1) Perché molte cagne vanno incontro al fenomeno della falsa gravidanza?
Tecnicamente, per un fattore endocrino, ovvero per la permanenza del corpo luteo che mantiene i tassi ormonali allo stesso livello che raggiungerebbero durante una vera gravidanza. Ipotalamo e ipofisi producono gli ormoni deputati alla produzione di latte e quindi si ha lo sviluppo delle mammelle e la successiva montata lattea.

2) Perché il fenomeno è così frequente?
La motivazione  va ricercata nel fatto che, in natura, solo le femmine di più alto grado gerarchico sono ammesse alla riproduzione: quindi, in ogni branco di lupi, si hanno una, massimo due cucciolate l’anno (le lupe vanno in calore una volta all’anno e non due, a differenza delle cagna). Poiché la vita selvatica è ad alto rischio, però, può accadere che la neo-mamma muoia, per malattia o per incidente: in questo caso sarebbe destinata a morire anche tutta la cucciolata… se non fosse che Madre Natura, sempre previdente, ha fatto sì che dopo il periodo dei calori (in un branco naturale questi sono sempre “sincronizzati”: il fenomeno si riscontra molto spesso anche nelle femmine di cane che vivono insieme ed è frequentissimo negli allevamenti) alcune femmine manifestassero una falsa gravidanza e quindi fossero in grado di produrre latte in caso di necessità.

3) Una cagna in falsa gravidanza può allattare cuccioli non suoi?
Assolutamente sì, visto che è proprio questo lo “scopo” del fenomeno. La cagna in falsa gravidanza adotterà qualsiasi cucciolo che le venga messo di fronte, considerandolo come suo figlio: infatti, a livello ormonale, si  è “sentita incinta” per due mesi, e ora si “sente madre”.
Infatti, in assenza di veri cuccioli, solitamente la cagna “adotta” un giocattolo, un peluche o altro (una mia cagna ha adottato un calzino: ognuno si accontenta come può).

4) La gravidanza isterica, quindi, non nasce per un “desiderio di maternità”?
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!
No, no e ancora NO!
Nessuna cagna “sogna di diventare mamma”: per loro la gravidanza è unicamente un discorso ormonale, senza alcuna connessione “culturale” e tantomeno affettiva. Molte cagne, pur avendo frequenti gravidanze isteriche, non sopportano i cuccioli altrui (alcune li attaccano proprio) e non è detto che siano buone madri neppure con i propri. Quello della cagna in gravidanza isterica è un ruolo di “balia”, non certo di “mammina mancata che vorrebbe tanto avere dei cuccioli”.
La cagna NON ha alcuna cognizione intellettiva di cosa sia la maternità, neppure quando è incinta per la prima volta: tant’è vero che quando il suo primo cucciolo viene al mondo lo guarda spesso con aria stralunata (come se si chiedesse “E questo che cavolo è?”). Io ho avuto cagne che mi davano zampate allibite e spingevano il cucciolo col naso nella mia direzione, come per dirmi: “Pensaci tu, io non so cos’è sta roba e non voglio saperne niente!”. Altre ancora, all’apparizione del neonato, si alzavano dalla sala parto e tentavano la fuga, pur avendo ancora una panciata di piccoli da sfornare.
Dopo qualche istante, ovviamente, gli ormoni “spiegano” alle neomamme quello che devono fare e anche le più perplesse/allibite/spaventate scoprono l’istinto materno e si mettono al lavoro (mangiare placente, tagliare cordoni ombelicali, pulire pancini, allattare): ma è un istinto che scoprono in quel preciso momento lì, e non un minuto prima! Pensare che la cagna abbia una gravidanza isterica “perché ha voglia di avere i cuccioli” è un colossale  fraintendimento che ha già portato alla nascita di milioni di cucciolate messe al mondo solo “per far contenta la povera cagnolina” (la quale, se avesse potuto parlare, avrebbe tirato caldissimi accidenti ai suoi proprietari per aver avuto questa pessima idea). NON BISOGNA ANTROPOMORFIZZARE IL CANE!
La cagna “non sa” cosa significhi essere madre. Non sa cosa sia una cucciolata, finché non le succede di averna una.  Non ha più pallda idea di quello che le succederà due mesi dopo l’accoppiamento (e pure tutta la faccenda dell’accoppiamento, per lei, non è AFFATTO divertente).
NON SI DEVE far accoppiare la cagna pensando di “realizzare un suo sogno”, perché questo sogno assolutamente non esiste e non è mai esistito. In più…

