Sì, senza nessunissimo commento… perché dice già tutto (e anche qualcosa di più) questo messaggio che ho ricevuto e che posso solo riportare pari pari. Non c’è nulla da aggiungere, c’è solo da sperare che qualcuno lo legga e che magari gli si apra uno spiraglio di intelligenza, o di sensibilità, o di tutto ciò che manca a genitori di questo genere.

Vorrei segnalarle un fatto bizzarro che mi è capitato qualche giorno fa al mare, a Castiglioncello in Toscana (lo sottolineo perché è un posticino carino dove i cani son ben accetti).
Facevo pigramente colazione insieme alla Nina, che più che il mio cane è la mia prolunga.
Io mangiavo la brioches e lei cercava di impietosirmi con occhi da canile per averne un po’, la solita colazione insomma. Nel frattempo arrivano urlando due bimbe di otto/nove anni e con vocina stridula e tonante si avventano sulla Nina (sgomenta) toccandola dappertutto e strillando “cagnolino cippippino e bla bla bla”.
La Nina poveraccia è brava e dopo un momento di sgomento iniziale vuole giocare pure lei. Quindi molliamo a malincuore la nostra colazione sul mare lei per giocare con le bimbe, io per contenere il suo desiderio di giocare come se non ci fosse un domani (la Nina è un’entusiasta, se le dai attenzione lei ti bacia con un certo vigore, è sempre grata a chi la coccola).
È proprio in quel momento (dopo 5 minuti buoni) che arrivano le mamme delle bambine, inveendo contro di me perché il mio cane gioca con le loro figlie e che schifo le lecca. Ora, io sono una persona abbastanza moderata… però, cacchio, lasci le tue figlie a piede libero, si avventano su un cane di una ragazza che si fa bellamente i fatti suoi, cane e ragazza invece di sbranarle sono cordiali, moderati e gentili… e tu, dopo esserti fatta una padellata di fatti tuoi, arrivi e invece di dire alla tua irruente figlia di non disturbare cane e umano oppure di startene zitta mi fai pure il culo?
Ma è possibile che al giorno d’oggi siano ancora così poche le persone che insegnano il rispetto verso gli animali?
Non ci vogliono corsi o stage in questo caso, basta il buon senso, basta insegnare l’educazione ai propri figli e ai propri cani che sono in entrambi i casi il nostro specchio!
Però come mai tutti sono intolleranti all’ennesima potenza verso i cani e lasciano che i figli crescano selvaggi e liberi di rompere le palle a tutti?
Sia chiaro che io non sono quella che ama i cani e odia i bambini, perché sono da sei mesi la fiera mamma di Francesco… che, di sicuro, non si avventerà contro alcun cane!!

SCOPRI IL NOSTRO PET SHOP

Articolo precedenteBenvenuti al Sud…
Articolo successivo“Animali in famiglia” – la guida per tutelare giuridicamente i nostri cani

Potrebbero interessarti anche...

Vuoi aggiungere qualcosa? Dì la tua!

93 Commenti

    • A me una volta è successo di allontanare in malo modo una bimba saltellante. Ero in un angolino defilato della piazza del paese, il mio cucciolo avrà avuto cinque mesi, stavo cercando di “introdurlo in società” x così dire, quindi eravamo tecnicamente nel nostro “campo”, stavo lavorando sulla sua attenzione, dovevo distrarlo da grida, bici, odori e chiasso, e ci stavo riuscendo, quando questa bimba sbuca saltellante dalla siepe, menomale alle spalle di Misha, ho capito subito che arrivava x toccarlo. Sarà stata la mia concentrazione sul lavoro che stavamo facendo o una reazione umana ad un disturbo inaspettato, ma le ho lanciato un’occhiataccia ed ho gridato NO. La bimba è andata via con la coda tra le gambe, sicuramente la madre mi avrà dedicato qualche gentile apprezzamento, ma io ho salvato il lavoro di quella sera. Purtroppo nessuno che non abbia mai avuto un cane da crescere civilmente riesce a capire quanto sia sacro il tempo che l’umano trascorre con lui, il senso di quello che facciamo o non facciamo…. Siamo semplicemente a passeggio col cane. Per di più, oltre i danni più o meno recuperabili che questi incidenti causano sull’educazione di un cucciolo, c’e anche da accollarsi eventuali responsabilità di fatti che accadono x l’ignoranza della gente e non per sbagli del per. Io non ci sto, preferisco allontanare chi rompe e decidere chi e quando e come può interagire con noi.

  1. Posso commentare con quello che mi è accaduto ieri sera: a passeggio con il mio fidanzato e con Thor, il mio cucciolo di 5 mesi e mezzo per 26kg di muscoli. Lui è abituato a stare in mezzo alla gente, anche in situazioni affollate, vedi struscio del venerdì sera. Bambini urlanti scatenati senza controllo che corrono spintonando la gente impugnando quella “spade laser” con luci colorate. Ci corrono a fianco varie volte, sventolando il giocattolo davanti al muso del cane, che ama mordere i bastoni e per lui era un altro bastone, accorcio il guinzaglio fino a tenerlo attaccato per sicurezza, non vorrei mai che per afferrare il gioco spaventasse il bimbo provocando cori di “lupo cattivo”. Be il bimbo di circa 6-7 anni vedendo me che accorcio il guinzaglio ed il cane che guarda il giocattolo ha la bella idea di correre urlando e dare una spadata contro la schiena di Thor! O_O Per fortuna che è un bel cucciolone di taglia grande e che l’ha presa per un tentativo di gioco lipperlì. Poi quando mi ha sentito che gridavo al bambino però ha capito che non era un gioco e si è messo sulla difensiva. In tutto questo il babbo del piccolo era dietro e rideva!!!!!
    Non ha detto niente al bambino, che ho visto essere tentato di riprovarci; al che a voce alta ho esclamato “Se si avvicina di nuovo per colpirlo, sciolgo il cane e lascio lo morda di brutto, così impara, tanto ho l’assicurazione contro i danni alle persone!”, forse la mia espressione era convincente, forse il cane che aveva smesso di scodinzolare felice e puntava il bimbo, forse il mio fidanzato che ha rincarato con “Lascia che gli faccia un bel po’ male, poi lo riacchiappiamo” … be FINALMENTE il babbo ha recuperato il bambino e l’ha portato via. Sono rimasta davvero sconvolta, anche perchè in queste situazioni è un casino, se tocchi te il bimbo, parte une denuncia, se il cane per difendersi fa qualcosa, non ne parliamo. Spero che quando il piccolo delinquente sarà cresciuto i genitori raccoglieranno quello che han seminato!

