morsocanedi ELENA CANTU’ – Recentemente su questo sito è apparso un articolo in cui la proprietaria raccontava della sua vicissitudine perché il suo cane è stato definito morsicatore, quindi mi piacerebbe spiegarvi cosa succede nel momento in cui una persona si presenta in un Pronto Soccorso dichiarando di essere stata morsa.
Dopo vent’anni di lavoro in ospedale ho voluto approfondire le mie conoscenze cinofile e ho deciso che il corso di Laurea in Tecniche di allevamento del cane di razza ed educazione cinofila organizzato dall’Università di Pisa si conciliava con la mia attività lavorativa; la mia visione dei morsi è da allora cambiata, perché mi sono interessata anche alle modalità.
Specifico che nei Pronto Soccorso arrivano anche coloro che affermano  di “aver avuto la sensazione di essere stato morso” ma che sulla cute non riportano alcun segno e che messi di fronte all’evidenza vogliono comunque portare avanti la denuncia: noi dobbiamo comunque procedere, anche con prognosi di zero giorni.
La gestione delle ferite da morso di cane prevede accurata detersione anche tramite spazzolatura e successiva disinfezione, mentre si suturano solo in pochissimi casi perché potrebbero formare raccolte purulente che devono drenare liberamente.
In gergo tecnico diciamo che la guarigione avviene per seconda intenzione (tradotto: spontaneamente).
La bocca del cane è “sporca” indipendentemente dallo stato di salute e vaccinale dell’animale, quindi le ferite da morso sono considerate a priori infette.
Ci assicuriamo che l’utente sia vaccinato contro il tetano (le cui spore si trovano ovunque e che è ancora un’infezione letale!) e per le ferite con perforazione cutanea che proseguano con la terapia antibiotica nei giorni seguenti.
Per la mia esperienza decennale il 90% dei morsi va dall’ematoma alla perforazione più o meno profonda della cute, soprattutto ad opera dei denti canini a livello degli arti superiori ed inferiori.
Il restante 10% delle ferite interessa invece il volto, ma di questi una percentuale ancora più bassa richiede il ricovero.
La procedura burocratica per la segnalazione dei morsi, nella mia regione (Lombardia), prevede che venga compilato un modulo di denuncia oltre al normale verbale di pronto soccorso che poi inviamo al distretto veterinario provinciale.
Il modulo in uso presso la mia azienda ospedaliera è suddiviso in 4 parti.

SCOPRI IL NOSTRO PET SHOP

fumettomorso1Nella prima parte sono riportati i dati anagrafici del morsicato e quelli  dell’animale morsicatore, con la possibilità di segnalare se è di proprietà o randagio.
Nel caso si conoscano i dati del proprietario del cane si riportano affinchè il veterinario dell’Asl lo contatti e possa andare a vedere il cane. Nel caso di randagi, come ha ammesso un veterinario, la denuncia viene archiviata perché è materialmente impossibile avviare le ricerche di questi soggetti. Stessa sorte per quelle denunce in cui i dati del proprietario non vengono forniti.
Il modulo prevede poi che si inseriscano i dati morfologici degli animali e qui possiamo sbizzarrirci perché le descrizioni sono le più fantasiose e alcuni medici hanno creato razze mescolandole tra loro.
Considerate che alla voce taglia ne sono elencate solo 3: piccola, media, grande… ovviamente abbiamo uno spropositato  numero di cani “grandi”, perché guai a spiegare che per “grande” si dovrebbero intendere Alani, San Bernardo e Mastini dei Pirenei!

La seconda parte del modulo riguarda le “circostanze in cui si è verificata l’esposizione” e qui sono previste tre voci:

•  l’animale ha morsicato perché disturbato
•  l’animale ha morsicato senza essere provocato
•  altro

Qui possiamo riportare sinteticamente ciò che viene riferito solo sulla voce “altro”, ma capita che diversi medici superficialmente segnino che il cane ha morso senza essere provocato quando la dinamica raccontata vedeva il cane impegnato in un conflitto con un suo simile ed i proprietari intervenuti hanno avuto la peggio.
Il veterinario dovrebbe approfondire le circostanze, ma personalmente mi arrabbio quando un documento ufficiale riporta una descrizione non veritiera.

