Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di Marco, Presidente dell’associazione Canisciolti Onlus: Marco è di Torino, ma ogni volta che può va ad aiutare i volontari di Avola, in Sicilia, dove c’è un canile sanitario pieno zeppo di cani che nessuno vuole.
Non serve alcun commento, le parole di Marco mi sembrano fin troppo esplicative.

SCOPRI IL NOSTRO PET SHOP

Scrivo da Avola (SR) un piccolo sunto del mio secondo viaggio qui come presidente dei Canisciolti Onlus: partenza sabato pomeriggio, arrivo a Catania e primo cane randagio direttamente davanti alla porta dell’aeroporto!
Corsa veloce verso Avola per partecipare alla Notte Bianca ,che è andata benissimo:  abbiamo raccolto fondi per le spese minute che vanno dai detersivi ai disinfettanti alle crocche per i cuccioli… insomma, spese “minute” neanche tanto! Comunque, un po’ di soldini sono arrivati e ringraziamo tutti.
Abbiamo conosciuto: il nuovo sindaco e se mi fidassi della prima sensazione direi che e’ andata bene; abbiamo incontrato un assessore;  rivisto il responsabile del rifugio; incontrato volontari vecchi e nuovi e tanta, tanta gente.
Domenica pomeriggio quasi 40 gradi e turno al canile… una tragedia, oltre 100 cani di cui oltre 20 cuccioli al caldo soffocante. Chi guaiva di felicità (“evvai, sono arrivati i volontari!”), chi abbaiava disperato quasi piangesse.
Dentro ci sono sempre i soliti “sette dell’apocalisse”; il Vecchietto sempre più stanco e zoppicante che quando vede il cibo torna ad essere un giovane affamato, buono, tanto buono che quando facciamo uscire i quattro cuccioli dal box improvvisato (una volta era il posto dove i volontari si cambiavano) si fa saltare addosso e leccare felice. Il Vecchietto, che bravo ragazzo peloso!

Cuccioli “parcheggiati” in un secchio mentre si prepara la loro pappa.

Poi altri box pieni di cuccioli ed altri pieni  (anche 8 cani, di cui uno tripode) di adulti!
Lo spazio dove potrebbero sgambare con una giovane coppia di cani corsi dolci ma scatenati, dietro a loro i soliti quattro che hanno paura ma che con due crocchette in mano corrono da te!
Poi altri ed altri ancora…e con due  torinesi in supporto, solo cinque volontari a parare i colpi di questo amaro destino che colpisce questa moltidudine di meschini a 4 zampe!
Ma dove sono tutti i millemila animalisti che si battevano per Gren Hill?
Dove sono tutti i futuri e volenterosi adottanti?
Dove sono le centinaia di persone che si fanno fighe, illustri cinofili e conoscitori del giusto e dello sbagliato che commentano blog e navigano sulla rete sentendosi come Peter Pan sul suo veliero volante? Dove cavolo sono?!?
Il beagle che curiamo, tutto pieno di morsi, è sfortunato non solo perché senza padroni, con poca acqua e poco cibo: è sfortunato perche’ non arriva da Green Hill!
Ma tutto questo è giusto? Tutta intera, questa tragedia è giusta?
Il rifugio sanitario di Avola non è il posto peggiore del mondo, ma neanche il migliore… qui queste meschine creature soffrono, sono da sole, i pochi volontari combattono come leoni e le 152 adozioni fatte nulla a servono se la gente non capisce che le femmine si sterilizzano ed i cani non si abbandonano!
C’e’ bisogno anche di “mani che fanno”: le mani che fanno sono più sacre delle bocche che parlano e pontificano!
Sarà il caldo o sarà la fatica, ma sono distrutto…

Articolo precedenteQuando il cane morde una medusa…
Articolo successivoLe Cinolimpiadi di “Ti presento il cane”

Potrebbero interessarti anche...

Vuoi aggiungere qualcosa? Dì la tua!

24 Commenti

  1. E’ un vero peccato che la gente sia mossa dal desiderio di “farsi il cane di razza aggratis” (almeno io voglio concedere l’attenuante della buona fede ad una piccola percentuale di adottanti: spero che alcuni di loro siano stati mossi dal tam tam mediatico, e quindi si muoverebbero ugualmente se il tam tam avesse avuto per oggetto un rifugio come quello di Avola… ma è appunto solo una speranza): le foto di questo articolo dimostrano che esistono “bastardini” dall’aspetto, dai colori, dalle forme semplicemente meravigliosi. Cosa aspettano?

