mercoledì 5 Agosto 2020

Heliopolis, un sogno che si avvera

Dello stesso autore...

I perché cinofili: perché il cane sbava?

di VALERIA ROSSI - "Perché" richiesto da un'amica su FB, a cui si possono dare diverse risposte a seconda del fatto che il cane...

Ti presento il… Volpino italiano

di VALERIA ROSSI -  Si potrebbero girare diversi film sul volpino: "Un italiano in America", "Un italiano in Germania", "Un italiano in Danimarca"... e...

Da grande voglio fare il cinofilo…

... ma come, dove, con chi? Domande difficili per un mondo difficile.

Ti presento il… Bullmastiff

di VALERIA ROSSI - Me ne sono trovata davanti una bella coppia a "Cronache animali", e ho pensato "Oddio, possibile che non abbia mai...
Valeria Rossi
Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). Ci ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.

panoramica1di VALERIA ROSSI – A volte è brutto diventare anziani (posso dirlo ad altissima voce pure io…): a volte non è poi così male, specie quando ti accorgi che con l’età qualcosa hai pure imparato, che sai gestire meglio le tue emozioni, che sei in grado di dare qualcosa di più e che hai smesso di pensare  solo a prendere, come spesso si fa da giovani.
E’ molto, ma molto brutto, però, quando succedono contemporaneamente due cose: la prima è che il tuo “imparare a dare” si è tradotto nell’amore per un cane o un gattino, la seconda è che, per un motivo o per l’altro, non te la senti più di provvedere da solo a te stesso  e cominci a pensare (o qualcun altro pensa per te) che staresti meglio in una struttura assistita.
Una di quelle che si chiamano RSA (Residenza Sanitaria Assistenziale) e che ti farebbero sentire più al sicuro, più a tuo agio, senza la costante paura che qualche piccolo o grandi acciacco ti colga impreparato, o semplicemente levandoti l’impegno di prepararti da mangiare due volte al giorno o di rifarti il letto quando hai mal di schiena.

Dog-Camp-Helio-TP-MB-6315-3Ci sono molti anziani che cominciano a pensare “Non sarebbe poi male se…”; ma che immediatamente si bloccano pensando a quell’esserino, cane o micio che sia, che dipende totalmente da loro e che per nulla al mondo abbandonerebbero al suo destino. Esserini che a volte, purtroppo, finiscono in canili o gattili perché l’anziano non ha potuto scegliere, ma è stato obbligato dagli eventi a trasferirsi in una RSA dove, immancabilmente, vige il divieto di portare/tenere con sè animali.
Personalmente mi sono chiesta più volte, avendo un’età che quantomeno prelude a quella in cui ci si pongono certi quesiti, cosa farei e come mi sentirei se dovessi rinunciare ai miei animali (non sto neppure a spiegarvi cosa mi sono risposta, perché penso che lo capiate da soli): e mi sono sempre detta “Vabbe’, si spera che abbia ancora qualche annetto davanti, prima di trovarmi in questa situazione: e chissà che qualcuno non si decida finalmente a capire che per le persone di una certa età gli animali sono un’immensa risorsa, e non certo un pericolo per la salute”.

Dog-HouseSognavo, insomma, che da qualche parte del mondo – senza azzardarmi a sperare che succedesse in Italia, dove siamo sempre rigorosamente indietro quando si tratta di capire l’importanza degli animali – qualcuno aprisse una RSA pet friendly. E adesso il sogno si è avverato. E’ un po’ presto perché possa godermelo personalmente, ma sono davvero felice per le persone che di strutture simili hanno già bisogno e che possono fin d’ora prendere contatto con Heliopolis, la prima RSA che, grazie al suo “Dog Hotel” e agli appartamenti attrezzati, sarà in grado di ospitare i cani e i gatti dei suoi pazienti e anche quelli dei loro parenti, quando andranno in visita.
Heliopolis è stata sviluppata dal Gruppo Segesta (che dispone di 33 strutture, attive in 8 regioni italiane), in collaborazione con PetPRO. Heliopolis si trova a Binasco… ed è una figata a 360°!
Dog hotel, Dog camp attiguo, attività cinofile esterne, attività di pet therapy… il tutto finalizzato ad ospitare anziani che posseggono un cane o un gatto.
“L’idea – dicono i responsabili – è quella di accogliere all’interno della nostra comunità sia l’Ospite, sia il cane, sia il gatto per favorire il mantenimento del rapporto di affetto instaurato in ambiente domestico, dando continuità anche in situazione di residenzialità”.
Una grande idea, che va a sopperire ad una delle (tante, purtroppo) mancanze italiane nei confronti di anziani e animali, e che speriamo davvero venga imitata in millemila altre strutture, permettendo così a moltissimi anziani di tirare un sospiro di sollievo sapendo di poter contare su di un futuro insieme agli unici esseri viventi che non diranno mai loro “sei solo un vecchio”.

