di FRANCESCA BRUNELLO – Leggi lo standard della Sciurarottweilerista e dici: “Ma che bello! Ma che realistico! Ma che divertente! Ma anche io… ma aspetta… ma anche no”.
Come no? Perché no?
Anche la Twiggy è viziata da far schifo, domani compie 5 mesi e a pranzo le scotto una bistecca. Dorme sul letto, prende grattini e paroline dolci da tutti in famiglia. Di premietti non ne parliamo nemmeno.
Eh, ma allora perché non mi fa sembrare una Sciurarott…?
Sarà mica perche ho un pastore tedesco?

twiggy6Eppure io ero un filino incerta tra le due razze, tempo fa, prima di iniziare la “caccia all’allevatore giusto”. Colpa della mia classica indecisione femminile, quella che ti blocca sulle virgole e i puntini sulle i… tra mare o montagna, uscire vestita da gran galà o da senza tetto e senza trucco, insalatina o torta doppio strato crema-cioccolato.
Io cercavo un cane che fosse capace di imparare cose utilissime tipo rifare il letto, ignorare bellamente e con aria un po’ schifata i coccolatori coatti fino al mio ok, e che fosse socievole un po’ con tutti i cani.
Mica potevo pensare di trovarlo davvero!
E invece…

twiggy_2Invece ho trovato un allevatore che mi segue al telefono anche a mesi di distanza e che ‘sforna’ pastori tedeschi sani e completi.
Scrivere lamentandosi di avere un cane così è da scemi.  Ma – ECCOLO QUI IL MALEDETTO MA – cosa vuol dire avere un cane del genere?
Quando ti porti a casa un cucciolo – in generale – la tua vita passa dal famosissimo mantra “Mangia Prega Ama” a “Mangia Dorme Cag…”
Nel caso della Twiggy è “Mangia Dorme Cag… Esercizi Esercizi Esercizi Passeggiata Esercizi”.
Ti porti a casa un orsettino meraviglioso piccino piccioso puccioso – pucciosissimo – picciò e nella testa hai anche una certa idea del tipo: “Sarà patatosissima, mi leccherà e io la prenderò in braccio mentre l’inquadratura si allontana e partono i titoli di coda”.
E invece… AHAHAHAHAHAH!
“Ehi cosa fai dormi? Ma sono  già le 6 e 20 del mattino!! Non hai, tipo, famissima? Ehi capo, facciamo gli esercizi? No? Come no? Aspetta, ti vado a prendere il clicker così viene voglia anche a te… in che senso, “dopo”? Cosa vuol dire “facciamo gli esercizi quando lo decido io?” Va beh, aspetta hai ragione, alla fine facciamo sempre gli stessi, me ne insegni al massimo uno o due di nuovi al giorno… EHI, LA PALLINA!!! Guarda che bellaaaa!!! Io te la metto qui e mi siedo!!! Hai visto che brava? Sono brava vero? Eddaaaai tirami la pallina!!! Perché dici  “no, in soggiorno no, abbiamo già rotto due foglie del lampadario di Murano preferito della mamma?”. Uff… beh, sì, abbiamo già giocato al riporto con il bastone prima… ehi FACCIAMO UNA PASSEGGIATA!!! Passeggiata, passeggiata, passeggiata!!! Spe’, stai ferma lì capo, mi metto seduta davanti alla porta, che magari si apre…
Diluvia nevica tornado tsunami? Ehi, facciamo gli esercizi con la bici, che sono brava con la bici!
Mmm… no? Va beh, io mi metto qui con te vicino al divano… Ehi capo, posso sedermi li? No? Ok. Tanto non mi merito nemmeno di essere qui. Farò gli occhioni da cucciolo ENPA in segno di protesta.
Ehi, ma mi guardi? Cosa stai leggendo? Trattato di anatocosa? Uff. Ehi, ecco che arriva la mamma, adesso si che gioc… oooh sì,  grattami la pancia!”