    • Quel balordo che definite padre dovrebbe stare in galera. Maltrattamento di animali, mancata custodia di minore, danni materiali (spese per eventuale rieducatore cinofilo)… I balordi come questo devono essere denunciati.

    • credo che tu sia estremamente educata ed estremamente calma……..
      il concetto che ANCHE i bambini vanno educati SERIAMENTE non fa parte di questo paese.

      • Be dovevo esserlo per forza, visto che il mio fidanzato invece era dannatamente serio! In realtà mi sento in colpa per non aver bloccato il colpo, ma come potevo immaginare che invece di correre solo a fianco come prima, stavolta avrebbe colpito il cane…

        Comunque sta tranquilla che se avesse fatto male davvero al piccolo, la reazione sarebbe stata ben diversa!

    • fai bene a redarguire genitori e figli ma vedi, che innervosendoti tu trasmetti al cane che qualcosa non va? cerca sempre di minimizzare la cosa, accarezzalo fatti vedere rilassato e tranquillo quando succedono ste cose, rischi davvero che diventi aggressivo coi bimbi, lo so che rompono ma credimi, che per quanto sei assicurato, se non succede è meglio, molto meglio…

      • Vero, ma ci sono momenti che non riesci affatto a mantenere la calma e a causa di cafoni, non vedo perchè devo imbottirmi di Valium….;-)

  2. Ci vorrebbe un consiglio su come difendersi da tanta maleducazione, visto che spesso se si chiamano le forze dell’ordine, non essendo un fatto grave per l’incolumità pubblica, non vengono. Però gli insulti e quant’altro si è costretti a ingoiare.

  3. Solidarietà. Tanta solidarietà. Le mie giornate sono costellate di episodi simili. Anche la mia Kira è esuberante e felice di incontrare bambini, anche io ho un bimbo piccolo e non faccio che smazzarmi tutti e due più tutte le creature della provincia che “chebellochebellochebelloèunlupounluuuupoooo”. E mi prendo cazziate su cazziate. I figli degli altri sembrano vivere in perenne stato di autogestione, li ho trovati persino a pasturare la mia Kira a foglie di oleandro e ho passato l’intera giornata a litigare con i genitori perchè mi ero permessa di sgridare i loro figli. Devono ringraziare che non li ho denunciati. Francamente ne ho piene le scatole e 1) non vedo l’ora che arrivi l’inverno 2) prossimo cane pastore maremmano. Giuro.

    • Purtroppo anche il pastore maremmano è un buonobuonissimo! Avevamo bellissimo pastore maremmano femmina, Laika, ed abitavamo di fronte ad una scuola elementare: Laika si prendeva le coccole e i biscottini di tutti i bimbi che passavano da lì…

    • Futura non ti illudere, so che la tua era una battuta, ma scegliere un pastore maremmano abruzzese non risolverebbe i tuoi problemi: Aragon, il nostro pma è diffidente con le persone, ma molto paziente e ben disposto verso i bambini, da loro si fa fare cose che non tollererebbe da un adulto. Certo noi cerchiamo di educare i bambini che possiamo (vedi i nostri nipotini) a rapportarsi in modo corretto con i nostri cani (abbiamo anche Giuditta, una meticciona buona come il pane) e non so se Aragon non reagirebbe di fronte a comportamenti particolarmente pesanti, come quelli raccontati in altri commenti. Effettivamente è una razza particolare, con una forte dignità per cui, anche se sono cani molto protettivi con i bambini di casa, mal sopportano dispetti e comportamenti “poco educati”. Ma se anche ti capitasse il “kanekattivo” che, se provocato da bambini maleducati, giustamente reagisse, andresti incontro a un bel casino e sarebbe più che altro peggio per lui, il che è assurdo, ma purtroppo la realtà è questa.
      L’unica cosa positiva dell’avere una razza come questa, è che molte persone la temono per la sua cattiva fama, quindi a volte capita di sentire mamme che strattonano i figli lontano da noi o ci scansano palesemente al suono di “Stai lontano amore, è un maremmano!” “Vieni via che ti mangia!” e simili. Certo non è un cane attira-coccolatori folli come quelli di piccola taglia, o i retriever, e di questo siamo moooolto felici.
      Però la realtà assurda è che siamo noi proprietari di cani a dover essere responsabili oltre che per noi e i nostri pelosi, anche per gli altri, che pretendono di interagire con i cani senza sapere minimamente come fare, e che lasciano i loro figli allo stato brado e se per caso il tuo cane osa reagire, lui è un assassino e te un criminale irresponsabile.

  4. Io ho fatto dell’amore per i bambini il mio mestiere ed ora però che accade? Che più li osservo più non tollero la massa di genitori incopetenti da cui sono circondata.
    Il discorso è lungo e diverrei polemica e noiosa ma aggiungo solo che l’altra volta ho dovuto spostarmi due volte in spiaggia,trovandomi tra un selvaggio che lanciava beatamente sassolini ed una pacioccona che urlava capricci ininterrottamente…e le mamme che facevano ci- ciak.

