macchina_calcidi VALERIA ROSSI – Ogni estate, immancabilmente, arriva qualche notizia su cani morti per colpo in calore per essere stati lasciati chiusi in auto sotto il sole: ma ogni estate, da qualche tempo a questa parte, arrivano anche notizie folli come quella pubblicata da “Radio Savona Sound news”, e che potete leggere a questo link.
In poche parole, un tizio ha lasciato il cane in macchina per 50 minuti, di sera, con l’aria condizionata accesa… e un gruppo di esaltati gli ha preso a calci la macchina, ha minacciato lui e ha costretto ad intervenire poliziotti in assetto antisommossa, veterinari, vigili del fuoco, ambulanza e non so chi altri. Il tutto per un clamoroso equivoco, visto che il cane non “stava morendo” come hanno pensato ‘sti matti, ma dormiva placidamente (e al fresco) in attesa del ritorno del suo umano.
Oggi le comiche? Be’, insomma…
Una rissa non è mai troppo divertente, una macchina danneggiata non fa piacere (ieri Samba è stata in macchina per due ore, al campo: all’ombra e con tutti i finestrini spalancati, vabbe’… ma se arrivava qualche pazzo a scalcionarmi la macchina mi sarei incazzata una cifra)… e in tutto questo, ovviamente, il povero labrador protagonista della vicenda si è spaventato moltissimo.
Ora, la domanda è molto semplice: ma ci vuole davvero così tanto, a usare il buon senso?
Ci vuol tanto a capire la differenza tra un cane mollato in macchina sotto il sole e uno che sonnecchia con l’aria condizionata accesa?
Se proprio si ha il dubbio di trovarsi di fronte a un maltrattamento, si può sempre chiamare un vigile, o quantomeno fermarsi cinque minuti a vedere se torna il proprietario del cane… ma spaccare tutto è da Far West e non mi pare una cosa socialmente accettabile.
Ma tant’è… in questi giorni ho visto girare più volte su FB la foto di una macchina con il vetro distrutto e la dicitura: “Lasci il cane in macchina? Aspettati questo”.
Ma magari anche no.
Il cane può anche restare in macchina al sole per cinque minuti, se il proprietario è sceso solo per comprare il giornale, e non gli succede proprio nulla.
E soprattutto, può restarci (e di solito gli piace starci) anche per diverse ore se è sera, se la temperatura esterna è fresca, se è all’ombra eccetera eccetera.
A volte vengono ignorati cani che stanno davvero soffrendo e rischiano di morire, solo perché il proprietario ha lasciato i fatidici cinque centimetri di finestrino aperti: lo sapete che non basta, vero? Lo sapete che il cane può crepare lo stesso?
Invece non sarebbe crepato affatto il Labrador della storia… a meno che non l’abbiano fatto morire d’infarto i deficienti che hanno preso a calci la macchina (ma cosa pensavano di fare? Almeno avessero rotto il vetro… ma non è che scalciando una macchina ci entri più aria!).
Insomma, come al solito tocca gridare appelli al buon senso e all’uso corretto di quella roba strana che il buon Dio, o chi per esso, ci ha messo in mezzo alle orecchie. E che a volte viene da chiedersi se davvero serva soltanto a tenerle separate.

Articolo precedenteMamme e cuccioli… adulti
Articolo successivoQuando la pipì si fa fare “volutamente” in casa…

Potrebbero interessarti anche...

95 Commenti

      • Ma perché fate tutti questa domanda, come se fosse una cosa misteriosissima? Basta lasciare il quadro acceso e chiudere la macchina col telecomando, con le chiavi dentro.

        • Hmm l’aria condizionata a motore spento NON va. il dispendio energetico e’ troppo alto.
          Al massimo puo’ funzionare la ventilazione.
          Lasciare il motore acceso con macchina in sosta e’ vietato dal codice della strada.
          Questo NON toglie che il comportamento degli “esaltati” sia completamenta ingiustificabile.