5) Far avere una cucciolata alla cagna mette fine al fenomeno delle gravidanze isteriche?
Di nuovo: NOOOOOOOOOOOOO! Anzi, in molti casi ha peggiorato la situazione.
L’unico modo sicuro per metter fine (per sempre) al fenomeno è la sterilizzazione.

6) La gravidanza isterica comporta qualche rischio per la salute?
In linea di massima, no: si tratta di un fenomeno fisiologico e non patologico. Alcune cagne possono manifestare vomito, diarrea o febbre durante la montata lattea, altre diventano particolarmente nervose: ma questi sono gli stessi eventi che possono manifestarsi con una vera gravidanza.
Può esserci invece qualche problema legato al comportamento della cagna: per esempio, alcune di esse si leccano o succhiano insistentemente le mammelle durante la montata lattea e questo, a lungo andare, può provocare una mastite.

7) E’ necessario intervenire con dei farmaci per fermare la gravidanza isterica?
Chiariamo subito che non ci sono “farmaci anti-gravidanza isterica”: ci sono, invece, farmaci antagonisti della prolattina. Se non vengono somministrati, il fenomeno si esaurisce da solo nel giro di poche settimane. Personalmente ho sempre scelto la soluzione di lasciar fare alla natura (e di sterilizzare la cagna subito dopo). I farmaci possono essere indicati soprattutto quando vi siano consistenti alterazione del carattere: per quanto riguarda invece leccamenti e succhiamenti, basta spalmare le mammelle con una crema dal gusto sgradevole. In ogni caso sarà il vostro veterinario a consigliarvi la soluzione più indicata al caso specifico.

8 ) E’ meglio assecondare la cagna quando “adotta” giocattoli e simili, oppure distoglierla?
Assolutamente meglio distoglierla, togliendole qualsiasi “cucciolo immaginario” e portarla spesso fuori, a fare attività fisica e sport, giocare con altri cani e così via.

9) A una cagna in gravidanza isterica non fa male il troppo moto?
Il moto non fa male neppure alle cagne “realmente” incinte: figuriamoci a quelle che non lo sono!Ovviamente, per una cagna realmente incinta, ci sono delle limitazioni: per quella che “crede” di esserlo non ce n’è assolutamente nessuna.

10) Ci sono razze più soggette di altre alla gravidanza isterica?
No, la frequenza è identica per tutte le cagne, di razza e non.

Articolo precedenteViviamo con un Ciarplanina (a proposito di “cani tosti”)
Articolo successivoIl VERO Standard del…Golden retriever

Potrebbero interessarti anche...

Vuoi aggiungere qualcosa? Dì la tua!

15 Commenti

  1. Esatto, in molti casi la gravidanza peggiora le cose infatti la mia labrador ha iniziato ad avere le gravidanze isteriche (e ce l’ha anche attualmente) dopo aver avuto i cuccioli, ma passata l’estate la farò sterilizzare..

  2. Vicky ( Border che oggi ha sette anni) ha speso avuto la monta lattea senza segni di gravidanza isterica.L’unico verso ” canino ” in grado di metter in attenzione Vicky è sempre stato l’uggiolio dei cuccioli.

  3. Inoltre aggiungerei che dopo la gravidanza (per il discorso del “grande sogno di diventare mamma”) le cagne non diventano più sagge e cagne vissute perchè hanno tirato su una cucciolata!

    • @Giò: ma no! A parte il fatto che alcune cagne (non tutte) ingrassano quando “credono” di essere incinte… passata la gravidanza isterica, passa anche la pancia.