  5. …fortunate quelle mamme se le trovavo io le facevo “nere”….anche perché è giusto che si “vergognino” e si rendano conto di essere al mondo! Se nessuno le “educa” a mazzate verbali….continuano nella loro imbecillagine …premetto che anch’io sono di norma calma e disponibile…ma quando trovo emerite teste di…
    “mi fumano” e tiro fuori il carattere da “capelli rossi naturali” !!
    Quando andando da qualche parte con i cani vedevo mamme con bambini fare facce schifate, dicevo a voce molto alta “tenga lontano i suoi bambini dai miei cani…ho sentito che nella sua scuola ci sono i pidocchi …e non vorrei che li attacchino ai miei cani…sono puliti loro”….non vi dico le loro espressioni!!

  6. Premesso che ho sempre avuto cani e che quindi ho il metro di paragone, ho notato un aumento notevole di cani ed un esponenziale aumento di intolleranza nei loro confronti. È anche vero che spesso le sciuremarie e gli sciurmario sono i primi ad essere maleducati.le uscite con la mia compagna a 4 zampe sono gimcane fra bambini polipeschi e mamme fobiche

  7. Sono d’accordo all’ennesima potenza con l’autrice del messaggio, io per non avere più a che fare con umani ignoranti e maleducati mi ritiro col mio migliore amico in luoghi poco mal frequentati!!! (A me per ben due volte hanno mandato i vigili urbani perché secondo ste bestie il mio cane è pericoloso, naturalmente alla seconda visita ho iniziato ad insultare i vvuu)

  8. Io credo che in questo casi mantenendo la calma il più possibile bisogna far notare il poco tatto e la poca educazione verso il prossimo, che sia cane o umano, non esiste che lasci incustodite le figlie e poi te la prendi con me, e se al posto mio c’era qualche malintenzionato che faceva male alle bambine?! Con chi se la sarebbe presa poi la mamma menefreghista?

  9. Dei bambini tiravano i sassi alla border di un mio parente, lui ha chiesto gentilmente di smettere ma le mamme sono intervenute dicendo che il cane deve avere la museruola! Rendiamoci conto a che livello siamo! Io non sarei stata altrettanto educata come lui! 😐

  10. Effettivamente, no comment. Non ho figli, non vado matta per i bambini tuttavia mi piacciono 🙂 ma dopo l’ultima esperienza in spiaggia quest’estate, non penso andrò più in posti frequentati da famiglie con pargoli, per non incappare in problematiche simili a quelle della lettrice che scrive. Un pó di tolleranza no, eh??? Troppo cinofobici e troppa ignoranza in giro.

  11. troppo buonsenso e buona educazione verso chi nn ne ha affatto, è come dare le solite perle ai porci! dei due cani di piccola taglia che ho, il bassotto è il più diffidente e quello che meno gradisce coccole, salamelecchi e intrusioni varie, talvolta fastidiose, da parte di emeriti sconosciuti. bene, quando mi incrocio con quella sorta di erinni descritte nel post, ViETO categoricamente di avvicinarsi al mio cane, e lo vieto con un cipiglio che nn lascia spazio a dubbi. educazione a chi dà educazione, altrimenti sonori calci nel sedere!

  12. Devo ammettere che una volta e´successo anche a me del tipico caso di madre (arrivata dopo la bellezza di 22 minuti che stava su una panchina a farsi i ramazzi suoi) che ha azzardato ad imbruttirmi perche´lasciavo giocare le sua due bimbe con la cana.
    Sorriso smargiante, e un bel “davver? pensavo fossero abbandonate e randage (rivolto alle bimbe), “volevo quasi adottarle”.
    Tralaltro in quel caso le bimbe si erano dimostrate di una cortesia unica chiedendo anche prima, facendosi spiegare come approcciare i cani ecc., ed erano visibilmente vergognose della sparata della madre, questo devo ammettere mi ha un pö sciolto e reso ben piü tranquillo del solito.

    Perche´purtroppo, cosi´come per i cani che fanno macello la colpa e´quasi sempre dei padroni, cosi´come per i bambini piccoli la colpa e´dei genitori, e non me la sento di prendermela con loro quanto con la fonte.

  13. Sulla maleducazione delle bambine non ci sono dubbi…ricordo, però, che la legge prevede che il cane in un locale pubblico, in cui sia consentito l’accesso,può entrare se munito di guinzaglio e museruola; le “cosiddette” razze pericolose e i loro incroci (sempre catalogate per legge) devono essere munite di museruola sempre…mi permetto questa osservazione, giacché di cause di questo genere ne vedo a fiumi…non è un opinione mia, ma solo le norme legislative 🙂

    • La lista delle razze pericolose è stata abolita da qualche anno. E l’ obbligo di museruola eliminato. La legge attuale obbliga solo ad averla con se; per tutte le razze infistintamente (compresi maltesi, bolognesi, barboncini nani e yorkie). Sarebbe il caso di informarsi prima di citare leggi ormai eliminate…

    • Mi permetto di dirle che deve ripassare un po’ le leggi…
      1- la lista delle “razze pericolose” è durata pochi mesi, ed era fatta coi piedi, inserendo razze casuali
      2- la museruola deve essere portata, nel senso che devi averla in borsa, non addosso al cane
      3- nei LUOGHI pubblici, non nei locali, è una cosa ben diversa

      Prima di fare i fenomeni con queste uscite, pensate fino a 10 per favore…fate più bella figura.

    • Ma perché la gente cita leggi che non esistono? Ma perché la gente e’ convita che i cani siano degli Hannibal Lecter che devono girare solo con la museruola addosso? Ma perché??????

  14. Io e mio marito adottiamo il metodo se tu ti poni con i giusti modi, noi faremo lo stesso altrimenti ti becchi li branco all’ennesima potenza, così la prossima volta che ci incontri cambi strada e giù da dos!

  15. Siamo intolleranti a tutto ormai. Pochi giorni fa ero al parco con i miei cani alle 19:00 di sera. Arriva una signora a lamentarsi xche’ c’era un altro cane cucciolo che giocava e faceva qualche abbaiata….Alla fine mi tocca sempre litigare. Le persone che nn hanno un cane sono cinofili? No! Non sanno qual’e’ il linguaggio del cane…li odiano e basta.

