mercoledì 8 Luglio 2020

I cani che fanno Utilità e Difesa diventano pericolosissimi: me l’ha detto miocuggino

Dello stesso autore...

Il porco

Valeria ci ha lasciato il 26 Maggio del 2016. Dopo il suo ricovero in ospedale aveva iniziato a scrivere questo testo, con...

I perché cinofili: perché il cane sbava?

di VALERIA ROSSI - "Perché" richiesto da un'amica su FB, a cui si possono dare diverse risposte a seconda del fatto che il cane...

Ti presento il… Volpino italiano

di VALERIA ROSSI -  Si potrebbero girare diversi film sul volpino: "Un italiano in America", "Un italiano in Germania", "Un italiano in Danimarca"... e...

Da grande voglio fare il cinofilo…

... ma come, dove, con chi? Domande difficili per un mondo difficile.
Valeria Rossi
Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). Ci ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.

di VALERIA ROSSI – Purtroppo, ancora una volta, non è stato propriamente un “cuggino” a tirar fuori la storiella che si legge nel titolo
Ormai questa è diventata un’opinione diffusissima (d’altronde lo è anche quella secondo cui i dobermann a sette anni impazziscono…), tanto che viene diffusa anche sui campi cinofili. E neppure solo su quelli particolarmente buonisti e/o di derivazione CZ: proprio su tutti, o quasi, i campi in cui si fa educazione cinofila.
Ovviamente, la stragrande maggioranza delle persone che parla di UD non ha mai praticato UD e probabilmente non ha neppure mai messo piede su un campo di UD.
Copincollo (togliendo solo i riferimenti troppo personali) il messaggio che mi è arrivato oggi su FB da un’amica:

Oggi la persona presso la quale seguo il corso di educazione mi ha spiegato che:
1) l’UD rende i cani aggressivi;
2) i cani che fanno UD non fanno vita sociale o ne fanno pochissima;
3) i cani che fanno UD stanno sempre nel box o in un giardino da soli;
4) un cane UD equivale ad un arma,  quindi se voglio quell’arma, devo avere il porto d’armi (che equivale all’essere sempre vigili, attenti, perchè in qualsiasi momento potrebbe attaccare);
5) quando ho fatto notare che il cane attacca la manica, non l’uomo (anche perchè sarebbe illegale), mi è stato detto che questo non garantisce che il cane saprà coglierne la differenza. Anzi, lo incentiverà ad attaccare in ogni caso;
6) mi devo scordare di portare in giro il cane, a passeggio, nei parchi e ancor di più lasciarlo libera di giocare;
7) mi ha detto che poi quando una mia amica mi vorrà abbracciare per salutarmi, il cane potrà fraintendere e attaccarla. Io  ho detto che l’UD semmai mi darà la possibilità di controllare un cane che potrebbe fraintendere (perchè lo potrebbe fare qualsiasi cane, mica solo quelli che fanno UD); tieni conto che nel nostro gruppo abbiamo proprio un cane diffidente con gli estranei, che ultimamente ha provato ad attaccare un’amica della proprietaria perchè lei le aveva messo una mano sulla spalla. Però non c’entra,  perché quel cane ha problemi comportamentali. Ed io ho risposto che il mio non ne ha, perchè quindi dovrebbe aggredire?
8 ) non si deve stimolare il predatorio ad un cane che l’ha già così sviluppato. Ho contestato che l’UD non rende il cane aggressivo,  ma utilizza la sua energia naturale per indirizzarla/incanalarla verso una direzione precisa. Questo significa controllarla.  Non ci siamo trovati d’accordo;
9) non posso volere un cane che fa UD e contemporaneamente un cane per famiglia;
10) in definitiva: il cane che fa UD è sempre pericoloso. Molto.

In proposito potrei scrivere un papirazzo lungo millemila chilometri: ma è tardi e preferisco  andare a dormire.
D’altronde, di cosa sia realmente questa disciplina ho già parlato a lungo in questo articolo. Magari ci torneremo anche sopra: ma stavolta, per rispondere alla persona di cui sopra, mi limito a pubblicare questo video (per la famosa serie “fatti, non chiacchiere”).

