lunedì 20 Settembre 2021

Sceriffi di merda

Dello stesso autore...

Valeria Rossi
Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). Ci ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.

sparatadi VALERIA ROSSI – Quando si sta fuori per tutto il week end si perde sempre qualche news e non si arriva in tempo a commentarla. Stavolta la notizia era particolarmente raccapricciante e quindi mi avrebbe anche fatto piacere l’idea di essermela persa… ma ovviamente me la sono ritrovata postata più volte in bacheca, quindi la mia opinione, almeno su FB, l’ho espressa. E qualcuno si è pure risentito.
Allora, spiego meglio qui che cosa intendevo dire.
La notizia è ovviamente quella del cane  a cui il solito sceriffo ha sparato: cane definito “incrocio boxer-pit bull” da molti giornali, quando appare evidente dalle foto che si tratta di una meticcetta di origini totalmente ignote.
La storia penso l’abbiate ormai letta tutti: due ragazzi litigano dentro un’area cani, i toni si accendono, qualcuno chiama la polizia: “arrivano i nostri”, lo sceriffo di turno entra minaccioso nell’area e la cagnetta, vedendosi arrivare ‘sto tipo che sbraita e incede verso i suoi proprietari con aria da bullo, si mette sulla difensiva e gli abbaia (arretrando, dicono i testimoni).
E l’idiota gli spara.
Ci sono state varie interpretazioni da parte dei vari giornali: alcuni l’hanno fatta passare come legittimissima difesa del povero poliziotto armato “solo” di pistola contro questa ferocissima cagnetta armata invece di pericolosissimo abbaio e ringhio.
Su “Eclissi sociale” c’è invece il racconto degli stessi protagonisti, da cui emerge una realtà decisamente diversa (“il nostro cane che stava lì vicino tranquillo, sdraiato nell’erba, ha iniziato ad abbaiare al poliziotto ma comunque tenendo le distanze e indietreggiando mentre il poliziotto avanzava. Il cane non ha mai avuto contatto fisico con l’agente, né tantomeno si è avvicinato a lui tanto da costituire un reale pericolo“).
Commentando su FB io ho parlato dell'”ennesimo sceriffo di merda”, cosa che assolutamente penso e ribadisco: ma questo NON significa che io ritenga “di merda” tutti i poliziotti o tutte le forze dell’ordine.
Per carità. Ho il massimo rispetto per questa gente che vive per proteggerci e che spesso rischia la vita per garantire la sicurezza di tutti (tra l’altro per uno stipendio da fame): ma come al solito, se dico “uno” sceriffo di merda intendo “uno”, non tutta la categoria.
La stessa cosa succede regolarmente quando critico “un” cinofilo, o “un” veterinario: insorgono tutti i colleghi come se avessi fatto un’opera di sputtanamento di massa. Ma lo volete capire o no che il corporativismo porta a coprire tutte le malefatte del mondo?
Che è ora di finirla di difendere i coglioni (di qualsiasi genere) solo perché si ha l’impressione che chi li attacca attacchi tutta la categoria?
Io non ce l’ho con la polizia. Io ce l’ho – e tanto – con QUEL poliziotto.
Perché è stato indiscutibilmente un criminale. Uno che evidentemente non vedeva l’ora di usare ‘sta bella pistolazza che aveva al fianco… solo che sapeva benissimo che, usandola contro un umano, sarebbe andato incontro a una bella serie di grane, di inchieste, di verifiche e magari anche di sospensioni.
Invece, sparando a un cane, non succede un accidenti di niente.
E infatti la Procura “ha aperto un’inchiesta” probabilmente per stabilire a quali eventuali pericoli lo sceriffo abbia potuto esporre gli UMANI presenti: non certo in difesa del cane, che è “solo una bestia” e che, per carità, ringhiava e abbaiava stando a tre metri di distanza! Checcaspita! Da abbattere senza pensarci un attimo!

Basta, sono stufa di sentire storie del genere.
Sono stufa di leggere del pit bull abbattuto mentre cercava di difendere il suo umano caduto a terra per un malore (è successo negli USA), ma anche di leggere del cane corso ammazzato dopo aver morso effettivamente una persona, ma in momento in cui non rappresentava un pericolo per nessuno (come è successo in Sardegna) e cercava solo di tornare nella sua cuccia.
Un cane ha il sacrosanto diritto di difendere i suoi umani… ma può avere anche quello di difendere se stesso: prima di condannarlo a morte, anche se ha morso, avrebbe diritto a un processo, come qualsiasi altro essere “senziente e raziocinante”.
E’ inutile che la scienza definisca i cani come esseri capaci di ragionare e provare sentimenti, è inutile che si discuta del loro inserimento nello stato di famiglia e che non si faccia altro che ribadire quanto sono cognitivi, quanto sono capaci di amare e quanto sono intelligenti… se poi permettiamo che il primo cretino armato gli spari impunemente addosso solo perché si è cagato sotto sentendoli abbaiare.
BASTA!
Una divisa non dà diritto di vita e di morte. Una pistola al fianco non è potere, è responsabilità.
Io non sono certo un’animalista fissata che pensa che non ci si possa difendere da un’aggressione: per l’amor del cielo.
Se un cane (ma anche un umano, se è per questo) cerca di ammazzarmi, se ci riesco lo ammazzo prima io. Ma questa è legittima difesa, mentre quello che ha fatto lo sceriffo di turno è stato un processo alle intenzioni, coperto dalla certezza dell’impunità.
Quello che fatto lo sceriffo è stato l’equivalente del vedere un tizio grande e grosso che avanza verso di lui dicendogli parolacce, decidere che era un potenziale assassino e sparargli addosso: solo che, se l’avesse fatto a un uomo, a quest’ora lo sceriffo sarebbe già stato sospeso, gli sarebbe stata tolta la pistola e sarebbe sotto inchiesta, in attesa di un processo.
Invece questo è sicuramente ancora in giro per le strade con la sua bella pistola pronta al prossimo uso… e c’è solo da sperare che non si sia divertito troppo ad usarla, perché altrimenti potrebbe pure rifarci. E non è detto che la prossima volta becchi di nuovo un cane.
Ripeto qui quello che ho scritto in un commento su FB: bisogna che si cominci a configurare per gli agenti di polizia e affini che sparano a un cane una responsabilità penale identica a quella che hanno se sparano a una persona.
Magari ci sarebbero altre cosette da fare, visto che non è che di persone non ne ammazzino mai… magari a botte anziché a pistolettate, ma poco cambia.
Magari sarebbe anche il caso di permettere di entrare in Polizia (e di girare armate) solo a persone di provatissimo equilibrio mentale e possibilmente scevri da fobie (perché questo aveva sicuramente paura dei cani: altrimenti non avrebbe mai sparato. E noi mandiamo armato per strada uno che quando vede un cane ringhiare perde completamente la bussola?).
Però, tanto per cominciare, si potrebbe far sì che chi ha sparato ad un cane senza alcuna motivazione valida non possa mai più portare una pistola.
Lo mettano in qualche ufficio ad occuparsi di scartoffie, che almeno non ringhiano.
Lo levino dalle strade: perché per strada non ci sono soltanto i cani ferocissimi che si permettono di ringhiare a Rambo. Ci sono anche le persone, i bambini, altri animali… tutti innocenti che hanno il sacrosanto diritto di essere tutelati da gente che sa usare il cervello (e difesi, anche istituzionalmente, da chi invece utilizza la testa per tenere separate le orecchie).
Nè noi, nè i nostri cani vogliamo sentirci bersagli di un tiro a segno. Non è così che deve funzionare una società civile.

Nella stessa categoria...

85 Commenti

  1. Ecco…come si potrebbe fare per esercitare un po` di pressione sulle Forze dell`Ordine che ci mandassero i poliziotti a fare un piccolo corso?