  16. Stessa cosa successa a me in campeggio con bambinetto che si divertiva a lanciare sassolini ai miei due..peccato che la cucciola se li stava mangiando!! A quel punto gli dico: “guarda che adesso ti mordono” (cosa assolutamente non vera!) ed è scappato via..
    L’anno prima al mare una Sciuramaria ha voluto salutare il nostro volpino..sì, prendendogli il muso fra le mani e scrollandolo tutto e si è indignata quando il cane ha mostrato di non gradire… da lì in poi io dico a tutti che mordono, sarà una bugia ma almeno mi stanno lontano!

  17. Stessa cosa successa a me in campeggio con bambinetto che si divertiva a lanciare sassolini ai miei due..peccato che la cucciola se li stava mangiando!! A quel punto gli dico: “guarda che adesso ti mordono” (cosa assolutamente non vera!) ed è scappato via..
    L’anno prima al mare una Sciuramaria ha voluto salutare il nostro volpino..sì, prendendogli il muso fra le mani e scrollandolo tutto e si è indignata quando il cane ha mostrato di non gradire… da lì in poi io dico a tutti che mordono, sarà una bugia ma almeno mi stanno lontano!

  18. Mariuccia Preziuso, si aggiorni sulle leggi perché l’elenco delle razze pericolose non esiste più, e la museruola di base è obbligatorio averla appresso ma non necessariamente farla indossare al cane. Al momento poi in assenza dell’ennesima ordinanza siamo in un vuoto legislativo dove, se va bebe, sopperiscono regolamenti regionali e simili illuminati, altrimenti è la giungla.

    Ma l’elenco delle razze pericolose (redatto ai tempi peraltro con una certa fantasia visto che conteneva razze inesistenti) è abrogato e non più valido.

  19. Mitica Daniela, mi appunterò questa risposta!!! 😉 no comment per davvero, per fortuna che hanno trovato un cane buono che si è messo a giocare!!! La mia non so come avrebbe reagito, con i bimbi è abituata ma vedersi “aggredire” così…

  20. È una delle poche cose che mi fa PAURA!!!
    ho una cana piccola, bianca e pelosa…non avete idea di quanti fra ADULTI e BAMBINI le si sono gettati addosso x accarezzarla!!!! Ho solo avuto fortuna…..

  21. Io trovo però sbagliato e controproducente annunciare morsi a destra e sinistra. Lì per lì probabilmente funzionerà (nel senso che il bimbo si da alla fuga) però si creano piccoli cinofobi in erba e si rafforza l’immagine (tanto cara ai media) del cane tranquillo che impazzisce come De Niro in Taxi Driver. Io penso sia più utile fare appello all’empatia dei bambini (di solito contrariamente ai genitori, benchè maleducati ne sono provvisti eccome) e spiegare con gentilezza le regole per un approccio più civile che è sicuramente più apprezzato dal cane. I bambini benchè possano sembrare dei piccoli selvaggi di solito sono molto ricettivi a questo genere di cose.

  22. Purtroppo succede ovunque…a me qualche giorno fa all entrata del parco della caffarella a Roma, mi metto da un lato per sostituire il guinzaglio al mio cane (quindi stavo accasciata a terra) gliene metto uno un po più lungo, un imbecille che stava facendo footing mi passa ansimando (perché era stanco lui…poretto) a ben 20 cm…ovviamente il cane abbaia, ma io lo avevo appunto legato e quindi è rimasto al mio piede, ma s’è giustamente arrabbiato. Il tipo incaxxato oltre a mandarmi un “m…….CCI tua” (un signore eh) mi dice “SVEJATE!”. Ce l ho mandato riccamente perché A: il cane era regolarmente legato B: avrà anche abbaiato, ma lo ha fatto a ben 5 cm dal mio piede C: io stavo piegata a terra (ho due Pinscher nani quando faccio ste cose mi devo abbassare per forza), tu vieni DA DIETRO A ME….è la s…..za sarei io????????????? Non è che per caso voi bestie umane volete per forza lo scontro con qualcun altro…magari donna così fate i maschi dominanti…pensando che nn ci sappiamo difendere? Cmq penso che questi atteggiamenti limitino la libertà di chi possiede un animale, quindi perseguibili in qualche modo

  23. Sono appena tornato da qualche giorno di vacanza in montagna dove io e mia moglie siamo andati a soggiornare con le nostre tre labrador.
    Potete immaginare quale tipo di calamita siano per i bambini.
    E qui abbiamo verificato per l’ennesima volta che esistono due tipi di bambini: quelli educati e quelli NON educati.
    Indipendentemente dall’indole, dall’entusiasmo o curiosità che dimostrano (giustamente diversa in ogni bambino) i primi si avvicinano, CHIEDONO se possono toccarlo o accarezzarlo, e poi accarezzano.
    Il secondo tipo invece di solito lo riconosci perchè vede i cani, URLA, gli si lancia addosso e li importuna.

  24. Per dirne un’altra…un bambino all uscita di scuola ha visto camminare me e i miei cani, ha preso un sasso ce l ha tirato , NO UN SASSOLINO…un macigno di circa 10 cm di diametro…il nonno che CONDUCEVA sto “ragazzino” invece di chiedere scusa, ha calciato il sasso verso l erba e negando l accaduto…..di chi è la colpa ? Dei bambini?? Non credo

  25. per fortuna ho un cane che non attira mani , vocine, bacini e picci picci, anzi……..ma la piccola , la zwergpinscher…….attira il mondo !!!ma raramente concedo di toccarla.
    come mi astengo dal gettarmi sopra i bimbi piccoli, cani altrui eccecc