  1. A me dispiace ma io la penso diversamente… A parte che non so come si fa a lasciare la macchina chiusa e spenta con l’aria condizionata a palla ma comunque… il cane non si lascia in macchina da solo. 1) Perché 50 minuti non sono pochi e dopo un po’ manca l’aria, anche se è sera e il sole non c’è. Non si può paragonare una piccola macchina chiusa a un’abitazione in una giornata estiva, è un paragone del cavolo!!!! 2) Perché così come ti rompono un vetro per prendere pochi euro o rubare un cellulare o un autoradio che valgono al massimo 30 euro, possono fare lo stesso per un cane che ne vale molti di più 3) Può capitare quello che è successo al tizio della storia! Io forse se mi fossi trovata lì non avrei rotto il vetro per non spaventare il cane ma sicuramente avrei fatto intervenire qualcuno!!!

    • 1. lasci le chiavi nel quadro, un solo scatto, e chiudi con il telecomando.
      l’aria non manca, l’auto non e’ sigillata. e certo non manca dopo un’ora.
      2. se il cane non e’ di piccola taglia, sfido chiunque a introdursi nell’auto per rubarlo. e anche se di piccola taglia, non e’ compito facile.
      3. non posso badare a tutti gli improvvidi in circolazione. e in ogni caso, mi pagano i danni. mal che vada, mi prendo una multa. ma e’ lo stesso rischio (visto che ce lo lascio per cinque minuti) di parcheggiare in doppia fila per andare a comprare il latte.

    • Difatti quando è inverno e tengo i finestrini chiusi dopo 1 ora che viaggio, per via del fatto che è sigillata, mi sento sempre svenire per mancanza d’aria, mi sono schiantata già 2 volte per questo motivo. Chiaramente sono ironica, ma meglio specificarlo vista la gente in giro.
      Tra l’altro nell’articolo che ho letto io il cane è stato lasciato in auto perchè si era rotta la pettorina, non era stata una cosa premeditata. Per i ladri…be io dubito che si mettano a scassinare e rompere un auto con dentro 40kg di cane per rapirlo…certo tutto è possibile ed è meglio non lasciarli mai, però mi pare alquanto improbabile.

    • Io il mio cane cerco di portarlo sempre con me, ma in alcuni posti non può entrare (purtroppo). Allora, se ci sono le condizioni (ovvero non fa caldo), a mio avviso può benissimo restare in auto, ovviamente abituandolo gradatamente. E’ altrettanto ovvio che non lo lascerei mai per lungo tempo (ovvero non andrei mai a cena lasciandolo in auto, anche se sono certo che al mio ritorno lo troverei allegramente ronfante…) ma solo per reale necessità e per il tempo strettamente necessario.
      Altro discorso è quando il peloso è a “lavoro” (come dicevo prima, salvataggio) laddove, in certe occasioni, è necessario che stia fermo (anche in auto) ma vigile e pronto ad entrare in servizio.
      Per questa ragione è bene che si addestri il cane a stare tranquillo e sereno in auto…

  2. Ultimamente su FB gira la foto di cartelli fatti da un automobilista, prprietario di una ibrida elettrica, stanco di vedersi rompere i vetri.
    Nei cartelli dice “la macchina è accesa (le ibride sono silenziose) e il cane sta bene con l’aria condizionata, grazie per la vostra preoccupazione”

    Vero che gli atti demolitivi sono da evitare, ma la preoccupazione e logica, mettere un cartellino del genere può salvare auto, cane e fegato :p

  3. “Buonsenso” è la parola chiave. Ma qui, mi pare che non ci siano le vie di mezzo tra chi tiene il cane in campagna a catena al sole, o chiuso in gabbiotti nell’orto (e quanti cani da caccia ancora si vedono, tenuti in mezzo al nulla insieme ai pomodori, che vedono un umano una volta a settimana se va bene), e quelli che se alzi la voce col cucciolo ti denunciano all’enpa, e se non spendi trenta euro al chilo per le crocchette con il 90% di carne di drago, ti vogliono togliere la patria canità.

  4. Allora basta lasciare le chiavi dentro col quadro e l aria accesi e chiudere col telecomando .
    Incapaci.
    Secondo chi danneggia la macchina e poi chiama i vigili o polizia poi la dovra pagare se il padrone denuncia.
    Se non fa caldo anche con l ac spenta non manca l aria perche’ l auto non e’ sigillata

  5. Il fanatismo è sempre un danno. Il cane non va lasciato in macchina se non ci sono le condizioni per farlo. Personalmente tra lasciare il mio cane in macchina (al fresco ovviamente, mai in estate quando fa caldo) per pochi minuti e poi stare insieme tutta la mattinata, o lasciarlo direttamente a casa, preferisco di gran lunga la prima opzione. Poi se vogliono rompere il vetro con Cesare dentro che facciano pure… poi sono problemi loro.