  2. La gente è corsa ad adottare i cani di Green Hill solo PER AVERE IL CANE DI RAZZA E DI MODA GRATIS!!!!! Quando si scontreranno con i problemi caratteriali di cani non socializzati tantissimi correranno a riportarli indietro… Dov’era tutta stà gente prima, perchè non sono andati al canile più vicino a prendersi un cane?????

  3. vorrei spezzare una lancia a favore dei potenziali adottanti dei cani di Green Hill. Forse non e’ solo il desiderio di avere un cane di razza ad animarli, io non trascurerei l’onda emotiva che sicuramente ho travolto molte persone. Persone che probabilmente pensano che i cani dei canili, per quanto vivano in situazioni disagiate, sono comunque accuditi e non vanno incontro a morte certa. Tutto il mio appoggio, da volontario siciliano, va invece al gruppo di Avola.

    • Daniele tu che sei un volontario siciliano hai capito…ma pero’ (anche se ma pero’ non si dice) ste creature si ammaleranno e muoriranno prima del giusto e del previsto non sono curate come lo sarebbero in famiglia! Poi questo vale per tutti i canili ma un po’ più per alcuni: ma questa e’ vita??? Cavolo ma questa e’ una vita giusta??? Anche oggi mi aspettavano pazzi, pazzi perché i 40 gradi li uccidono, pazzi perché hanno fame e sete, pazzi perché malati(leshmania e non solo), pazzi perché cazzo(scusate la volgarità) ma cazzo questi vogliono vivere, vivere con l’uomo, vivere bene come tutte le creature…
      Ora dopo 2 ore e mezza io mi faccio la doccia e mangio con i miei amici avolesi e loro sono nuovamente li al caldo e DA SOLI!!!!
      Per loro facciamo tutto ciò perché andare li e poi tornarsene a casa uccide!

  4. Sono d’accordo con l’articolo, e sono convinta che molte persone che prendono i beagle di green hill o i cuccioli sequestrati agli importatori dell’est lo fanno solo per avere triplo vantaggio — cane di razza (o presunto tale…), gratuito, e possibilità di poter dire di aver fatto una buona azione come chi il cane lo prende in canile. Però per esperienza devo dire che c’è un sacco di gente che prenderebbe anche i cani del canile, come questi dell’articolo… ma non sa dove andare! A me capita continuamente, quando dico di aver preso Easy al canile, che la gente mi dica “ah sii?? ma dov’è il canile??”. Quindi secondo me molta gente prende i cani di green hill perché sono gli unici di cui viene a conoscenza… penso che se si facesse un po’ di “pubblicità” anche a questi di cani, ci sarebbe gente che viene volentieri a prenderseli…

    • e’ vero. io mi accorgo che c’e’ tanta paura nel fare pubblicita’. I motivi sono tanti, ti posso dire che quello piu’ grave (vissuto sulla nostra pelle, cioe’ sulla pelle del canile nel quale presto volontariato), e’ che pubblicita’ significa anche un maggior numero di cuccioli trovati davanti al cancello del canile. Come ho avuto modo di dire in altra sede, un canile non e’ una banca, si dovrebbe solo prelevare, non depositare.

      • è vero, facendo pubblicità c’è il rischio che aumenti il numero di cuccioli trovati davanti al portone… però non è che se non fai pubblicità al canile quei cuccioli non vengano abbandonati: anzi magari verrebbero lasciati direttamente per strada, o uccisi, che è ancora peggio. L’importante secondo me è fare una pubblicità giusta, insistendo anche con chi farà questa pubblicità (giornali, tv, radio, ecc.) perché facciano passare il messaggio che il canile è un buon posto per trovare un cane, ma NON è un buon posto per sbolognare i cuccioli nati perché “ops! mi è sfuggita un attimo e…”

