di CLAUDIO CAZZANIGA – Anno nuovo… vita vecchia. Modificando un po’ il vecchio adagio potremmo dire che l’anno che ha preso da pochissimo il via, e per il quale vi faccio i miei più sinceri auguri, è iniziato nella stessa maniera in cui si è chiuso quello vecchio…. allenandoci.
Ancora una volta la location è stata Marina di Pisa. Ancora una volta km e km di autostrada…. ma per un bell’allenamento in mare, ne è valsa la pena!

Maverick

Giovedì 2 e venerdì 3 gennaio, complice la chiusura delle scuole ed un paio di giorni di ferie dal lavoro, io e Tommaso abbiamo raggiunto la Toscana. Insieme a Marco Zaccagni e Marina Pitanti abbiamo lavorato, devo dire in maniera molto proficua, sugli esercizi dell’Europeo che si svolgerà in settembre in Olanda. Diciamolo subito, non era un allenamento ufficiale del Team Italia, ma è stata un’occasione per lavorare in mare e con la scusa di raccontarvela ne approfitto per tenere sempre una piccola luce accesa sulla disciplina.

Allenamento di lavoro in acqua a Marina di Pisa

Sabato, una bella giornata di sole. Spiaggia deserta, temperatura non caldissima, acqua che è andata scaldandosi piano piano.
Io, Marco e Marina ci siamo alternati insieme al mio Tommy in acqua nel fare i figuranti.
Tommy era alla sua vera prima esperienza da figurante. Deve mangiarne di polenta, ma come si dice, chi ben incomincia…

Tommaso Cazzaniga


Questa rotazione in acqua ha permesso ai cani di avere tre figuranti differenti per ogni esercizio.
Marco come al solito non ci ha fatto mancare nulla. Gommone, tavola, ciambelle, galleggianti… c’era tutto il materiale necessario. Abbiamo spinto per bene, senza esagerare ma assecondando le tempistiche di ogni cane.
Siamo riusciti a provare tutti gli esercizi con tutti i cani, mantenendo quella turnazione che la gara europea impone.
Direi che siamo andati tutti bene. La giornata è proseguita con il pranzo e l’arrivo in albergo. Serata a casa Zaccagni dove Marco e la moglie Sandra sono stati due padroni di casa eccezionali. Cena a base di pesce, chiacchiere, risate… siamo stati proprio bene!

Tommaso Cazzaniga, Marco Zaccagni e Marina Pitanti

La mattina successiva nella stessa formazione, io-Marco-Marina-Tommy ci siamo ritrovati sempre a Marina Di Pisa ma in un’altra spiaggia. Giornata decisamente più fredda e nuvolosa ed anche l’acqua ne ha risentito parecchio. La particolarità della mattinata è stata una enorme nave da lavoro ancorata ad un centinaio di metri da noi.
L’impatto scenico ed il rumore che faceva – posizionava grossi massi sulla costa per rafforzare gli argini – sono stati un disturbo insolito per i cani. Devo dire che alla lunga non ha dato alcun fastidio, anzi è stato divertente lavorare in una condizione del genere.
Abbiamo provato un po’ tutti gli esercizi. Marco con Doc, Marina con Trudy ed io con la Mave. Se per Marco si tratta solo di tenere il cane allenato per me e Marina il lavoro da fare è un pochino più articolato, avendo ancora degli esercizi da migliorare. Ma personalmente sono molto fiducioso. Il tempo c’è. Il Team si sta creando ed allargando.

Allenamento di lavoro in acqua a Marina di Pisa

Ribadisco il concetto che ho già avuto modo di sottolineare più volte da questo portale.
Gli esercizi in se’ non sono difficilissimi, ma tutti hanno delle insidie, delle particolarità è degli aspetti che non vanno sottovalutati e che se non considerati nella maniera corretta fanno si che l’esercizio non venga svolto nella maniera giusta. Bisogna studiare l’esercizio, ripeterlo in più modi ed adattarlo al modo di lavorare del cane.

Allenamento di lavoro in acqua a Marina di Pisa


Apporti singoli. Apporti che diventano riporti… bisogna lavorarli al meglio ed è per questo che ancora una volta invito chiunque, anche chi ha un cane giovane o non pronto in questo momento, a seguire la pagina Facebook European waterwork team Italia e nel limite del possibile a venire ad allenarsi con noi… abbiamo voglia di creare una squadra, un qualcosa che vada al di là della singola gara.
La giornata di allenamento si è conclusa con il pranzo in compagnia ed il ritorno in quel di Bergamo….. pronti per ripartire un’altra volta!