmaniosi e filariosi? La leishmaniosi canina è una malattia infettiva causata da protozoi genere Leishmania, veicolati da un insetto chiamato “flebotomo” (o “pappatacio”, vedi foto a sin.), molto piccolo (è lungo circa 2-3 mm) e di colore giallo (per saperne di più vedere questo articolo e il sito www.leishmania.it). La filariosi cardio-polmonare è una ...

aprile, 2011

  • 23 aprile

    Displasia, fatti e misfatti: ieri, oggi e domani

    Questa grave patologia fu descritta per la prima volta nell’ Angel Memorial Veterinary Hospital di Boston nel 1930. Successivamente nel 1937 il Dr. Gerry B. Schnelle pubblicò un articolo: Bilateral Congenital Subluxation of the Coxofemoral Joints of a Dog. All’epoca considerata una patologia rara, fu descritta da Henricson, Norberg and Olsson nel 1966, come: “Un grado variabile di lassità l’anca ...

  • 9 aprile

    La displasia del ginocchio

    Con questo termine si intende una patologia che colpisce, con gravità ed esiti estremamente variabili, un grandissimo numero di razze. L’esito le malformazioni tipiche di questa malattia è invariabilmente rappresentato dalla lussazione la rotula, sia medialmente (ovvero verso l’interno l’arto) che lateralmente (cioè verso l’esterno), in assenza di eventi traumatici ma solo a causa l’instabilità di questo ossicino. Dal momento ...

  • 9 aprile

    Perché non si riesce ad eliminare la displasia dell’anca?

    La displasia l’anca, ormai stra-controllata da tutti i maggiori Club, NON sta scomparendo dal panorama cinofilo italiano. Una lievissima diminuzione in realtà c’è stata, ma non tale da giustificare gli sforzi le moltissime Società Specializzate e soprattutto degli allevatori e dei privati, che hanno speso complessivamente un vero mare di soldi per testare i loro cani. Quali sono le cause ...

Condividi con un amico