Due parole di spiegazione:
a) i cani indossano la cavezza perchè questa era una dimostrazione del progetto “Bravo Alfa” (il corso per “cane buon cittadino” che si tiene alla Fontanella di Pavia), in cui i cani devono dimostrare di poter indossare senza proteste cavezze e museruole (che in alcuni casi sono obbligatori per legge);
b) la bambina è completamente sconosciuta ad entrambi i cani;
c) il rottweiler ha il brevetto IPO2 in Utilità e Difesa, mentre il dobermann è ha l’ IPO3 e parteciperà al prossimo campionato mondiale di UD.
E’ lo stesso cane che si vede nelle foto scattate al convegno di Cilavegna, quando – giusto per fare informazione VERA –  gli sono stati fatti eseguire attacchi improvvisi e lanciati in mezzo agli spettatori, dopodiché il cane è stato coccolato, come si può vedere, da un nutrito gruppo di perfetti sconosciuti.


Io di solito scrivo tanto (troppo, secondo alcuni): ma in alcuni casi non serve scrivere proprio nulla.
Bastano le immagini…purché, ovviamente, si abbiano occhi per vedere. Possibilmente non coperti dalle fette di prosciutto del pregiudizio.

 

 

Nella stessa categoria...

53 Commenti

  1. Ah, dimenticavo, ho sempre portato il mio dobermann in qualsiasi parte ed a casa mia entrava chiunque che io volessi. Certo non avrei lasciato il mio cane con un bambino sconosciuto come non lascerei un bambino con un cane qualsiasi di media o grossa taglia per il semplice motivo che i bambini giocano in modi che possono irritare un cane e renderlo aggressivo. Ricordiamoci sempre che i cani, per loro indole, vogliono essere capi-branco. Se non si capisce questo, è meglio, prima conoscere cos’è un cane, secondo, conoscere la razza che si vuole acquistare, terzo, non comperare mai cani “di razza” da amici perchè non conoscono le consanguineità, ultimo, non comperare un cane perchè è “di moda”, sappiate che dovete vivere con lui per molti anni e non è un oggetto da regalare a Natale, è un essere vivente che deve essere addestrato e rispettato se vogliamo che lui rispetti noi. Sappiate che se vorrete essere dei capi-branco, NON dovete mai accarezzare per primi il vostro cane; in natura sono i sottoposti che vanno a salutare per primi. Se vogliamo imparare bene, impariamo dai cani stessi e non dagli incapaci che vogliono essere maestri…

  2. Io, se fossi in te, cambierei campo. Una persona che ragiona così dei cani da “utilità e difesa”, non penso sia capace di addestrare nemmeno un coniglio; sono quelle persone che trattano i cani come fossero esseri umani, gente che porta per le strade i cani con “la pettorina” senza sapere che la pettorina serva “per trainare” cioè tirare !!! Ho fatto parte per 2 anni della nazionale Dobermann e per 10 anni campi scuola, ma quelli seri non campi di gente improvvisata. Vedo gente che va in televisione a dire delle c…..che fanno rivoltare lo stomaco a chi di cani ne capisce qualcosa. I cani non sono tutti uguali nemmeno quelli della stessa razza, come non sono tutti uguali gli uomini. A scuola ci sono professori bravi ed altri incapaci; nei campi ci sono POCHI insegnanti capaci e molti cialtroni.Sono chille Noro, facente parte della squadra Campione Mondiale nel 2005 ad Haar in Germania, e selezionato per partecipare, l’anno prima (2004) ai Campionati Mondiali in Slovacchia (non ho partecipato per motivi personali). Vicenza, 29.10.2015

  3. Io ho un rottweiler e faccio ud..la manica è una preda .il mio cane vive in famiglia ho due bambini di 10 anni…un cane addestrato è un cane più sicuro.potrei parlare per delle ore di ud ma mi limito a dire di informarsi prima di parlare. .ovvio è che un cane che fa ud non ha certo paura dell’uomo ma non per questo è più aggressivo di uno che non lo fa…ovvio che se mi aggredisci o mi entri in casa …non ho un labrador…c’è troppa ignoranza purtroppo cara Valeria. …

  4. valeria scusa,posso darti del tu?
    mi sembra che questo filmato non spieghi molto.Mi sembra ovvio che i due cani si debbano comportare cosi,non c’e niente di particolarmente convincente o stupefacente nel loro comportamento.Penso che ci voglia altro per far ricredere i “gentilisti/animalisti/mangiapregaama”.
    A presto
    Simone

  5. come la vedi sui cani che negli attacchi alla manica in corsa non vengono fatti frenare e ricevono delle strattonate allucinanti?