  6. É successo a mio padre…cane e gatto in macchina all’ ombra e con l’aria condizionata a accesa fino a un minuto prima…scende x fare un bancomat…attraversa la strada..e al ritorno trova i vigili e una pazza isterica che lo inizia ad insultare…..

    • io avevo chiesto espressamente alla Lega x la difesa del cane di togliere l’articolo originario proprio perchè si alimentano psicosi e poi accadono queste cose (quando il messaggio dovrebbe e probabilmente vorrebbe essere -se vedete un cane in auto sotto il sole estivo non passate oltre perchè potrebbe essere in pericolo-). facendo un giro fra i commenti facebook è pieno di gente che dice che avrebbero spaccato il vetro comunque…

  7. Esatto! Anche io sono sicuro che tra quelle persone “fanatiche” ce ne sono molte che poi portano a passeggio il cane 2 volte al giorno per 5 minuti e magari col flexy, poi criticano chi il cane ce l ‘ha sempre con sé e a volte deve lasciarlo in macchina qualche minuto

  8. Ho due cagnolini ,in estate non li lascio mai in macchina e quindi li porto con me solo se possono andare nel luogo in cui sto andando .
    Ma in inverno ,il maschietto soprattutto se vado per esempio a fare la spesa ,preferisce aspettarmi in macchina piuttosto che a casa ed è abituato
    Ovviamente si tratta di 30 min massimo solo se c è fresco ma non freddissimo.

  9. anche io ieri ho lasciato il cane in auto, all’ombra e con i finestrini abbassati…ma a me nessuno ha calciato l’auto… il fatto che fosse un kattivissimo RiesenSchnauzer maschio e non un placido Labradorone biondo avrà avuto il suo peso? 😀 considerato che qui gli Schnauzer Giganti hanno tutti una bruttissima nomea di cani tanto pazzi (e morsicatori) che al confronto il Dobermann che impazzisce a 7 anni non è nessuno!!! … :-p

  10. Ma si sta scherzando? A me è capitato di dover lasciare la diva in macchina, chiaramente di sera e temperatura permettendo, ha dormito, tranquilla come se fosse in casa. Può capitare a chi come me si porta sempre dietro il cane. Che poi boh, in macchina d’ estate per un po’ di sera a finestrini aperti francamente ci starei pure io… Si sta veramente estremizzando. Poi è chiaro che se lasci un animale in macchina sotto il sole d’ agosto alle tre di pomeriggio sei un coglione. Ci vuole buon senso, tutto qui.

  11. Un tempo gli stolti sapevano d’esserlo e non parlavano ne agivano.. Poi è arrivata la tv generalista e gli ha messo un microfono in faccia e hanno cominciato a parlare.. dopo ancora con internet hanno cominciato a predicare, tutti e senza limiti!
    Ripeto, un tempo gli stolti sapevano d’esserlo.

  12. A me dispiace ma io la penso diversamente… A parte che non so come si fa a lasciare la macchina chiusa e spenta con l’aria condizionata a palla ma comunque… il cane non si lascia in macchina da solo. 1) Perché 50 minuti non sono pochi e dopo un po’ manca l’aria, anche se è sera e il sole non c’è. Non si può paragonare una piccola macchina chiusa a un’abitazione in una giornata estiva, è un paragone del cavolo!!!! 2) Perché così come ti rompono un vetro per prendere pochi euro o rubare un cellulare o un autoradio che valgono al massimo 30 euro, possono fare lo stesso per un cane che ne vale molti di più. Proprio su questa pagina ho letto più volte di cani rapiti, magari quando erano al sicuro nelle proprie abitazioni. I fragili vetri di una macchina rendono tutto più semplice e veloce. E se il pazzo proprietario di questa macchina, per lasciare l’aria condizionata accesa, ha chiuso l’auto con il telecomandino lasciando la chiave dentro, non ha fatto altro che rendere il bottino più succulento (cane + macchina). Ripeto, in qualche minuto magari non succede niente ma 50 minuti sono tanti e può succedere di tutto!!!! 3) Può capitare quello che è successo al tizio della storia! Io forse se mi fossi trovata lì non avrei rotto il vetro per non spaventare il cane ma sicuramente avrei fatto intervenire qualcuno!!!