  4. Ad ottobre 2009 la mia jack russell di circa tre anni, Kim, va in calore. A dicembre, cioè due mesi dopo, arrivano a casa da un allevamento due cuccioli di jack, un maschio ed una femmina, Easy e Fly, entrambi di due mesi ma non fratelli.
    Dopo una settimana di ringhi da parte di Kim c’è stato un preciso giorno nel quale i cuccioli l’hanno guardata ed è stato come se avessero detto: Mamma!
    Da allora non le si sono più staccati da dosso; Kim si è fatta venire il latte e li ha allattati per almeno 15 giorni fintanto che il veterinario, per ragioni di salute che non ci hanno poi convinto troppo, ha prescritto galastop e l’allattamento è finito lì.
    Non è affatto finito invece tutto il resto perchè Kim ha educato i cuccioli proprio come se fossero i suoi, insegnando loro tutto quello che sapeva (coprofagia compresa), difendendoli dalle altre cagne di casa, placando le risse se si scatenavavno troppo.
    Tuttora i cuccioli, ormai cresciuti, hanno secondo me atteggiamenti da cuccioli, soprattutto Fly la femmina che a volta ancora cerca insistentemente il mangiare in bocca alla madre adottiva e che si produce in plateali atteggiamenti di sottomissione quando Kim non ne può più e attacca a ringhiare.
    Gli atteggiamenti di sottomissione Fly li riproduce anche quando incontriamo un cane più grosso, quasi tutti, che non conosce.
    Il maschietto Easy invece, da bravo maschio, tende a misurarsi con gli altri cani e si sottomette solo quando capisce che non è cosa. Noi lo chiamiamo il teppista gentile, educatissimo milordino che ha appena seminato la distruzione dei miei ciclamini preferiti.
    I cuccioli, noi continuiamo a chiamarli così, sono una meraviglia, molto equilibrati, molto allegri, accettabilmente obbedienti e straordinari in agility. Sono tanti anni che abbiamo cani ma di questi ci siamo proprio innamorati.
    Abbiamo creato senza saperlo dei super cuccioli? questo fatto di aver avuto due mamme può aver influito sul loro equilibrio?
    Avremmo potuto far continuare l’allattamento senza danni alla salute di Kim?
    Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensate. Grazie Donatella

    • Elena, io la penso così: la gravidanza isterica, in natura, ha una motivazione precisa. Venuta a cadere la motivazione (ovvero l’eventuale allattamento di cuccioli orfani) viene a cadere anche la necessità che questo stato perduri. Siccome in casa nostra cuccioli da allattare non ce ne sono, tendo decisamente preferire che la falsa gravidanza si risolva rapidamente: togliere i surrogati, distrarre la cagna ecc. sono tutte cose che accelerano la fine di questo stato. Ovviamente non è vietato fare la scelta opposta e lasciare che la cagna si coccoli il suo peluche o il suo calzino: però, personalmente, preferisco darci un taglio (in modo solo “meccanico” , non con i farmaci) perché ho la sensazione che tutto sommato la cagna si diverta di più, sia più allegra e si senta meglio con se stessa quando NON “pensa” di essere incinta… o di aver partorito un calzino!

  5. La mia Gemma, meticcia di nove anni,dopo il suo primo calore ha cominciato a soffrire di gravidanza isterica e dico soffrire perché per lei ogni volta è un periodo tristissimo in cui va alla ricerca continua di uno pseudo cucciolo .. dopo circa 4 settimane tutto riforma alla normalità e sinceramente non cambia nulla se e somministriamo o meno le famose pillole x asciugare il latte, l unica cosa che cambia è l’atteggiamento che conle pillole diventa più aggressivo quando invece la mia pupa è di una dolcezza e tenerezza infinita.