    • Che significa “non vengono fatti frenare?”. Il cane non deve frenare, è il figurante che deve ammortizzare l’impatto: se non lo fa è un incapace (oppure lo fa apposta, a scelta).

    • Quei cani sono alteti. Arrivano a fare quelle cose gradualmente.
      E’ ovvio (mmm… dovrebbe esserlo) che il ruolo del figurante è importantissimo e delicato. Un buon figurante DEVE avere conoscenza, tecnica e… fisico.
      Bisogna stare alla larga da incompetenti ed improvvisati.

    • l’affermazione è precisa e merita un approfondimento:
      in quale campo (di chi soprattutto) hai visto il condutttore strattonare un cane nell’attacco lanciato?
      se dai al cane il “via libera” e poi lo strattoni, sarà intimorito nel raggiungere il figurante …. ovvero si perdono punti! strano, per chi fa una pratica sportiva!?
      PS: il “bastone” spesso me lo tiro sulla coscia … e non credo di avere tendenze masochistiche.

  6. A disposizione anche noi….

    L’educatore patentato (di castronerie) già che ha studiato tanto…lo sa che per poter prendere i brevetti IPO è obbligatoria una prova (che si chiama BH) in cui il cane è testato, in coppia col conduttore e da solo, in controllo, obbedienza, equilibrio e affidabilità?

  7. ciao valeria bell’articolo come sempre io non ho però mai fatto ud. una domanda ma nell’addestramento ud quando il figurante utilizza il bastone lo agita solo o lo sbatte sul cane?

    • Oddio, “sbatterlo” sul cane è un po’ esagerato: tocca il cane due volte, su punti non sensibili. Non gli fa male (anche perché il bastone è imbottito), ma i cani di tempra molto molle lasciano la presa.

        • Il “bastone”, oltre ad essere imbottito (circa 2/3 del diametro è imbottitura) è leggerissimo. Definirlo “bastone” è un’esagerazione. Nè ha solo l’apparenza.
          Le spade giocattolo pesano mooolto di più.

  8. Mio padre fa Ud da quando io avevo un anno ed io praticamente l’ho seguito a ruota 😀 …..di idiozie ne ho sentite e viste tante come tutti voi . Quando facciamo manifestazioni pubbliche e/o dopo l’addestramento sul campo facciamo correre e giocare i cani in mezzo a noi per dimostrare che non sono delle “belve” . Ho provato a far “socializzare” dei comportamentalisti con i miei cani , ma pensate : non hanno avuto il coraggio di toccarli perchè cani da Ud . Addirittura la mia Pt ha appoggiato la testa sulle gambe di uno e il comp. ha tenuto le mani conserte dalla paura . Al pensiero mi viene da ridere ma in realtà c’è da piangere anche perchè queste persone si fanno pagare cifre assurde e poi non conoscono realmente i cani e rischiano solo di fare danni in giro con farmaci e fiori di bach . Chi sono i cattivi allora ? chi fa Ud ? o semplicemente chi non ha conoscenza e capacità ?
    Il problema più grosso che c’è parecchia disinformazione e troppa gente improvvisata in giro e chi ne paga le conseguenze sono i cani :(((

    • Sui comportamentalisti, comportamentisti, etologi e compagnia cantante, vorrei avere il parere di Valeria Rossi. Non escludo che QUALCUNO di veramente preparato e professionale ci sia, personalmente ….stendo un pietosissimo velo! Credo che un educatore con una buona esperienza riesca a fare molto di più in un paio di ore di lavoro qualificato, di quanto possa fare uno di questi signori in 10 ore di inutili incontri sotto psicofarmaci! Sull’Ud non mi pronuncio. Non conosco a fondo la disciplina perché l ‘ho praticata quel tanto che basta per conseguire il CAL 1 con il mio cecoslovacco. Certo non e’ la MIA (personale) preferita tra tutte le discipline sportive da fare con il cane, ma e’ il mio gusto personale, non certo una critica all’UD. Piuttosto concordo con chi osserva che molto dipende dall’addestratore e dal conduttore del cane! Come in tutte le cose se le insegni bene e sei un professionista serio, hai cani come quelli che Valeria ci mostra nel filmato, se sei un improvvisato………!!!!!!!

