onder2di VALERIA ROSSI – “Adesso Valeria legge e diventa cattiva”, ha scritto qualcuno su FB, in merito alla tenacia con la quale Luciano Onder, dopo la clamorosa figuraccia rimediata a “I fatti vostri”, pretende ancora di aver ragione  rispondendo  a “Il fatto quotidiano”, che gli faceva presenti le obiezioni dei veterinari, dei cinofili, dei catofili, dell’ENPA e di tutti coloro (praticamente tutti quelli che capiscono qualcosa) che hanno stigmatizzato le sue “cugginate” a proposito di toxoplasmosi.
Certo, tra tutti questi “fatti”, sarebbe davvero auspicabile che il dottor Onder (laureato, lo ribadiamo, in storia e non certo in medicina) cominciasse a farsi i suoi e a smettere di sparar cavolate in TV.
Anche perché, per carità, un errore può commetterlo chiunque: ma buon senso e buona educazione vorrebbero, a questo punto, che uno semplicemente lo ammettesse. Può capitare, sorry, mi hanno informato male.
Invece no.
Con presuntuosa arroganza, l’arzillo conduttore di “Medicina 33” ribadisce fermamente le stesse cazzate pronunciate in trasmissione.
Testuale: “Se una donna che progetta una gravidanza fa le analisi e scopre di non aver mai avuto la toxoplasmosi, deve prendere le sue precauzioni. Oltre a non mangiare carne cruda e lavare bene frutta e verdura, deve stare estremamente attenta a cani e gatti: sono veicoli, come gli altri mammiferi, basta prendere un qualsiasi libro di ginecologia per saperlo. Avete mai visto un bambino colpito da toxoplasmosi? Non ha il cervello, è sordo, cieco, non parla. Anch’io ho un cane bellissimo. Ma la vita di un solo bambino vale più di ogni altra cosa”.

Toxoplasma_gondiiIn realtà, se volessimo proprio andare a fare le pulci,  “il bambino colpito da toxoplasmosi” è un bambino che – come qualsiasi umano già nato – difficilmente presenterà alcun sintomo: è il feto, e non “il bambino”, a correre seri rischi (sarebbe vagamente auspicabile che chi si occupa di informazione medica conoscesse la differenza). In più  il quadro apocalittico presentato da Onder, ancora una volta, è frutto di pura fantasia.
Un bambino infettato prima della nascita sarà, in 90 casi su 100, asintomatico al momento della sua venuta al mondo, ma se non viene curato potrà essere affetto da corioretinite (riduzione della vista-cecità) nell’ 85% dei casi; un’alta percentuale presenterà un ritardo mentale più o meno serio, mentre una moderata perdita dell’udito si riscontra dal 10 al 30%  dei casi.
Se però viene curato in tempo (e siccome siamo nel 2013, ed esistono gli antibiotici, cosa forse sfuggita al sciur Onder, lo si può curare), ci sono ottime probabilità di ridurre al minimo le conseguenze.
Che, per carità, restano serie: nessuno si sognerebbe di consigliare alle donne in gravidanza di sottovalutare gli effetti di un’infezione da toxo.
Solo che “la vita di un bambino”, che indubbiamente vale più di ogni altra cosa (anche se da adulto dovesse poi diventare un ignorante presuntuoso…), non sarà MAI messa a rischio dalla presenza di un cane – che, ribadiamo ancora una volta, NON – PUO’ – TRASMETTERE la malattia – e neppure da quella del gatto, se solo la mamma evita di mangiarne le feci o di mangiarsi il gatto stesso (crudo o poco cotto).
Tra le altre cose, abbiamo dimenticato di dire nel precedente articolo sulle cugginate di Onder, che il gatto la toxo non la prende dal cielo, tipo punizione divina: la prende dai topi. E siccome i nostri gatti di casa ben raramente vanno ancora a caccia di topi, non è poi così facile che si infettino.
Inutile dire che se un gatto non ha la toxoplasmosi non potrà neppure trasmetterla ad altri… ma tutto questo, in fondo, non c’entra con il tema odierno, e cioè con l’arroganza di un ignorante che non si arrende neppure davanti all’evidenza e che cita addirittura fantomatici “libri di ginecologia” (ma scritti quando? Nel tardo Medioevo?) per insistere sulla sua ridicola tesi: via di casa cani e gatti durante la gravidanza!
Tesi peraltro appoggiata, ahimé, anche da qualche commentatore in calce all’articolo sul “Fatto quotidiano”. Uno addirittura sostiene che il medico veterinario  “vive e guadagna grazie agli animali, E’ IN CONFLITTO DI INTERESSI  e vi negherà anche le evidenze. Chiedere ad un veterinario se gli animali possano essere pericolosi, è come chiedere all’oste se il suo vino può essere pericoloso per il fegato“.
Se poi questo emerito pirla mi spiega come un veterinario potrebbe guadagnare dalla semplice presenza di un animale in casa durante una gravidanza (perché il gatto mica si ammala di toxo, eh! E’ un portatore sano), forse riuscirò a capire quale contorto ragionamento possa averlo portato a parlare di CONFLITTO DI INTERESSI tutto maiuscolo.
Certa gente, prima di scrivere commenti, dovrebbe proprio contare fino a dieci e poi andare a cavar patate.