    • Per cominciare, invitare un po’ di persone chiave delle forze dell’ordine al seminario di Crosby se viene in Italia un altra volta. (Quello che intendiamo fare se viene a Pisa.) Lui è un ex capo della polizia, e preparatissimo e è molto rispettato. I poliziotti non andrebbero a un corsetto qualsiasi. Quest’anno Crosby ha cominciato scrivere articoli sul blog anche su questa problema proprio perchè ha ricevuto tantissimi email raccontando incidenti del genere.

  2. Tanti commenti — ma ho saputo che al convegno “Dog Bite” tenuto dal famoso Jim Crosby nelle Marche, da tutto l’Italia si sono iscritti solo 8 persone! (Lui tratta anche di questo fenomeno dei poliziotti che sparano ai cani — abbastanza frequente negli stati uniti.)Un’amica ha detto che è stato un seminario FANTASTICO e vogliono invitarlo a Pisa il prossimo anno. La sala sarebbe già mezzo pieno!

  3. Il mio modo di essere è …. se dopo un’uscita col cane dovessi rientrare a casa senza di lui non per mia volontà, non me lo potrei mai perdonare, non ci sarebbero idioti di sorta a potermi giustificare.
    Sicuramente era questo il concetto di “ma” nel suo primo intervento.
    Un consiglio per “ma” …. anche se il tuo cane è così come lo descrivi, non esordire enfatizzando tali caratteristiche ancora di più, rischi di mandare alle ortiche tutto il lavoro che fai. La modestia è la prima virtù di quelli veramente bravi.

    • Penso che Stefano abbia ragione, a volte capita (è capitato pure ammia) di farmi prendere dal nervoso e scrivere di getto cose di cui dopo dispiacersi o vergognarsi, a me almeno è capitato più di una volta! Ciò non toglie, che condivido pienamente quello che ha detto Valeria, è spaventoso che ci siano persone (ALCUNE) da polizia, vigili ecc che continuino a esercitare dopo aver commesso cose di questo tipo, anzi, c’è chi ha fatto di peggio, i giornali li leggiamo tutti no? Per me non è sufficiente togliergli l’arma, deve proprio cambiare lavoro! Per essere ancora più precisi, questo discorso vale non solo per le forze dell’ordine, ma per chiunque eserciti il suo lavoro, in maniera scorretta e/o pericolosa.

  4. cè da dire che lui poteva dire venite qua smettetela come dici tu….ma se leggi l articolo su altre piattaforme ce scritto che lui piu volte li ha chiamati ma loro non gli davano attenzione continuavano a litigare……e come ha scritto uno in commenti precedenti bisogna anche vedere se la storia è stata raccontata nel modo giusto……tu c eri? io no………

  5. va bene tanto non ci arrivate che ve devo di………..spera solo che il giorno che entrerai in un area cani e ci troverai un cane come il mio per carattere……ci sia un padrone come me che lo tiene e prevede……o altrimenti pregherai di averla una pistola………

  6. Poi sei stato bravo a farmi sviare e alterare….ma il mio punto di vista nel primo commento è che ci vorrebbe un regolamento comunale qui a torino…..e se tu non sei di qui che cazzo parli a fare….che imponga di tenere il cane al guinzaglio se entra un ‘ estraneo e non su quanto è merda il poliziotto quindi si sei prorpio un immaturo……hai sviato perchè sei tu quello che non ha mezzo neurone e che per prendere due mi piace si accoda agli altri dicendo si lo sbirro è infame….il mio è era un commento costruttivo perchè io qui a Torino ci vivo….pezzo di scemo….e la gente ti entra nell area cani pensando di essere caesar millan…….ci vogliono proposte costruttive di regole per le aree cani…non solo raccogli con la paletta……non stupidi sfoghi contro le forze dell ordine o come dici tu solo contro questo poliziotto…..rimani comunque un gagno che invece di pensare una soluzione che non sia sterilizziamo tutti i poliziotti che hanno problemi cosi neanche i loro figli ci daranno problemi e leviamogli la divisa……che non capisce che un semplice regolamento con scritto dentro l area cani tenere legato il cane in presenza di un estraneo avrebbe fatto differenza affidando la situazione al buon senso di un padrone coscenzioso e non all educazione militare di un poliziotto……e io non sarei qui a perdere tempo con un cretino e il cane non sarebbe felice….questo è il mio punto di vista una cazzo di regoletta che regolamenti questo aspetto del vivere comune l ‘ area cani…..

    • La finiamo, sì? Mi pare che l’unico che continua ad insultare sia tu.
      Quindi stop, grazie. “Sterilizziamo i poliziotti che hanno problemi” non mi sembra quello che abbiamo detto. Abbiamo detto “leviamogli la pistola di mano”. E lo ribadisco.
      Ma ti sei letto? “Legare i cani se entra un estraneo”.. nell’area cani?!?
      Ma che stia fuori l’estraneo, se ha paura! L’area cani è fatta PER i cani.
      La vuoi capire o no, che ‘sto demente è entrato e si è messo a sparare perché due ragazzi stavano prendendosi a urlacci? Non è che uno stesse ammazzando l’altro, eh. “Litigavano”, punto.
      Non c’era alcuna urgenza, alcuna ragion di Stato, alcun motivo valido perché l’idiota dovesse infilarsi in mezzo: bastava dire “Ue’, venite qua e smettetela”. E sarebbero usciti LORO.
      Il demente NON-HA-SCUSANTI, fine.

      • e tu redazione dovresti riprendere non me ma gente come quello che ha scritto che lo avrebbe ammazzato al poliziotto…..quello è un commento negativo…..ma si vede da come parli che sei troppo convinta e a me mi ammonisci ma un commento come quello ci passi sopra che ruolo di moderatore è?

      • e mi raccomando cancella anche gli altri poi di commenti anche quelli non scurrili come hai fatto con l utente che ha osato sfidare l opinione di mc davide e redazione……cosi rimane solo la vostra di opinione……INOPINABILE…..e tutti prossimi lettori vedranno solo i vostri di commenti invece di potersi fare un idea confrontando idee diverse…..l..beh direi che lo scopo di un blog è stato completamente perso di vista……..

        • Io invece direi che hai ampiamente rotto le palle. Ho lasciato tutti i tuoi commenti, anche quelli più grezzi e pieni di insulti: ho cancellato solo quello in cui trombavi le madri di altri utenti, che mi pareva un filino eccessivo. Non ti va ancora bene?
          E allora vattene, come avevi detto due giorni fa. Altrimenti ti sbatto fuori io.

          P.S.: non so se te sei accorto, ma questo NON è un blog.

          • èera una frase in inglese quell insulto ripreso da una frase di una canzone in cui il protagonista della canzone urla questa frase a un poliziotto…..ed era fatta apposta ….senti sbattimi fuori va…..che mi fai un piacere…..e chiamalo come vuoi blog articolo come vuoi davvero…ma se si può dare la propria opinione e tutti lo possono fare non ti lamentare se qualcuno al di fuori della vostra cerchia la pensa diversamente…….

          • e poi davvero dimmi sinceramente ma se tu sapessi che quel poliziotto nella sua carriera ha salvato molte vite..sventato rapine…..giri di droga e quant altro….dimmi davvero ti sentiresti ancora di definirlo sceriffo di merda….perche ha sbagliato una volta sola nella sua carriera…….magari quello stesso poliziotto ha salvato un tuo parente da una situazione pericolosa…..lo chiameresti ancora criminale??? io avrei impostato l articolo con toni più rilassati…..con obiettivita….e avrei provato ad analizzare le cause e le soluzioni….perche avete anche chiarito che non ce l avete con le forze dell ordine in generale ma fidatevi la caccia alle streghe la praticavano tra il ‘400 e il ‘600…. siamo nel 2013……..YOU BETTER WAKE UP AND STAY REAL!!!!

          • Se un poliziotto (o chiunque altro) si mette a sparare con un pazzo in mezzo alla gente senza motivo, io voglio che gli levino immediatamente la pistola dalle mani. Perché non è evidentemente in grado di gestire le proprie emozioni e quindi è pericoloso.
            Può anche aver catturato il nemico pubblico numero uno, o salvato mia madre: è pericoloso lo stesso.

