di DAVIDE BELTRAME – Conoscete qualcuno cane-munito, che vi sta antipatico e a cui vorreste fare un tremendo (ma innocuo) dispetto? Ditegli che il suo cane è ciccione. Diventerete il suo peggior nemico nel giro di un nanosecondo.
No, sul serio: alzi la mano chi, dopo aver visto una palla di pelo rotolargli intorno, e azzardandosi a dire al proprietario della suddetta rotondità “Ehm, forse Botolo è leggermente oltre il suo peso forma, non pensi?”, non si sia sentito rispondere una serie di scuse e motivazioni varie, accompagnate da uno sguardo sottindente un Razziano “fatti li cazzi tua”.

SCOPRI IL NOSTRO PET SHOP

cane_obesoSe la reazione non esattamente entusiasta si potrebbe anche capire da parte di uno sconosciuto, che potrebbe anche pensare che capiamo zero di cani, appare curioso come la critica allo stato di forma del compagno a 4 zampe venga preso come uno dei peggiori insulti sulla faccia della terra anche da amici che magari sanno che lavoriamo coi cani, che non siamo gli ultimi pirla in materia e soprattutto che l’appunto lo facciamo per il benessere del cane e non certo per denigrare loro reputandoli pessimi padroni o cose del genere.
Invece no, la pancia di Bubi è tabù e toccare l’argomento può rovinare amicizie decennali, roba che se gli dici “tuo figlio si droga” la prendono con più filosofia.

La situazione può diventare ancora peggiore se l’appunto non lo fai a un amico, ma a un tuo cliente. Che tu sia veterinario, addestratore, educatore…se tocchi il tema dello stato di forma del povero cucciolo indifeso, rischi di passare da “il miglior veterinario/addestratore/educatore che io abbia mai conosciuto” a “quello stronzo che non capisce niente”; e sì che normalmente, ben sapendo che il tema “ciccia” è delicato, tenti di usare un approccio soft e limitarti a definire qualche etto di troppo la pancia che tocca terra.

Credo che la reazione sia dovuta soprattutto al fatto che tutti ritengano di dare “il meglio” al proprio cane, anche quando magari in realtà lo nutrono con le peggiori schifezze.
L’alimentazione del proprio amico a quattro zampe è un tema molto sentito, basti vedere lo scalpore suscitato dal servizio di Report qualche tempo fa o il fatto che quando pubblichiamo articoli a “tema cibo” siano numerose tanto le visite quanto i commenti. E’ quindi probabilmente un tema su cui la maggior parte dei proprietari si ritiene comunque informata e poco propensa ad accettare le critiche…ma quando qualcuno vi fa notare il sovrappeso del cane, lo fa per il bene del cane: è vero che in alcuni casi il parere magari arriva da un profano non del tutto attendibile (probabilmente gli stessi che di fronte ai levrieri poi partono di “ooooh poverino, ma gli dai da mangiare?”), ma se il consiglio arriva da qualcuno che “ne capisce”, sarebbe il caso quantomeno di considerarlo, perchè un cane ciccione (o peggio ancora obeso) non è praticamente mai un cane sano: a tal proposito rimandiamo a questo articolo, dove sono meglio spiegati i rischi derivanti dal sovrappeso per il nostro amico:

Il cane ciccione

obesoPoi certo, c’è anche chi ammette il problema, ma vi cerca rimedio in modo diciamo così, opinabile…Ho già raccontato di come una volta nella sala d’attesa del veterinario, una signora con bassethound decisamente fuori forma (la pancia del cane arrivava letteralmente a pochi millimetri da terra) si lamentava con un altro cliente in attesa di come il suo basset non perdesse peso “nonostante non gli desse quasi nulla da mangiare”.
Il “quasi nulla”, spiegava poi, comprendeva due pasti al giorno di crocchette dietetiche.
Con aggiunta di pollo. E uova.
Il tutto mi ha ricordato una vignetta in cui Obelix dichiarava che avrebbe mangiato solo due tartine con qualcosina sopra. Il “qualcosina” ovviamente era del cinghiale, per Toutatis!