  26. Apericena al parco, io distratta, mi giro e trovo Sif circondato da marmocchi uggiolanti che tentano di strizzarlo; uno di loro gli stava offrendo il panino al prosciutto; i genitori a sfumazzare ad un paio di metri. E fossero solo i bambini… Non conto più le vecchine che *sollevano* il mio chihuahua per la pettorina e tentano di ricoprirlo di bavosissimi baci (argh); ho imparato a riconoscerle da lontano. Una tipa ha tentato di tirarlo su’, recentemente, e si è beccata un santissimo ringhio. io l’ho avvisata, il cane è piccino, ma un morso te lo può sempre tirare…e lei ribatte che (sedetevi) i cani belli *non mordono*, lo fanno solo i cagnacci brutti e grossi (i puzz-bull, i killer-weiler e gli gnam-staff, probabilmente)

  27. vabbe questo non c entra nulla, ma la gente è allucinante. L altro giorno abbiamo dovuto litigare cn un tizio che è entrato in area cani con bambini, cagna in calore e al guinzaglio. E ai ripetuti tentativi del mio cane (maschio) di concludere qualcosa , ha inveito dicendo che il cane andava tenuto al guinzaglio, che i bamini avevano paura, e che il MIO cane stava disturbando, che dovevamo controllarlo anzichè stare a chiacchierare nella panchina(come diceva lui, contando che lo stavamo guardando a distanza, sempre sott occhio MA LIBERO). Giusto per farvi capire la gente è davvero deficiente e io ogni santo giorno mi trovo a dover combattere con loro.

  28. Valeria,ma un bell’articolo sulla pazienza dei cani? Perchè quando troviamo selvaggi senza guinzaglio e museruola (leggi: bambini) e bipedi col cervello da mollusco (leggi:genitori dei primi) siamo quasi sempre noi i primi a ringhiare e quasi mai i cani che sopportano pazientemente tutto.
    Medea,la mia incrocio somigliante ad un labrador nero li attira proprio turri e sopporta pazientemente smanacciate sul muso e carezze da dietro (a volte sono così veloci sti bambini che ci fregano tutte e due in coppia!):lei si limita ad abbassare un orecchio e a guardarmi implorando pietà,a mostrare i denti e a montare su tutte le furie sono sempre io!

  29. Tutti i cinofobi ti rinfacciano la storia della museruola sempre (a me è capitato più volte in nave). La tentazione di sbattergli il regolamento e la museruola (che tengo in borsa) in faccia è veramente tanta.

  30. È accaduto anche a me! Ho una cagnetta buona e timorosa! Purtroppo dico una sola cosa, pur sapendo che non si giudica, ” le perle ai porci”! Sono fermamente convinta che certa gente non è adatta a metter su famiglia!!!!

  31. NO COMMENT ???Assolutamente NO !!! parliamone e parliamone pure tanto !!! Diciamo pure ad alta voce le cose come stanno : c’è una o più generazioni di genitori che non sono in grado di insegnare l ‘ educazione ai propri figli !!!! Naturalmente poi è facile dare la colpa al cane… !!!! Del resto se non sanno educare nei confronti degli umani si può pretendere che sappiano educare nei confronti degli animali ???

  32. Successe anche a me una cosa del genere….a peschiera del garda, in vacanza, ero con il mio compagno e la mia Ariel, quando mentre ero girata a guardare un vestito sento “CAAAAAAANE!!!” sono impallidita ancor prima di girarmi…e quando ho visto la scena tra un po cado a terra: Ariel, incrocio con un dogo argentino che teneva letteralmente appesa al collo una bimba di….bo….2 anni? Sono riuscita a dare il comando terra mentre Ariel mi guardava sgomenta, e la bimba rideva e faceva i versetti tipici di bimbi piccoli…per fortuna Ariel è un cane d oro, e quando, dopo 10 minuti buoni, è comparsa la madre della bimba tutta trafelata, la piccola era tra le zampe di ariel. La piccola seduta a terra, io e il mio compagno le stavamo facendo vedere come approcciarsi correttamente ai cani e lei ubbidiva, si è fatta annusare la manina, le ha fatto le cari e tutto! Sua madre arriva e inizia a sbraitare!!! Per fortuna il mio compagno è piu diplomatico di me ed è riuscito a calmarla, trasformando tutto in un bel gioco…
    Ariel era ancora molto giovane e irruenta, ma da quel giorno abbiamo scoperto che ama i bimbi! E per fortuna!! Se avesse trovato il cane sbagliato?

  33. L’episodio descritto dalla Sig.ra dell’art. rientrerebbe nella casistica in cui uno dei miei cani ed io riusciremmo ad esprimerci al meglio nel peggio delle nostre reazioni……..

  34. Secondo me ci sono due problemi: il primo è che noi diciamo bene visto che i nostri cani sono buoni che la gente è maleducata nei confronti dei nostri cani e spesso è così, ma quanti cagnotti rogosi la gente si porta in giro senza preoccuparsi di portarli in mezzo a dei bambini dove è successo anche che mordessero? poi viene anche un po’ di “razzismo” nei confronti di chi ha i cani. Se i padroni poi fossero TUTTI responsabili il cane non lo farebbero toccare senza permesso e secondo me è giusto così. Personalmente poi ho visto più persone con cani piccoli prendere in braccio i suddetti quando mi incrociavano col mio pastore tedesco che di mamme che prendevano in braccio bambini anche piccolissimi che stavano in piedi da una settimana… poi la maleducazione purtroppo imperversa in tutte e due le categorie. Pochi giorni fa mi sono permessa di dire a un bambino che quando ci ha viste ha cominciato ad urlare e a correre di non farlo perché il cane si agita di più… si vede che nessuno glielo aveva detto e spero sia servito per quel poco, non pretendo che tutti amino i cani ma che sappiano come comportarsi quando ne vedono uno si… se il suddetto bimbo avesse incontrato un cane libero? E purtroppo anche qui c’è chi lascia girare i cani da soli senza controllo… anche se di solito sono cani piuttosto equilibrati in quanto più che essere gestiti da padroni incompetenti si autogestiscono… Non so come sarebbe andata a finire

  35. io avrei girato il problema alle mamme…..avrei detto…”ho notato due bambine che si sono perse dai genitori distratti e stavo per chiamare i carabinieri /o assistente sociale/ vedete di controllare i vostri bambini, con tutti questi pazzi e pedofili che ci sono in giro non vorrete mica che gli succeda qualcosa di “più brutto”di essere leccate da un cane!!!