  9. Bravissimi i cani , bravissima la ragazza!!! Magari tutti i bimbi fossero cosi interessati ai cani…di qualsiasi taglia…non solo quelli da..” VIP”…

  10. scusate, mi intrometto di nuovo, perchè a volte leggo cose a cui non posso resistere. A proposito di quel ragazzo che ha incontrato “l’etologa ” dal suo amico veterinario…lo capisco, e come lo capisco!! Bisognerebbe spiegare a certe persone (che poi sono sempre quelle che ne sanno di meno, o niente) che l’utilitè e difesa, oltre ad essere un BELLISSIMO sport, oltre ad aumentare e migliorare il rapporto con il proprio cane, oltre ad essere in alcuni casi terapeutico, i cani diffienti addirittura mordendo prendono più scurezza, e quindi diventano molto meno problematici, è nata per tutelare alcune razze, ovvero fare si che un pastore tedesco resti tale! chi ha redatto e scritto le prove sch ipo non è propriamente un idiota!! ogni esercizio di una prova di difesa è stato congeniato per testare equilibrio, solidità caratteriale, docilità,e tanti tanti altri requisiti richiesti per alcune razze. Bisognerebbe spiegARE ANCHE CHE LE SOCIETà SPECIALIZZATE E L’ENCI IN PRIMIS obbligano alle prove le razze di utilità, per salvaguardare il loro carattere, e sconsigliano per la riproduzione i soggetti che non le superano.faccio questo sport dal 1988, e per quante competizioni io abbia fatto, compreso un campionato FCI di utilità in belgio, nel 2003 (verificabile)non mi è mai capitato di incontrare, ne cani ne persone squilibrate, anzi, diciamo che dove esiste una vera educazione cinofila, non c’è alcun rischio di doversi magari travare o sentirsi dire idiozie, da qualche impovvisato comportamentalista, che dopo un corsetto fatto da chissà chi si autodefinisce etologo e esperto di cinofilia, perchè quando si parla di utilità e difesa, si entra nella disciplina cinofila più complessa, e di sicuro non è fatta di chiacchere!
    stefania fiorentini.

  11. Ancoora! e basta:
    due mesi fa in una clinica di Roma (la più nota) ho scambiato due parole con “‘l’etologa” che, quando ho affermato di voler far prendere l’IPo 1 alla mia cagna mi ha guarato con un serio piglio da rimbrotto.
    -“perchè?”- ho domandato
    -fa un errore, la cagna mi sembra troppo tranquilla e lei finirà con l’esaltare l’aggressività-
    -stupito, e volendo intavolare una discussione seria, ho detto che il fatto che fosse già ben socializzata era un bene e che non credevo ci sarebbe stato alcun problema di aggressività.(tralascio di aver detto che normalmente lavoro più sulla preda che sulla reazione,ma lei non ha capito)
    e lei
    -siamo proprio sulla strada sbagliata! i metodi usati nell’UD portano ad uno stress che aumenta la reattività del cane è un fatto notorio, forse sarebbe meglio educare il cane, termine che io preferisco ad “addestrare”…ma se ne accorgerà la vedo un po’inesperto-
    – a quel punto, spinto dal vorticoso movimento di due organi doppi (non erano i polmoni), ho risposto piccato: io ho preso il primo avviamento schh nel 1992 e non mi sembra di averla mai vista in gara in quest’ultimi 20 anni, lei che circuiti ha studiato?
    -ah, io non vado a vedere competizioni in cui un cane sbraita, stressato per la vanità del suo conduttore.
    – mi sono girato e parlando con un vet mio amico , che temeva il peggio ho detto: certo che qui a forza di castrare cihuahua per le signore, state assumendo un po’ chiunque! mi sono girato e ho salutato
    (spero che legga questo forum)

  12. 1 anno e mezzo di UD con la mia PT poi, folgorato sulla via di damasco, salvataggio in mare.Nessun problema di socializzazione, mai fatto casino tra figuranti in mare e a terra (nonostante gli urli aiuto annego ed il gesticolare !).nel mio gruppo dogo (doghi?),PT, pitbull e non solo golden terranova & c.!

    • Io vorrei con la mia meticcia (che tra l’altro ha la struttura giusta e adora i giocare a mordere)… Ma da regolamento, in realta’ quella che potrebbe sei tu! Cmq su fb gira un video del chihuahua Ludwig in addestramento per l’IPO… Restiamo tutti in attesa di vedere il tuo bolognese dare filo da torcere ai figuranti! 😀

  13. ho messo un video sulla mia bacheca , non riesco a mandarvelo, (sono negata) ma se lo riuscite a prendere e a pubblicare…parla da solo!