E’ comunque una minoranza, ma sono anche abbastanza sicuro del fatto che se non fosse stata la signora a introdurre per prima l’argomento (notando probabilmente gli sguardi degli altri clienti in attesa dal vet) ma qualcuno a dirle “scusi, ma il suo cane è obeso”, sarebbe partita con i vari “è anziano e si muove poco”, “non è vero, è la razza che è così”, “ha uno scompenso ormonale”, “la sua fidanzata lo ha appena lasciato”, “è colpa della tiroide”, “ha solo le ossa grosse” e quant’altro.

I motivi per cui si vedono tutt’altro che pochi cani quantomeno sovrappeso probabilmente sono un po’ il retaggio culturale per cui “grasso è bello e sano”, che veniva applicato soprattutto ai bambini (e succede comunque tuttora, anche se in misura minore) e probabilmente in misura maggiore perchè molte persone temono l’effetto “poverino, ma mangia?”, esagerando però dal lato opposto e creando delle verie e proprie palle di ciccia con le zampe.

Cerchiamo invece di applicare in maniera corretta le maggiori conoscenze che si hanno in tema di alimentazione animale, e proviamo a nutrire il nostro amico in modo bilanciato.
Ma soprattutto, cerchiamo di essere un po’ meno suscettibili sul tema: se qualcuno che riteniamo non essere un’emerita capra in fatto di salute e cinofilia sa ci fa notare che forse stiamo dando troppo da mangiare al nostro cane, proviamo a dargli retta e prima di rimuovere l’amico, proviamo a rimuovere un po’ di cibo dalla ciotola.

 

Articolo precedenteNon comprare, adotta. La Terra è piatta e il sole gira intorno ad essa.
Articolo successivo“Non l’aveva mai fatto prima!”

Potrebbero interessarti anche...

Vuoi aggiungere qualcosa? Dì la tua!

10 Commenti

  1. “la sua fidanzata lo ha appena lasciato”..ma come ti è venuta questa? :-))))) fantastica, ah ah!
    a me vien da pensare che la coda di paglia del proprietario offeso dipenda anche dalla consapevolezza di offrire al cane una vita con totale assenza di movimento. Poichè lo sa, si offende ancora prima che glielo si faccia notare..
    Ottimo pezzo, mi piace che vengano inseriti gli articoli di Valeria..grazie
    …ehm…mentre pensavo a come formulare codesto commento mi si bruciava il fondo della pentola nella quale stavo cuocendo carote al vapore per ginger…:-(… la carota affumicata fa male???😉

  2. Aggingerei al simpaticissimo articolo che in genere i proprietari di quei cani che hanno “solo le ossa grosse” guardano con sospetto i proprietari di quei cani magri tipo levrieri, avanzando ipotesi di malnutrizione…….

  3. Proprio vero. Io non faccio mai commenti sullo stato di nutrizione dei cani altrui. Dopo due volte si impara. Anche se confesso che ai miei ogni tanto darei qualche cosina in più della solita quantità di crocchette perchè mi sembra che abbiano sempre fame, però non lo faccio, anche se questo equivale a predicare bene e razzolare male, nel senso che tengo a dieta solo loro, mentre io….

    • Ahahahah!!! Eccomi! Pure io predico bene e razzolo male… in questo periodo la ciccia del mio cane va diminuendo, la mia va aumentando! 😀 siamo dei mostri!!! Ahahah

  4. Ho un cane corso che ritengo sia in forma (forse giusto un paio di kg in più del peso forma) e più di una volta qualcuno mi ha detto che il mio cane è troppo magro… l’opinione di questi esperti è spesso spiegata andando a guardare il loro cane… una palla di grasso che dopo uno scatto ha già il fiatone!! 😀
    Un paio di settimane fa ho conosciuto un anziano contadino che da una vita ha a che fare con la terra e con animali di vario genere, compresi cani da lavoro (maremmani in particolare)… Bene, questa persona ha affermato che il mio cane sarebbe più vitale se fosse un pó più magro. E, pur non avendo lui nessun titolo di studio (ma tanta tanta esperienza), ho deciso di dargli retta e far togliere al mio cane un paio di kg, nonostante io sia convinto che lui stia già bene… serve un pó di umiltà ed accettare i consigli di chi ha più conoscenze e/o più esperienza di noi