    • a Luisa:

      hai una meticcia, ormai pure in età in cui non è bene fare cuccioli…perciò, a mio avviso, se non ci sono controindicazioi di salute, io, fossi in te (la cagna di mia madre ha avuto fortissime e tristissime gravidanze isteriche x 8 anni fino a che x via di una piometra on l’abbiamo dovuta sterilizzare) programmerei una sterilizaone fatta nel momento in cui è meno probabile portare la cagna ad avere un incontinenza x via dell’intervenmto (e se c’è da aspettare qualche mese e la caga è un po’ cicciotta, falla dimagrire, perchè cagne già cicciotte prima dell’intervento spessissimo divetano obese e stanno male doi salute x la ciccia, mentre cagne in peso forma se non si cede a sovralimentarle e anzi se necessario si limitano le dosi x adeguarsi ad un metabolismo un po’ + lento, tendono a rimaere in forma: Mia mamma dopo la sterilizzazioe fece divetare obesa la cagnolotta facendola invecchiare di 5 anni in pochi mesi e causandole gravissimi prpblemi di salute e poi metterla a dieta stretta fu un patimento perchè la cagnotta aveva ormai lo stomaco allargato dai contiui spuntini dio schifee e dai pasti troppo abbondanti, infatti da obesa sembrava + vecchia non solo x l’artrosi e i problemi alla schiena che si manifestarono, ma divenne ossessionata dal cibo pigra e spenta, non giocava + e se in casa doveva muoversi di meno di 3 metri si trasciava sul sedere x non fare la “FAtica” di alzarsi!!! ridurre un cane così è+ criminale come picchiarlo o lasciarlo la notte al freddo o portarlo talmente poco fuori da fargli venire la cistite ecc..e x fortuna il vet di mia madrte la straccionò di brutto facendole capire che stava ammazando il cane, che una volta dimagrita si riprese quasi del tuitto e visse altri 9 ani, sino a 17 anni nonostante tumori ecc), perchè da ciò che mi ha detto la mia vet (dovrò sterilizzare forse la mia a 8 anni x via di un piuccolo nodulo al seno che potrebbe crescerle, quindi meglio levarlo e levare gli ormoni, ma io avevo molta paura dell’incontinenza nelle femmine sterilizzate che talvolta sfiora iul 25% delle femmine: la mia sta sempre sul divano e dorme con me, quindi se divetase incontinente sarebbe u gravissimo porblema) se scegli il momento giusto del ciclo ormonale x sterilizzare (cosa che non si può fare in operazioi d’emergena invece, ad es x piometra o accoppiamenti non programmati ecc) il rischio di incontinenza si abbassa sensibilmente (spero sia vero, sennò sbrano la Vet..qualche d’uno mi dice se è vero o no?!?).

      Io non sono x la sterilzzazione di tutti i cani che si vedono:
      so che quella non basterebbe affatto x svuotare i canili: è un’idea utopistica animalista…ma sarebbe da praticare certamente x ogni cane maschio o femmina che vive in campagna o in giardino ovvero dove non si può controllare (fra i maschi quelli di taglia grande sono i primi da sterilizzare poichè se si accoppiao conuna cagna piccola che magari è tenuta alla catena non è detto che in caso di problemi di parto venga chiamato il vet e cagna e cuccioli mororebbero atrocemente), e non deve riprodursi (perchè meticcio o cane di razza co qualce difetto o perchè non vpogliamo l’impegno gravosissimo di allervare una cucciolata, ed è un impegno veramente tosto se lo fai decentemente, lo so x esperienza diretta e x 2 mesi ho dormito nella puzza di merda aiutando la madre ad allattare inizialmente ogni 2 ore e pulendo 24 ore al gioro pur rimanendo ella merda fino al collo e facvendomi vemnire crisi isteriche perchè i cuccioli non essendo miei non potevo decidere a chi darli e alcuni sono stati dati troppo presto e/o a persone totalmente impreparate) e x cagne giovani che si sa x certo che on vogliamo far riprodurre ecc.
      Io sono + x la sterilizzaione di cani o x prevenzione sanitaria (femmine con meno di 2 anni da non riprodurre assolutamente; maschi da non riprodurre e i soggetto con qualche tara genetica trasmissibile che quindi non va assolutamente riprodotto x questo ecc), + ogni soggetto di canile che non rischi x l’operazione + un incoraggiamento economico x favorire i provati che sterilizzano…e nella prevenzionew sanitaria ci metterei anche l’aiutare una cagna chew soffre molto psuicologicamente (e talvolta non solo) x la falsa gravidanza ad ogi calore, e che non va riprodotta…ancor + se alla cagna devono essere somministrate sempre medicine che bene in cronico non fanno: in quel caso se possibile x la saòlute della cagtna megòlio sterilizzare ed eliminare x lei l’incubo delle farle gravidanze e dei finti cuccioli che “non poppano e non rispondono” angosciando la mamma cane (la cagotta di mia mamma era preoccupatissima per l’inattività dei finti cuccioli, si disperava e li portava a mia madtre x farsi aiutare piangendo, era straziante).