A parte questo, comunque…  Valeria adesso “diventa cattiva” verso Onder?
Ma no. Non ne vale la pena.
Valeria è molto dispiaciuta del fatto che un incompetente possa sputar sentenze su temi medici in TV senza avere alcuna preparazione in materia.
Valeria è incazzatissima perché un sacco di mamme in attesa si saranno preoccupate inutilmente (per tacer di nonne, bisnonne e parenti vari) e perché teme che l’emerita stronzata pronunciata da una persona che tutti credono un medico (e che – tribadiamonon lo è), in una trasmissione seguita da troppi italiani possa causare qualche abbandono di animali innocenti.
Ma “cattiva” nei confronti di Onder… no, non lo posso diventare.
Un po’ perché si è già punito abbastanza da solo, aggiungendo l’arroganza all’ignoranza dimostrata in precedenza, e quindi spero che ormai si terrà appiccicata a vita l’etichetta di inattendibile supponentello che si merita.
Un po’ perché per un anziano signore che, una volta accertata la sua profonda ignoranza sul tema “toxoplasmosi”, insiste nel voler avere ragione, posso provare solo profonda pena.
Perché è  un poveraccio.
Uno di quelli che, beccato con le mani nella marmellata, non prova neanche a dire che gli erano caduti gli occhiali nel vasetto: no, dice proprio “Non stavo rubando la marmellata!”, mentre questa gli cola ancora tra le dita.
Insomma, un bambino che spera di poter fare il furbo.
Uno che puoi solo guardare con compassione, alzando le spalle dicendogli:  “Seee… vabbe’, c’hairaggione, va'”.  Così almeno sta zitto.
Semmai cattiva lo potrei diventare nei confronti della RAI, che un personaggio così se lo tiene a sproloquiare dai teleschermi: ma sono ormai moltissimi anni che ho perso qualsiasi traccia di fiducia nei confronti di ciò che ci propina la presunta informazione di Stato, quindi non mi illudo certo che gliene freghi qualcosa di aver propinato allarmistiche falsità.
Siamo in Italia, cari amici… siamo in Italia.
Quindi prendiamola in ridere, perché altro non ci resta. Magari evitiamo di  fornire ulteriori ascolti a questo signore (perché… l’ho già detto, che è un ignorante?), ma prendiamola in ridere e poniamoci, ancora una volta, l’unica Vera Grande Domanda:

Dopodiché… magari, quando appare Onder in TV, cambiamo canale.

 

 

Articolo precedenteTorna a casa, Dora
Articolo successivoLo Zampomatic e i Comitati di Liberazione e Resistenza

Potrebbero interessarti anche...

Vuoi aggiungere qualcosa? Dì la tua!

38 Commenti

  1. Si è visto mai che in tv qualcuno ne sappia qualcosa in più rispetto alla medio bassa cultura italiana? Pieno di buffoni saccenti e ottusi. Adoro i cani da quando sono nata e per quanto io non sia nemmeno laureata ne so più di questo pirla con laurea in Storia e decisamente più anni di me sulle corna.

  2. Siamo nella era del “dico quello che mi pare e poco me ne importa se è vero o no… anzi, è vero per forza perchè lo dico io in tolto siete voialtri, ignoranti.”
    Non solo in tv, dovunque, nei bar, per strada, nei mezzi di trasporto, ormai il brutto vizio di dare aria ai denti e sparare qualsiasi ca..ta ormai senza controllo.