          • ma certo che è pericoloso e dovrebbero levargli la pistola…hai ragione…..ma definirlo sceriffo di merda……beh uno che magari ha fatto delle cose giuste nella sua carriera….beh io 2 remore me le sarei fatte………

  7. E mi fate pure ridere sia tu che il cumpare mc che davvero ho riletto i commenti fate comunella con chiunque non la pensa come voi…..terribili proprio…..e chieditelo perche più persone hanno pensato che all articolo e ai commenti sia stato dato un taglio troppo generalista…….evidentemente sporcarsi la bocca associando cucchi e diaz all’ area cani del valentino che manco sai dovè dà un taglio di velata propaganda anti forze dell ordine…..o forse il tuo cervellone di super nerd gestore non autorizzato dei commenti di ti presento il cane non ci è arrivato……

  8. ma smettila…rileggiteli bene i commenti degli altri…che uno ha scritto che se era lui nella situazione ammazzava lo sbirro……e tutti si bravo……bello davvero

  9. o non ti puoi aspettare che tutti reagiscano come un perfetto educatore cinofilo…..POI anche secondo me ha fatto un emerita cazzata il poliziotto…..ma non intitolo un articolo Sceriffi di merda e davide direi che questo è l’ atteggiamento di uno che dice al diavolo siete tutti capre no? fate di tutta un erba un fascio siete molto immaturi su questo il poliziotto ha sbagliato ma è un essere umano……che ha toppato nel momento in cui doveva pensare…magari sotto stress per altre indagini di lavoro….sotto stress perchè doveva intervenire a una chiamata…..magari era pure stato morso da piccolo….ma che cazzo ne potete sapere voi della sua storia…ha sbagliato speriamo che paghi la sua colpa……ma ricordatevi e ricordatevelo bene che sono proprio gli sceriffi di merda che chiamate quando poi vi succede qualcosa di brutto….si ci sono sbirri corrotti sbirri fascisti e sbirri che si sentono super man con un cannone alla cintura…..ma cosa vi aspettavate….è così in italia……ma non vuol dire che allora tutti noi italiani siamo mafiosi o omertosi o quant altro…..dimostrate superficialità perchè non riuscite a guardare il fatto da un punto di vista oggettivo……io non mi permetto di dire che il poliziotto è una merda che la deve pagare con la morte…uno nei commenti ha scritto che se era lui in quella situazione andava in carcere perche faceva fuori lo sbirro…..ma vi rendete conto???? quindi redazione soprattutto tu cerca di essere un tantino piu super partes e moderare i punti di vista a volte estremisti e tu davide rimani pure nelle tue convinzioni che nessuno ti chiede di cambiarle ma di riflettere se poi è una bella cosa o no dare cosi contro in modo davvero da curva ultrá ( io ci sono stato) o da manifestazione( e anche qui pure) contro le forze dell’ ordine……..o forse e meglio impostare la riflessione su argomenti come perchè non esiste un regolamento per il quale se entrano estranei nell’ area bisogna assicurare il proprio cane……spesso gli addetti comunali che cambiano i cestini nell area sono i primi che ti chiedono di legarlo perchè hanno paura…ma io già quando li vedo prevengo e lego il cane……magari quel giorno lo spazzino ha i cavoli suoi e non ti chiede anche se ha paura ed entra beh io ho gia bloccato una situazione potenzialmente pericolosa se lo lego…..figurati un poliziotto in azione magari pensa a risolvere il problema e non chiede di legare il cane poi entra ha paura e spara……..SE IO LEGAVO IL CANE SUBITO NON ERA MEGLIO???

    per Mc: nuovo ordine mondiale no tav georgiana masi etc. erano per sottolineare che per quanto le mie idee siano in parecchio contrasto con le politiche odierne e se sei stato a una manifestazione no tav avrai visto come i poliziotti picchiano ragazzi donne uomini senza distinzione che lanciano gas lacrimogeni ormai banditi nel resto d’ europa( e lo scrivo minuscolo per sottolineare quanto io odi l europa un unica moneta la perdita della nostra sovranità popolare etc. ma poi mi dilungo e penso che tu sappia come stanno davvero le cose….se no peggio per te) altamente cancerogeni….beh dopo aver visto certe cose…o le immagini del g8 di Genova……dovrei odiare tutti gli sbirri…..fare come voi….chiamarli sceriffi di merda assassini……..beh non lo faccio perchè per ogni 100 poliziotti corrotti picchiatori tiratori al bersaglio cè ne almeno uno che fa il suo lavoro come dio comanda…..perche ci crede…perche crede nei cittadini che difende……..perche è una persona giusta…..quindi io eviterei commenti tipo ossignur perche erano dette apposta quelle cose per rafforzare un concetto che tu forse non hai saputo leggere tra le righe….

    Quindi pensatela pure come volete vi auguro solo di non aver bisogno delle forze dell’ ordine mai nella vostra vita…..e penso che quando le incontrerete non visognerete mai di dirgli sceriffi di merda in faccia……perchè è più semplice farlo da dietro un computer…..

    • Un momento! SCERIFFI DI MERDA sono quelli che sparano ai cani che difendono il padrone o a un cane che sta rinculando, o che menano un ragazzino a una manifestazione e non solo sono sceriffi di merda, sono anche idioti coi nervi scoperti totalmente inadatti a fare il loro lavoro. Tutti gli altri sono bravissime persone che collaborano a migliorare il mondo in cui viviamo e nel quale purtroppo ci sono anche gli sceriffi di merda!
      E se io o qualcun altro e` nei casini e chiamo la polizia vorrei essere sicura che quando TATATATAAAAAAAAAA! “arrivassero i nostri” fossero persone in grado di ragionare e di risolvere il problema e non degli spicolabili che si mettono a sparare a destra e a manca prima di realizzare se e` il caso! Io vorrei vedere arrivare quei poliziotti li`, quelli preparati a fare il loro lavoro senza dare di testa!

      • Ermanna, credo che chiunque con più di mezzo neurone e/o che non partisse prevenuto abbia capito benissimo che “sceriffi di merda” era esattamente nel senso che l’ha inteso tu.
        Per quei pochi che non l’avessero comunque capito, era stato ulteriormente specificato nei commenti.
        Direi quindi che uno che letto l’articolo e i commenti in cui è già stato spiegato più volte cosa si intendesse per “sceriffi di merda” viene a dare degli immaturi, delle capre, a fare la morale e balle varie come sta facendo “ma” (aggiungendo al tutto un po’ di minchiate random così tanto per…), vuole solo creare un flame. Ergo…don’t feed the troll.

  10. Incominciamo da davide ma vale anche per la redazione: il cane che ho adottato 6 mesi fa……è un cane di due anni dai trascorsi non rosei….faceva la guardia a un campo…….dove fin da piccolo non ha mai socializzato con altri cani meno che mai con estranei……è molto diffidente e prima di poterti avvicinare deve fidarsi……facciamo un corso…e il cane a mio parere e non solo sta migliorando…..inizia ad ignorare i cani quando passeggiamo….e con numerosi pomeriggi passati insieme adesso riesco ad inserilrlo nell’ area di sgambamento anche con una cerchia di 7 femmine…. e due cani maschi uno sterilizzato e l’ altro cucciolo…….un traguardo per lui….visto che era stato specificatamente detto che non andava d’ accordo nè con le femmine men che meno con i maschi……dopo averlo fatto socializzare con tutte le persone che conosco e dopo averlo portato sempre con me……centro commerciale,tram,negozi etc…….ha dimostrato di potersi comportare correttamente anche con le persone….ma se qualcuno che lui non conosce prova ad entrare a casa o nell’ area cani scatta il suo istinto….quello per cui è stato allevato….anche se forse sono la razza meno indicata per la guardia ma penso che lo sappiate…….quindi lui molto probabilmente sente ancora di dover difendere luoghi che assomigliano molto al posto dove viveva…..la rete che delimita etc…..o la casa dei padroni….detto questo visto che non conoscevate la storia io mi sto impegnando e anche tanto,passo ogni momento che posso con lui, ma ovviamente chi non ci conosce può parlare a sproposito come voi…….Tutto questo per dire che è responsabilità del padrone prendere precauzioni visto che è la persona che meglio lo conosce…..non si vive di solo guinzaglio ma per legge si deve avere ovunque tranne all’ area cani è vero…..ma se entra una persona lo leghi….specie se è un poliziotto e specie in una situazione del genere……ragazzi i cani sono empatici specie in situazioni di tensione…..il cane avrà capito il nervosismo dei padroni il disagio del poliziotto….gli avrà abbaiato e lui che NON SAPEVA che quel cane era bravissimo ha perso la testa…. ma ve lo ripet