      Credimo, se il cane può sopportare un’operazioe (e se non ha gravi patologie suppongop di si), meglio sterilizzare (stando attenti a òrevare bene tutti i frammentoi di ovaia, sennò non serve a nulla) la cagnotta e levarle un grosso peso: te ne sarà grata, ache se robabilmente non si accorgerà bene della cosa (semplicemente noteràù che no le capita + di sentirsi così strana e ne sarà felice, passando il tempo che avrebbe passato 2 volte all’anno nella cuccia a curare un pupazzetto, a giocare o passeggiare serenamente con te senza pensare a finti cuccioli)…

  6. Ho un’idea che mi frulla in testa da u po’, ma magari è una stupidaggine, però vorrei sapere da persoe + esperte di me se viene praticata, se è tecnicamente fattibile o se è una cavolata e il perchè (SE é una cavolata):
    se uno avesse una cagna che 2 volte all’anno ha gravuidanze isteriche con motata lattea e tutri i comportamenti di rito, e non volesse farla sterilizzare perchè vuole usarla in riproduzione (ma chiaramente non lo farebbe dal primo calore ne tatomeno tutti i calori, e sto parlando in modo del tutto IPOTETICO, tanto x non far inveire qualche animalista di passaggio: non ho alcuin cane con forti gravidanze isteriche e non voglio allevare ne fare cucciolate amatoriali ne altre cose simili! la mia è una curiosità ipotetica e intellettuale, che se venisse confermata forse potrebbe aiutare molto cagnini), piotrebbe dare ad es aòl canile di zona o ad altre associazioni le date indicative della gravidanza isterica x rendersoi diponibile ad es a farle allattare e allevare (magari con l’aiuto anchedi una cerca % di latte artrificiale a seconda di quanto late fa e scegliendo il tipo e numero di cuccioli a seconda della taglia della madere e di quanto latte produce in media) un piccolo gruppo di cuccioli orfani e/o abbandonati, in modo che abbiano sdia i benefici di u corretto inprinting su cai e umani, sia i benefici dell’allattamento aturale (ALMENO PARziale) che contiene anticorpi e quidi rende i cuccioli notevolmente meno soiggetti a mortalità infantile, sia i bemnefici di un’educazione “canina2 che insegni ai cuccioli come essere cani, come modulare la potenza del morso, come leggere i segnali visivi e olfattivi degli altri cani ecc (un cucciolo allevato amorevolmente da una volontaria, anche se esperta cinofila, non potrà mai imparare ad es la comunicazioe olfattiva e avrà difficoltà a decifrare il linguaggio canino e a vedersi come cane, e l’assena di anticorpi materni lo costringerà a non frequentare quasi x nulla altri cai sino alle vaccinazioni, insomma degli ottimi presupposti x avetre un cane problematico onosdtayte l’impegno dei volontari, mentre con l’aiuto di una cagna balia (tanto la gravidanza isterica serviva proprio biologicamente x permettere di allevare e/o fare da balia ai cuccioli altrui..e chissà che non diminuisca pure l’incidenza dei tumori mammari mnellre cagne così usate, di sicuo diminuirà il rischio di mastite, la necessità di farmaci spesso abusati come il galastop, e magari ache lo stress della cagna che allebando un canino e on un calzino potrebbe essere un po’ meo negrotica e triste mentre fa una cosa buona).

