giovedì , 23 novembre 2017
Ultime novità
Home >> Vita col cane (pagina 30)

Vita col cane

giugno, 2014

  • 9 giugno

    Caro Diario…

    di VALERIA ROSSI – 5 giugno 2014, ore 12 Caro Diario, lo so che non avrei dovuto farlo, lo so che ormai ho una certa età (voce fuori campo figlio: “Quale certa età? Sei decrepitaaaaaaaaaaaa!”), lo so che un cane e due gatti potevano anche bastarmi e avanzarmi… ma tu sai come sono fatta:  sei il mio diario, quindi ...

  • 6 giugno

    Vi presento… Samba

    di VALERIA ROSSI – Vi ricordate di quand’era così? Come nella foto a sinistra? Ve l’avevo mostrata annunciando, in questo articolo, la mia decisione di prendere una rottina dalla Sciurallevatrice: allora lei si chiamava Quattordici (era l’ultima nata la cucciolata e questo era il numerino inciso sul sul suo spaghetto riconoscicuccioli) e aveva ancora gli occhi chiusi, ma già mostrava ...

  • 5 giugno

    I perché cinofili: perché il cane abbaia?

    di VALERIA ROSSI – Ho già scritto, in passato, un “perché cinofilo” sul tema dei cani che abbaiano in canile. Ma mi sono accorta di aver trattato un caso particolare senza parlare prima caso generale, che forse interessa di più. Anzi, sono quasi sicura che interessi di più… anche per via l’aneddoto che adesso vi racconto. Quando uno dei ...

maggio, 2014

  • 30 maggio

    Il neofita medio

    di DENIS FERRETTI –  Solitamente ha passato l’infanzia un po’ invidiando gli amici a cui i genitori permettevano di avere un cane. Si è sempre sentito ripetere per tutta l’infanzia che i cani li dovrebbe tenere chi ha spazio, chi ha il giardino… chi ha tempo. “E quando vai in vacanza come fai?” Ha sentito compiangere quei poveri cani costretti ...

  • 29 maggio

    La “Bully trance”

    di VALERIA ROSSI – Il comportamento dei cani che strisciano “al ralenty” sotto qualcosa che pende dall’alto (tende, copriletti, rami, foglie…) viene chiamato in diversi modi:  “ghost walking”, “weed walking”, “trancing”… ma il nome più diffuso è “bully trance”, perché la razza in cui si manifesta più spesso sembra essere il bull terrier. Al secondo posto vengono i levrieri (in ...

  • 29 maggio

    Il primo viaggio dall’allevamento a casa

    di VALERIA ROSSI – Come spesso accade, mi arrivano insieme due e sullo stesso argomento, anche se le domande sono diverse: il tema è il primo viaggio dall’allevamento a casa. Il primo quesito è questo: potrà essere traumatico, per il cucciolo, essere portato in una casa diversa (quella di parenti che l’acquirente intende visitare) prima di arrivare alla destinazione definitiva? ...

  • 27 maggio

    La Regressione Sociale Guidata

    di VALERIA ROSSI – Nell’articolo sui cani iperpossessivi, ieri, ho citato “le regolette la RSG”, convinta che tutti sapessero di cosa si trattava. Sbagliavo: mi ha scritto una decina di persone chiedendomi di spiegare meglio. A questo punto, convinta di avere già scritto non uno, ma millemila articoli sull’argomento, ho cercato di ritrovarli… e ho scoperto che non ce n’era ...

  • 26 maggio

    Il cane iper-possessivo con le persone

    di VALERIA ROSSI – “Che a, guarda come mi difende!” A chi non è venuto fuori un sorriso da un’orecchia all’altra, quando il suo cucciolo di due o tre mesi ha mostrato per la prima volta i denti a un estraneo che magari aveva avuto l’ardire di dare una pacca sulla spalla al suo umano? E’ anche normale che ci ...

  • 23 maggio

    “Sceriffi de noantri”, nuovo episodio a Napoli: cane ucciso senza alcuna ragione

    di VALERIA ROSSI – Ci andrà in galera, almeno questo? Domanda retorica, risposta scontata: NO! Stiamo parlando l’ennesimo “sceriffo de noantri”, stavolta un vigilantes che ha sparato ad un cane senza alcuna ragione. La vittima era un pit bull dolcissimo, di nome Masaniello, abituato a giocare con i bambini e buono anche con gli altri cani: a scatenare la follia ...

  • 16 maggio

    Anche il TAR di Trieste cinofobo e discriminatorio

    di VALERIA ROSSI – Sentenza cinofoba TAR Friuli-Venezia Giulia, che ha dato ragione al ricorso la Trieste Trasporti contro il nuovo regolamento di vettura redatto lo scorso anno dalla Provincia, che prevedeva la possibilità di trasportare cani di taglia media. Notare che i cani avrebbero dovuto stare “nella parte retrostante l’autobus, con museruola e guinzaglio”: quindi c’erano già ...

Condividi con un amico