  11. primo leggiti gli altri commenti miei e fatti un’ idea del concetto secondo non trolleggio e sinceramente pensavo di trovare gente più matura…siete allo stesso livello dei bambini che scrivono A.c.a.b sui muri….tutti a sputare merda contro un poliziotto…io almeno sono obiettivo…vedo la situazione per come è bastava legare il cane…siete dei mediocri intellettuali di basso rango…e guarda che nonostante sembra che voglio difendere il poliziotto…io sono contro questo stato corrotto e contro la polizia che sbaglia….forse tu non sai chi è georgiana masi o carlo giuliani la diaz …io si..io so cosa è il nuovo ordine mondiale forse tu no…sono un no tav…….sono contro gli abusi di potere…ma sono maturo abbastanza da non buttare merda su un poliziotto…..se sei il proprietario sta a te per primo evitare che una situazione degeneri non puoi mai sapere come la gente reagisce al tuo cane…ma forse voi siete tutti cinofili della domenica con il loro perfetto labrador( che tra l altro avevo anchio ) o con il loro beagle…ma adesso ho un amstaff ed ho capito molte cose…non ti puoi aspettare che siano tutti a loro agio…..quindi previeni e metti il guinzaglio al tuo cane e vedi che certe cose non succedono….ti lascio..anzi vi lascio….meglio confrontarsi con gente più matura e non con poveri stereotipi derivati dalle posizioni di basso rango di una curva ultrá…….

    • Come sempre piangeremo la dolorosa perdita di un così fulgido esempio di intelligenza che lascia questo sito, vai pure insieme a tutti gli altri che “io sono tanto educato e ho espresso la mia opinione educatamente, mica come voi ignoranti deficienti che non capite un emerito cazzo e non capite che ho ragione io e voi siete un branco di capre”, sicuramente perdiamo tantissimo senza le vostre perle di saggezza, ma cercheremo di sopravvivere ugualmente.

    • Ciao.
      Ah… intanto che vai, magari passa da un buon campo e fatti insegnare come si socializza correttamente un amstaff (e qualsiasi altro cane): perchè il fatto che tu dica che il tuo cane “ti mangia se solo entri nell’area cani” mi fa pensare che avresti fatto meglio a continuare ad avere labrador.
      Ma visto che hai cambiato razza, impara a gestirla prima che sia troppo tardi: perché non si vive di solo guinzaglio.

    • Eh certo guarda, già che c’era magari era meglio sparare anche ai due, insomma stavano litigando, lui avrebbe potuto picchiarla, o magari lei poteva avere un coltello nascosto da qualche parte…e magari stavolta non è successo niente ma la prossima volta litigano più seriamente e capiteranno situazioni pericolose, meglio essere prudenti e far fuori anche loro.

      Io spero che te stia allegramente trolleggiando, se no il tuo “punto di vista” è seriamente preoccupante.

      • e ti rispondo anche a questo commento davvero inutile perche la frase è meglio essere prudenti non è riferita all azione del poliziotto ma al padrone. che deve essere prudente…..guarda un commento inutile che non avrebbe ragione d’ esistere perchè hai completamente frainteso non il concetto ma addirittura la sintassi….grave……

  12. guarda da una parte sotto il profilo morale e sentimentale avrai anche ragione ma cacchio io ho un amstaff che se non ti conosce ti mangia appena entri nell’ area di sgambamento cioè sta a me prevenire e non lamentarmi se un italiota entra senza chiedere permesso…..in questo caso era pure un poliziotto che faceva il suo lavoro e loro hanno continuato a litigare e lui si è sentito legittimato ad entrare…..e si è visto il cane che lo puntava e ha sparato….stupido sbirro si ma più stupidi i padroni scusa eh!!!

      • no ma è legittimato ad entrare se la colluttazione tra i due non finisce….quindi non puoi dare la colpa al poliziotto perchè lui è intervenuto per svolgere il suo lavoro certo non sarà una cima di uomo ma non puoi vedere cambiamenti nel mondo se non sei il primo che ci prova( cit.) io vivo a torino spesso vado al valentino in quell’ area cani dove è successo il fattaccio….e sicuramente non impongo agli altri il mio cane…..mi spiego anche se il mio amstaff fosse il più bravo del mondo cosa che non è dato il suo passato io non posso imporre agli altri di dover essere tranquilli e rilassati ……non puoi aspettarti che siano tutti amanti dei cani o super esperti di cinofilia e quindi a loro agio….quindi se vedi qualcuno che vuole entrare nell’ area cani lo fermi previeni metti il guinzaglio e fermi il cane a maggior ragione se è un poliziotto. Sono sicuro che vendolo legato l’ intelligentone del poliziotto manco si sognava di sparare……….bastava dire un attimo che lego il cane….loro hanno continuato la lite e lui è entrato quindi si la cavolata l ‘ ha fatta lui….ma i padroni hanno dato inizio corda all’ ignoranza del poliziotto.

        • Certo, era legittimato ad entrare per occuparsi dei due ragazzi, non per sparare a cani. Siccome non ha mai corso alcun rischio, perchè la cagnolina abbaiava andando indietro, probabilmente a nessuno dei due è venuto in mente che potesse sognarsi di sparare, finché il deficiente non ha estratto la pistola. A quel punto la ragazza sostiene di aver gridato “Prendo io il cane!”…e lui ha sparato lo stesso.
          Se non è un pazzo furioso questo… pensa un po’ a cosa sarebbe successo se la ragazza si fosse lanciata davvero verso il cane mentre lui sparava: te lo immagini? Le pistole non sono giocattoli, santiddio! Le usi per difenderti, non per fare il tiro al bersaglio! E di difendersi non aveva alcun bisogno, perché il cane NON l’ha attaccato. Quindi, visto che i due si stavano solo prendendo a urlacci…se aveva paura del cane doveva intimare loro di legare il cane PRIMA di entrare.
          Non ha scusanti, mi dispiace. O almeno, io proprio non gliene trovo mezza.

  13. -ecco appunto: quanti errori devi fare perchè ti venga tolta la possibilità di tenere un arma?
    -Sono contraria anch’io a mettere in mezzo tutta la categoria per lo sbaglio di uno, come in tutte le altre cose, non generalizzare dovrebbe essere naturale.
    -vagamente ot alla @redazione “sceriffo di merda” non si può dire che giri intorno alle parole XD
    -scusate per il triplo commento, ho gli svarioni, almeno però non ho un arma.

  14. Sono allibita per i commenti dell’utente sopra O.O dice di essere di destra e commenta dicendo che le sentenze si accettano, parla di sacrifici delle forze dell’ordine ecc. ecc.
    Ma da quando in qua, essere di destra vuol dire accettare come le pecore, qualunque azione malfatta in nome di un corporativismo che ha stufato?? ma non scherziamo dai! essere di destra o di sinistra poco cambia: le sentenze idiote vanno contestate e ribaltate, perché fino a prova contraria essere magistrati non significa essere dei scesi in terra, e chi agisce come questo poliziotto va sbattuto a fare il netturbino altro che dargli un’arma!!!