    Se si potesse fare si potrebbe fare u database aggiornabile online in cui ogni persona doisponibile dice età, razza (o tipologia/stazza), carattere (uana madre aggressiva o molto diffidente con gli umani è da usare solo come “ultima spiaggia” predisponedo già altre esperieze x i cuccioli volte a non renderli troppo diffidenti vrso l’uomo ecc), se tende ad avere poco medio o molto latte e x quato a lugop, e data siua del calore che data presunta della gravuidanaza isterica (menzionando se il cane tende ad essere preciso con i tempio o o) + l’entità dei sintomi sia isici che psiucologici della gravidanza isteriuca (ad es la mia fa u minimo di “lattcello” e tende4 a scompigliare i cuscini di letto e divano x fare una cuccia, ma il resto non accudisce guicatoli ne cambia carattere o voglia di muoversi ne di maniare: magari vedendo dei cuccioli si farebbe venire il latte e li accudirebbe, ma non è detto, quidi meglio sapere quali sono le cagne con gravidane isteriche + forti e prevedibili x usarle come “priuma scelta”, poi sarebbe utile qualche dato sulle capacità e possibilità del proprietario diprendersi cura dei cuccioli se la mamma ad es avesse troppo poco latte o fosse “imbranata” o li accudise solo pèarzialmente ecc, unito a uina descrizionew di dove verranno tenuti madre surrogata e cuccioli (un coto è un bagno, altra cosa è un garage o un trasportio x cavallo o in giardino in un recinto o con madere alla catena), e cfhiaramente l’indicazione di dove dsi troiva la cagna x poter dare i cuccioli in addio temporaneo alla cagna + adatta fra le + vicine (spostare cuccioli con un sistema imunitario immaturo è assai rischioso x loro).

    Non credo che co i mezzi di oggi sarebbe difficile creare un pochi mesi u database del genere e poi ampliarlo man mano…e darebbe una possibilità stupenda a tanti cagnini orfani di canili e non, inoltre farbbe capire ai proprietari quanto sia difficile e faticoso allevare ache solo 2 cuccioli facendoli desistere dal fare cuciolate x “soddisfare il presunto desiderio di mamma cane di avere dedi piccoli”, e poi mamma cane così avrebbe dei piccoli da accudire, quindi il Sciurmario dovrebbe esserne cotento.

    • Rispondo al commento di Alice perchè anche a me, diverse volte, è venuta in mente la stessa idea.
      Anche la mia cagnolina, ogni volta, un paio di mesi dopo il calore, va in questa ‘finta gravidanza’, con grattamenti di coperte, piagnucolio continuo ma, sopratutto, con abbondante produzione di latte.
      Considerando che ogni volta, per scongiurare la mastite, sono costretta a darle il galastop, che alla lunga non so quanto bene le farà, mi sono domandata molte volte se non sarebbe meglio se questo latte lo potesse dare a qualche cucciolo che ne ha bisogno.
      Mi è piaciuta molto l’idea del database con le cagne disponibili ed i loro ritmi ormonali. L’ho trovata geniale e, se dovesse funzionare, di grande utilità.
      Chissà se un giorno si potrà realizzare? E perchè no?
      Grazie Alice. Se hai altri suggerimenti mettili sul forum oppure scrivimi in privato.
      Saluti.

  7. salve,vorrei sapere la mia cucciola di un anno e tre mesi manifestava x due giorni pianto isterico,poi dandogli dei peluche x farla giocare lei li a presi come fossero dei cuccioli li accudisce,se cerco di prenderli mi ringhia non fa che piangere se cerco di levarceli ,leggendo sopra posso considerare che abbia una gravidanza falsa mai stata accoppiata cosa posso fare e quanto posso farla sterilizza ce chi mi dice e troppo piccola x sterilizzarla mi date un consiglio e come fare x non farla piangere .grazie aspetto risposta

    • Troppo piccola in che senso? Come età no di certo: ormai si sterilizza anche prima del primo calore, quindi un anno e tre mesi sono ampiamente sufficienti; se il problema è la taglia, non ci sono controindicazioni neppure nello sterilizzare le cagnoline mignon. I sintomi della cagnina sono proprio quelli della falsa gravidanza, quindi io suggerirei di non attendere oltre e di farla sterilizzare al più presto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). Ci ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.