venerdì 3 Luglio 2020

Io e Afra– parte VIII: il senso di Afra per la neve

Dello stesso autore...

Quarantena: i consigli dell’ “esperto”

di MARIO GIOVANNINI - Non mancano certo, in questo periodo, i consigli in rete su come far "assorbire" ai nostri compagni a...

Io, Afra… e Baba

di MARIO GIOVANNINI - C'è voluto leeeeggermente più del previsto, ma alla fine ce l'abbiamo fatta! Dopo il trasloco nella casa nuova,...

Quando dico una cosa…

di MARIO GIOVANNINI - Sono fatto così. Se dico una cosa è quella. E basta... non transigo. Cuccioli mai più in questa casa, sono...
Mario Giovannini
Mario Giovannini è nato a Vercelli nel 1968, dove vive tuttora con quattro gatti, un cane, tre chitarre e una moglie molto paziente. Giornalista, scrittore, fotografo e musicista, si occupa di editoria da più di vent’anni, conciliando la professione di editor responsabile dei contenuti di una piccola casa editrice con l’attività di giornalista free lance per alcune delle più prestigiose riviste del settore musicale italiano.

neve2di MARIO GIOVANNINI – Il giorno che ha cominciato a nevicare, mi sono alzato alla solita ora per andare a lavorare. Senza guardare fuori dalla finestra, ho portato la pappa ad Afra che, abitualmente, aspira tutto il contenuto della ciotola in qualche decimo di secondo e poi si mette comoda ad aspettare che sia pronto per scendere.
Quella mattina no.
Ha cominciato a girarmi intorno, uggiolare, grattarmi con la zampa. Un comportamento simile a quello avuto una notte di qualche tempo fa: una richiesta urgente di… scendere.
Ho accelerato i preparativi (leggi: mi sono precipitato immediatamente per le scale dopo essermi buttato addosso qualcosa) ma, mentre scendevo, ho notato il paesaggio esterno. Un lampo di genio: è la sua prima neve! L’ho portata in giardino, con 30 cm di neve immacolata.
E’ impazzita!
Per un’ora, ininterrottamente, ha corso, saltato, scavato, sgrufolato, rotolato per fermarsi ogni tanto ad assaggiare quella delizia. All’ora di pranzo – a lavorare poi non ci sono andato per problemi sulle strade – abbiamo replicato. Mi ha davvero emozionato. Anche in passeggiata, per parecchi giorni a seguire, ha continuato a puntare le zone con la poca neve rimasta, alla caccia di un angolino di bianco candido.
Un paio di giorni dopo, però, il candido manto si è trasformato in una bella lastra di ghiaccio compatta. Con i marciapiedi più adatti a una pista di pattinaggio che a un transito pedonale. Appena me ne sono reso conto, mi sono contato le ossa, certo che a breve me le sarei mischiate e frazionate.
Afra non è esattamente un cane da sci d’asfalto, ma ogni tanto parte (cani, gatti, uccellini e… non lo so, perché non sempre capisco) e non è semplice da tenere. Si blocca al richiamo, in condizioni normali non è un cane che da problemi in passeggiata, ma alla vista della lastra di ghiaccio compatta un leggero brivido mi è venuto.
Ho dato voce ai miei pensieri – a quell’ora di sicuro non mi sente nessuno – tanto per… mi ha fissato serissima per un attimo e siamo partiti. Per un’ora intera non ha mai portato il guinzaglio in tensione. Zero. E lei non ha problemi di equilibrio, proprio no. Basta vederla correre al campo. Sembra che voli, anche con il ghiaccio.
Finché c’è stato rischio di scivolare non ha più tirato. Poi, ovviamente, ha ricominciato.

neve1Certo che ha fatto un gran freddo in quei giorni. Non che in questi stia andando tanto meglio, in effetti. Ho cominciato ad adottare un abbigliamento in stile ‘palombaro’ che lascia scoperta la minor quantità di pelle possibile. Cioé gli occhi. Io lo patisco da morire, il freddo. Lei no, non fa una piega, anzi.
Mi sono reso conto di non essere l’unico: l’umano con cane a passeggio si riconosce ad almeno 200 metri di distanza. Sembriamo tanti Bibendum con il guinzaglio (per chi avesse meno di 40 anni, Bibendum è il logo della Michelin, l’omino tondo fatto con copertoni di macchina).
Ci si riconosce dal cane, mica dalla faccia. Quelle sono sepolte sotto una coltre compatta di sciarpe.

neve_aperAfra continua a essere refrattaria a cappottino e ammenicoli vari. Se provo a metterglielo sembra che le abbiano ingessato le zampe e deambula come uno zombie. E si rifiuta categoricamente di fare qualsiasi cosa. Alla fine ho desistito. Non sembra proprio che patisca il freddo per il momento, anzi sembra molto a suo agio con questo clima. Al contrario dell’estate, che qualche problemino invece glielo provoca.
Però, con la sua pettorina rosa (devo assolutamente ricordarmi di non delegare a mia moglie certi acquisti) non è più un grossocanekattivo. E’ diventata una “ma bella bimba!”.
Non scappano più tutti a gambe levate come prima. E non è che avesse il collare con le borchie!