Tipologie incontrate dalla sciurapastoretedeschista (madonna nun se po’ sentì):

La fanatica:
“Il pastore tedesco non è un cane, è IL cane”
La veggente:
Magari non ne ha mai avuto uno in vita sua, magari aveva un meticcio che assomigliava ad un pt, magari suo bisnonno ne aveva uno quando c’aveva 20 anni, ma “vedrai quante soddisfazioni ti darà”.
La passante:
“Che bel cucciolo!! Ha 3 mesi? È bellissimoooo!!!” Te lo spupazza per bene, poi si alza e andando via ti dice: “Eh, peccato che diventa grande”.
La boriosa:
“Si ma il mio è figlio del campione mondiale di bellezza”.
L’ex proprietaria che adesso ha un carlino:
“Eh, anche io ne avevo uno, ma ho dovuto darlo via, mi faceva buche in giardino grandi così”.
L’ansiosa:
(detto tutto d’un fiato) “Guardi che il vicino del postino di mio cugino ne aveva uno che è impazzito e ha sbranato il cane del postino di mio cugino che era andato a trovarlo solo per giocare”.
La volontaria: “Ma che bellezza? Dove l’hai preso? Ah, in allevamento?”. Si alza schifata e va via senza aggiungere altro.
La nonna:
Dall’altra parte della rotonda: “Vieni via Giacomino, lontano dal cane lupo”
La regina delle sciure: “Ah, ma che bel bulldog”
La consapevole:
“Si è bellina, ma non è da Expo”/“Si è bravina, ma non è una linea da lavoro”
La mamma – la mia mamma – :
“Vieni vieni Twiggy, che la Francesca è di là, vieni che ti do il prosssssiutto”
La non sciurapastoretedeschista con cane razzista:
con cucciolo di Amstaff di 2 mesi: “Ah, la sua ha 3 mesi? No, non è che non la voglio socializzare, è che alla mia i lupoidi proprio non piacciono” – se ti ribecco, guarda…
La cucciolo-dipendente:
ti vede ti strapazza il cane e va via senza dirti una parola (credo sia capitato un po’ a tutti)
La vicina:
(in dialetto): “Guardi che ho letto un libro sa, quei cani capiscono meglio se gli parli in tedesco” L’orecchiomane: “Guardi di non toccargli MAI le orecchie”
La vichinga: “No, la mia non l’ho educata, questi cani mi piacciono un po’ vichinghi”
La iettatrice: “Ad una certa età soffrirà di displasia dell’anca”, con annesso “tutti i pt muoiono di displasia dell’anca”.

twiggy5Fabiana Buoncuore ha scritto un articolo meravigliosamente simile alla realtà. La perfetta immagine caricatura del proprietario di un cane patatoso.
Io, che temo sempre di essere troppo permissiva, mi sono sentita Hitler.
Eppure mi sento Dio quando si siede davanti alla ciotola e fissa le crocchette fino al mio “ok”, o quando si piazza davanti alla porta perché qualcuno sale le scale – poi, va beh, è convinta di sentirlo solo lei il campanello e me lo notifica abbaiando a pieni polmoni, ci dobbiamo ancora lavorare.
Io spero che il mio cane non passi per “il classico cane schizzato” e spero anche di non sembrare schizzata pure io.
Non mi ricordo in che articolo di Valeria Rossi, ma ricordo bene di aver letto “se volevo cani-robottino continuavo ad allevare pastori tedeschi” e  NON C’È NIENTE DI PIÙ VERO.
Chiaro, poi la mia ci mette un po’ del suo.
Associa tantissime parole, non sbaglia mai un colpo, riesce sempre a capire cosa io mi aspetto da lei… e sì, le orecchie sono “due immani padelle” – vedi vero standard del pastore tedesco – che la Twiggy ruota in direzione della provenienza del suono da ascoltare.
Mi auguro davvero di essere all’altezza del buon leader che si merita, e di essere abbastanza creativa da riuscire a tirar fuori dal cilindro esercizi sempre nuovi.
Perché la volta che li finisco potrò insegnarle solamente i comandi “e mo’ che me invento”, oppure “e mo’ so cazzi”.

twiggy4

Articolo precedenteConsigli di Toelettatura (ovvero: quale dottore vi ha prescritto di comprarvi il maltese?)
Articolo successivoMa che classifica è?

Potrebbero interessarti anche...

Vuoi aggiungere qualcosa? Dì la tua!