  13. È una stronzata non ce credo che lasci la macchina accesa 50 minuti per tenere attiva l aria condizionata.ha mollato il cane in macchina per un ora di giorno è sbagliato (e anche perseguibile) io je spaccavo il vetro punto.

    • @Alessia… e quelli chela pensano come lei…
      1- io il cane lo lascio in macchina SE e QUANDO ci sono le condizioni per farlo e per tutto il tempo che mi serve (ad. esempio la spesa)
      2- Se non vi sta bene e volete provare a mettere la testa dentro e vedere come sta il cagnolino maltrattato, fate pure, poi però andate a farvi medicare in silenzio, perchè se vi trovo, vi denuncio per effrazione, tentato furto, danneggiamento…e tutto quello che riesco ad inventarmi, oltre a richiedervi il rimborso per le spese che dovrò sostenere per far disinfestare il cane dopo che me lo avete toccato.
      Ma il cervello, lo vogliamo accendere ogni tanto , oppure davvero pensate che sia un riempitivo per non farvi afflosciare il cranio e tenervi su la messa in piega??

  14. Io continuo a non capire come sia possibile far funzionare l’aria condizionata con il motore dell’auto spento (cioè, magari la ventola funziona ma il compressore che produce l’aria fresca non credo proprio). Comunque, a parte questo, trovo che in generale 50 minuti non siano pochi, però dipende, magari il cane della vicenda è abituatissimo a stare in macchina. La mia si fa anche delle intere giornate a casa da sola se capita (certo, non mi aspetto che si divetra però a volte capita) ma se la lascio in macchina 3 minuti la fa a pezzi letteralmente.

    • che io sappia esistono dei sistemi (batterie dedicate). in ogni aso erano le 11 di sera e fuori c’erano 23 gradi, il condizionatore non serviva assolutamente.

    • Perchè è di moda il far west…e se possibile si filmano pure col cellulare mentre spaccano tutto! prendere a calci la macchina? sai che infarto povero cane!!!

    • Ma non vi capita mai di dovervi fermare di ritorno dalla passeggiata o dalla montagna a prendere il latte??????? era sera, è stata un’emergenza e il cane era tranquillo!!!!

  15. beh ma questi non sono amanti degli animali … questi sono animalari disturbati o veri e propri pazzi furiosi distruttori. insomma … chi con del buon senso per salvare un cane dalla calura (vera o presunta) prende a calci l’auto con dentro il cane? se vuoi salvare l’animale spacchi il vetro! tirando calci alla macchina sfoghi la tua frustrazione e spaventi il cane dentro! il mondo è pieno di idioti! è come dire che gli ultras sono dei tifosi!

  16. Ovvio che il cane meglio lasciarlo a casa se non lo si puó portare con se, ma chi sa che cosa doveva fare il signore, magari era un contrattempo/urgenza e questo puó capitare a tutti. Oltretutto preferirei lasciare il cane 5 minuti in auto sotto l’ombra, piuttosto che costringerlo a camminare sull’asfalto bollente (per es. se mi fermo a comprare sigarette, giornale,…).

  17. Ma perché si deve lasciare in macchina? Lascialo a casa a questo punto no? Io la mia piccola la porto sempre con me e la faccio scendere dalla macchina con me anche per 2minuti e se proprio proprio é un posto in cui non posso entrare la lascio a casa e chiedo a qualcuno se può andarle a fare compagnia
    Questo non toglie che se succede qualcosa lei non sia capace di stare a casa da sola come quando vado a lavoro, però se posso la lascio in compagnia di qualcuno

  18. Ma quando è un veterinario che non sa riconoscere un cane che sta male? L’anno scorso vado al centro commerciale, temperatura esterna al sole 29/30 fortunatamente questo centro commerciale a un enorme parcheggio coperto e dei parcheggi che stanno in parte a una fontana percio luogo piacevolmente rispetto al resto fesco, ho dietro il barbone e il maremmano, visto che il borbone okey ma la maremmana si stressa non poco a fare shopping (e visto che l’imbecille che mi chiede di mettere la museruola puo essere sempre dietro l’angolo) e invece considerano la cuccia la macchina (c/3 senza sedile posteriori con un materasso apposta per loro, li lascio in macchina con giu i finestrini a meta, ciotola dell’acqua, dopo un ora mi sento chiamare al megafono, era una veterinaria che voleva chiamare i carabinieri e non mi miminacciava ecc… a un certo punto le dico…..ma porca miseria il barbone non ansima neppure dal caldo (che ci poteva stare)….e la maremmana se non gli rompei ….. si mette a dormire….guarda i cani basita…ma io un veterinario e se lei ama i suoi cani non li lascia in macchina…. MA VA….