    • Se un cane dovesse avere qualche problema psichico,bisogna ricordarsi che la colpa va solo ed esclusivamente al padrone ignorante, che tratta l’amicone come un giocattolo,riempendolo di botte senza motivo come fa a capire quando lo si picchia dopo due ore, per es quando fà 2 gocce di piipi in casa, anche quando è piccolo,che è la cosa piu sbagliata di questo mondo,con il pass degli anni diventerà un cane sottomesso al padrone,ma cattivissimo verso gli altri per tutta la vita,ricevendo botte per sempre,prima di prendere un cane anche dal canile,bisogna informarsi bene su chi è il CANE,mi raccomando.

  14. Ci tengo a farvi sapere che Uk (il dobermann del video) è un cane serenissimo, fa gare di Utilità e Difesa e si diverte un sacco, vive in casa e dorme sul divano. La sua estrema docilità lo rende un cane adorabile che ama il contatto umano e le coccole.

  15. posso però scrivere che è ESTREMAMENTE PERICOLOSO utilizzare i collari a capezza come si vede nel filmato, e cioè con un solo punto di aggancio del guinzaglio? prima che domani uno ci prova con il proprio cane, il cane da uno strattone e gli si lussano le vertebre del collo…

    • già …
      (non volevo farlo notare io perchè poi “La Redazione” -giustamente- mi taccia di rompicoglionaggene cronica :-))

      • Le cavezze son lì per “figura”… l’ho scritto che era solo un’esibizione. Ovviamente ‘sti cani non tirano da nessuna parte (proprio perchè fanno UD…) e quindi potrebbero stare anche senza guinzaglio.
        Dubito sinceramente che chiunque veda il video possa notare com’è attaccato il guinzaglio, a meno che non voglia, perlappunto, rompere li cojoni 🙂
        Scherzi a parte: okay, mettiamoci “don’t try this at home”… (però con tutte le Sciuremarie che si comprano liberamente le cavezze nei negozi e le usano senza minimamente sapere come funzionano… che famo?)

  16. noi con i nostri malinois da mondioring facciamo le dimostrazioni e poi invitiamo i bimbi a giocare con i cani che hanno appena finito di mordere ( ovviamente fra i bimbi c’è anche il nostro di tre anni ) ed i cani vivono tutti e quattro in casa con noi .
    P.S. Indra è arrivata seconda al campionato del mondo fmbb in classe 1 e sesta in classe tre ma ciò non le ha precluso la vita sociale , anzi , per ottenere certi risultati secondo me è doveroso e necessario socializzare al massimo i soggetti……..

    • Stefano, chiedo anche a te come sto chiedendo a tutti: se avete foto e soprattutto filmati dimostrativi, mandatemeli che li pubblico. I “non addetti ai lavori” non sono certo tenuti a credere a quello che scrivo io…ma le immagini non mentono.

    • criminale è quello che dici.. mi dispiace di non poterti mandare gli allegati foto dove si vede dove dormono i pericolosi dobermann che fanno utilita e difesa nen nostro letto comunque ti mando la mia mail tu mandami la tua e ti mando le foto e inoltre ti invito a casa mia per conoscerli [email protected] forse con un po di evidenza al posto delle chiaccere la smetterai di dire idiozie..sempre disposto franco

  17. il nostro boxer fa UD ed infatti io e mio marito dobbiamo metterci l’armatura di metallo quando lo coccoliamo sul divano perchè è pericolosissimo! …ma vaff…

  18. Mio zio ha avuto 2 rottweiler a cui ha fatto fare ud, e nessuno poteva entrare in giardino, se prima i cani non venivano messi nel serraglio. Con questo NON voglio attaccare l’ud in sè, ma soltanto dire che andrebbero valutati i proprietari che vogliono farlo e gli istruttori… come andrebbe fatto per ogni disciplina, compreso l’agility… beh, probabilmente ho scritto una banalità, ma prima di leggere tipresentoilcane, anch’io ritenevo pericoloso l’ud, mentre qui ho capito che per alcuni cani, può essere fatto come gioco.

    • Filia: bisogna vedere come sono stati addestrati quei cani. Chiaro che se uno si sveglia la mattina e dice “dai, facciamo UD” prende il suo cane e lo incita a attaccare qualunque cosa, diventa un cane pericoloso. In ogni disciplina, un cattivo addestramento crea sicuramente problemi collaterali… Ho visto cani aggressivi anche tra quelli da agility, per esempio, nonostante l’agility non includa il morso, perche’ ne era stata stimolata troppo la possessivita’ per poter sfruttare al meglio i giocattoli come rinforzo.