23 Commenti

  1. Bellissimo articolo insieme allo standard della Sciurarottweilerista. Possiamo avere anche lo standard della Sciuraboxerista? 🙂

  2. Ciao Francesca. …divertentissima la tua descrizione..come anche quella di Fabiana. mi hanno fatto inevitabilmente paragonare la vostra vita .alla mia.
    Io sono una sciuracorsista ed il mio cucciolone durante le passeggiate è spesso scambiato per un labrador… venuto male ,un boxer …venuto male, un meticcio venuto… malato..perché sbava troppo.
    Anche io ho provato a tirargli una pallina….e lui l ha presa e come se l ha presa…..poi dopo una decina di minuti me l ha anche riportata….modificata: da corpo solido a poltiglia gelatinosa color fluo.
    Il cucciolo di Corso non ti sveglia la mattina…il cucciolo di Corso ti tramortisce con la zampa ti risveglia con un gavettone di saliva e ti fa capire che è il momento d’ indossare elmetto ed anfibi perché deve fare pipi’!
    E questi sono solo alcuni esempi la sciuracorsista è una donna che sa che nella vita niente sara’ più come prima….soprattutto i suoi mobili!

  3. Ma quanto è bella questa cucciola? *.*
    Lo so che non centra una mazza, e so che finirò nella lista di uno dei commentatori cinofili del tipo “Ulla non centra nulla” (ok non m’è venuto tanto bene ahah cercavo un nome che facesse rima con “non centra una mazza” XD).
    Sta di fatto che vedere foto di pastorini mi manda in pappa il cervello, soprattutto se cuccioli. Valeria ma come faaaai? Tu che li hai allevati.. a non volerne subitosubito un’altro???? XD

    Per il resto divertentissimo e ce ne sarebberooo mille di cose da dire sulla sciurapastoretedeschista (che fatica scriverlo!) ahaha Grazie Francesca!

      • Ehehe si, posso chiederti da quale allevamento viene la tua twiggy (nome super simpatico) – solamente se si possono pubblicare nomi di allevamenti sul sito altrimenti ritiro la domanda – 🙂

        • Si beh in realtà è stato l’allevatore a chiedermi un nome che iniziasse per T.. Mah io non credo ci siano problemi.. L’ho presa dal sig. Guidolin a Rossano Veneto. È un tipo tutto pepe.. Non linko il sito perché non so se sia fare troppa pubblicità. Comunque lo trovi subito.. Stai pensando di portarne a casa uno/una? (:(:(:

          • Grazie!! 🙂
            Uuuuhhhh guarda a casa con me c’è già una bella pastorina di nome Kaya di quasi 9 anni .. il desiderio di un pt cucciolo c’è sempre ma al momento (avendo anche Kyra, la “sorella” boxerina) non posso “permettermi” un 3° cane .. però quaaaaaaaaaanto lo vorrei!! eheh .. sono sciurapastoretedeschista pure io!! ^^

            P.S la foto che hai messo sotto è STUPENDA!

            Le orecchieeeeeee <3 !

            Non so se si possono scrivere messaggi privati ma ti vorrei invitare ad iscriverti ad un forum di pt che frequento .. non so se posso fare nomi quindi .. però siamo (tutti) un "forum (di) amici dei pastori tedeschi" (e chi vuole intendere intenda) 😛

          • Che padelloni! Quando sono cosi’ sono irresistibili.
            Ma anche prima…
            …e anche dopo

            A me i cani piacciono tutti, ma devo ammettere che il pastore tedesco e’ l’unico che riesce sempre a farmi regredire all’eta’ della stupidera. Se mi ritrovo in compagnia di un pt facciamo un neurone in due. In quale categoria rientro?

  4. La non sciurapastoretedeschista con cane razzista:
    ha ragione il cane della sciura se ha avuto normali esperienze con ahimè PT di carattere standard, cioè che per istinto dominano e per istinto predano il cane che corre, e sono agitati e spaccamaroni. Ne conosco piu di uno di cani razzisti o paurosi o che comunque non ne vogliono sapere di PT, e come dargli torto.
    Ma naturalmente la sciurapastoretedeschista non si accorge di cosa ha

    • giampi credo che lo scenario raccontato dalla sciurapastoretedeschista sia scritto in maniera umoristica. Raccontando di tutte quelle persone che hanno paura loro stessi del pt e quindi si inventano spesso la balla del “il mio cane ha paura dei pt” quando invece vedi il loro cane che scodinzola a elicottero e piange dalla voglia di giocare con il pt!!

      Poi sono d’accordo con te ed è chiaro che se un cane vive una brutta esperienza con una determinata razza poi potrebbe esserne spaventato a vita .. sui pt agitati e spaccamaroni beh, non fare di tutta l’erba un fascio, conosco cani di razze diverse e anche meticci che sono spaccamaroni.. non generalizzerei! E non vedo perché tu debba rispondere in modo acido come se fossi stato preso in causa ..