  15. stavo rileggendo i commenti e quello di @Loredana continua a colpirmi.
    1 precisa che la cagnolina non è aggressiva. Mi fa molta tenerezza che lo dica ma non credo che nessuna persona normale passata di qui o che ha letto l’articolo, lo pensi.
    2 anche se lo fosse stata (e giuro non lo penso), non cambia nulla, lo “sceriffo” non doveva reagire in quel modo.
    3 io stessa ho scritto la frase “e se colpiva una persona?” e lei scrive “non ci sono ingiustizie di serie a o b”. Forse non si riferiva nemmeno a me, forse si. Comunque proprio da qualche parte scrivevo che a me, non cambia nulla, il dispiacere mi resta però sono il tipo di frasi che capisce anche chi non è cinofobo o animalista. Infatti prima ,messaggiandomi con una persona, con quella frase, lui ha pensato “ah allora sono ca**i.”. Spero di aver chiarito. Saluti.

  16. @Loredana “non esistono ingiustizie di serie a o di serie b….”
    concordo con lei.
    Certa gente però l’empatia verso gli animali non sa cosa sia mentre se usi come riferimento le persone iniziano a capire il nesso con certi pericoli. E’ triste ovviamente ma se serve per dar loro una svegliata, cominciano a dirgli le cose come stanno.

  17. @Loredana “non esistono ingiustizie di serie a o di serie b….”
    concordo con lei.
    Il mio commento “se avesse colpito una persona” è perchè come lei purtroppo saprà, a certa gente del cane non frega niente, mentre se dici, “svegliati, se perde la testa facilmente potrebbe capitare di nuovo e non è detto che non verrà colpita una persona innocente” allora i non cinofili o non animalisti, pensano “oh cacchio potrei andarci di mezzo io la prossima volta” e due conti se li fanno.
    Certa gente l’empatia verso gli animali non sa cosa sia mentre se usi come riferimento le persone iniziano a capire il nesso con certi pericoli.

  18. Purtroppo uno di quelli che ti ha segnalato il fattaccio sono stato io, visto che è successo nella mia città e la cosa mi fa incazzare ancora di più se è possibile.
    Penso che se mi fossi trovato al posto del proprietario della povera cagnolina in questo momento sarei nella migliore delle ipotesi in carcere, o molto più probabilmente al CTO…visto che mi sarei preso una bella lezione dagli amichetti dello sceriffo dopo che gli avevo fatto ingoiare la pistola !!!
    Ma quando capiranno che alla fine coprirsi le spalle a vicenda a tutti i costi va a discapito della maggioranza delle FO che sono onesti, solo per salvare il culo alle mele marce?
    Quando capiranno che elementi del genere portano la gente ad odiare l’intero corpo, mentre basterebbe un gesto di coerenza e denunciare i coglioni, che senza divisa e pistola non valgono un cazzo, per poter guadagnare nuovamente (e giustamente) il rispetto della gente?
    E invece no, si continua all’italiana, e lo sceriffo se la caverà con un cazziatone e con dei turni di lavoro “scomodi” e, come al solito, non cambierà nulla !!!

  19. Buonasera Sig.ra Valeria.
    Ci siamo conosciute domenica al Debù (ero quella con la maglia bianca che ha provato a far fare il percorso a Mirtillo). Le scrivo per puntualizzare alcune cose su questa triste vicenda. Luna è una cagnetta che abbiamo affidato noi circa 18 mesi fa e le posso garantire che tutto può essere tranne un cane aggressivo. Qualche istante dopo la sparatoria alcuni poliziotti (gli unici della vicenda che si sono comportati da tutori dell’ordine) hanno accompagnato i due ragazzi e Luna al pronto soccorso dove la piccola è stata subito operata. Si sono premurati di rassicurare i due giovani su chi avrebbe pagato la clinica ma sinceramente mi auguro che questo non sia un gesto per coprire l’errore del singolo. Come associazione ci stiamo informando se possiamo far qualcosa nel caso in cui i due proprietari decidessero di non agire ma non credo sia possibile. Sta di fatto che se ci sarà permesso proveremo a mettere in dubbio le attitudini di questo personaggio per il ruolo che ricopre. Non esistono ingiustizie di serie a o di serie b….
    Saluti

  20. ok, se hai il cane devi saperlo gestire, se in tutti questi anni i vari stolti del mondo non avessero mai avuto nemmeno un pesce rosso ora tutti vivremmo meglio e il cane gestito bene non uccide ok, si hai ragione.
    Però: non ti puoi permettere in certi lavori di perdere la razionalità. Ma non ci sono test psicologici sulla capacità di reazione? Studi sui metodi sul maggior risultato con meno vittime possibili?
    Questo, ha il porto d’armi e appena un cane fa “bau” arretrando, non capisce più niente, spara in pubblico e al cane, quando ancora non ha capito cosa cacchio ci fa lì ed in assenza di aggressione effettiva. Scusa eh ma non esiste.

    E se mancava il cane e il proiettile di rimbalzo colpiva una persona? E se la situazione fosse stata più stressante tipo “sospetto terrorista con felpa al parco” cosa faceva? Sparava a tutti i runner del parco? Eddai.
    Hai una pistola? Da cittadina pretendo che tu abbia un cervello della madonna e sappia reagire alle perfezione in ogni situazione.

  21. una storia di merda, uno sbirro di merda, un giudice di merda… solo un pensiero.. se in giro non ci fossero cani che effettivamente mordono qua e là senza una umana ragione, quello sbirro di merda verrebbe punito. Umana ragione se sono cani? si perchè hanno diritti ma anche doveri e non ora, mi ci si può arrivare… a farli ragionare… non si può dire che sono cosenscienti tutti quando un PT sbrana la sua pardona solo perchè… solo perchè lo sa solamente lui. CI si può arrivare! Bisogna cambiare un bel po di cose ma ci si può arrivare, altrimenti non cambiando nulla avremo solo da una parte persone chiudono gli occhi di fronte a cani killer e dall’altra persone e giudici che chiudono gli occhi di fronte a sceriffi killer.
    Nessuno ha ragione, tutti tendiamo un po a fare di tutt’erba un fascio, nessuno ha neanche colpa.

    Se da decenni non ci fosse mai stato un caso che sia uno di un cane che morde o uccide un umano, a quest’ora lo sbirromerdo se proprioprorio avesse sparato, ne subirebbe forse ma forse le conseguenze, forse perchè qui gli sbirri ammazzano gli umano e i giudici coprono, quindi di che stiamo a parlà?

  22. Storia decisamente singolare a parer mio. O il tizio era mostruosamente fobico, e ha ragione Valeria a dire che ad una persona simile non bisognerebbe dare una pistola e una divisa, o la storia non è stata raccontata tutta IMHO.

  23. Ciao Valeria e ciao a tutti voi! Concordo in pieno, anch’io sono stufa di tutto questo, sono stufa di uscire e di incontrare persone che anche loro si lamentano di tutto questo andazzo, ieri ad esempio una ragazza che passeggiava tranquillamente col suo cagnolino si è sentita dire da una str…..za che passava in bici col suo bello:”Che cane di merda”….PERCHE’? Premesso che il cane in questione era pure al guinzaglio, premesso che io l’ho visto ed è una nuvoletta bianca di una dolcezza infinita, perchè questo commento? Era necessario? Le ha migliorato la giornata? Ma che accidentaccio di persone ci sono? Sento un signore che si lamenta perchè in compagnia del suo cane e di altre persone fermi a chiacchierare in mezzo a un prato coi rispettivi cani, sente un tipo che passando in bicicletta dice:” E’ ora di finirla con questi cani, sono stufo!”. Ora, non erano in prossimità da dove stava passando il “signore”, che motivo c’era? C’è chi addirittura ha commantato che sarebbe meglio buttare un po di veleno….ma, dico, a parte il fatto che ci sono anche diversi bambini, quindi pericoloso anche per loro, ma perchè? Perchè non si fanno curare? La vita è già abbastanza difficile per tutti, oggi più che mai, perchè comportarsi così quando potremmo vivere in maniera tranquilla tutti quanti? Perchè sputare addosso a un cane solo perchè si è spaventato e si è messo ad abbaiare? Che mondo di merda sta diventando se un poliziotto deve arrivare a sparare a un cagnetto perchè difende il suo padrone abbaiando? Che schifo! Mi sono sfogata ma mi è rimasto solo dell’amaro in bocca

    • Ah guarda per il buttare il veleno sono furiosa! per me è un’azione gravissima, proprio perché potrebbe morire anche un qualsiasi bambino che giocando si sporca col veleno buttato in giro e solo il cielo ha fatto si che fin’ora non sia mai accaduto! il veleno dovrebbe essere venduto come le armi, solo dietro permessi speciali!