  19. Ma quando è un veterinario che non sa riconoscere un cane che sta male? L’anno scorso vado al centro commerciale, temperatura esterna al sole 29/30 fortunatamente questo centro commerciale a un enorme parcheggio coperto e dei parcheggi che stanno in parte a una fontana percio luogo piacevolmente rispetto al resto fesco, ho dietro il barbone e il maremmano, visto che il borbone okey ma la maremmana si stressa non poco a fare shopping (e visto che l’imbecille che mi chiede di mettere la museruola puo essere sempre dietro l’angolo) e invece considerano la cuccia la macchina (c/3 senza sedile posteriori con un materasso apposta per loro, li lascio in macchina con giu i finestrini a meta, ciotola dell’acqua, dopo un ora mi sento chiamare al megafono, era una veterinaria che voleva chiamare i carabinieri e non mi miminacciava ecc… a un certo punto le dico…..ma porca miseria il barbone non ansima neppure dal caldo (che ci poteva stare)….e la maremmana se non gli rompei ….. si mette a dormire….guarda i cani basita…ma io un veterinario e se lei ama i suoi cani non li lascia in macchina…. MA VA….

  20. Premettendo che non conosciamo i motivi per cui il proprietario del cane, l’abbia lasciato solo; il mio cane si faceva lunghi e rilassanti pisolini in macchina mentre lavoravo. Ogni tot uscivo a vedere come stava e dormiva di gusto o lo portavo a sgranchirsi le zampe. Tutto questo invece di lasciarlo solo per 6/7 ore a casa.
    Finestrini aperti, macchina in vista, serate fresche.
    In qst storia non conosciamo le attenuanti.
    Lasciare poi l’aria condizionata accesa, per qnt anti ecologico o costoso sia, denota che il proprietario ci teneva al cane, tanto da pensare a lui in quella circostanza.

  21. Io dico solo che quando torniamo a casa dalla passeggiata trovo spesso un uomo che chiuso in macchina coi finestrini semi abbassati legge beatamente il giornale fermo sotto alle piante (ore 20). Al mio sguardo interrogativo ha detto che preferisce leggere in macchina perché a casa non c’è tranquillità.
    Soprattutto dopocena la mia macchina è un posto più fresco di tuttee tre le case dove ho abitato da studente, con o senza aria condizionata accesa (si può anche tenere accesa la ventola che comunque rinfresca).
    A buon intenditor…

  22. Il mio pelosetto è abituato a stare in macchina, ma d’estate non lo porto MAI via, neanche per 5 minuti anche se con l’aria condizionata, ma dall’autunno alla primavera, mi segue ovunque, si diverte a guardar fuori per poi addormentarsi sul rialzo del sedile bimbo, e se il bimbo sale, fanno “lotta” per contendersi il posto……ahhhhh sti shitzu ….sono dei monelli 🙂

    • Alessia i cani sono più intelligenti di come te li figuri.
      E considerano la macchina una sorta di dependance della casa, se sono abituati ad andarci.
      Se non hanno caldo (era sera e non era caldo) e non ci sono pazzi energumeni che assaltano la macchina, si fanno delle beate dormite.

    • Io in maccchina ci ho pure dormito notti intere… e non solo non sono morta soffocata, ma ho riposato decentemente. I miei cani idem, dormono e si riposano. Il “getto dell’aria condizionata” lo puoi anche regolare in modo da non congelare i cani (e neanche te stesso), e quanto al “non capire”… i miei cani hanno sempre capito benissimo che in macchina si aspetta il ritorno dell’umano per poi fare cose insieme. E nessuno ha mai dato segni di disagio.