  5. Tema che fa sempre molto sorridere (ma non solo) perchè le scuse possono essere così fantasiose da piegarsi in due. Che poi fondamentalmente il problema è che appena appena viene minacciato l’ego delle persone (anche se con le migliori intenzioni) l’effetto del “mi chiudo a riccio” è garantito: non voglio ascoltare quello che hai da dirmi e se posso contrattaco (grasso il mio cane? E tu ti sei visto negli ultimi mesi?). Poi eh magari uno con calma ci riflette un po’ e magari si migliora un pochino, ma lì per lì è difficile accettare le critiche.

    Sul tema del veterinario/professionista che non si azzarda nemmeno a ventilare l’ipotesi che il peloso di casa magari non dovrebbe mangiare a pranzo e a cena la pasta alla carbonara e le fettine panate perchè altrimenti parte la denuncia (esagero vero!?!) grandissima verità: mio papà ha un cane recuperato quando era leggermente sottopeso (ma poco!) e che ora somiglia più un parallelepipedo di taglia media non sente ragioni (e io sono davvero una grandissima rompipalle!). Addirittura da anni mi dice che il suo veterinario sostiene che il cane vada bene così perchè il suo peso rientra nello standard della razza alla quale il cane somiglia…Voglio credere che lo faccia perchè tanto mio papà non accetterebbe il consiglio di mettere a dieta il cane e non perchè lo creda davvero…perchè altrimenti vi assicuro che dei dubbi sulla sua competenza mi verrebbero!!

  6. Questo tema mi sta particolarmente a cuore.
    Uno dei miei due cani è un incrocio breton-setter, per cui ovviamente richiama alla mente la bellissima fisicità delle razze da caccia, se non fosse che la mia (come pure suo fratello), pur avendo le fattezze di un breton, ha la cassa toracica decisamente fuori misura (si parla di circa 25 cm di larghezza).
    Questo comporta che un sacco di gente si sente in dovere di esprimere la propria opinione a riguardo.
    Ora, a me fa piacere vedere che ci sono persone che tengono alla salute dei miei cani almeno quanto me, ma santo cielo, se ti dico che il cane è stato portato dal veterinario, mangia giusto,ma soprattutto se si vede chiaramente la curvatura tra il torace e l’addome sia di lato che dall’alto, forse è il caso che smetti di insistere e prendi in considerazione il fatto che non sto “aggirando il problema”, ma semplicemente, a discapito di quello che pensi, il cane è in forma.
    Anche perchè si parla di un breton di 15 kg, non di un beagle di 40.

    Ovviamente non mi riferisco ai casi in cui si nota chiaramente il sovrappeso, o addirittura l’obesità, di un cane.

  7. ho una conoscente che ha una canetta simil pitt che sta diventando sempre più similbott. ( Bott, non Rott). Quando vede il mio ( 39 kg di cane per 72 cm di garrese ) mi chiede come mai è così magro, visto che mangia e non poco ( vero, ma non ad capocchiam) mentre la sua ,povera, mangia sempre pochissimo, ed è in forma. Però se continua così fra un poco la canina più che correre rotolerà…
    Ho provato a dirle di controllare l’alimentazione…risposta: meno di come mangia non è possibile.

  8. Io dico non vedi che hai il cane grasso? Gli dai tu da mangiare quindi è colpa tua..la nonna la mamma lo zio che gli allungano di tutto? Dagli meno tu nel frattempo che ti fai rispettare

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Figlio di Valeria Rossi dalla nascita, creatura mitologica a metà tra uomo e cane, con tratti bestiali dello yeti. Solitamente preferisce esprimersi a rutti, ma ogni tanto scrive su "Ti presento il cane" (di cui è il webmaster, quando e se ne ha voglia). La sua razza preferita è lo staffordshire bull terrier, perché è un cane babbeo che pensa solo a mangiare e a dormire. Esattamente come lui.