        • e’ un discorso difficile da affrontare. Noi non diamo mai l’indirizzo del canile, facciamo venire le persone solo dopo una serie di contatti che, quantomeno, sembrino evidenziare un minimo di affidabilita’. Questo perche’ in passato, in barba alle telecamere che abbiamo, hanno abbandonato dei cuccioli nei modi piu’ impensabili e atroci, una volta anche scaraventandoli oltre la nostra recinzione. abbiamo anche trovato cani legati al portone con biglietti del tipo :”stiamo andando in vacanza, tra un emse veniamo a prenderlo”. Giuro. noi abbiamo un numero limitato di posti, non possiamo accogliere un numero infinito di cuccioli (siamo autogestiti senza alcun finanziamento). Le mie lodi vanno alla nostra segretaria che riceve ogni giorno decine e decine di telefonate da persone che vogliono lasciare dei cuccioli. Per quel che riguarda la pubblicita’, noi ci stiamo muovendo per dare un’immagine positiva del canile, dei cani in generale e per fornire alcuni piccoli strumenti per la lotta al randagismo. Ad esempio, stiamo preparando degli opuscoli da consegnare al momento dell’adozione (ma anche a chi semplicemente vuole farsi un minimo di cultura) contenenti le informazioni base sulla gestione dei cuccioli di cane e gatto (abbiamo anche il gattile), abbiamo una eccezionale educatrice che segue per un importo ridicolo, non prendendo neanche i soldi della benzina, i cani da noi adottati quando i proprietari sono in difficolta’. Parteciperemo anche a Skills, con una piccola dimostrazione con i nostri cani adulti. questo lo facciamo perche’ adesso e’ prioritario quanto dare i cuccioli in affidamento. molte volte la pubblicita’ di un canile, spiace dirlo, e’ interpretata come hai fatto notare tu: “ma guarda, c’e’ un posto dove posso portare i cani quando li trovo/quando i miei fanno una cucciolata”.

          • Noi facciamo telefonata e se l’adottante sembra ok, facciamo compilare un foglio di pre affido, quando l’adottante vede il cane in un nostro mini rifugio in una casa privata che usiamo da stallo temporaneo facciamo firmare un foglio di pre affido e poi facciamo i controlli post affido e se tutto va bene andiamo noi stessi a fare la cessione.
            Se vuoi abbiamo, con l’aiuto di educatori ed addestratori cinofili fatto un vademecum per l’arrivo del cane a casa ed un elenco di piccole accortezze da usare con il nuovo arrivato peloso! Se vuoi possiamo farti avere il tutto!
            Pubblicità o no al canile chi vuole abbandona il suo cane…. 🙁 cosi e’ sono mostri!

  5. a me sembra che si traggano conclusioni non sempre avendo tutti gli elementi, mossi più dall’animosità che dal desiderio di trovare soluzioni convenienti.

    è vero che con Green Hill in tanti cercano di approfittare e di farsi pubblicità, è altrettanto vero che al sud la situazione è drammatica… ma io credo che si debbano fare proposte concrete di regolamentazione di certi problemi!

    un anno fa di questi tempi, avevo trovato un appello relativo a una cagnolona che era stata rinvenuta in campagna, vicino ad Agrigento, in località Eraclea.
    aveva addosso un centinaio di zecche, che le avevano infettato l’eirlichiosi.
    aveva un cherry-eye grosso come una melanzana, invece che come una ciliegia.
    aveva la schiena imbarcata e le mammelle deformate.
    era in vistoso stato di denutrizione.

    una associazione di volontariato le ha prestato i primi soccorsi, ma poi non disponendo di mezzi adeguati ha chiesto aiuto all’OIPA.
    all’OIPA le hanno PAGATO IL VETERINARIO per curare l’eirlichiosi, l’hanno sfamata e stallata… ma non potevano portarla al canile sanitario PERCHE’ NON C’ERA POSTO!
    e l’ASL di Agrigento nemmeno l’ha sterilizzata, perchè non erano attrezzati per farlo!
    da quanto ho appreso, si sarebbe dovuto “liberarla sul territorio” come si fa con gli uccelli a cui si eseguono medicazioni…

    l’ho adottata io, non ostante avesse grossi problemi comportamentali, che pian piano stiamo migliorando.
    abbiamo dovuto richiedere una raccolta fondi su FaceBook perchè, per il mio budget familiare (avendo già anche un altro cane di taglia grande anziano e displasico, salvato dall’abbandono) era troppo oneroso pagare sia la sterilizzazione da parte del veterinario privato che la seguiva ad Agrigento (+ IVA… assurdo! si deve pagare anche l’IVA sulla beneficenza!!!) che il trasporto aereo fino a Verona.
    in totale sarebbero stati 500 euro, alla fine ne ho spesi solo la metà, per il resto mi hanno aiutato tante anime buone.

    credo che – considerando quanto costa tenere in stallo un cane – se i Comuni si accollassero le spese di sterilizzazione e trasporto a destinazione, avrebbero più facilità a ricollocare alcuni cani ed ridurre, nel corso degli anni, il numero di cucciolate non controllate.

  6. Io credo che volere il cane di razza gratis sia una delle ragioni per cui i cani di gh hanno tante richieste….credo che anche la visibilità che ha avuto questa brutta storia abbia giocato un ruolo nn da poco, penso che abbia fatto molta presa sul’emotività dei più….penso che ci sia molta disinformazione circa i canili, un
    esempio io ho 3 cani adottati, modestia a parte sono stupendi spesso mi chiedono dove li ho presi, quando rispondo “in canile” spesso l’immancabile risposta é “davvero???? Ma sono così belli simpatici!”…..in Italia c’è molta ignoranza sulla cinofilia e moltissima sui canili e i cani che cercano casa…..