  23. Il cane del mio ragazzo, Zeus, in macchina ci si fionda anche quando è nel giardino di casa.
    Loro la lasciano con gli sportelli aperti così il cane può entrare quando vuole a farci un pisolo, m’è capitato una marea di volte di andare a trovarlo la sera e trovarci lui lungo disteso nel sedile posteriore a farsi una sonora ronfata.
    Buonsenso, questo sconosciuto.

  24. Non ha senso, dato che il cane lo porto sempre con me, ma in alcuni supermercati e negozi non posso portarlo con me, mi è capitato di averlo lasciato in macchina al fresco con qualche gioco, cosa c’è di male? Non dico assolutamente che sia giusto lasciarcelo per ore sotto al sole, ma qual’è il problema, e non credo che sia meglio portarlo dietro e attaccare il guinzaglio con il cane a quei gancetti che mettono fuori i bar, supermercati ecc..ecc…trovo piú scocciante questo allo stare in macchina per loro..

  25. Io penso che maltrattamenti e crudeltà verso gli animali siano ben altri. Secondo me la reazione di quedti che hanno pre do a calci e pugni la macchina stata solo un brutto sfogo che credo deve essere sanzionato. Secondo me bisogna imparare dai cani il rispetto delle regole ed l’autocontrollo. Questa violenza gratuita e questi “estremismi” secondo me sono solo dannosi.

  26. La solita miopia animalista, che finisce per rovinare l’immagine della categoria.
    Io la mia cagna in macchina ce la lascio eccome quando lo ritengo opportuno. Tanto che quando vado a cena da amici, spesso è lei che dopo aver giocato un po’ con i loro cani e si stanca, mi chiede praticamente di rientrarci e si fa anche una bella ronfata.
    Tra l’altro se qualcuno mi rompesse il finestrino e si beccasse un morso da Du, che è un simil pastore tedesco di 40 kg, non un labrador, e considera l’auto come se fosse la sua cuccia, dovrei anche ripagare l’imbecille di turno?
    Mi spiace, chi reca danno agli altri deve pagare, credere che si stia facendo del bene non giustifica qualsiasi cavolata.
    Se il danno non c’è, benissimo, capisco le buone intenzioni, ma se mi fai un danno lo ripaghi, in modo che tu sia portato a riflettere bene sulle tue azioni la prossima volta.

  27. P.S. Io dentro l’auto ci ho dormito anche notti intere con l’aria condizionata a palla e sono qui per raccontarlo (anche se alla macchina non so quanto abbia fatto bene)

  28. grazie dell’articolo…. ultimamente ho letto anch’io commenti esasperati ed esasperanti sul tema ed ho avuto paura! mi son detta “capperi, dovrò preparare un cartello da mettere in auto per fermare qualche folle!” e si perché a volte qualche minuto lo lascio anche io il cane in auto con tanto di aria condizionata accesa ma… vai a vedere che mi scambiano per un’assassina! a me piace stare con il mio 4 zampe e amo portarlo sempre con me!!!!!!!!

  29. Non mi torna il conto dell’aria condizionata accesa, quindi 50 minuti con la macchina incustodita ed il motore in moto? in ogni caso si sta perdendo il senso della misura, io possiedo un caro amico a 4 zampe e non lo lascerei mai in auto, ma capisco chi lo fa con tutti i criteri e sicurezza, vorrei inoltre capire perchè questi imbecilli non sfruttano le loro energie per incavolarsi contro chi sta distruggendo il nostro paese.

  30. In un mondo tanto indifferente, mi sorprendono questi atteggiamenti !! A me è capitato di dovere lasciare i miei figli alcuni minuti in macchina (non in pieno sole, non a 50° all’ombra !!)e nessuno se ne è mai preoccupato, e avendo un cane di taglia media, decisamente irruente, se devo andare qualche minute in un negozio, lo lascio in macchina, con tutte le attenzioni possibili e…..una buona dose di angoscia che mi capiti anche a me il demente di turno che gioca al buon samaritano !! Se mi capitasse di incontrarlo, li farei volentieri conoscere la mia belva 🙂

  31. quando vado a prendere i bimbi Fly pretende di restare in macchina! con l’osso da mordicchiare e il finestrino giù.
    detesta aspettare davanti al cancello sotto il sole!