Nella terza parte del modulo c’è la descrizione della lesione e qui vengono divise in entità lieve o grave senza dare la possibilità di riportare una descrizione particolareggiata.
Anche la valutazione dell’entità della ferita è molto soggettiva nei diversi medici, quindi c’è il professionista che ritiene grave quel che per il suo collega è lieve, con differenze sostanziali di prognosi.
All’università ho studiato uno schema tratto da un testo di Dehassè in cui le ferite sono classificate in 7 stadi facilmente identificabili da qualsiasi medico perché con riferimenti anatomici precisi:

1.    afferrare con la bocca senza lasciare traccia
2.    pizzicare lasciando un ematoma
3.    morso controllato con ematoma più esteso
4.    morso controllato e trattenuto con perforazione epidermide
5.    morso forte con perforazione muscolare
6.    morso forte e trattenuto con lacerazione muscolare
7.    morso predatorio con distruzione muscolare

Basterebbe inserire uno schema simile per poter avere una descrizione della lesione più precisa e con minor possibilità discrezionale da parte dei medici.
Il problema nella mia azienda ospedaliera è che il nostro programma informatico è “chiuso”, con la possibilità di fare modifiche solo dietro un esborso economico… e con l’aria che tira si deve rinviare tutto ciò che non è strettamente urgente.

fumettomorso2Nella quarta e ultima parte sono riportati i provvedimenti vaccinali attuati al morsicato, antitetanica e/o antirabbica e se i veterinari dell’Asl sono stati contattati con urgenza (ma questo avviene solo per morsi che richiedono un ricovero).
La vaccinazione antirabbica in Lombardia non è obbligatoria per i cani anche se consigliata in provincia di Sondrio a causa di piccoli focolai di volpi infette, ma tanti utenti al triage prima ancora di dichiarare di essere stati morsi chiedono la vaccinazione antirabbica.
Questo modulo dicevo che viene poi inviato al Distretto Veterinario Provinciale che proseguirà le indagini nei giorni seguenti e almeno nel mio Pronto Soccorso non viene rilasciata copia né al morsicato, né al proprietario dei cani, che non ha nemmeno accesso al Pronto Soccorso.
Tralascio di riportare le scene da Far West nella sala d’attesa tra i vari contendenti, soprattutto quando i morsi sono scaturiti da liti tra i cani.

Questo modulo che vi ho illustrato è sanitario, così come la relativa denuncia.
Il morsicato ha tutta la libertà di portare avanti una denuncia all’Autorità Giudiziaria e se già intenzionato (e vi assicuro che le idee le hanno chiare già all’atto della registrazione!) forniremo anche una segnalazione all’autorità giudiziaria, che non è ancora una denuncia perché quella deve essere fatta presso la caserma dei Carabinieri o la questura, ma è un verbale che facilita la procedura.
Chi non lavora in Pronto Soccorso non si immagina il carico burocratico delle certificazioni e il tempo che questo impegna (anche se attualmente è tutto informatizzato e il computer funziona!), ma comunque queste “carte” riportano una valutazione medica e una prognosi che poi  incidono nel proseguo di una denuncia.
Mi sembrava corretto rendervi edotti di procedure che spero rimangano solo conoscitive e non esperienziali.

Articolo precedenteParvovirosi, il nuovo ceppo: ne parliamo con chi l’ha scoperto
Articolo successivoTi presento il… Maltese

Potrebbero interessarti anche...

Vuoi aggiungere qualcosa? Dì la tua!

14 Commenti

  1. cit: “Specifico che nei Pronto Soccorso arrivano anche coloro che affermano di “aver avuto la sensazione di essere stato morso” ma che sulla cute non riportano alcun segno e che messi di fronte all’evidenza vogliono comunque portare avanti la denuncia: noi dobbiamo comunque procedere, anche con prognosi di zero giorni.”

    Questa affermazione è semplicemente FOLLE. Così, una qualunque testa di cazzo, può dichiarare quello che gli pare con l’avallo di un medico di pronto soccorso (magari anche lui cinofobo)? Siamo oltre il ridicolo…