    • a lella:

      concordo: STA GENTAGLIA INTOLLERANTE FA VERAMENTE rabbia!
      ci sono quelli che mentre il cane caga anche se hai il sacchettino in mano e ha SEMPRE raccolto le cacche (io levo spesso anche quelle di altri cani x evitare che calpestate vengano sparse davanti a casa mia, e solitamente a lasciarle sono proprio insospettabili signore in pensione con cagnino pelosino bambinizzato che hanno paura dei cani grossi) ti dicono comunque con astio “perchè sul marciapiede, vada in mezzo alla strada o a casa sua a farlo sporcare” (in mezzo ad una strada trafficata bloccando il traffico? ma siamo matti?), e quando tu sventoli il sacchetto che avevi già in mao ben visibile non si scusano, ma anzi, aggiungono con + astio “almeno la raccolga che io ho pestato una cacca la scorsa settimana, e mi raccomando non lasci sporco”: ma VAFFANCULO, che cazzo ci posso fare IO se lei ha pestato una merda non del mio cane!!!

      Poi ci sono quelli ancora + irritanti che quasi ti arrotano il cane con la bicicletta pedalando illegalmente sul marciapiede e suonando solo quando ormai solo a 30cm da te e non rallentano; e quelli che si incazzano se il cane piscia sotto la loro finestra, vicino alla loro auto, vicino al loro portone o negozio: peccato che in centro genova ogni 2 m o meno c’è una finestra un portone un negozio o un auto: io cerco di farle fare i bisogni a bordo marciapiede vicino ai cassonetti, ma manco quello va bene nonostante la smerderia lasciata davanti ai cassonetti (fra cui elettrodomestici vari rotti, porte, pezzi di legno, sedie, sabbietta x gatti sporca mollata regolarmente del marciapiede davanti ai bidoni non si sa x quale motivo, rifiuti vari che escono dalla differenziata della plastica sporcando e ostruendo i tombini perchè qualche furbo non ha voglia di richiudere il cassonetto dopo aver buttato per “non fare fatica” e quant’altro)…
      Poi ci sono “i migliori” che si incazzano se gli passi ad 1m o + con il cane tranquillo e dicono cose tipo “bisogna piantarla di IMPORRE A NOI I VOSTRI CANI, SOLO CHI HA UN GIARDINO DOVREBBE POTER PRENDERE UN CANE E TENERLO LI IN MODO DA NON IMPORLO ALLA GENTE”…peccato che u cane tenuto sempre fra casa e giardino, x quanto grande, diventerà un disadattato che detesta ogni estraneo che entra in casa (tanto x loro se uno va in visita il cane deve essere incatenato fuori x “non imporlo”) e che probabilmente x la noia estrema passa le giornate a demolire casa e giardino (facendo ancor + passare nella gente l’idea che i cani siano animali spaccacazzi che distruggono e sporcano tutto danno fastidio e intimidiscono gli ospiti e sono pericolosi, quando invece si tratta solo di un animale giustamente annoiato a morte e non socializzato a dovere perchè stando sempre fra casa e giardino è quasi impossibile socializzarlo bene) e ad abbaiare ad ogni passante o foglia che si muove oltre la recinzione, facendo così odiare ancor + i cani alla gente e pensare ai “furbi” del “cane solo a chi ha giardino” che il cane debba essere concesso solo a chi ha una casa con giardino in aperta campagna in un luogo isolato dove anche se abbaia non lo sente nessuno poichè “tutti i cani abbaiano di continuo senza motivo e quindi sono incompatibili con la vita in città”…

      Sti cinofobi sarebbero felici in certi paesi arabi dove effettivamente è vietatissimo far uscire il cane di casa anche solo x i bisogni, quindi solitamente li ha solo chi ha un giardino e da li non escono mai, pena il sequestro immediato dell’animale.

      Purtroppo tanta gente pensa che i cani dovrebbero essere banditi dal passeggiare in città (sta gente non capisce che è possibilissimo obbligare tutti i proprietari a raccogliere le cacche, perchè generalmente è quello il problema + sentito, seguito da cani maleducati liberi x le strade, anche quello un problema risolvibile se si dessero realmente le multe), quando la soluzione è avere proprietari un po’ + civili e educare anche chi non ama i cani a conviverci come chi non ama le auto se abita in città deve abituarsi a conviverci.

      E in questo clima si capisce perchè tanti stronzi cinofobi avranno applaudito o giustificato lo “scertffo di merda” che ha sparato a quella povera cagnina, che sicuramente era un mezzo pizzpull ferocissimo e pronto a sbranare: insomma aveva pelo raso e orecchie semierette quindi sicuramente un feroce pizzpull (il dramma è che quell’agente, anche x via della disinformazione mediatica dilagante, magari credeva realmente che fosse un pericolosissimo “pitbull da difesa” pronto all’attacco”, e così gli ha sparato)!!!

  24. Come ho gia` detto su FB secondo me alla scuola di polizia dovrebbero insegnare ai poliziotti a leggere il linguaggio dei cani, a reagire a un cane incazzoso capendo il perche` si comporta cosi` e a trovare il modo di risolvere la situazione senza far danni.
    Sempre come ho gia` detto un tipo che si caga sotto mentre un cane, sia pur abbaione, sta rinculando non puo` essere considerato affidabile. Fa paura pensare che ci sono certi tizi armati in giro, a uno cui saltano i nervi cosi` facilmente l`ultima cosa da dare in mano e` una pistola.

    • a Ermanna:

      concordo in pieno: AGENTI CON FOBIE PARTICOLARI E Invalidanti x il servizio (e la cinofobia lo è visto quanti cani ci sono in giro, come lo sarebbe il terrore verso i piccioni mentre se uno ha paura delle meduse fin che fa servizio a terra non c’è problema) non dovrebbero essere ammessi a meno che non si curino con esito positivo conclamato da test idonei: io ho una fobia x alcuni insetti, so che è irrazionale ma so anche che in quelle occasioni non riesco quasi a controllarmi, quindi so che se uno ha la fobia x i cani o x certi cani non è del tutto affidabile poichè in alcune situazioni reagirà sotto il panico e senza pensare lucidamente.

      Inoltre, come dice Ermanna, tutti gli agenti dovrebbero necessariamente fare u piccolo corso (anche solo di 6-12 ore) che gli insegni i fondamenti del linguaggio del corpo dei cani (soprattutto a distinguere un cane aggressivo che può ragionevolmente mordere da uno che abbaia x paura rinculando, e che insegni a non provocare involontariamente un cane ad es stringendolo in un angolo o cercando di toccarlo o urlandogli mentre non può fuggire ecc), e che faccia piazza pulita su miti inculcati nella gente (poliziotti e carabinieri compresi, a meno che x gli affari loro non abbiano una cultura cinofila) dai mass media come quello del cane che impazzisce o del pitbull ferocissimo da guardia e difesa che pesa 45kg (quando i VERI Pitbulls pesano una ventina di kg e sono fra i cani meno mordaci verso l’uomo, inadatti alla guardia e difesa reale) e al mito secondo cui se u cane è aggressivo con gli altri cani in quanto “da combattimento” lo sarà anche con gli umani (come già detto i pitbulls VERI sono stati selezionati x avere piacere a combattere con altri cani che li sfidano, ma ad essere assolutamente poco o nulla mordaci verso l’uomo).