  32. Danneggiamento di proprieta privata, molestie, procurato allarme, violenza privata, ingiurie… parliamo di animalisti o di ultras da stadio? La legge vale anche per loro e devono pagare per quello che hanno fatto. oppure credono di godere della stessa immunita degli ultras di peggior specie?

  33. Premetto, non ho un cane, ne ho avuti in passato e spero quanto prima di poter vivere con un Riesenschnauzer per casa… pero’ a quelli che dicono che in macchina manca l’aria, ma non vi e’ mai capitato da ragazzetti di appartarvi con la morosa/so in macchina, con i finestrini sigillati (perche’ non sia mai che entri qualcosa…) e fare un po di “ginnastica” anche per un’oretta? Se siete ancora qui i casi son due, o e’ vero che chiusi in macchina (al fresco eh) non si crepa per mancanza d’aria oppure siete degli zombie… 😀 😀 Per dire, meglio evitare gli estremismi ed usare il cervello in tutte le circostanze.

  34. Se dovessi passare vicino ad un’auto in sosta con un cane dentro, beh, prima di tutto mi accerterei dell’incolumità del cane stesso: se te lo vedo con la bava alla bocca e gli occhi fuori, magari un vigile lo chiamo…(non mi è ancora capitato, per fortuna) ma se ronfa beato o se si scatafascia contro il vetro cercando di mangiarmi per difendere – sacrosanto – la sua proprietà, boh, io lascerei perdere. Anche perchè un cane può essere santo finchè volete, ma magari se sta veramente male due o tre ululati te li fa partire, credo…

  35. Tra le “prove” che vengono proposte in ambito di addestramento dei cani da salvataggio in acqua, vi è proprio il “resta” dato al proprio cane che si trova in auto (così come su scafo o altro) mentre il conduttore è impegnato in altra attività lontano dalla vista del cane. Il cane ovviamente viene lasciato in condizioni assolutamente confortevoli e “monitorato” (caso mai entrasse in ansia, ma ciò non accade mai visto che il cane, prima di questa “terribile” prova, è stato abituato al “resta”).

  36. Fin da subito abbiamo abituato i nostri cani a stare in auto. Auto che, ora, viene vista come “dependance” della casa, una cuccia viaggiante diciamo.
    E subito li abbiamo abituati a stare da soli in auto. Questo perché quando possibile li portiamo sempre con noi ma se per caso dobbiamo andare in un posto dove loro non possono entrare devo poter essere tranquillo che… loro stessi siano tranquilli. Il che equivale a finestrini abbassati, macchina all’ombra, acqua, etc. Ah, ombra d’estate no. Solo se fa effettivamente fresco….

    In un paio di occasioni abbiamo avuto da ridire con dei “ficcanaso” o animalisti della domenica:

    1) Andiamo a vedere un appartamento da affittare. Tempo della visita ? Facciamo 25/30 minuti, esageriamo. Ovviamente non possiamo portarli dietro per il momento. Macchina all’ombra, finestrini abbassati.
    Torniamo e c’erano i nostri cani sbavanti al finestrino che cercavano di mangiarsi due/tre persone che battevano sui vetri dell’auto “Per vedere se stavano bene perché qualcuno li ha abbandonati in auto” (rispondono alla nostra domanda “scusate che ca%%o state facendo?”). Li mandiamo a quel tal paese, saliamo in auto e cerchiamo di calmare i nostri due cuccioli (che quando sono in auto ronfano beatamente, ovviamente finché qualcuno non va a infastidirli).

    2) Siamo con amici in giro, decidiamo di pranzare ma non accettano i cani. Lasciamo l’auto all’ombra. Tettuccio dell’auto aperto, macchina grande e fresca (e comoda, ci ho dormito parecchie volte .. un po’ li invidio xD ). Andiamo e torniamo, calcoliamo un 50 minuti. Torniamo e troviamo un vigile che sta controllando l’auto ( i cani erano tranquilli, solo erano attivi per verificare cosa facesse questo strano signore intorno all’auto). Alla nostra domanda se ci fosse qualche problema ci dice che gli erano stati segnalati due cani sofferenti abbandonati in auto ma che ora, avendoli visti e avendo visto anche il tettuccio aperto era sicuro che così non fosse. Ci lascia il suo recapito nel caso la “denuncia” avesse avuto un qualche seguito (lui avrebbe testimoniato che i cani stavano da dio). Pazza isterica esce da un negozio e ci aggredisce verbalmente con tutti i luoghi comuni più cari ai nazi-animalisti. La mandiamo in mona, ringraziamo e ci scusiamo con il vigile, e ce ne andiamo.