  2. OhMioDio pensavo la stessa cosa di MCN. Già me lo vedo il pezzo di cretino che finge il morso. Infatti.. mesi e mesi fa eravamo in “gita” al Parco Nord di Milano. Bellissimo eh, niente da dire. Area cani liberi ed isolata. Otto cani che corrono e giocano (forse per c*lo, erano tutti veramente fantastici) l’area era isolata, arriva un runner e ovviamente si accorge dei cani. Cosa fa? Passa IN MEZZO al gruppo di cani che stanno correndo e urla “belliii venite quii” poi fischia e intanto si mette ache lui a correre VERSO i cani. Noi di nostro abbiamo richiamato le belvine perchè per principio, mi stanno sugli zebedei quelli che fanno così con cani che non conoscono. Tre cani invece, si sono avvicinati (un pò) per vedere “il tipo strano”, questo impazzisce inizia a scalciare e sempre urlando “ooh porca******** ho pauraaa anche dei cani piccolii chiamateliiii o vi denuncio”. Premetto che 1) nessun cane ha fatto bah 2) tutti gli umani hanno richiamato i cani prima che arrivassero troppo vicino al deficiente. Questo invece ha detto “oh forse mi hanno morso ma non lo so, beh forse no” (Appunto no, erano a due metri, scemo). Penso ad una persona che magari è in una zona isolata e sta lavorando sul richiamo, magari l’arrivo di un cretino del genere può essere difficile da gestire e scommettete che uno così, due calcoli per guadagnarci qualcosa li fa? Non poteva essere un cinofobo, se hai paura dei cani non ci corri in mezzo, mia zia ne ha il terrore e se vede il cartello -cani liberi- cambia proprio strada, non guarda neanche i cuccioli, nè li chiama, per niente al mondo. Non vuol dire voler i parchi solo per cani e zero per le persone, vuol dire che chi ha il terrore dei cani, non deve urlare, scalciare e correre quando ne vede uno. Chi lo fa e poi anche in mancanza di morso ha da dire qualcosa, sta facendo due conti…. Comunque è un articolo molto interessante, grazie per le dritte, metterò anche il terzo occhio 🙂

    • Il mio compagno è stato morso Sabato dal cane dell’istruttrice cinofila (pastore tedesco) che per “svegliare” il nostro cane che è abbastanza timoroso ha più volte inserito il suo cane (che la vede gestire gli altri animali mentre è rinchiuso in gabbia) nel recinto di addestramento.
      Morale… la terza volta ha preso la nostra cucciola per il collo poi visto che il mio compagno si è messo in mezzo gli ha azzannato due volte il polpaccio (6 buchi di cui uno arrivato fin quasi al tendine).
      E ora? siamo nell’impbarazzo più totale perchè ci è stato fatto ampiamente capire di non denunciare il cane morsicatore (che a quanto pare e recidivo) ma le spese e i danni? e inoltre adesso il nostro cane non sopporta più di stare a contatto con cani più grossi…
      Bella educatrice… ma se non sa tenere il suo cane come fa a insegnare qualche cosa al nostro?
      Mentre andavamo dal medico ci ha pure detto che era colpa nostra perchè ci eravamo messi in mezzo (ma il suo cane aveva già preso per il collo il nostro e infatti l’ha ferita)
      Tutte scuse per non pagare i danni.

      • Paola, s’impone il ricatto: io non denuncio il cane se voi pagate le spese. Mi pare fuori discussione che l’errore sia stato dell’educatrice…e anche se foste stati voi a sbagliare a mettervi in mezzo, lei avrebbe dovuto fermarvi prima che qualcuno si facesse male.
        Ergo… prima ricatto (scherzo, chiamandolo così… si tratta solo di avere un giusto risarcimento!) e poi cambio di campo e di educatrice, perché questa non mi sembra proprio il massimo della competenza!

  3. Ho avuto un episodio vissuto in prima persona.
    Un pastore maremmano (tenuto in pessime condizioni: spazio ristretto, catena al collo e MAI libero) vedendomi passare con l’ombrello che stavo per aprire, ha spezzato la catena, saltato il muro e mi ha aggredita puntando al collo.
    Mi sono difesa come potevo con l’ombrello ma lui è riuscito a mordermi alla coscia sinistra. Ha desistito quando ha capito che sapevo difendermi bene e dopo aver capito di aver aggredito una che alla fine non aveva fatto niente e che non voleva fargli del male (ho gettato il mio unico mezzo di difesa….eh si può sembrare folle ma ha funzionato!).

    Il padrone mi ha presa a male parole (ebbene si m ha pure accusata di aver aggredito il suo cane). Volevo denunciare i maltrattamenti dei padroni sul cane in questione ma purtroppo la mia ferita era da pronto soccorso e ho dovuto procedere con la modulistica in caso si venga attaccati.

    In lacrime ho fatto tutta la procedura cercando ad ogni modo di prendere le parti del cane dicendo che l’animale era tenuto in condizioni pietose e che era aggressivo perchè spaventato e maltrattato (sono miei vicini di casa quindi sapevo perfettamente le cose come stavano).

