martedì 4 Agosto 2020

Shonny trova da solo la tomba della sua amica Shelly

Dello stesso autore...

I perché cinofili: perché il cane sbava?

di VALERIA ROSSI - "Perché" richiesto da un'amica su FB, a cui si possono dare diverse risposte a seconda del fatto che il cane...

Ti presento il… Volpino italiano

di VALERIA ROSSI -  Si potrebbero girare diversi film sul volpino: "Un italiano in America", "Un italiano in Germania", "Un italiano in Danimarca"... e...

Da grande voglio fare il cinofilo…

... ma come, dove, con chi? Domande difficili per un mondo difficile.

Ti presento il… Bullmastiff

di VALERIA ROSSI - Me ne sono trovata davanti una bella coppia a "Cronache animali", e ho pensato "Oddio, possibile che non abbia mai...
Valeria Rossi
Savonese, annata ‘53, cinofila da sempre e innamorata di tutta la natura, ha allevato per 25 anni (prima pastori tedeschi e poi siberian husky, con l'affisso "di Ferranietta") e addestrato cani, soprattutto da utilità e difesa. Si è occupata a lungo di cani con problemi comportamentali (in particolare aggressività). E' autrice di più di cento libri cinofili, ha curato la serie televisiva "I fedeli amici dell'uomo" ed è stata conduttrice del programma TV "Ti presento il cane", che ha preso il nome proprio da quella che era la sua rivista cartacea e che oggi è diventata una rivista online. Per diversi anni non ha più lavorato con i cani, mettendo a disposizione la propria esperienza solo attraverso questo sito e, occasionalmente, nel corso di stage e seminari. Ha tenuto diverse docenze in corsi ENCI ed ha collaborato alla stesura del corso per educatori cinofili del Centro Europeo di Formazione (riconosciuto ENCI-FCI), era inoltre professionista certificato FCC. A settembre 2013, non resistendo al "richiamo della foresta" (e soprattutto avendo trovato un campo in cui si lavorava in perfetta armonia con i suoi principi e metodi) era tornata ad occuparsi di addestramento presso il gruppo cinofilo Debù (www.gruppodebu.it) di Carignano (TO). Ci ha lasciato prematuramente nel maggio del 2016, ma i suoi scritti continuano a essere un punto di riferimento per molti neofiti e appassionati di cinofilia.

di VALERIA ROSSI – Una bella storia, anche se triste perché parla di una cagnolina che non c’è più.
E’ la storia di Shonny, meticcio di cinque anni che tre anni fa ha perso la sua grande amica Shelly, l’altra piccola meticcia che viveva con lui e con la loro umana Daniela Floris.
Tra Shonny e Shelly c’è un bellissimo rapporto, tanto forte che Daniela non ritiene di far partecipare il maschietto al funerale di Shelly, quando viene sepolta nel cimitero per animali “Il giardino di Legna”, tra Monserrato e Sestu, in Sardegna.
shonny_tombaMa dopo due mesi, quando si reca sulla tomba della sua cagnolina, Daniela porta Shonny con sé… e qui arriva la sorpresa: Shonny, senza che nessuno gli dica o gli indichi nulla, parte sparato per conto suo e va a sdraiarsi proprio sulla tomba di Shelly.
La storia è di tre anni fa, ma è tornata alla ribalta in questi giorni, quando “Videolina” le ha dedicato un servizio video. Per fortuna (e ribadisco: per fortuna!) chiunque capisca qualcosa di linguaggio canino può rendersi conto del fatto che Shonny non “pianga” affatto – o almeno non pianga più – sulla tomba di Shelly.
Il suo atteggiamento è giocoso e scodinzolante, e anche gli abbai finali  (a richiesta) sono allegri.
Però il servizio voleva raccontare la storia del cagnolino che ha individuato da solo la tomba della sua amica ed era normalissimo che si desse più rilievo a questo, piuttosto al fatto che ormai sia riuscito ad elaborare il lutto.
Personalmente sono stata contentissima di vedere Shonny così (le storie commoventi vanno bene solo finché qualcuno non continua a soffrirne…) e vorrei fare i complimenti a Daniela per come è riuscita a far superare al suo cane un momento difficile come quello della scomparsa di Shelly.
Per di più il video è montato bene, non indulge in modo esagerato sul lato strappalacrime e soprattutto contiene un  commento molto corretto, quella della veterinaria Valentina D’Angelo, che coglie forse l’insegnamento più importante che può dare una storia come questa: i cani sanno creare legami di tipo familiare, sanno amare, sanno soffrire… e questo va fatto capire soprattutto ai bambini.
Per questo “perdoniamo” volentieri il titolo col “cane che piange” e consigliamo a tutti di guardare il video, spendendo l’inevitabile lacrimuccia ma ricordando soprattutto le parole della veterinaria: l’educazione dei bambini passa attraverso l’esempio dei genitori, ed inculcare in loro il rispetto per gli esseri viventi significa porre le basi per un mondo migliore.

Ti piacciono i nostri articoli? Sostienici!

La consultazione di “Ti presento il cane” è assolutamente gratuita, ma per noi ci sono alcune spese (il server dedicato costa!) e taaaanto lavoro.
Per questo, se qualche lettore (benemeritissimo!) pensasse di darci una mano, può effettuare una donazione (con Paypal o carta di credito).


Nella stessa categoria...

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Il mio nome è Dora

Lo sguardo appannato e assente… traballante sulle zampe… non mangia e non beve… ecco, sdràiati qui, sulla coperta vicino al fuoco, e...

Seconda giornata di lavoro in acqua con il Centro Cinofilo Dogzilla ASD

Anche la seconda giornata di lavoro in acqua organizzata dal Centro Cinofilo Dogzilla a.s.d. è andata in archivio.Diciamocelo pure… è andata oltre...

Il commissario di ring

Il mondo delle esposizioni canine (come del resto tutto ciò che riguarda i cani) ha sempre avuto un certo fascino e suscitato...

Da quali razze deriva il mio meticcio?

Una delle domande più frequenti che gli esperti cinofili si sentono rivolgere da parte dei possessori di meticci è la richiesta di...

La ProDD vista da vicino

"Fabiana, ti interessa partecipare a uno stage di ProDD?""E che cavolo sarebbe?"E' cominciata così. Manco sapevo cosa fosse. Però, quando Davide mi...

Scarica la nostra app!

E' gratuita e potrai rimanere facilmente aggiornato su tutti i nostri contenuti!

Scarica l'app per sistemi Android
Scarica l'app per sistemi Apple

Restiamo in contatto!

135,258FansMi piace
558FollowerSegui
1,141IscrittiIscriviti
Condividi con un amico