      Solo così, e con pene certe x chi ferisce o uccide senza motivo un animale, diminuiranno i casi di agenti che sparano a cani senza motivi fondati o perchè hanno frainteso totalmente cosa sta facendo il cane.

      Non penso che x le forze dell’ordine fare un miny corso sul linguaggio canino agli agenti sarebbe poi tanto oneroso (potrebbero forse farlo i colleghi delle unità cinofile?), e già ciò aiuterebbe a evitare molte di queste tragiche notizie.

  25. Parto da questa frase per commentare, “Invece, sparando a un cane, non succede un accidenti di niente.” se il cane fosse stato mio, altro che non gli succedeva niente, lo avrei colpito duramente, con qualsiasi cosa, aprendogli la testa e fregandomene che era un poliziotto! Adesso hanno stufato, uccidono la gente in carcere, mentre va allo stadio, per strada e la fanno franca, ovviamente uccidere un cane è cosa da nulla, noi cittadini PRETENDIAMO di essere tutelati dalle forze dell’ordine, non ci serve né ci piace doverci difendere da loro come si fa coi comuni delinquenti.

  26. sigh… io ho un boxer. Pedro ha la difesa nel sangue, si vede; persino una cretina come me lo vede, ha il motto “to protect and to serve” metaforicamente tatuato in ogni dove. Lui e i suoi simili sono ricercati in virtù del loro equilibrio, della loro “lucidità”, della loro capacità di tenere i nervi saldi.
    non della tendenza ad azzannare a casaccio tutto ciò che si muove.
    io voglio il BH per i tutori dell’ordine.
    e chi non lo passa, non va in ripr… ehm, non gli si mette una divisa addosso, perchè farebbe solo danno.

  27. Valeria io ti apprezzo tantissimo come esperta cinofila..e condivido in pieno l’articolo!! Quello che mi lascia perplesso è il “magari ci sarebbero altre cosette da fare, visto che non è che di persone non ne ammazzino mai… magari a botte anziché a pistolettate, ma poco cambia.” chiaramente riferito a fatti di cronaca di recente attualità e chiaramente politicamente schierato. Io ti apprezzo come cinofila e vorrei continuare a farlo anche se politicamente e probabilmente ideologicamente non la pensiamo alla stassa maniera!!

    Ti abbraccio!!

    • Maicon, al di là di qualsiasi simpatia politica, credo che avere tutori dell’ordine con il cervello in regola sia una priorità assoluta. I fatti sono fatti, non c’entrano con la politica: che ragazzi arrestati perché avevano un po’ di droga in tasca vengano ammazzati a suon di botte è una cosa inconcepibile, in qualsiasi modo la si voglia pensare politicamente. Trovo davvero allucinante che la condanna di episodi come questi venga automaticamente correlata ad un pensiero politico… anche se è probabilmente vero che io sono di “quel” pensiero politico: ma se non lo fossi, di fronte ad un commento come questo, penserei sinceramente di diventarci… perché la sola idea che qualcuno possa ritenere giusto, o anche solo accettabile, ciò che è successo a Stefano Cucchi, tanto per fare uno dei nomi più “recenti”, mi nauseerebbe al punto di farmi cambiare drasticamente QUALSIASI idea o simpatia politica.

      P.S.: però mi piacerebbe anche che la smettissimo di fare paragoni di questo genere. Sono profondamente convinta che chi non esita ad ammazzare un animale abbia problemi anche con gli umani, ed è per questo che ho fatto un riferimento nell’articolo: però non mi pare neppure giusto paragonare la fine di un cane (che per fortuna, in un questo caso, pare si sia salvato) con la fine di un uomo.

      • Valeria, come responsabile dell’OT vorrei spiegare che non ho voluto certo paragonare la fine degli umani con quella dei cani. Quello che intendevo era che a volte (spesso, troppo spesso) certe divise vengono indossate non già per il desiderio di contribuire all’ordine della società, bensì per avere il potere di sfogare le proprie frustrazioni: cosa che ovviamente fa tremare le vene dei polsi a chi,invece, alla legalità e soprattutto alla giustizia ci crede davvero. Però mi rendo conto che è un discorso spinoso, quindi mi fermo qui, non prima di aver dato un pollicione in su al tuo post precedente (solo perchè se ne può dare uno soltanto, altrimenti sarei stata tutto il giorno a spolliciare “mi piace”).

        • No scusate, qui il responsabile dell’o.t. Sono io… Quindi attendo risposte a me indirizzate. È mi scuso con la redazione per aver trattato argomenti non prettamente cinofili.

          • E se la finissimo di buttarla sia in politica che sui luoghi comuni? Magari anche solo per rispetto a chi la pelle ce l’ha lasciata davvero?
            Io tornerei a parlare di cani: poi vedete voi. Nessun argomento è tabù, per carità: e non c’è nulla di cui scusarsi. Però credo che questo tipo di discussioni porti solo a risse da bar :-(.

      • Vedi Valeria, io non voglio assolutamente parlare di politica però….per parlare di Cucchi, credo ci sia stata una sentenza di un tribunale…ora, non è che le sentenze possono essere rispettate solo quando dicono che Berlusconi (che odio) paga le tangenti…io sono una persona di dx e non lo nascondo, con le mie idee ma che è capace di rispettare anche le opinioni altrui, ovviamente nel TUO canale sei libera di scrivere ciò che vuoi, e gli utenti liberi di leggere o meno..io ho solo espresso una mia opinione che ridadisco…

        • Se non ti va bene Cucchi come riferimento data la sentenza del tribunale “che va rispettata”, visto che nomi nell’articolo non ne sono stati fatti, mettici Aldrovandi come riferimento, visto che in quel caso la sentenza è di colpevolezza.
          Già solo il fatto che non manchino i casi a cui si può fare riferimento (Giuseppe Uva, tanto per dirne un altro) per la frase dell’articolo dovrebbe farti render conto di aver fatto una magra figura tirando fuori il discorso politico.

          • Ed ecco il fenomeno…ti sembra che il nome lo abbia fatto io????!!! Di esempi te ne posso fare finchè vuoi anche dall’altra parte!!!
            Ti sembra che sia stato il mio commento a far riferimento a fatti di attualità…penso si possa esternare il proprio pensiero senza offendere nessuno…ma se puoi vuoi litigare nessun problema!! Sono qua..

          • No tranquillo Rambo, ti lascio alla tua giungla, non vorrei disturbarti ;), del resto tu sei quello che “non vuole parlare di politica” dopo essere stato l’unico a parlare di frase “chiaramente politicamente schierata”, non c’è nemmeno da discutere. Non mi pare di aver offeso nessuno, ho solo detto che se Cucchi non ti va bene puoi scegliere un altro dei tanti casi che si possono accoppiare a quella frase dell’articolo, sei anche stato l’unico a focalizzarti su quella invece che sui fatti o sul resto dell’articolo, ma è chiaro che tu non volevi buttarla sulla politica 🙂

          • Per carità, @Davide, non ti vorrai mica mettera a RAGIONARE con uno che reputa la sentenza di Cucchi come qualcosa che vada rispettata??? Tu non pensi che per ragionare con qualcuno sia necessario rispettarlo almeno un po’?