Panoramica-Dog-Camp

Residenze-cani-1LE ATTIVITA’

DOG CAMP: il Dog camp, incluse le aule di formazione interne ad Heliopolis, saranno a disposizione per l’effettuazione di lezioni private, manifestazioni ed eventi di carattere ludico e formativo.
Verrà richiesta la realizzazione di 2/3 eventi al mese, di Pet Therapy/Cinofili da effettuare durante i week end.
PET THERAPY:
Sono previste attività specifiche presso la struttura, con frequenza settimanale.
PET HOTEL:
E’ previsto un presidio 24h, con personale che soggiornerà presso la struttura.

CONTATTI
Paolo Santini
mob.:+393480918108
mail: [email protected]
sito: www.petpro.it
Responsabile Cinofilo: Marco Breglia

Ti piacciono i nostri articoli? Sostienici!

La consultazione di “Ti presento il cane” è assolutamente gratuita, ma per noi ci sono alcune spese (il server dedicato costa!) e taaaanto lavoro.
Per questo, se qualche lettore (benemeritissimo!) pensasse di darci una mano, può effettuare una donazione (con Paypal o carta di credito).


Nella stessa categoria...

2 Commenti

  1. Io sono un po’ diffidente e refrattario a tutto cio’ che viene definito qualcosa-therapy in funzione dell’imprenditorialita’ creativa che ne abusa spesso e volentieri, pero’ cio’ non vuol dire che debba valere per tutti. Io poi sono piu’ attratto dall’aspetto piu’ prosaico della questione e cioe’ che la persona anziana che si appoggia a una struttura residenziale possa “semplicemente” farlo insieme al proprio cane e/o gatto.

    Ho scritto “semplicemente” virgolettato perche’ mi rendo conto che per quanto sia semplice concettualmente, nella realta’ l’operazione sara’ tutt’altro che banale. Pero’ quando non ci sono particolari esigenze di tipo sanitario e il contesto e’ di tipo effettivamente residenziale credo che gli ostacoli siano superabili e si possa fare tutto sommato anche con poco.

  2. Bella notizia Valeria, un po’ di malinconia, tristezza, amarezza mischiata con un po’ di speranza! Speriamo continuino così e non solo in un ricovero per anziani, non hanno idea dei miracoli che possono fare gli animali!!!!
    PS Se rileggessi prima di inviare….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Gli allevatori hanno creato troppe aspettative?

"La mia lavatrice ha garanzia a copertura totale.""Anche il mio cane viene da un allevamento prestigiosissimo."Potrebbe sembrare un dialogo da teatro dell'assurdo,...

Affidare il cane a pensioni o dog sitter: CHE ANSIA!

di DAVIDE BELTRAME - Visto il periodo potenzialmente vacanziero, anche se quest'anno nonostante l'ottimistico oroscopo di Paolo Fox probabilmente molte famiglie resteranno...

Il mio nome è Dora

Lo sguardo appannato e assente… traballante sulle zampe… non mangia e non beve… ecco, sdràiati qui, sulla coperta vicino al fuoco, e...

Seconda giornata di lavoro in acqua con il Centro Cinofilo Dogzilla ASD

Anche la seconda giornata di lavoro in acqua organizzata dal Centro Cinofilo Dogzilla a.s.d. è andata in archivio.Diciamocelo pure… è andata oltre...

Il commissario di ring

Il mondo delle esposizioni canine (come del resto tutto ciò che riguarda i cani) ha sempre avuto un certo fascino e suscitato...

Scarica la nostra app!

E' gratuita e potrai rimanere facilmente aggiornato su tutti i nostri contenuti!

Scarica l'app per sistemi Android
Scarica l'app per sistemi Apple

Restiamo in contatto!

135,263FansMi piace
558FollowerSegui
1,141IscrittiIscriviti
Condividi con un amico