    Ho dovuto testimoniare dai carabinieri in aggiunta e anche li ho fatto valere le ragioni del cane nonostante avessi una bella ferita (ne porto tutt’ora i segni). “Il cane non ha colpa se i suoi padroni lo hanno ridotto così, la colpa è loro.” E su questo ho puntato specificandolo ad ogni loro domanda.

    Ero terrorizzata dal fatto che potessero sopprimerlo!
    Alla fine tra testimonianza mia e di altri (che ho racimolato nel vicinato), il cane non è stato abbattuto (aveva già provato a mordere altri) ma con un controllo effettuato in loco dalle autorità i padroni sono stati denunciati e il cane portato via per essere rieducato e poi adottato da altri (MENO DELINQUENTI DI QUESTI).

    E’ una storia che desideravo raccontare e spero sia la sezione giusta visto che si parla di procedure in caso di morso.
    Ci tenevo a ricordare che alla fine i cani che mordono molto spesso hanno alle spalle vissuti drammatici e padroni del tutto incapaci. Sono vittime anche loro dell’ignoranza degli esseri umani chi li hanno adottati.

    Se non è la sezione giusta mi scuso 🙂

  4. E successo ieri..il.cane pero ha mollato appena ha iniziato.questo medico di p.s. Incivile senza cuore insisteva che mia madre denunciasse il mio cane.non e stata ricoverata e solo.una ferita superficiale al naso. Non capisco tutta questa arroganza dei medici. Mi son sentita ferita.. Faceva finta di non.conoscere green hill…perche e da li che viene!

  5. Questa sera la mia bimba è stata morsicata al naso dal cane di una nostra amica… siamo andate in pronto soccorso x sicurezza, più x le vaccinazioni da fare… il pronto soccorso ha fatto la denuncia al cane della mia amica, anche se non volevo farlo… e mi hanno dato copia della denuncia che devo portare in asl… ma parte in automatico dal pronto soccorso o la devo portare io? Non voglio fare del male a nessuno…..

    • potevi semplicemente non fare il nome del cane della tua amica!il cane appartiene alla tua amica, la denuncia va a lei con tutto quello che ne consegue per il cane!! se siete amiche, potevi evitarlo! perchè sai benissimo come tiene il cane e quindi non c’erano problemi.. non capisco seriamente!

      • Ho trovato l articolo molto interessante’, e mi riguarda nel senso ke un paio di giorni fa il mio cane x salutare una vicina (anziana di 83 annni), le si è appoggiato sulla gamba cn le zampe, io l ho tirato x farlo scendere e lui si è appeso al pantalone strappandolo. La signora 2 giorni dopo mi dice che si è recata al promto soccorso facendo il mio nome e dicendo che il cane l ha morsa. Nn ha versato una goccia di sangue, ma si nota solo sulla gamba come un pizzicotto e un ematoma (la signora ha la gamba tutta segnata a causa dell eta e della cattiva circolazione).
        All asl ancora nn risulta nessuna segnalazione. QUALCuno sa quanto tempo passera prima che mi chiamino?! O puo essere che nemmeno mi chiamino dato che nn ha versato un goccio di sangue ma sembra piu una contusione?!
        Grazie a chi rispondera ma sono un po in ansia

  6. Un informazione…sono stato morso dal mio cucciolo di pastore tedesco di 5 mesi involontariamente giocando e mi ha spaccato l’unghia del pollice a metà completamente mente.
    Al pronto soccorso mi hanno COSTRETTO a fare la denuncia anche se non volevo e mi hanno detto che devo rivolgermi alla ausl. Ma è normale che abbiano fatto partire la denuncia anche contro la mia volontà? il cane è mio ed è stato un errore involontario!!!

    • Evidentemente questi criminali di medici hanno il loro interesse nel.. sopprimere i cani. Quindi prima si inizia a denunziare meglio è per i loro loschi traffici criminali!

  7. Ciao io volevo solo un informazione….io mio cane ha morso un ragazzo sul braccio andato al pronto soccorso…mi hanno detto che l hanno medicato e gli hanno dato due punti xke era il foro del canino….mi hanno detto che nn mi facevano nessuna denun la…ora mi hanno comunicato che la denuncia è partita dal pronto soccorso x far uscire il veterinario del Asl ???Ma e vero che è partita dal pronto soccorso e nn dal ferito…..grazie mille a chi mi risponfe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here