          • Ed eccola qua la solita demagogia… rileggetevi i commenti sopra e poi vedete se io ho insultato qualcuno o mancato di rispetto!
            Parlate parlate ma non sapete nemmeno di cosa…per ogni polizziotto o Carabiniere marcio ce ne sono migliaia che si alzano la mattina per due lire a tutelare gente di merda!!! Guardatevi gli stadi la domenica, o qualsiasi manifestazione “autorizzata” dove si prendono sputi in faccia senza poter nemmeno parlare. Gente che invece di lavorare o almeno provarci pensa che impugnando una bandiera con scritto sopra PEACE si sia autorizzati a sfasciare vetrine o sputare ai carabinieri. Leggete in ordine cronologico i commenti e poi vedete chi l’ha messa sul politico. Io sono stato semplicemente l’unico capace di esporre un idea diversa.
            E io sarei Rambo….e io avrei fatto una magra figura…e io sono uno con cui non ragionare!!!
            Voi non mi rispettate perchè ho espresso garbatamente una mia opinione nei confronti di VALERIA (tra l’altro) che civilmente mi ha detto la sua. Bravi fenomeni da tastiera!!

          • Guarda che nessuno ha detto il contrario. Qui si parlava prima di UN poliziotto dallo sparo facile che ha tentato di ammazzare un cane che non aveva fatto niente di male, poi di altri due o tre poliziotti che hanno alzato le mani o i piedi o quel che l’è…e in qualche caso anche le pistole, senza una motivazione degna di tale nome. Uno, due, tre persone: non “la polizia”, non “i carabinieri” (che nessuno ha manco nominato).
            Se c’è una mela marcia in una categoria, non si insulta certo tutta la categoria dicendo che certe cose sono inammissibili: si insultano le mele marce. Perché bisogna sempre generalizzare ad capocchiam?

          • @Maicon: no, tu sei Rambo perché l’unico a fare le uscite “ed ecco il fenomeno”, “se vuoi litigare son qua” e affini le hai scritte tu, non certo perché hai espresso la tua opinione.
            E sei l’unico che sta continuando a straparlare dato che tiri fuori le intere categorie (esattamente come descritto nell’articolo, toh!), quando nessuno ha detto nulla verso i “migliaia che si alzano la mattina per due lire a tutelare di gente di merda”, ma si sta parlando di UNO che ha sbroccato e ha sparato senza un motivo; poi, dato che non è la prima volta che succede che uno (o più) delle “forze dell’ordine” sbrocchino e ammazzino la gente (o ci vadano vicini) grazie al fatto di avere a disposizione delle armi, si fa notare (e non è la prima volta manco di questo) che forse sarebbe il caso di non dare pistole e manganelli con la leggerezza con cui al momento vengono dati, ma ci vorrebbe magari della preparazione in più che aiuterebbe a evitare episodi gravi come se ne sono verificati a iosa.

            Il colmo poi è che tu continui a parlare di garbo e dire che gli altri ti insultano, quando sei l’unico che ha parlato di “fenomeno”, “la solita demagogia”, “parlate ma non sapete nemmeno di cosa”, si vede proprio che sei affine a una certa pare politica :D, almeno non dire “rileggetevi i commenti e vedete se ho mancato di rispetto” perché è esattamente quello che hai fatto, non ti fare ‘sti autogol, su. O è il sistema di commenti che ha frainteso ?

            Detto ciò chiudo la discussione perché poi se no dici che non ti rispettiamo e che ti insultiamo e che sono gli altri ad averla messa sul politico per primi e blablabla, anzi mavalavalavalamavala che probabilmente ti è più affine, quindi buon divertimento.

  28. non posso che concordare. certo ci vuole un uomo veramente coraggioso per difendersi sparando da quel ferocizzimo pizzbull (e qui no comment sul GIORNALAIO che ha scritto l’articolo. pare che a sto mondo ormai girino solo pizzbull e affini, e che solo loro sappiano ringhiare. tutti gli altri scodinzolano e basta)
    così come sono stradaccordo, e ritengo necessario, che prima di dare un’arma ad un membro delle forze dell’ordine- ma anche prima di dargli una divisa- bisognerebbe sottoporli a fior di test psico attitudinali. non si schiaffa un’arma in mano ad un poco più che ragazzino e lo si mette nell’antisommossa (ogni riferimento a fatti realmente accaduti non è affatto casuale). non si dà un’arma a qualcuno senza avere la certezza che quella persona sia ben salda di nervi, e che sia in grado di stabilire quando è assolutamente necessario usarla o quando magari sarebbe meglio per tutti tenerla riposta nella fondina.
    tanto per fare un esempio un po o.t. ma non troppo: la sottoscritta a 16 anni, ad una manifestazione (di studenti, assolutamente pacifica, con si e no 200 persone) davanti al ministero dell’istruzione, si è vista alzare un manganello in faccia. così, giusto per spaventare. una ragazzina di 16 anni. complimenti vivissimi all’agente in questione, con scudo casco e manganello di fronte a questi pericolosi adolescenti armati di striscione (e di taaanta ingenuità, sob)

    • @margherita: i ragazzi della Diaz, la madre di Federico Aldrovandi, la sorella di Stefano Cucchi potrebbero aggiungere tante cose a quello che tu racconti. L’argomento sembra OT, in realtà lo ê fino ad un certo punto: non voglio mancare di rispetto alle vittime di atti indegni di un paese civile, ma qualcosa accomuna chi, vestita una divisa, si sente in diritto di pestare a morte un ragazzo e di estrarre una pistola e sparare senza motivo ad un cane. Il senso di POTERE che evidentemente solo la divisa riesce ad infondere in queste merde. La sensazione (o la consapevolezza ) di essere al di sopra delle regole, impuniti perchè appartenenti ad una casta che li proteggerà. Tra di loro ci sono purtroppo anche dei bravi padri di famiglia, onesti, che rischiano la vita per quattro soldi (pensiamo alle scorte), ma dovrebbero essere i primi ad espellere queste mele marce, a cui dare una pistola in mano è una follia. Scusate se sono andata oltre, ma sono convinta, ed è scinetificamente provato, che la crudeltà contro gli animali CORRELI con la crudeltà contro gli umani.

      • purtroppo hai ragione. sempre nel rispetto di tutti gli onesti poliziotti che rischiano la pelle per due soldi….purtroppo non sono tutti così. per questo sono convinta che non sia un lavoro per tutti. soprattutto in un paese in cui felicemente si insabbia ciò che non fa comodo.
        comunque nel caso specifico della cagnina, siamo solo davanti ad un piccolo uomo con una pistola in mano. lui ha toppato alla grande, ma anche chi gli ha dato un’arma ha tutte le sue colpe.

  29. Qua siamo al delirio. Questo ha estratto la pistola e ha sparato in un’area cani. Non ha solo deciso arbitrariamente di uccidere (perché quello era l’intento, su) un animale innocente (e sul quale non aveva alcun diritto di fare fuoco, oltre che nessuna ragione)… Ha anche sparato in mezzo alla gente.
    Questo qui va licenziato, via pistola e distintivo. Ma SUBITO.

    • ma figurati, @chiara. Non li licenziano, non li censurano, non li rimproverano, anzi li coprono per cose molto ma molto ma molto peggiori, non trovi? cosa vuoi che importi ai loro capi se questo cretino ha sparato in mezzo alla gente? tanto più che non l’ha presa, la gente. Non gli succederà niente.

    • Mi piace vincere facile :-).
      Scherzi a parte, questo articolo è più che altro uno sfogo col quale credo che tutti i cinofili non possano che concordare (altrimenti che cinofili saremmo?). Però qualcuno dovrebbe davvero occuparsi della troppa faciloneria con cui si spara agli animali 🙁

  30. Spero che qualcuno “di qua” sia andato al seminario di Jim Crosby questa weekend; lui non è solo il no. 1 esperto Americano sull’aggressione ma lavora anche per sensibilizzare i poliziotti — purtroppo nell’USA queste situazioni accadono spesso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Scarica la nostra app!

E' gratuita e potrai rimanere facilmente aggiornato su tutti i nostri contenuti!

Scarica l'app per sistemi Android
Scarica l'app per sistemi Apple

Restiamo in contatto!

136,683FansMi piace
547FollowerSegui
1,141IscrittiIscriviti
Ti presento il cane
Condividi con un amico