  36. mi è successo n volte…..una volta anche mentre ero piena di cose in mano che mi sono cadute tutte rotolando per la strada. Ho allontanato i bimbi a parole e le madri sono venute a dirmi come mi ero permessa di scacciare i loro figli….

  37. Sono gli stessi genitori che lasciano che i figli saltino sui tavoli al ristorante, corrano tra i tavoli e poi guardano il tuo cane che sonnecchia accanto a me con aria schifata e dicono che i cani devono stare a casa o in giardino, non al ristonante!
    Al che io rispondo con commiserazione ” non ci rimanga male solo perché la mia cagnolina è così educata e composta, vedrà che con un po’ di impegno riuscirà ad educare anche i suoi”, c’è rimasta male, ma male, ma male che ha passato tutta la serata e tentare, invano!, di calmare i bimbi e se ne è andata più veloce della luce, tra la rabbia e la mortificazione!

    • Silviaaaaa….belloooo….ha, ha, ha….se non ti dispiace questa te la rubo, posso?
      Il problema per me è presente in ogni dove, ma quello che mi ha fatto accapponare la pelle è stato assistere a un bambino che voleva strappargli dalla bocca il suo osso di gomma preferito!!! Ha solo ringhiato, ma ho dovuto intervenire io…..risposta dei genitori:”Se il suo cane è aggressivo lo tenga legato”, risposta mia:”Se il mio cane fosse stato aggressivo e legato, la mano di sua figlia non c’era più”!

      • No problem! 😉
        Ti do un consiglio, quando ti ritrovi certa gente non difenderti, sposta l’attenzione verso di loro canzonandoli, per esempio sulla cleptomania del figlio che deve essere curata oppure sul fatto che dato che già così piccolo mostra doti da politico vista la nonchalance con cui ha cercato di prendere ciò che non è suo e fai i complimenti all’ottima educazione che gli stanno dando…

        • Ha,ha,ha…già!!!
          Le hai mai viste quelle mamme che sono attaccate al cell senza nemmeno sapere dov’è finito il figlio? Ora, va bene tutto, ma qui mi sembra di esagerare…”Oddio, Gian Paolo, dove seiiiii, ommmmmamma, rispondi alla mamma” Accidenti, ma come si fa dico io?

  38. Riporto qui lo stesso commento fatto sul blog.
    A me una volta è successo di allontanare in malo modo una bimba saltellante. Ero in un angolino defilato della piazza del paese, il mio cucciolo avrà avuto cinque mesi, stavo cercando di “introdurlo in società” x così dire, quindi eravamo tecnicamente nel nostro “campo”, stavo lavorando sulla sua attenzione, dovevo distrarlo da grida, bici, odori e chiasso, e ci stavo riuscendo, quando questa bimba sbuca saltellante dalla siepe, menomale alle spalle di Misha, ho capito subito che arrivava x toccarlo. Sarà stata la mia concentrazione sul lavoro che stavamo facendo o una reazione umana ad un disturbo inaspettato, ma le ho lanciato un’occhiataccia ed ho gridato NO. La bimba è andata via con la coda tra le gambe, sicuramente la madre mi avrà dedicato qualche gentile apprezzamento, ma io ho salvato il lavoro di quella sera. Purtroppo nessuno che non abbia mai avuto un cane da crescere civilmente riesce a capire quanto sia sacro il tempo che l’umano trascorre con lui, il senso di quello che facciamo o non facciamo…. Siamo semplicemente a passeggio col cane. Per di più, oltre i danni più o meno recuperabili che questi incidenti causano sull’educazione di un cucciolo, c’e anche da accollarsi eventuali responsabilità di fatti che accadono x l’ignoranza della gente e non per sbagli del per. Io non ci sto, preferisco allontanare chi rompe e decidere chi e quando e come può interagire con noi.

  39. Ho un golden retriever. Ovviamente dundu e bonaccione.Tutte le possibili mani per la strada finiscono per toccarlo, accarezzarlo, sfiorarlo, pasticciarlo.
    E lui scodinzola.Ogni tanto riesco ad anticipare attacchi kamikaze di bambini scatenati urlando “noo!!! si è appena rotolato in una cacca!!”. Spesso funziona. La cacca è sempre un buon deterrente.
    Ma iil problema è sempre lo stesso. La maleducazione e la distanza abissale tra la maggior parte dei bambini e il mondo degli animali. Gli adulti insegnano ai figli , in molti casi, che l’animale è un oggetto, un vezzo a propria disposizione quando ci si vuole divertire, un passatempo che va e viene senza diritti.
    Due giorni fa ho avuto la fortuna di trascorrere una giornata presso un maneggio/allevamento di cavalli in alta montagna, dove organizzano piccoli stage vacanza coi bambini e ragazzi oper avvicinarli alla natura. Ho incontrato parecchi bambini dai 3 ai 16 anni…. tutti arruffati, neanche un tablet o un cellulare per le mani, abbronzati e sporchi di terra, sorridenti e seduti in mezzo a cani e cavalli, parlando a bassa voce per non spaventare ne’ disturbare gli animali. Ho scoperto che esistono ancora bambini educati, sorridenti, spontanei, generosi. Insomma…qualche speranza per il fututo ce l’abbiamo 🙂

  40. Ecco, io al momento sono proprio spaventata all’idea che qualche marmocchietto (e nell’elenco ci metto in primis i miei 7 nipoti) si avventi sul mio nuovo cane (è a casa mia da meno di 6 ore!): meticcio da canile, spaventatissimo (ma non fobico), al momento di metterlo in macchina (in realtà sul retro del mio furgone) ha pinzato il volontario del canile che, dolcemente, gli ha appoggiato una mano sul fianco per spingerlo verso di noi piantandogli una bella ringhiata e poi ha morso il guinzaglio tenuto in mano dal mio compagno.
    Poi è venuto a casa con noi e si sta comportando benissimo (è fin troppo tranquillo), ma siamo stati avvertiti che questo è il comportamento che assume quando la situazione non gli va a genio (e la cosa lo spaventa). Ovviamente ho in programma di portarlo a “scuola”, ma i primi giorni saranno duri…