      Ho una pt che approccia tutti i cani in modo dolce e tranquillo e una boxerina che invece gioca al canecaterpillar sfondando gli altri perché “gioca da boxer” ..e anzi.. quando esagera è proprio la mia pt che va a sgridare l’altra perché “ha esagerato” .. quindi .. c’è cane e cane .. come c’è padrone e padrone! Ma ti assicuro che di padroni “razzisti” nei confronti di determinate razze ce ne sono! Paurosi o meno scaricando la “colpa” al cane con la classica “non va d’accordo, ha paura, è stato morso da un (a scelta) pt, rott, doby, pitt, ecc ”

      😉

      • Ma infatti da questi commenti ho scritto un email a Tpic proprio a questo proposito.. Speriamo ne esca un articolo di Valeria..!!!

      • Io credo a quello che ho scritto per tutti i pt che ho visto, e ne ho visti anche bravi ma molto pochi (uno solo).
        Secondo me nessuno ha posto l’accento su quei comportamenti tipici del pt, tutti a dire che bravi che belli, quindi “ho posto rimedio”.
        Mi domando perché nessuno ha da ridire o da correggere chi esagera nell’altro senso tessendone lodi esagerate, mentre ci si affretta a rispondere a me che ho detto , per qurllo che credo, la verità.
        Se se ne può solamente parlare bene dei pt specificatelo

        Ma li sapete guardare i cani mentre interagiscono? Tirate fuori qualche filmato di un pt che incontra un altro cane e ve lo spiegp io perché tanti cani dopo quelle esperienze sono razzisti

        • Ma visto che questi sono “gli standard (UMORISTICI) degli sciura-razza-da-definire” credo sia abbastanza normale l’esagerazione di cui parli e critichi ..no?
          Trovo che l’articolo sulla sciurarottweilerista e questo siano solamente simpatici da leggere.. non vedo perché se ne debba tirare fuori questa discussione.

          Di come approcciano i cani ne possiamo parlare altrove 🙂

  5. Oggi il mio socio pt ed io abbiamo tirato scemo il nostro unico neurone in condivisione. Lui e’ spiaggiato come una balena davanti al mobiletto dei biscotti e io sono contento, contento, contento come un bambino mentre lo guardo dormire il sonno del giusto dopo aver accompagnato mia figlia a scuola, saltato, corso, morso, mangiato, sopportato pazientemente le compagne di scuola di mia figlia, fatto la faccia da Empa al bar del centro commerciale, supplicato di poter mordere le signore che lo pastrugnano per strada, inseguire quelle che scappano col carlino in braccio, pisciare sulle scarpe di quelli che ciavevano un alsaziano alto cosi’ poi ancora corso, morso, saltato, mangiato…
    …Dalle 7 alle 19 orario continuato.

    Il sabato e’ il giorno della visita al paese dei balocchi per tutti e due e io mi sento sciurapt piu’ che mai

  6. Da Sciuramstaffista mi sento in dovere di puntualizzare una cosa: non sono gli AST a schifare i lupoidi, sono i lupoidi a schifare gli AST D:

  7. Aggiungo un suggerimento tra le varie tipologie incontrate (ovvero la mia)
    la “vorreiuncanemanonposso” : ti chiede il permesso di coccolarlo, stropiccia il cucciolo, ti guarda con gli occhi dell’invidia e ti dice – vai a via o te lo rubo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Nata a Latisana il 16 ottobre 1992 e cresciuta a San Donà di piave (VE), Francesca Brunello studia all'Università di Firenze. Pessima studentessa di medicina, convive dal 2014 con Twiggy, pastorina tedesca allergica alle coccole, decisamente poco socievole con sconosciuti, bambini e gatti. Sfegatata per l'UD, il mondioring e grande fan del fai-da-te, insegna ai suoi cani comandi utilissimi come salutare con la ssssampetta, sfilare i calzini, e disfare la lavatrice. Seguace della cinofilia di Valeria Rossi, è ferrea sostenitrice del fare cose cum grano salis e fiutare bufale e cugginate da lontano. Astemia e celiaca, stressa la redazione di Ti Presento il Cane dal marzo 2015 con la sua chiacchiera compulsiva e il suo scadente senso dell'umorismo.