  3. No, ma io non ho parole. O meglio le avrei ma è meglio che non le dica, tanto mi pare di capire che il signor Onder non le comprenderebbe, gli fanno direttamente il giro della scatola cranica senza passare dal cervello! E comunque se i cani sono veicolo di malattie “come tutti i mammiferi” tocca che una donna incinta elimini anche il marito o altri figli già nati (che tra l’altro sono un più certo veicolo di malattie a trasmissione UMANO-UMANO)! Ma una visitina per la demenza senile il signor Luciano no?!

    • Infatti, ma assieme ai politici mandare in pensione tutta questa orda di mummie no eh? Non è cattiveria, mica dico di ammazzarli,con i soldi che hanno possono benissimo andarsene in una casa di cura a cinque stelle in qualche bel posto tropicale, tanto là possono continuare a sparare tutte le loro ca…te che tanto i nativi non capiscono la lingua e non possono essere influenzati.

    • Maccerto! Via i bambini, che magari ti attaccano la varicella! Che in gravidanza ha conseguenze ben peggiori della toxo. Tutti dalla nonna per almeno 15 mesi. Se la nonna non c’è, in collegio. Il collegio costa? Orfanotrofio. -.-

  4. Duro&puro il sciur onder! Insomma, de coccio! Ringraziamo il cielo che una sua eventuale gravidanza sia moooolto improbabile (credo che anche il suo cane ringrazi ogni giorno di ciò. O forse no, magari gli farebbe piacere avere un umano meno stupido)

  5. Come volontaria, non posso che scuotere il capo incredula per le castronerie ribadite da questo “signore”. Già ci facciamo un culo così per cercare di debellare l’ignoranza dilagante che ancora c’è sugli animali, ci mancava solo uno splendido ignorante (che ignora), che, seguito da altri menti malate, aiuterà sicuramente ad aumentare gli abbandoni.. Complimenti, vivissimi… E neanche l’umiltà di fare marcia indietro!

    • Il tragico è che adesso non ignora più!
      Gli è stata spiegata la verità da medici, veterinari e da tutti quelli che, avendo conseguito il titolo di studio che lui NON ha, conoscono la verità scientifica su questa malattia.
      Non ignora più, dunque: ma si ritiene comunque dalla parte della ragione…forse ritenendo che quella di “blateratore televisivo” sia una qualifica superiore a quella di un “semplice” medico.

  6. HO visto con piacere che molta gente ha scritto sulla pagina facebook de i “fatti vostri” disgustata dalle parole del “dottore”, con altrettanto piacere ho visto quest’altra pagina https://www.facebook.com/fuoriLucianonderdallarai a me, che il signor Onder venga cacciato dalla rai in realtà importa poco.. quello che mi importa è che venga fatta una smentita nello stesso identico programma, e non due righe messe chissà dove in qualche giornale!

  7. Ecco: forse bisognerebbe spiegare al sig. Onder che un essere umano SENZA cervello difficilmente arriva alla nascita… 😀
    Ma ha detto veramente così? Lo chiedo perché in questo momento non posso vedere il video.

    • Testuali parole pubblicate da “Il Fatto quotidiano”: virgolettate e quindi, come regole giornalistiche impongono, assolutamente testuali anche nel loro caso.

      • Grazie, avevo letto un po’ in fretta e non mi sono resa conto che questa volta non era una “comparsata” televisiva, ma un articolo di giornale! Mea culpa 🙂

        • Non so postare le foto se no piazzerei qua nel mezzo quella che ho con la gatta di allora (bastarda inside e outside) piazzata sul mio pancione il giorno prima che io partorissi e l’espressione di comune, intensa soddisfazione… il figliolo è cresciuto a sproposito, suona la chitarra, cazzeggia perde tempo, se ne sta tra le nuvole invece di finirla con l’università. Che sia qualcosa che gli ha trasmesso la bastarda?

  8. Io dico che ė inaccettabile che un personaggio del genere stia non solo in tv a scaldare una poltrona, ma dia pure consigli medici! Poi la Rai pretende pure il canone?!?!
    Non si scandalizzano per un pirla del genere (che oltre il conto fa fare una grama figura alla tv di stato… Come se ce ne fosse ulteriore bisogno) che dice cose SENZA ALCUN FONDAMENTO SCIENTIFICO e hanno sbattuto fuori al due Bigazzi che aveva spiegato come in tempo di guerra si cucinava il gatto (agghiacciante d’accordo, ma a quei tempi che altro potevano fare?).
    Boh solo da noi uno storico può fare il medico in tv.