      • Alice, sono d’accordo con te. Penso che tu abbia scritto le stesse cose che volevo dire io, probabilmente in modo più chiaro. Comunque mio zio era andato in un campo di addestramento, non aveva fatto da solo!

    • Filia, questo tuo intervento dimostra quanta confusione ci sia tra UD, disciplina *sportiva*, e territorialità difensiva.

      Nell’UD, la territorialità NON viene nè considerata nè stimolata.

      il comportamento di difesa del territorio prevede tutt’altro tipo di ‘addestramento’ , o meglio – poichè la territorialità non si può ‘insegnare’ – di conferme nel comportamento del cane da parte del proprietario , magari con l’intervento di un esterno, ma che cmq nulla hanno a che vedere con la disciplina sportiva.
      in poche parole, quella NON è UD.

      • Dani, hai ragione, ho fatto confusione e ti ringrazio per la tua spiegazione. In effetti ammetto la mia ignoranza sull’argomento. Ho solo un però: i cani che fanno ud e/o altre discipline più o meno sportive, non dovrebbero essere più facili da gestire anche a casa?

        • dipende…….. dal proprietario 🙂 come per tutte le cose. se ‘lavora’ coerentemente solo al campo UD, poi a casa non ha rapporto con i cani, , è incoerente, … credo che la risposta te la trovi da te 🙂

          • Dani, hai veramente ragione,dipende tutto dal padrone,per il cane siamo il CAPO BRANCO,il nostro cane conviene sempre trattarlo nella maniera piu giusta possibile.

    • probabilmente i cani di tuo zio avrebbero fatto lo stesso anche senza fare UD… certe cose ce le hanno dentro. Io ho avuto una pastore maremmano abruzzese che (ovviamente) non ha fatto UD e nessuno poteva entrare nel mio giardino, senza come minimo rischiare l’infarto… cioè non era da fidarsi. Doveva essere presente uno di noi e l’estraneo doveva stare fermo senza allungare le mani, toccare cose strane fare movimenti bruschi…. e fuori casa invece era tranquillissima. Come è normale. La difesa del territorio è istintiva e non ha niente a che fare con l’UD. I rottweiler di tuo zio forse avrebbero avuto il vantaggio che se mai fossero partiti ad attaccare qualcuno, a un eventuale comando “lascia” forse per analogia a quello che fanno con la manica magari avrebbero lasciato la presa. Forse. La mia maremmana sicuramente no… doveva esserne per prima cosa convinta lei.

  19. Mi offro…..chi vuole comprendere quanta ignoranza ci sia in queste affermazioni, puo’ venire a casa a visitarci e vedere quanto “terribili” siano cani che fanno UD………..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Webinar “Paure e fobie, ansia da separazione” e “Aggressività intra e interspecifica”: disponibili i replay

Giovedì 11 Maggio si è svolto l'ottavo appuntamento dei webinar 2020, tema Paure e fobie, ansia da separazione: come prevenirle (o affrontarle)....

Cinofilia Googlesca 5

Ci sono tre cose, nella mia vita, che mi hanno fatto ridere così tanto da restare senza fiato.La prima è una scena...

Si può valutare un cane solo tramite video?

Oggi proverò a essere breve (BUM!) nell'illustrare un dubbio che spesso mi assale e che farei rientrare nella categoria "coerenza, dove sei?".Su...

Finalmente siamo ripartiti

Finalmente iniziamo a lasciarci alle spalle questo periodo difficile. Il virus non è sconfitto, è solo l’inizio di quello che speriamo sia...

Marketing, umiltà e senso della realtà

Ho sempre trovato opinabile andare a "romper le scatole" sui contenuti sponsorizzati di Facebook: è normale che un'inserzione venga fatta per attirare...

Scarica la nostra app!

E' gratuita e potrai rimanere facilmente aggiornato su tutti i nostri contenuti!

Scarica l'app per sistemi Android
Scarica l'app per sistemi Apple

Restiamo in contatto!

134,867FansMi piace
560FollowerSegui
1,141IscrittiIscriviti
Tra...
00 Giorni
00 Ore
00 Min
00 Sec
Expired
Si terrà il webinar "Socializzazione: come si fa, come NON si fa"
Scopri di più!

Condividi con un amico