  41. Per fortuna vivo in un paesino di montagna e i (pochi) bambini che incontro sono abituati con gli animali, quasi tutti qui hanno cani, gatti, galline o altro, l’unica che arriva strillando “IRIIIIS” è perché ha molta confidenza e anche Iris le corre incontro per farle le feste. Anche stasera siamo state alla sagra del paese e tutti si sono avvicinati molto educatamente facendo molte domande. Ma i bambini dei turisti li riconosci subito, anche quelli tedeschi alla faccia dell’educazione dei tedeschi

  42. Io continuo a sognarmi di notte quel bambino con il monopattino che si era scagliato (*insieme* al monopattino) sulla mia Akita, oltretutto da dietro, mentre la madre blaterava al telefono e il padre guardava una vetrina… no comment -_- Fortuna che la mia si è limitata a fargli da baby-sitter finché i suddetti genitori non sono cascati dal suddetto pero. Diplomazia giapponese…

  43. A me è capitato di entrare in un locale “pubblico” con il pelosetto ( ho uno shihtzu ) è moooooolto bravo, ma soprattuto educato, non abbaia, non da “confidenza” agli sconosciuti quando siamo fuori casa, ma il quel posto lì, in quel momento lì, trovo il “pirla” di turno, che mi “ricorda” che per entrare, il CANE deve indossare la museruola……il mio sguardo va al mio pelosetto e poi subito al “pirla”…..e gli dico: scusi, ma come e dove la infilerei sta museruola che non ha musetto??……e qualcuno al difuori del locale, sentendo sto “luminare” gli urla che lui sa dove “infilarla” 🙂 – non vi dico le risate della gente!!

  44. non mi stupisco di nulla…………
    durate una dura esercitazione in valanga con i cani a 3000 in attesa di lavorare (il mio solitamente lo sistemo distante da tutto /i metto un picchetto in ferro e lo lego vicino al nostro zaino e sci perchè lavorare è la sua prima ragione di vita quindi è su su su di giri…….poi trovi anche quello che pur inattesa di lavorare si fa pastrocchiare…il mio no)moooolta gente si avvicina da dietro a questi cani per accarezzarli, portargli un pezzo di panino……….con bimbi che arivano una ora prima dei genitori.
    ora mi chiedo……cosa cavolo passa per la testa a quei genitori…….in primis è una area riservata, delimitata con nastro rosso ma comunque delimitata secondo……….vedeno un malin (spEcifico la razza solo perche solitamente hanno un interesse sociale pari a zero ) che abbaia e salta sugli anteriori come davanti ad una manica……….come è possibilE lasciare andare i propri figli senza custodia (anche con custodia importa poco a lui)…..
    eppure non mi pare che serva un esperto per capire che forse meglio stare alla larga della nostra postazione…….e si incavolano anche quando io da lontano ho gridato “nooo, non andare”perche a detta del padre “volevamo fare la foto con quel lupo li'”.
    prorpio non si ha idea di cosa il rispetto per un animale.
    è come se io vedessi un bimbo bellissimo e senza chiedere permesso lo tirassi sul dal passeggino sbaciucchiandolo…….sarebbe folle e meriterei un sacco di calci nel sedere.
    i cani prima disprezzati, poi diventano il diversivo di un bimbo capriccioso.
    poi io una colpa ce l’ho sono gelosissima dei miei cani, ma gelosa davvero.

  45. Per fortuna a me di solito non succede. Sarà che ho due lupoidi medio grandi (ma portati in giro da me, alta 1,50m, sembrano enormi), sarà che generalmente si fanno gli affari loro e quindi non danno molta soddisfazione a chi li coccola, o sarà semplicemente la mia faccia da culo che fa si che la gente mi stia lontano, non lo so. Fatto sta che al massimo vengo fermata da qualcuno che mi chiede di che razza sono, e quasi nessuno li accarezza senza chiedere.
    Penso che il problema sia per chi ha un cane piccolo/di razza molto nota/dall’aspetto “carino e coccoloso”/cucciolo: tutti pensano automaticamente che sia un peluche da accarezzare e non ti credono se dici che morde :/
    Fatto sta che, secondo me, una sfuriata a questi genitori ci sta pienamente:loro si incazzano appena il nostro cane fa qualcosa? Bene, non vedo perché noi non dovremmo incazzarci quando un bambino ci disturba. E indipendentemente dal cane:a me un bambino che urla e fa casino da fastidio sempre.

  46. È capitato anche alla mia Minnie, appena presa dal canile… Prima passeggiata insieme incontro un bambino che gli sbatte il palloncino in testa…. Da allora i bambini si avvicinano meno al mio cane perché diventa un po’ nervosa in presenza di piccoli bidedi urlanti. E Minnie è 5kg.

  47. Purtroppo noi esseri umani abbiamo fatto un gran bel lavoro sulla selezione delle razze canine ma ce ne siamo fregati bellamente di farla su noi stessi. Un tempo ci metteva le pezze un minimo di “selezione naturale”, oggi neppure quella.

    Il risultato è che la persona media attuale è un perfetto deficiente fatto e finito.

  48. Inizio sempre a tremare, quando alle mie spalle sento rumore di corsetta veloce e quella vocina stridula che immancabilmente urla “CHE BEEEEEEEEEEELLO!”
    E’ grazie a questo genere di pargoli selvatici (e genitori cafoni/noncuranti) se il mio cane non ama particolarmente i bambini.
    Grazie a quei due terroristi dei figli dei miei vicini (li ho visti, sti delinquenti, mentre stuzzicavano il mio cane da fuori il cancello di casa) e grazie ad un gruppo di bambini al parco che si è avventato urlando sul il mio cane (che allora aveva circa sei mesi), non c’è più stato verso di fargli piacere i bambini.
    C’è di buono che ultimamente sta recuperando e si lascia accarezzare da quelli educati e calmi. Ma da quelli di una certa età (8/9 anni) non si lascia avvicinare.
    Ed è un peccato, perchè poi “ci rimettono” anche i ragazzini educati che chiedono il permesso di toccarlo.
    Ed in tutto questo, solo raramente, si sente il genitore di turno che dice qualcosa al/alla figlia/o.