    Il mondo va a rotoli.

    • Ma chi fa segnalazioni infondate non corre nessun rischio? Non so, procurato allarme… disturbo delle autorita… Perche forse questo sarebbe un buon dterrente; se la segnalazione e’ inventata allora tu paghi una multa, poter segnalare a casaccio senza conseguenze e’ troppo facile. E la pazza isterica che vi ha insultati davanti ad un vigile non poteva essere denunciata per ingiurie? O almeno minacciata di denuncia per farla tornare in se… Questa gente si nasconde dietro al fatto che anche se inventano llarmi inesistenti e insultano gente in strada poi non ci sono conseguenze. E io vedrei di denunciare anche quelli che “battono sui vetri delle auto”, motivo? Loro stanno molestando un cane (quindi un maltrattamento); e se facessro attivare l’ allarme allora s che il cane ne soffrirebbe. Per colpa loro, e quindi loro devono pagare per le conseguenze delle proprie azioni.

      • Sarebbe bello Eros, ma temo non succederà mai.
        A me basterebbe che la gente usasse il cervello prima di agire, tutto qui.
        Ma sono decisamente pessimista.

  37. L’unico buonsenso da parte degli umani è aspettare con pazienza che arrivi sulla terra una bellissima cometa!!!! Almeno ci leviamo tutti il pensiero senza che nessuno pianga nessuno, perché tanto è inutile che noi uomini bestie di satana facciamo tanti discorsi tanto l’uomo è una macchina completamente sbagliata e senza speranza. La malvagità si nasconde dentro ognuno di noi, e se ci fosse un vero Dio quale dio creerebbe una vita che distrugge un altra vita oppure una vita che mangia un altra vita? Tutto questo non ha senso.

  38. a me è successo una volta di trovare la scritta “stronzo” sul vetro… fatta con le dita sulla polvere, perché avevo lasciato due cagnolini in macchina, con vetro socchiuso, in un parcheggio coperto di un centro commerciale. E questo solo perché nel centro commerciale i cani non erano ammessi… altrimenti li avrei portati con me. Ma dovevo pur andare a comprare da mangiare, essendo lontano da casa. Anch’io mi trovavo… sicuramente in provincia di Savona. Forse gli intolleranti sono concentrati tutti lì ;P

  39. Non mi sembra difficile capire se un cane sta friggendo in macchina o sta semplicemente sonnecchiando! Utile poi prendere a calci l’auto!! Quando ho visto il post su fb con l’auto col finestrino rotto e addirittura la scritta che indicava che sei autorizzato a farlo se vedi un cane dentro mi son venuti i brividi… Per tutti quelli che sono scandalizzati che il cane stia un’ora in macchina: gli posso assicurare che stanno molto meglio là che legati per strada in un posto che non conoscono con estranei che li toccano!! A certi fanatici ignoranti gli augurerei di rompere il finestrino di un cane da guardia, se non fosse che poi ci va di mezzo il cane!

  40. Ma che cazzo ne sa la gente il motivo perché il mio cane l ho dovuto portare cn me perdi più lasciato all ombra…prendi a calci la mia macchina e sarai disabile per il resto della tua vita

  41. Esaurimento gente…

    Io per “peggiorare” le cose…li lascio in macchina…e chiusi dentro al kennel…
    Peccato che se la dormono alla grande senza fare una piega…e spesso questa attesa serve proprio per permettergli di farsi magari una giornata intera fuori casa…

    Ps: non tutti i cani sono adatti ad essere portati ovunque, tra le mie 2, con una se dovessi andare in un parco giochi per bambini per qualche minuto diventerebbe pazza e stressata…ed ecco che se la dorme in auto…

    Siamo proprio dei delinquenti…

    • Non è una scusante, allora con tutti gli uomini che ammazzano le mogli/fidanzate non ci resta che diventare lesbiche per sopravvivere.
      Questi avevano voglia di far danni e hanno colto la scusa, sono delinquenti e basta. La legge non ammette ignoranza, ma dovrebbe non ammettere nemmeno la stupidità manifesta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). Ci ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.