  9. Io continuo a sostenere l’ idea che una delle tante organizzazioni che lo ha smentito (Enpa, Anmvi…) dovrebbe procedere con una denuncia penale per istigazione a delinquere; visto che il coglione in questione per difendere le sue idee contorte sta incitando all’ abbandono di animali (che in Italia e’ reato)

  10. Ciao;
    Vi chiedo, perfavore, un ulteriore spiegazione sulla Toxo:
    i Gatti prendono la Toxo solo ed esclusivamente dai topi o anche da altri piccoli mammiferi quali pipistrelli ed uccellini?
    Grazie 🙂

    • Anche da pipistrelli e uccellini. Il gatto libero e cacciatore ha diverse possibilità di infettarsi; il gatto che vive in casa, praticamente nessuna.

      • Ritzkio! Abitavo al quinto piano ma il mio rossaccio accoppò una nottola (che depose sul letto – con me dentro – in segno di omaggio) e una lunga teoria di passerotti che poi si divertiva a tirare sul muro nel tentativo di farli volare ancora per riaccopparli: a lui Quentin Tarantino je spicciava casa.
        Ma per fortuna a quel tempo Onder andava ancora all’asilo…

        • Muahahah! Gatti malefici 🙂 ma se ti consola tutti i gatti che ho avuto prima e durante la gravidanza, avendo a disposizione un terrazzo enorme, hanno ucciso la qualunque! La scena più splatter me l’ha proposta la mia certosina, che ha ucciso un piccione davanti ad un ventilatore acceso… Na tragedia! Nonostante questo risulto negativa alla toxo.

  11. e poi vengono a casa tua che hai 6 cani 8 gatti un conigletto nano e dicono al nipotino oddio non toccare niente perchè la tua mamma aspetta un fratellino e diventi contagioso sempre avuto cani e gatti due figlie e mai avuto niente

  12. C’era tempo fa, il trailer di non so più quale cartone animato giapponese che stava guardandosi il fratellino di una mia amica, che recitava:
    “Dove la demenza si fa scienza senza decenza.”..
    Appunto..

  13. Che poi, per dire, io sono anni che cambio canale quando c’è Onder. Tu sei lì che ti metti in bocca il primo boccone di amatriciana e lui attacca: il colesterolo! la malattia cardiaca! le emorroidi! l’accidente che te pija! sputa sai, che vai all’inferno!
    Cambio canale e faccio pure le corna, tiè. Per dire.

  14. …. ecco, mi tocca prepararmi alla quarantena natalizia….. ovvero visto che mia cugina e’ incinta, in vista della sua visita natalizia ai miei verro’ relegata insieme a Zoe (il cane) all’appartamentino in cui vivevano i miei nonni, mi vera’ negato l’ingresso nel negozio dei miei con cane al seguito (mia cugina fa’ la commessa da loro) etc etc etc! Tutto gia’ successo alla sua prima gravidanza, e visto che mia zia guarda i fatti vostri… non mi permetteranno di entrare in casa loro (potrei esssere infettiva anch’io)… e dire che mi faccio 800 km per tornare a casa!!! Perche’ putroppo i pregiudizi in tanti ce li hanno gia’….

  15. finalmente quel saccente -minus habens di onderino ha rettificato le sue disastrose parole,le sta rimangiando or ora nella medesima trasmissione (me l’ha detto la mia tata da nonne che si beve quei programmi li’) Ce n’e’voluta pero’…….evviva magari qualche micio si salva dal benservito!

  16. nec scire fas est omnia, ma, se e’ vero che non e’ concesso sapere tutto, e’ accertato che i veri, classici ignoranti non cambiano mai “idea”. Onder continuera’ ad illuderci di essere medico e a considerare le sue affermazioni verita’ di fede, così come la rai continuera’ a proporci fantasiose teorie.
    La vita ci condanna ad accettare queste situazioni, con pazienza e compassione, bt

  17. il dott.luciano onder devrebbe aver capito d’aver detto una cavolata e non persistere nell’errore. Ma avra’ capito? Per quanto riguarda i telespettatori rai….dovrebbero seguire il sufismo, una forma mistica dell’Islam che predica la tolleranza e la ricerca della comprensione….Auguri a tutti! ada bo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). Ci ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.