Nella stessa categoria...

5 Commenti

  1. io la botta sul ghiaccio me la sono beccata, accidenti, sul ginocchio col problema ai menischi. Quei carognetti dei miei botoli, pare proprio che si siano messi d’accordo, per individuare la lastra più scivolosa e più lontana da casa. Povera me… 🙁

  2. Che bello leggere ancora di Agra 🙂
    Mi ha colpito molto la cosa del ghiaccio e di lei che non tirava. Mi ha ricordato Kim, il pastore tedesco dei miei nonni, un gigante a pelo lungo che trascinava come un indemoniato quegli armadi dei miei zii facendoli gridare e, da bravi toscani, smadonnare. Ma che quando all’altro capo del guinzaglio c’era il nonno (affetto dal morbo di Parkinson) che camminava dondolando e lentamente, Kim gli camminava adagio al fianco. La stessa cosa succedeva quando il nonno, fidandosi ciecamente di Kim, lasciava a me il guinzaglio, a me piccola intendo (5 anni).
    E uguale faceva la mia pastoressa, la stessa folle euforia di Afra, lo stesso suo senso per la neve… e, quando ancora tirava al guinzaglio (poi sono riuscita a insegnarle a non farlo), non l’ha mai fatto se c’era il ghiaccio.
    Forse sarà perché davvero i cani sono incredibili, sanno tante di quelle cose e con loro è uno scambio continuo.
    O forse sarà perché appena fuori le ringhiavo: prova a farmi cadere e vedrai che ti succede, tu provaci bellina.
    😉

    • Una mia amica ha preso di recente un cane al canile e sono poi stati ospiti a casa mia per qualche giorno (immaginatevi il caravanserraglio: tre cani miei, il nuovo piccolino e la sua cecoslovacca, sorella della mia!) vedere Afra in foto mi fa ancora più tenerezza ora dato che il nuovo arrivato è la sua copia esatta, fatte salve le dimensioni, lui è meno della metà, per il resto sono precisi, fifa compresa! Anche lui alla prima neve si è scatenato alla grande!

  3. Bellissima Afra, con quegli arti lunghi ed eleganti immagino voli! E’ davvero un’emozione unica vedere il proprio cane alle prese con la neve, soprattutto se è la prima. Io le mie tre comari (bassotte) quando c’è neve provo a portarle fuori ma…in pochissimo tempo le vedo scomparire per poi riemergere a tratti! Morale, più che una passeggiata il nostro giretto si trasforma in una nuotata nella neve. ^_^

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Cinofilia Googlesca 5

Ci sono tre cose, nella mia vita, che mi hanno fatto ridere così tanto da restare senza fiato.La prima è una scena...

Si può valutare un cane solo tramite video?

Oggi proverò a essere breve (BUM!) nell'illustrare un dubbio che spesso mi assale e che farei rientrare nella categoria "coerenza, dove sei?".Su...

Finalmente siamo ripartiti

Finalmente iniziamo a lasciarci alle spalle questo periodo difficile. Il virus non è sconfitto, è solo l’inizio di quello che speriamo sia...

Marketing, umiltà e senso della realtà

Ho sempre trovato opinabile andare a "romper le scatole" sui contenuti sponsorizzati di Facebook: è normale che un'inserzione venga fatta per attirare...

Sequestro de “I cuccioli di Carlotta”: VIP forse non così inconsapevoli e qualche tasto dolente

di DAVIDE BELTRAME - Si legge un po' ovunque del sequestro del sito de "I cuccioli di Carlotta", e del ruolo di...

Scarica la nostra app!

E' gratuita e potrai rimanere facilmente aggiornato su tutti i nostri contenuti!

Scarica l'app per sistemi Android
Scarica l'app per sistemi Apple

Restiamo in contatto!

134,819FansMi piace
560FollowerSegui
1,141IscrittiIscriviti
Condividi con un amico