  7. Perdonate l’ignoranza…ma la legge in Sicilia come funziona? Nel senso…quando una persona adotta un meticcio al canile è obbligatoria la sterilizzazione? Non hanno un veterinario che collabora con il comune? Qui a Pistoia funziona così…se prendi un gatto o un cane al canile, il veterinario convenzionato ti fa la sterilizzazione/castrazione al 50% del costo (mi sembra…o comunque assai meno rispetto allo studio privato)…sarebbe già un buon inizio!

    • Io ti posso dire quello che facciamo noi, che siamo una struttuta privata. noi affidiamo solitamente cuccioli in età pre-sterilizzazione, quindi proponiamo, come hai indicato tu, la sterilizzazione tramite asl ad un costo ridotto. se l’asl in quel periodo non sterilizza, indirizziamo gli adottanti da nostri veterinari di fiducia.

    • Espada hai capito bene!!!! Manca la cultura 🙁 la stupenda terra di Sicilia e’ bacata da alcune, molte, mele marce! 🙁 qua la legge e’ disattesa ed il perdurare negli di tutto questo ha creato una situazione ormai difficilmente sanabile! Non per questo ci arrendiamo…arrendersi MAI…sopratutto dopo aver sentito i loro pianti ed aver visto il loro dolore! 🙁

  8. leggere queste notizie ti spezza il cuore..ieri la storia su Messina oggi su Avola
    e quante ancora che neanche conosciamo..
    da noi è ancora peggio perche non esiste un canile ..
    ci sono solo un gruppo di ragazzi che lottano per aiutare questi poveri tesori
    hanno dato un rifugio con pochi posti dentro il manicomio giudiziario figuratevi
    sto parlando di Barcellona (me)
    dove chi vuole andare a dare una mano non puo essere libera di entrare quando vuole
    il bello che adesso c’è anche lo sfratto. da un mese hanno tolto la sterilliziazione gratis
    quindi vi lascio immaginare..

  9. Oggi altri 4 cuccioli in canile! Altri 4 poveri innocenti buttati nell’inferno!!!! Ora solo i cuccioli sono oltre 30! Ma questa storia finirà mai?

    PS solo 3 volontari a far fronte al bisogno di acqua cibo coccole e sgambamento dalle 14 alle 20 ed anche oggi il termometro arrivava a sfiorare i 40 gradi e la puzza di feci e di dolore era perforante…

  10. Beh, la gente sarà anche mossa a compassione per i cani di GH, magari non penseranno di poter ottenere il cucciolo Beagle puro e gratuito (mi chiedo perché allora i cani dell’allevamento Morini siano ancora quasi tutti in canile) ma se ognuna di quelle persone non scelte per l’affido si rivolgesse a canili come questo la situazione potrebbe decisamente migliorare, le richieste per i cuccioli GH sono state oltre 15000, i cani in totale sono 2500. Si potrebbe migliorare la vita di molti randagi. La domanda che mi pongo è: è davvero voglia di fare del bene o è solo voglia di apparire e di riempirsi la bocca dicendo ‘ho “adottato” un cucciolo di GH?’

  11. Leggendo i vostri commenti qui e’ li..porto anche la mia esperienza..Benny,il mio peloso di due anni e’ mezzo, un fantastico BASTARDINO!! arriva da avola, l’ho preso direttamente in aeroporto all’una di notte..l’abbiamo aspettato insieme a Marco e tutta l’associazione per ben due ore e mezzo per ritardo aereo(che teoricamente doveva arrivare il mattino)..e sapete come l’ho trovato?su internet cercando cuccioli da adottare!!o meglio…da salvare!!Se vuoi veramente un cane non serve la pubblicita’..passiamo le giornate al pc,su internet,su fb o quant’altro..non abbiamo bisogno che qualcuno ci dia la conoscenza..la possiamo trovare da soli se vogliamo.
    Ci sono piu’ di 12000 domande di adozione per gh e i cani sono solo 2500 circa..quindi significa che ci saranno 10000 adozioni??? scordatevelo..fa figo avere il cane “bello”,salvato dagli esperimenti..wow..
    e il cane da salvare per strada? dalle botte? seviziato? Maltrattato? rinchiuso o incatenato? ..e no..quelli non sono da salvare perche’ sono gia’ stati salvati dal canile..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here