    E le cosa inquietante, è che non accade solo con i bambini.
    Qualche giorno fa, mi sono beccata una sciroccata con due cani liberi (liberi, nel senso che manco li aveva portati con sè i guinzagli.) che, senza manco chiedere, o vedere se il mio cane fosse aggressivo o meno, si è letteralmente avventata su di lui (Giuro. Proprio avventata.) ed ha iniziato a baciarlo, abbracciarlo, ad urlargli nelle orecchie.
    “Amoreeeee! Come sei bello! MAMMAMIACOMESEIMORBIDO! *Bacio sul muso e frullata di pelo* Guarda Lilly! (Lilly era una dei suoi due cani) E’ un bel maschione! Ti piace? Guarda che bellooo! Vieni qui Lilly! Fai amicizia. FAI AMICIZIAA! *Acchiappa la sua cagna e la costringe ad avvicinarsi* Ti piace, eh, Lilly? Vero che ti piace? Sì!”
    Giuro, sia io che il mio cane eravamo con una faccia simile a questa. O_O Confusi & spiazzati. Nessuno dei due ha avuto la lucidità di dire nulla.
    La tipa, com’è arrivata, si è defilata. In compenso, l’ho ribeccata più avanti a fare la stessa cosa con un cane diverso. Anche lì, la proprietaria la stava guardando così. O_O
    Robe da matti..

  49. La “sfortuna” di avere un golden e’ che purtroppo di questi fatti ne capitano a iosa, per carita’, ci sono anche bimbetti educati che chiedono il permesso, ma altri ci si catapultano su, Artu’ lascia fare, proprio quando non ne puo’ piu’ mi guarda con lo sguardo languido, come a dire “me li togli dalle scatole”, quindi spesso faccio io il cattivo e se trovo genitori cafoni, faccio il cafone anch’io.
    Con lo yorkie era diverso, li metteva subito in riga lui grandi o piccoli che fossero, ahahah il guerriero odiava farsi patuccare.

  50. Premetto che è successo anche a me di fermare in tempo almeno due bambine kamikaze, che si stavano avventando a velocità impressionanti contro la mia splendida bassotta (una delle due deve esserci rimasta proprio male…), sebbene sia dolce e socievole con molti estranei.
    Certamente si deve sempre chiedere il permesso prima di accarezzare il cane altrui (solo così è possibile prevenire situazioni di disagio o stress per tutti – bipedi e non) e non è scontato che la risposta sia sì (per le ragioni più valide del mondo).
    Ma se si chiede e la risposta è sì, si ha anche il tempo di spiegare come ci si deve avvicinare (brevemente). Secondo me non c’è sempre una mancanza di rispetto verso persone e animali: potrebbe essere che i genitori non abbiamo mai spiegato ai figli come fare e non si può pretendere che un bambino sappia distinguere tra cani fobici/appena entrati a far parte di un nuovo branco/cuccioli nel periodo sensibile e così vai…mi spiego meglio: magari è semplicemente una forza attrattiva verso tutti i cani che si vedono per strada, per cui non si resiste e si vorrebbe accarezzarli tutti…da piccola io ero così (avevo una grande sensibilità e di mio non avevo movimenti improvvisi e simili, ma non perchè qualcuno me lo avesse spiegato…errori nell’approccio ne avrò di certo fatti, ma senza “aggredirli” all’improvviso). vi assicuro che il rispetto per animali e persone mi fu inculcato a dovere e avrei dato un rene per avere un cane (per darmi il contentino mi portavano al canile più vicino tutte le domeniche per portare in passeggiata i cani del canile…e nemmeno lì nessuno dei volontari mi spiegò mai come interagire con loro, a parte tenere il guinzaglio ben stretto…). E in ogni caso sarei caduta dal pero…

    manca cultura, la gente non pensa….escludo tutti gli altri casi in cui si deve intervenire e ci si deve indignare (nel racconto citato nell’articolo e nei commenti). Ecco, io distinguerei (mi pesa scrivere così, essendo anche io molto gelosa del mio cane, ma non sarebbe giusto non essere obiettiva). I cani vanno tutelati, ma non condannare a priori atteggiamenti sbagliati (insomma, la buona fede vediamola, se c’è). parlo delle intenzioni (a volte è così anche in QUALCHE adulto).

  51. Basta girare con il cane giusto!! se invece di un coccolone che si fà smaneggiare da tutti, avevi un bel cane corso tradizionale che appena i bambini si avvicinavano a circa 3 metri di distanza gli piazzava un bel abbione di avvertimanto in modo che loro stessero al loro posto, avresti avuto un risultato diverso 1 i bambini stavano lontani pensando che il cane cattivo non lo si poteva toccare 2 tu finivi in santa pace la tua colazione 3 i bambini quando si riunivano alle mamme avrebero raccontato che c’era un cagnone cattivo al quale non si doveva andare a rompere i coglioni 4 le mamme avrebbero sussurrato da lontano che il cagnaccio lo si doveva evitare e si sarebbero tolte dalle balle piene di sacro sdegno e tu non avresti avuto il fegato guasto per una discussione con mamme idiote,visto? il tutto si risolve con lo avere il cane adatto,la colpa di certe situazioni sta nel fatto che oggi si crede (spalleggiata dai media che presentano un modello cinofilo sbagliato) che si possa toccare impunemente tutti i cani che si incontrano perche va di moda avere il cane socializzato per benino che si fa smaneggiare da tutti quelli che incontra e anche questo non è un gran bel modello cinofilo ciao a sentirci IL Rapace notturno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here